FANDOM


Non so come stia riuscendo a trasmettere questo messaggio. Dovrei essere morto. Ne sono certo.

È cominciato tutto quella sera. Quella maledetta sera.

Avevo appena finito di comporre una canzone e stavo aggiungendo gli effetti. è in quel momento che mi è venuta l’idea di usare un sample di una leggenda giapponese chiamata Tomino.

È una poesia giapponese. La leggenda dice che chiunque la legga si ammali gravemente oppure muoia. Nel video che ho scaricato era recitata da un computer.

Non ho mai avuto paura di queste cose, certo, mi affascinano parecchio, ma non ci ho mai creduto veramente. Questo sarebbe il momento di ricredermi.

L’ho caricata nel programma di musica, però non compariva. Era come se non avesse suono. Completamente muto.

Ho provato a rinominare il file, ma non cambiava nulla.

Pensavo ad un bug, capita, avrei provato a ricaricarlo più tardi.

Quasi me ne dimenticai e mentre smanettavo con gli effetti, noto su uno spettometro che c’è un rumore altissimo, ma inaudibile, sul 20° hertz, una frequenza inaudibile dall’orecchio umano. Ero davvero stupito, pensavo che bisognasse avere apparecchiature particolari per produrre quei suoni. Invece no, ed era pazzesco.

Ho provato ad isolare solo quel suono, ma non riuscivo ancora a sentire nulla, sebbene la barra dei decibel puntasse sempre in alto, senza mai scendere. Era come se ci fosse stato un continuo rumore inaudibile su quella frequenza.

Ho messo comunque l’audio inaudibile sulla canzone e dopo aver trasportato la frequenza ho cominciato a sentire qualcosa.

Sembrava una cantilena recitata in una lingua strana. Non ci ho messo molto a capire che si trattava del file che avevo caricato prima. La poesia maledetta. Recitata al contrario.

Ho provato ad alzare i decibel perché si sentiva molto piano, come se fosse un sussurro e quando ho cercato di alzare i decibel le cuffie hanno cominciato a gracchiare fortissimo, sembrava un urlo. Li ho riabbassati velocemente.

Ho pensato che chiunque avesse organizzato quello scherzo, era uno smanettatore davvero bravo.

In quel momento ho cominciato a sentirmi strano, non saprei spiegarlo a parole. Era come se avessi freddo, ma non avevo i brividi, era come un freddo interno, come se l’interno del mio corpo fosse congelato. Quella cantilena continuava a rimanermi in testa. Quel sussurro mi stava accompagnando all’inferno.

“La sorella maggiore vomita sangue, la sorella minore sputa fuoco

La dolce Tomino sputa gioielli preziosi

Tomino morì sola e cadde all’inferno

L’inferno, il buio, senza fiori.

È la sorella maggiore di Tomino che la frusta?

Il numero di segni rossi è preoccupante.

Frustata, picchiata, pestata.

Il sentiero per l’inferno eterno è uno solo.

Mendicare per la guida nelle tenebre dell’inferno,

dalla pecora d’oro all’usignolo.

Quanto è rimasto nella borsa di cuoio,

prepararsi per il viaggio senza fine all’inferno.

Arriva la primavera e nei boschi e nelle valli,

sette giri nella valle oscura dell’inferno.

Nella gabbia è un usignolo, nel carrello una pecora.

Negli occhi della dolce Tomino ci sono lacrime.

Piangi, usignolo, per i boschi e per la pioggia,

intonando il tuo amore per tua sorella.

L’eco delle tue lacrime urla attraverso l’inferno

E i fiori rosso sangue fioriscono.

Attraverso le sette montagne e le valli dell’inferno,

la dolce Tomino viaggia sola.

Per darvi il benvenuto all’inferno

Le punte luccicanti della montagna agugliata

Forano la carne e le ossa,

come un segno della dolce Tomino.”

L’ultima cosa che ricordo… è un rivolo di sangue scuro che usciva dalla mia

TOMINO

bocca.








Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale