FANDOM


A lui piace la musica. In particolare, è appassionato di piano.


Era una tarda sera, intorno alle due di mattina. Ero rimasto alzato fino a tardi navigando in internet e ascoltando la musica. Era una notte normale; stavo cominciando ad annoiarmi quando mi imbattei in un interessante video di Youtube chiamato "La canzone più facile da suonare al piano! Imparala STASERA!" Non sono un gran suonatore di piano, ma ho cercato di apprendere, specialmente da quando ho ereditato il vecchio pianoforte verticale di mia nonna. Fu costruito nel 1928, ma è ancora in buone condizioni. Decisi di guardare il video solo per vedere quanto era facile imparare la canzone. Nel video, ci fu un colpo di chiavi attorno al tasto C centrale e delle vecchie mani bianche suonavano le note. La canzone era estremamente semplice, ma c'era qualcosa di strano. Di inquietante. Ma mi piaceva. Memorizzai gli accordi e le note, mi alzai dal computer e lasciai la stanza. Il corridoio era buio, nero come la pece, graziato dalla scarsa luce della lampadina collegata ad una presa nella sala. Gettava una debole luce gialla sui muri, tremolando come una candela. Camminai lentamente lungo il corridoio, tastando il muro per trovare l'interruttore della luce. Sapevo che era lì, da qualche parte. Click. Trovata. Il corridoio si riempì di luce, ma non fu confortante.


Mi sembrò, per un momento, di aver visto qualcosa. Qualcosa di piccolo. E bianco, per giunta. Non era uno spettro o un fantasma, e nemmeno una persona, ma era piccolo e probabilmente la mente mi stava giocando brutti scherzi con la luce. Mi feci strada verso il piano nel soggiorno. Anch'esso, era nero pece. I nostri soffitti alti non si vedevano mai nel buio. Era un'innaturale oscurità. Di quel tipo che riesci a sentire.

Mi girai verso la piccola lampada che sedeva sul piano, aprii la tastiera, e suonai poche scale per esercitarmi. Mentre suonavo, colpii il pedale col piede per aggiungere un rumore echeggiante che sembrava quasi un costante respirare ed espirare, uno schema di inspirazione ed espirazione. Mi fermai ed ascoltai. Silenzio. Un misterioso silenzio. Cominciai a suonare la canzone che appresi su internet. Le chiavi scorrevano tutte bene. Stavo ricordando la canzone piuttosto facilmente. Era abbastanza semplice. In effetti qualcuno, probabilmente, poteva casualmente suonare questa canzone senza realizzare che era effettivamente lo era. Quando finii di suonare la canzone, mi appoggiai allo schienale, soddisfatto. Poi, sentii la canzone provenire dal corridoio. Com'era possibile che accadesse? Mi alzai e camminai rapidamente lungo la stanza, verso la mia stanza dove mi sembrava che la musica stesse venendo. Vidi il mio computer riprodurre di nuovo il video di Youtube. Probabilmente era ripartito da solo. Poi, la musica cominciò a suonare di nuovo. Questa volta, dal pianoforte. Nel soggiorno.


Mi pietrificai. Non riuscivo a muovermi. Lentamente, mi feci strada lungo l'oscuro corridoio verso il nostro ampio soggiorno, il tutto mentre il pianoforte continuava a produrre quella nuova, agghiacciante melodia. Mi avvicinai in un angolo dove sapevo di riuscire a vedere il piano. Smaltii la mia paura e mi girai per vedere. Immediatamente, la musica si fermò e non c'era nulla che vidi subito.

Quando osservai da vicino, vidi qualcosa di bianco, una piccola, quasi infantile altezza vivente. In piedi in un angolo oscuro sorridendomi. Mi sussurrò in un infernale, calmo tono.


"Suonala ancora".

Tumblr mg382ihtP41r8u0fjo1 500






Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale