FANDOM


È da poco che hanno aperto un Freak Show qui in città. Non ne avevo mai visto uno e morivo di curiosità, quindi decisi di acquistare un biglietto. Ieri sera si è tenuto lo spettacolo, era un come un film horror dal vivo, le loro malformazioni erano così terribili da farmi pensare che i Freak non fossero anch'essi figli di Dio, e i loro allegri giochi non rendevano lo scenario meno macabro. Mi chiedo che vita possano condurre queste povere bestie, e vorrei ammirarli da un po' più vicino, parlargli per vedere se essi siano effettivamente umani come noi, se anch'essi hanno dei sentimenti... Cristo, che stupida che sono, certo che ce li hanno, perchè questi cattivi pregiudizi?

Una frase mi è rimasta impressa, scritta in rosso su uno striscione all'interno di quel circo degli orrori: "Wir sind alle Freaks" recitava. Ah, mi chiamo Lola Grant, ho 19 anni e vivo a Jupiter.

L'altro giorno sono tornata al Freak Show e ho parlato con la proprietaria, è una donna sulla sessantina ma sembra essersi presa ben cura di sè stessa negli anni. Le ho fatto delle domande sui suoi... mostri... e sembrava offesa da quell'aggettivo, dicendomi che essi possiedono un cuore palpitante come tutti noi. Sembrava volergli davvero parecchio bene, nonostante le apparenze. L'apprezzo. Mi scusai e le dissi che non avevo intenzione di offenderla, le dissi inoltre che in fondo, anche quello dei Freak potrebbe essere un bel mondo, dopo di ciò mi sorrise maliziosamente e mi invitò a tornare da lei. Chiuse la conversazione con la stessa frase tedesca che lessi sullo striscione.

Mi dirigo da Jessica, la proprietaria del Freak Show, vengo accolta nel suo tendone. C'è puzzo di alcool e sigarette, ma cavoli se è lussuoso. È strambo che un tendone sporco e mal andato sia meraviglioso all'interno. "Tu sai d'essere bella, vero? Così bella da poter essere paragonata ad una bambola" mi dice versando dello strano liquore in un calice d'ottone, suppongo. Le sorrido timidamente, Jessica mi pone il calice, lo prendo con le mani tremanti. "I tuoi occhioni verdi e grandi come quelli di un cerbiatto, le labbra carnose e quel naso aquilino, una combinazione eccezionale che il bel mondo dei Freak deve conoscere" continuò. Beveva anche lei, il malto del liquore le rimase sulle labbra. Detesto i complimenti, in genere, ma non riesco a fare a meno di arrossire, è impossibile resistere al carisma di questa donna. Inizio a sentirmi male, la testa mi gira e il mio respiro si fa pesante. La vista mi si abbaglia ma riesco a vedere ancora il sorriso dannato di Jessica.

Sono appena sveglia, mi trovo in un tendone indecente, sdraiata su un letto mentre una parte dei MOSTRI che vidi la sera allo spettacolo sorridono dolcementre intorno a me, e i restanti freak sembrano annoiati/arrabbiati. Provo a parlare ma non ci riesco, la voce non esce dalla mia bocca, mi guardo e non ho più le mie gambe, le mie bellissime gambe... e nemmeno le mie braccia. Mio signore, che mi hanno fatto questi mostri? Perché hai lasciato che queste bestie vivessero su questa terra con noi? Ciò non può essere vero, è un incubo.

Mi sveglio, per fortuna era tutto fottuto incubo, ma lo prenderò come avvertimento di non tornare mai più in quel posto, avevo ragione, è maledetto!

È troppo buio in camera mia e sono così intontita dal sogno che non mi va nemmeno di allungare le braccia per accendere la luce. Un momento, che cazzo sta accadendo? Sono in una scatola? Non riesco ad urlare, non riesco a muovere le mie braccia e le mie gambe, è una parlisi del sonno? La scatola si sta aprendo, ora c'è una luce accecante, è Jessica! Mi sta prendendo in braccio, mi alza come un trofeo e posso vedere; "Wir sind alle Freak" scritto in rosso davanti ai miei occhi, mentre una folla di sadici mi guarda incantata. Non ho più le mie gambe, non ho più le mie braccia e ho perso la mia voce. "Lolita, la bambola umana" urla una donna (almeno credo lo sia...) alta circa due metri. Jessica si mi scosta i capelli, e all'orecchio mi sussurra "In fondo, pensavi che anche il mondo dei Freak potesse essere bello, no?"

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale