FANDOM


Salve.

Oggi voglio raccontarvi una storia che mostra a che livello può arrivare la brutalità umana.

È da poco online (più o meno un paio di mesi) un file caricato su hotfile.com

Il file in questione non è mai stato pubblicato in alcun forum o post esistente in rete.

È stato l’admin di hotfile a notare che c’era un'anomalia nei server e, non sapendo come né dove cercare per trovare la soluzione, è andato a visualizzare gli ultimi file caricati in rete.

Il file si chiama You.rar.

La data di caricamento risale ad un errore del server irrisolto: infatti risulta essere 01/01/2000, data impossibile perché hotfile è stato creato pochi anni dopo.

Voi vi chiederete cosa contiene il file. Ecco qui la storia di You.rar:

È un file rar assolutamente non anomalo, non presenta messaggi di errore nell’apertura né dettagli strani nel file in sé.

Al suo interno c’è un solo file: 0.jpg; un file, purtroppo, protetto da password. L’admin provò a decifrare la password servendosi di software per il recupero password. Non ci riuscì.

Il file rimase in rete senza che nessuno ne venisse a conoscenza.

Pochi mesi dopo, il file venne trovato da un hacker noto con il soprannome di mister α (mister alfa), il quale afferma, grazie ad una registrazione, di aver trovato il tanto amato file, di averlo decriptato e di aver visto il file jpg contenuto in esso.

La registrazione non fu mai riprodotta, né editata e né pubblicata in alcun modo. Io conoscevo mister α, di persona, quindi posso dirvi cosa successe quel giorno. Perché io sono l’unico in possesso della registrazione originale di mister α.

La registrazione comincia con un saluto ufficiale e con una presentazione al pubblico che, ovviamente, non sapeva della presenza di tale file in rete.

Il discorso dice esattamente così:

“Ok, salve a tutti appassionati di mistero, io sono mister α e oggi ho proprio una storia curiosa da raccontarvi. Ho trovato questo file tra le liste di upload di hotfile.com mentre ero alla ricerca di applicazioni interessanti, non so se mi spiego… Praticamente ho trovato questo file e mi è venuta voglia di scoprire cosa conteneva, tanto per divertirmi un po’. È stata un'impresa perché secondo il programma che uso, la password è di quattordici caratteri. (pausa di 10 secondi) ok… ora lo apro… (pausa di 6 secondi) oh santo cielo, per quale motivo proteggere un file del genere con una password? Ma che… (rumore di rottura vetro in lontananza) CHI È LA? (rumore di passi) CHI SEI? HO UN COLTELLO CON ME! (verso di distorsione seguito da un verso inumano)”

La registrazione termina così, anzi, per dirla tutta non termina affatto. Perché mister α non ha mai schiacciato il bottone di arresto registrazione. Non penso che se ne sia dimenticato, anche perché non appena i vicini hanno sentito i rumori delle finestre rotte e gli urli hanno chiamato la polizia. E quando sono arrivati hanno trovato il registratore in funzione, un'immagine di uno smile con la scritta “it is behind you :) ” e il corpo di mister α, decapitato e mutilato, con le braccia e le gambe orientate verso i 4 punti cardinali e una grande X incisa sul petto.

Io appena ho saputo di questa storia ho sottratto il registratore con la cassetta alla polizia e non ho parlato a nessuno di questa storia. Ma ora mi sono stancato. La gente deve sapere che l’uomo non è altro che una macchina di distruzione che vuole solo il male altrui. Detto questo vi lascio il file ORIGINALE da poter scaricare e provare a decifrare. Ammesso che il file sia opera umana...

Un saluto a tutti voi.


Download you.rar

hotfile.com/dl/188100011/856a043/You.rar.html

610-creepy-hacker








Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Narrazioni

You04:51

You.rar - Creepypasta

Narrazione di giulyagatta97

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.