FANDOM


Eccoli, li sento arrivare, accompagnati da rumori, versi agghiaccianti e lame affilate.

Attendiamo invano la morte, non possiamo vederli, né toccarli e né fuggire ma solo ascoltare quelle strazianti urla di dolore nei nostri compagni trafitti e squartati come carne da macello con crudeltà disumana da quelle grandi lame di freddo metallo.

Sento quel fracasso farsi ancora più forte e la terra sta iniziando a tremare, sento che sono vicini a me, hanno scelto me come prossima vittima, posso sentire la loro fredda saliva rossa scivolarmi sul corpo, come per marchiarmi per un qualche loro macabro rituale.

Inizio a sentire i loro freddi artigli metallici penetrarmi fino alle ossa, strofinando con forza e a gran velocità, procurandomi un taglio netto che mi fa perdere la stabilità e con due colpi di grazia finali ecco che mi sbattono per terra. Ormai privo di gambe e organi mi preparo ad essere ulteriormente macinato, per finire magari in un loro libro o in qualche mobile ricoperto di polvere.

Senza pietà, questi esseri non meritano pietà, prima o poi toccherà anche a loro e noi avremo la nostra vendetta quando saranno solo misera cenere tra le nostre radici.



Radici








Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale