Fandom

Creepypasta Italia

SCP 101 - 200

2 605pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti11 Condividi

SCP - 101 Modifica

Elemento #: SCP-101

SCP-101.gif

SCP - 101 come si presentava durante il ritrovamento iniziale

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-101 è attualmente conservato nel sotto-seminterrato 0-2 del Sito 19, all'interno di un archivio di documenti a protezione ignifuga in una stanza di cemento armato di dimensioni strutturali standard. La suddetta stanza è stata fornita di una doppia porta con camera di compensazione ed, internamente, è arredata con le adeguate attrezzature di sicurezza, anche per emergenze biologiche.

Solo al personale di Livello 3 è permesso accedere alla stanza di detenzione di SCP-101; il personale di Livello 2 od inferiore è autorizzato ad interagire con SCP-101 solo con il permesso del personale di Livello 3 o superiore. La camera di compensazione è settata su un ciclo standard di dieci (10) minuti, durante il quale vengono effettuate scansioni, monitorate per rilevare rischi biologici o ambientali. SCP-101 è soggetto agli ordini generali quanto viene utilizzato tra le 06:00 e le 20:00. Al di fuori della camera di compensazione della stanza di detenzione di SCP-101, sono poste due (2) guardie di livello 2, per tutto il tempo, con turni a rotazione.

Descrizione: SCP-101 si presenta come una borsa o una sacca dalle dimensioni reversibili; si stima un'apertura che varia dai quindici (15) ai settanta (70) centimetri di diametro. La profondità del contenitore varia in maniera non proporzionale rispetto al diametro dell'apertura.

La caratteristica principale di SCP-101 è una bocca semi-umanoide nell'apertura della borsa, con una profondità media di trentuno (31) centimetri, con un errore relativo non più alto di due variazioni di dimensioni indipendenti dalla grandezza esterna, apparente della borsa. La bocca comprende trentadue (32) denti di una tonalità di colore biancastro, tutti di forma e dimensioni uguali ad esclusione degli incisivi che presentano circa dieci (10) centimetri di lunghezza. E' stato osservato, sebbene non sia stato misurato con precisione, che all'interno della bocca c'è una lingua di lunghezza stimata, in modo indeterminato, che varia dai cinquanta (50) centimetri ai tre metri e mezzo (3,5).

La bocca appare umida e spugnosa, ad ogni modo tutti i tentativi di rimozione di eventuali fluidi si sono rivelati inefficaci con conseguenti danni agli strumenti ed al personale. Si ritiene attualmente che SCP-101 sia parte di un'entità più grande di origine extra-dimensionale. SCP-101 è immobile; tuttavia, i movimenti interni del contenitore possono provocare il verificarsi di movimenti esterni al contenitore, ossia al rivestimento di SCP-101.

Appare evidente che, a causa della natura improbabile delle dimensioni del contenitore e dell'oggetto stesso, è da ritenersi un elemento di interazione (se non addirittura di origine) extra-dimensionale.

SCP-101 ha dimostrato di possedere abilità polimorfe ed un basso livello di coscienza. La foto in archivio raffigura l'elemento così come è stato scoperto nel 1979, in un'area remota delle Cascade Mountains nel Pacific Northwest degli Stati Uniti. Insieme ad SCP-101 sono stati ritrovati anche i resti di un essere umano vestito con un abito nero impermeabile seduto su un paracadute, anch'esso impermeabile, privo del braccio destro fino alla giuntura della spalla, la quale sembrava riportare i segni di un morso se si osservava con attenzione l'osso rimanente. Si presume che sia stato inflitto da SCP-101. I tentativi di confermare l'identità di questa persona deceduta hanno portato i ricercatori alla conclusione che si trattasse di D.B. Cooper, i cui resti sono stati probabilmente rimossi al fine di occultare l'esistenza di SCP-101.

SCP-101 da allora ha cambiato aspetto e forma, a quanto pare, al fine di attrarre un soggetto affinché raggiungesse il contenitore. Questi aspetti hanno incluso portafogli, pacchi postali, contenitori Krispy Kreme e sacchetti di caramelle, e tutti hanno un aspetto esterno che è indistinguibile rispetto a quello dei reali contenitori. Secondo Il Dr. █████████ , SCP-101 è semi-senziente quando tenta di attirare a sé i soggetti.

Come raccomandato da [DATI CANCELLATI], SCP-101 è attualmente in uso come mezzo di smaltimento dei rifiuti per il Sito 19. SCP-101 non ha mostrato reazioni avverse nell'accettare corpi estranei dentro di sé, compresi: prodotti di carta, acque reflue, fondi di caffè, metalli, polimeri, oli ed altri prodotti che non sono consumabili da nessuna entità biologica nota.

Addendum 1: Finora, SCP-101 non ha mostrato alcun comportamento anomalo rispetto a quelli standard osservati, né ha emesso sostanze, siano esse aliene, extra-dimensioanli o anormali. Ad ogni modo, il Dr. █████████ è preoccupato circa il fatto che SCP-101 potrebbe produrre un qualche tipo di emissione in futuro.

Addendum 2: Un ulteriore esame, sotto la direzione del Dr. █████, ha stabilito che SCP-101 è ideale per lo smaltimento di rifiuti pericolosi e di sottoprodotti di altri progetti SCP. Il Dr. █████████ si è espresso contrario in relazione a quest'impiego, tuttavia, O5-█ ha accordato l'autorizzazione per la continuazione del progetto.

SCP - 102 Modifica

Elemento #: SCP-102

102-0.png

SCP-102-1 e SCP-102-2, stato di occupazione sconosciuto.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-102 è attualmente in possesso di Marshall, Carter e Dark Ltd. Poiché "la proprietà" sembra essere un accordo basato su un atto legale indipendente dall'espropriazione per pubblica utilità, SCP-102 non può essere trasferito sotto il controllo della Fondazione in un futuro prossimo.

Descrizione: SCP-102 è una coppia di abitazioni estive autonome situate a ██ █████ ████, ██████████, attualmente appartenenti a Marshall, Carter e Dark Ltd. attraverso una società fittizia chiamata Ghieser Housing Associates, e affittata ai membri di MC&D come "abitazione estiva per coloro che hanno gusti esigenti nelle avventure eclettiche della vita privilegiata". Queste due condividono caratteristiche simili, sebbene [DATI CANCELLATI].

SCP-102-1 è la casa sulla sinistra, al numero civico █.

Quando una persona, il cui nome non appare nel contratto di locazione di SCP-102-1, entra nella casa, il suo interno appare come quello di una casa vuota e fatiscente, con il corpo in posizione prona del locatario corrente appena sull'uscio, se la casa è affittata. I test forensi sui materiali recuperati all'interno della casa dimostrano che è stata abbandonata verso la seconda metà degli anni Settanta. Tutte le fotografie scattate dentro SCP-102-1 lo confermano, indipendentemente dallo stato di residenza del fotografo. Tuttavia, quando il locatario entra dalla porta d'ingresso, si trovano tutti in una villetta normale e ben tenuta, decorata a tema marinaresco. Spesso, riferiscono di avere una sensazione di vertigine entrando, che svanisce nel giro di pochi secondi.

Quando l'affittuario di SCP-102-1 esce dall'edificio, le villette diventano ciò che è a tutti gli effetti una manifestazione spirituale incorporea, capace di rendersi invisibili intenzionalmente e di muovere gli oggetti solidi senza alcun impedimento. Le persone entrano e rimangono vittime di questo stato ogni volta che lasciano la casa, per tutta la durata del contratto. Concluso il contratto, o in qualsiasi momento essi ne rompano i termini, cadono in una breve fase inconscia e si risvegliano sul pavimento dell'ingresso anteriore di SCP-102-1, che appare loro come a qualsiasi altra persona non proprietaria. Non è stato osservato alcun spostamento prematuro dei corpi dalla casa.

SCP-102-2 è la casa sulla destra, al civico █.

A prima vista, l'effetto di SCP-102-2 è identico a quello di SCP-102-1. Tuttavia, [DATI CANCELLATI] un degrado avanzato, seguito da [DATI CANCELLATI]. I locatari di SCP-102-2 che non escono prontamente dall'edificio al cessare del loro contratto devono essere dichiarati "dispersi, presumibilmente morti" trenta giorni dopo la fine del loro contratto di locazione. Agli affittuari che escono dall'edificio devono essere somministrati attivatori a base di steroidi per contrastare gli [DATI CANCELLATI]rati costantemente per controllare segni di alterazioni psicologiche.

Addendum: Tutte le informazioni in questo articolo non sono verificate, sebbene i dettagli siano coerenti con molte fonti. Il contenuto di questa relazione è stato preso da interviste con il personale di Classe D numero 1070869 (condanna a morte: stupro, omicidio), 1033654 (ergastolo: violenza sessuale aggravata su un minore), e 3370633 (condanna a morte: [REDATTO]) i quali furono frequenti inquilini di SCP-102-1 prima dell'incarcerazione. Si teorizza che D-1033654 abbia fatto uso dell'effetto di SCP-102-1 per commettere [DATI CANCELLATI]. Vedi Interviste 102-1/2/3 per la trascrizione completa.

SCP - 103 Modifica

Elemento #: SCP-103

SCP-103.jpg

[DATI RIMOSSI]

Classe dell'Oggetto: Safe Euclid

Stato: Contenuto Nuovamente

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-103 non richiede nessuna procedura rigida di contenimento. Se SCP-103 comincia a mostrare dei comportamenti bizzarri e angosciosi, deve essere trasferito in una stanza 5x5 metri in attesa di esami medici.

EDIT - vedi Addendum 103-A e 103-B: SCP-103 deve rimanere in uno stato di coma farmacologico in modo da garantirne l'obbedienza. Deve essere tenuto in vita, seppur [DATI CANCELLATI] certezza che le ferite da incisione non possano guarire, tenendo sempre esposta la cavità dello stomaco. Un Kit Medico di Classe 4 della Fondazione deve essere utilizzato da tutto il personale che interagisce con SCP-103.

Tutto [REDATTO] da SCP-103 deve essere incenerito. Nessun membro del personale deve venire a contatto con qualsiasi sostanza o oggetto rimosso da SCP-103, senza protezioni.

Descrizione: SCP-103 si presenta come un maschio umano di circa 45 anni, misura 190 cm di altezza e 100 kg di peso. È nato nel 19██, il ██ ████. SCP-103 non ha parenti in vita conosciuti, al momento.

Il soggetto si è recato in un piccolo ospedale locale a metà aprile, alle 9.30 del mattino circa, spiegando al personale medico che non aveva mangiato per settimane, perché non sentiva più i morsi della fame. Dopo gli esami iniziali, SCP-103 sembrava essere perfettamente sano, nonostante i suoi sintomi. SCP-103 ha continuato a spiegare al personale che non sentiva il bisogno di mangiare.

Dalle analisi effettuate su SCP-103, sembra che qualsiasi materiale solido o liquido che entri in contatto con l'interno del suo stomaco scompaia improvvisamente. Nonostante questo, SCP-103 sembra essere perfettamente sano. A questo punto, non si sa come SCP-103 tragga le sostanze nutritive di cui un umano avrebbe bisogno per sopravvivere o dove finisca il cibo fornitogli dopo il consumo. SCP-103 non espelle rifiuti. Il soggetto ha riportato di sentirsi assetato [come accadrebbe ad un normale essere umano]; per questo, ogni mattina alle 6.30 devono essere consegnate nella sua stanza 12 bottiglie di acqua fresca di sorgente. SCP-103 non ha mostrato alcun segno di ostilità verso il nostro personale, ed a volte si impegna in conversazioni e giochi da tavolo forniti dal personale.

EDIT: Vedi Addendum 103-B.

Addendum 103-A: Tutti i test svolti fino ad ora si sono rivelati inconcludenti. È improbabile che ulteriori test ci diranno qualcosa di nuovo. Ricerca terminata. Soggetto rilasciato, ma da tenere sotto controllo e da controllare mensilmente tramite esami medici. SCP-103 è stato dotato di un mezzo per contattare il personale della Fondazione in caso di un cambiamento di condizione. I registri di ricerca devono essere archiviati.

Addendum 103-B: Il ██/█/████ ha contattato una struttura medica della Fondazione. SCP-103 è stato osservato vomitare copiose quantità di sangue, superiori a ██ litri. Questo sangue non corrisponde al gruppo sanguigno di SCP-103, né ha [DATI CANCELLATI]. Abbiamo tentato una lavanda gastrica, ma è fallita a causa della quantità di sangue prodotta. In █ ore il flusso di sangue si è fermato. Poco dopo, lo staff medico della Fondazione ha avviato un intervento chirurgico esplorativo.

All'apertura della cavità dello stomaco di SCP-103, il dottor Yun ha osservato “diverse sporgenze lungo il rivestimento esterno dello stomaco, come un volto umano approssimato”. Quando il dottor Yun ha provato una biopsia, tali sporgenze “…si sono ritirate improvvisamente, lasciando intendere che fossero l'impronta di un corpo estraneo all'interno dello stomaco”.

(Al dottor Yun è stato incaricato di continuare la procedura esplorativa, compiuta in modo ammirabile. Tuttavia, la sua riluttanza a procedere è evidente nelle registrazioni e sarà portata come prova durante l'udienza del Supervisore della Corte Marziale ██████.)

Quando è stato aperto lo stomaco, [DATI CANCELLATI] simili a Cestodi [DATI CANCELLATI] morti, tra cui il dottor Yun e gli Assistenti alla Ricerca Sims e Renfield. La negligenza del Supervisore Medico ███████ è in fase di revisione.

SCP-103 è stato riclassificato come Euclid e messo di nuovo in contenimento con i protocolli aggiornati.

SCP - 104 Modifica

Elemento #: SCP-104

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-104 è correntemente contenuto in una scatola metallica protetta da una pulsantiera elettronica. L’accesso è ristretto al personale di Classe 3 o superiore. Non è permesso che SCP-104 entri in contatto con qualunque tipo di tessuto vivente. Ogni interazione con SCP-104 va effettuata tramite un braccio meccanico, o tramite una tuta HAZMAT completa, munita di guanti. Chiunque sia trovato “marchiato” da SCP-104 deve essere immediatamente mandato ad essere “smarchiato”. Se questa procedura non viene eseguita entro 24 ore dall’esposizione l'individuo sarà Terminato.

Descrizione: SCP-104 è una sfera con un diametro di 35.5 cm (14 in) ed un peso di 2.3 kg (5 lbs). L’esterno è composto da vetro molto levigato che costituisce il primo strato della sfera, spesso 6 mm (0.2 in). Sotto questo strato c’è un insieme estremamente intricato di linee bianche e nere. Il nucleo interno è una palla di legno delicatamente incisa, con una superficie estremamente complessa che sembra formare una specie di test di Rorschach, in quanto tutti coloro che la vedono sembrano darne una diversa interpretazione.

Ogni qualvolta un essere umano tocca SCP-104, quando l'individuo è nello stato “smarchiato”, esso “marchierà” il soggetto. Se il soggetto marchiato si allontana più di 9 m (30 ft) da SCP-104 e vi resta per più di 5 minuti, SCP-104 apparirà entro 2 m (7 ft) dal soggetto marchiato. Questo spostamento sembra essere istantaneo, in quanto l’oggetto scompare e riappare in meno di un nanosecondo, senza tener conto della distanza o degli oggetti frapposti fra sé e l’obiettivo. Ogni ora in cui il soggetto rimane nel raggio di 9m (30 ft) da SCP-104, questi si sposterà di un piede più vicino al soggetto, fino a toccarlo. Una volta che SCP-104 tocca il soggetto, non cerca di avvicinarsi ulteriormente. SCP-104 non mostra questo comportamento nei confronti di soggetti non marchiati ed è in grado di marchiare un solo soggetto alla volta. Vestiario pesante o metallo sembrano bloccare il marchio, nella maggior parte dei casi.

SCP-104 sembra inoltre essere indistruttibile, dato che si presenta sempre integro e non danneggiato dopo essere riapparso. Anche dopo essere stato frantumato ed incenerito, SCP-104 riapparirà integro e non danneggiato se il soggetto marchiato rimane fuori dal suo raggio minimo d’azione per più di cinque minuti. SCP-104 causa paranoia e rabbia nella maggior parte dei soggetti, ma questo non è un effetto della sfera in sé, in quanto alcuni sono completamente insensibili riguardo la costante presenza di SCP-104, se non qualche volta vagamente irritati. SCP-104 può essere “smarchiato” solo se il soggetto ad esso legato muore o entra in uno stato di pre-morte. SCP-104 tornerà allora al suo stato base, finché non sarà nuovamente toccato. Dei guanti spessi più di 13 mm (0.5 in) sembrano impedire la marchiatura del soggetto.

SCP-104 è stato rinvenuto in un mercatino delle pulci, appartenente ad un uomo che lo trasportava in una sacca da bowling. L’uomo non si è mai identificato ed ha venduto il manufatto all’Agente ██████ per un nichelino, per poi ringraziarlo calorosamente e scappare a gambe levate.

Nota 104-1108-r: È stato teorizzato che SCP-104 sia una sorta di sonda o registratore dimensionale. Questo non sembra essere del tutto possibile, in quanto si crede che il manufatto sia composto da materiali terrestri, e non sembra presentare attributi che gli permettano di osservare o registrare alcunché. In ogni caso, questa teoria è attualmente sotto analisi insieme ad altre possibili spiegazioni per il suo bizzarro comportamento. - Dr. █████

SCP - 105 Modifica

Elemento #: SCP-105

2-0.jpg

SCP-105-B

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Ad SCP-105 è stato impiantato un dispositivo di tracciamento e risiede attualmente nel Sito 17. Ad SCP-105 è concesso il Livello 3 (Ristretto) di Socializzazione con i membri del personale autorizzati. Questo privilegio è stato concesso in base al continuo atteggiamento di cooperazione assunto da SCP-105 col personale della Fondazione.

La fotocamera personale di SCP-105 (denominata SCP-105-B) deve essere contenuta in una cassetta di sicurezza presso il Deposito degli Oggetti ad Alto Rischio nel Sito-19. Una serie di difese standard (esplosive, chimiche, biologiche e memetiche) devono essere attive in ogni momento, in accordo con la procedura standard.

In nessun caso SCP-105-B o qualsiasi fotocamera devono entrare in contatto con SCP-105 senza l'approvazione del capo della ricerca corrente.

Descrizione: SCP-105 (ufficialmente nota come Iris Thompson) è una femmina caucasica. Le registrazioni indicano che SCP-105 è nata nel ████. Al momento dell'acquisizione aveva perciò ██ anni. Il soggetto ha i capelli biondi e gli occhi azzurri e, al momento della scrittura di questo protocollo, è alta 1,54 e pesa 50 Kg. Il soggetto sembra non avere alcuna caratteristica fuori dal comune e sembra possedere tutte le esigenze di base di un normale essere umano, ma preferisce i cibi sani.

SCP-105-B è una Polaroid One Step 600, costruita nel 1982. SCP-105-B non ha nessuna carattestica fisica fuori dal comune, e sembra essere una normale fotocamera Polaroid che si comporta normalmente per qualsiasi soggetto, tranne che per SCP-105.

Quando SCP-105 tiene in mano una fotografia scattata con SCP-105-B, la suddetta foto si anima diventando una sorta di "finestra" che mostra il luogo fotografato in tempo reale. Inoltre, SCP-105 è in grado di "raggiungere" il luogo raffigurato attraverso la fotografia e di eseguire azioni minori su oggetti a portata di mano nella foto. Le persone presenti sul luogo della manipolazione riportano di vedere una mano femminile separata dal proprio corpo (poi identificata con la mano di SCP-105) apparire da un portale invisibile, per poi effetuare le azioni indicate dal personale della Fondazione. SCP-105-B e le foto scattate con essa non hanno alcuna proprietà anomala se usate da altre persone.

SCP-105 ha dimostrato di avere la capacità di manipolare gli oggetti anche da foto scattate con altre fotocamere, anche se con maggiore difficoltà. Sembra infatti che un controllo completo e preciso degli oggetti sia possibile solo con le foto scattate con SCP-105-B. SCP-105 è stata in grado di migliorare le proprie abilità solo utilizzando foto scattate con SCP-105-B.

Addendum 1 - Circostanze del Ritrovamento: SCP-105 è stato notato dalla Fondazione subito dopo l'omicidio del suo fidanzato. SCP-105 sosteneva di essere al telefono con il suo ragazzo al momento dell'omicidio, mentre le stava chiedendo aiuto; sfortunatamente, le registrazioni telefoniche non corrispondevano alla sua storia, rendendola quindi sospettata di omicidio.

SCP-105 ha poi informato il suo avvocato di aver in realtà "visto" avvenire l'omicidio attraverso una fotografia scattata con il suo fidanzato pochi giorni prima. L'avvocato in questione ha ignorato la storia ed ha suggerito ad SCP-105 di dichiararsi colpevole. Il soggetto ha rifiutato la proposta ed ha conseguentemente raccontato al giudice la sua versione dei fatti, offrendo la possibilità di dimostrare la propria abilità. Ciò ha portato l'Agente in borghese ██████ a contattare la Fondazione.

Il soggetto è stato immediatamente preso in custodia dalla Fondazione. Il personale della Fondazione ha poi confiscato SCP-105-B dalla casa di SCP-105 (sostituendolo con un modello identico), e le è stato restituito. Ai genitori di SCP-105 è stato raccontato che il soggetto è stato ucciso durante l'evasione di un altro paziente mentre erano entrambi in custodia presso la struttura di assistenza psichiatrica █████████ ██████.

Addendum 2: Estratto dal Log Intervista 105-08-4426, datato ██/██/████.

<Inizio Log>Dr. █████: Per favore, forniscimi una breve presentazione personale, compresa data e luogo di nascita ed il tuo nome.

SCP-105: Okay… Mi chiamo Iris Thompson, sono nata a Phoenix, Arizona, il 12 Maggio del 1990.

Dr. █████: Bene. Prima domanda, quando sei venuta a conoscenza della tua abilità?

SCP-105: Non ne sono certa, ma penso attorno ai dieci o undici anni. Lo ricordo perché stavo guardando una foto del mare e notai che le onde si muovevano.

Dr. █████: Come ti hanno risposto i tuoi genitori quando hai parlato con loro?

SCP-105: Hanno solo detto che avevo una fervida immaginazione.

Dr. █████: Quando hai scoperto di essere in grado di manipolare gli oggetti attraverso una fotografia?

SCP-105: È successo per la prima volta quando avevo… undici, forse dodici anni. Io e la mia famiglia avevamo fatto un viaggio al Grand Canyon. Quando siamo tornati a casa, ho guardato l'album fotografico e per sbaglio ho strofinato la mano contro una foto, spostando una roccia e facendola cadere nel canyon; sono persino riuscita a sentire il rumore della pietra che rotolava per la discesa.

Dr. █████: Vai avanti.

SCP-105: Mi sono interessata alla fotografia dopo quell'episodio. La maggior parte delle volte non succedeva nulla di strano con le foto che scattavo, fino a quando i miei genitori mi comprarono una Polaroid One Step 600 — Li pregai di comprarmela fin da Natale. (SCP-105 sorride) Dopo aver comprato quella macchina, divenne più… facile interagire con le foto.

Dr. █████: La tua fotocamera è indicata come 105-B. È questa la macchina fotografica a cui ti riferisci?

SCP-105: Sì dottore.

Dr. █████: Con quante foto riesci a concentrarti in una sola volta?

SCP-105: Sono arrivata a dieci foto scattate con la mia macchina, ma sono certa di poter fare di meglio se necessario.

Dr. █████: Cosa mi puoi dire del tempo passato con la Fondazione?

(SCP-105 non risponde)

Dr. █████: Per favore, mi risponda. Non ci offendiamo per queste cose.

SCP-105: È una sorta di… Nuova prigione, nuovo direttore. Ma so che è meglio di ciò che poteva succedermi.

Dr. █████: Sei stata molto cooperativa durante la tua permanenza qui.

SCP-105: Sono una persona gentile. Mi piace fare gli esperimenti. Ho scoperto di saper fare cose che non avrei mai creduto possibili.

Dr. █████: Sai perchè ti sto facendo queste domande, Iris?

SCP-105: No, dottore.

Dr. █████: Stiamo allestendo un programma speciale. Se andrà avanti, avrai il permesso di lasciare occasionalmente il sito e muoverti nel mondo esterno. Tutto ciò che chiediamo sono alcuni favori. Sei interessata?

<Fine Log>

Addendum 3 - Rapporto del Servizio di SCP-105 con la Squadra Speciale Mobile Omega-7:

SCP-105 è stato il secondo SCP umanoide reclutato nella Squadra Speciale Mobile Omega-7 sotto l'Iniziativa Vaso di Pandora. A differenza del "Team Able" (associato con SCP-076-2), creato per eseguire operazioni di attacco e cattura, il "Team Iris" aveva come scopi primari la ricognizione e la raccolta di informazioni. Il "Team Iris" ha partecipato a venti missioni in cooperazione con la Commissione Bowe. Queste missioni si sono concluse con successo e senza incidenti.

Il primo incidente disciplinare riguardante SCP-105 include la modifica delle missioni del "Team Iris" dalla ricognizione all'azione vera e propria. SCP-105 si è opposta violentemente all'idea di usare le proprie abilità per uccidere, anche dopo che i membri della Commissione Bowe avevano ripetutamente assicurato la loro collaborazione (vedi Log Intervista 105-21-6543).

Durante questi eventi, SCP-105 ha iniziato ad agitarsi psicologicamente ed ha tentato di ingannare il personale della Fondazione, facendo credere di aver perso i suoi poteri. Il Dr. D███████ ha quindi scritto una nota in cui suggeriva la riclassificazione di SCP-105 da Safe a Neutralizzato, la somministrazione di Amnesici di classe C ed il suo successivo rilascio con monitoraggio regolare. La proposta è stata negata.

Venuto a conoscenza del rigetto della sua richiesta, il Dr. D███████ ha aiutato SCP-105 ad evadere il contenimento, con l'obiettivo di farla fuggire dal sito. Il tentativo si è poi rivelato infruttuoso ed SCP-105 è stato di conseguenza nuovamente contenuto (vedi Incidente X45-Sito-17).

Indagini successive hanno evidenziato che il Dr. D███████ ha intenzionalmente incoraggiato SCP-105 ad ingannare lo staff della Fondazione. SCP-105 ha quindi dimostrato nuovamente le sue capacità in cambio della concessione di moderati privilegi.

Con la fine dell'Iniziativa Vaso di Pandora, tutti i Team Squadra Speciale Mobile Omega-7 sono stati sciolti, ed SCP-105 è stata riportata al Sito-17. A causa del rischio per la sicurezza che essa rappresenta e della attuale mancanza di utilità, SCP-105 non è attualmente autorizzata ad accedere ad SCP-105-B.

Il Dr. D███████ è stato retrocesso dal Livello 3 al Livello 1 a causa del suo tentativo di consentire una violazione di contenimento e successivamente riassegnato allo studio di un elemento SCP non umanoide.

Ulteriori informazioni riguardanti la Squadra Speciale Mobile Omega-7 sono da considerarsi riservate per ordine dell' Amministrazione per la Sicurezza di Informazioni e Registrazioni.

Direttore ██████ ███, Amministrazione per la Sicurezza di Informazioni e Registrazioni

Addendum 4: Nuovo assegnamento alla SSM Alpha-9

Successivamente all'assalto al Sito-17, SCP-105 è stato ri-evalutato come potenziale forza contro attività anomale ostili. Dopo deliberazione, è stato deciso di ri-listarla in SSM Alpha-9.

SCP - 106Modifica

Oggetto: SCP-106

Classe: Keter

Procedure speciali di contenimento:


REVISIONE 11-8

In nessun momento è consentita alcuna interazione fisica con SCP-106. Tutte le interazioni fisiche devono essere approvate da almeno due terzi dei membri del Commando O5. Ognuna di queste interazioni deve essere intrapresa in siti di sicurezza massima AR-II, dopo una non necessaria evacuazione generale dello staff. Tutto lo staff (Ricerca, Sicurezza, Classe D, ecc.) deve rimanere ad almeno sessanta metri di distanza dalla cella di contenimento in ogni momento, eccetto nel caso di un fenomeno di violazione.

SCP 106 deve essere mantenuto in un contenitore sigillato, composto di acciaio rivestito di piombo. Il contenitore sarà sigillato all’interno di quaranta strati dello stesso materiale, e ogni strato sarà separato da almeno 36cm di spazio vuoto. I puntoni di sostegno tra gli strati devono essere distanziati in modo casuale. Il contenitore deve rimanere sospeso ad almeno 60cm da qualunque superficie di supporti elettromagnetici ELO-IID.

La seconda area di contenimento deve essere composta da sedici “cellule” sferiche, ognuna riempita con vari liquidi e un miscuglio casuale di superfici e supporti. Il secondo livello di contenimento deve anche essere riempito da sistemi di illuminazione, capaci di inondare l’intera struttura con un minimo di 80000 lumen istantaneamente senza bisogno di intervento umano diretto. Entrambe le aree di contenimento devono rimanere sotto sorveglianza 24 ore su 24.

Qualsiasi corrosione constatata su una delle superfici delle celle di contenimento, membri dello staff, o qualsiasi altro luogo a meno di duecento metri da SCP-106 deve essere riferita immediatamente alla Sicurezza del sito. Qualsiasi oggetto o membro del personale scomparso nell’area intorno a SCP-106 deve essere ritenuto disperso/ucciso in combattimento. In nessuna circostanza devono essere preparati tentativi di soccorso.

Nota: Continue ricerche e osservazioni hanno dimostrato che, quando si trova di fronte a combinazioni molto complesse o casuali di strutture, SCP-106 può divenire “confuso”, mostrando un notevole ritardo nell’entrare e nell’uscire da detta struttura. SCP-106 ha inoltre dimostrato una netta avversione per la luce diretta e improvvisa. Ciò non è stato provato da alcuna forma di danno fisico, ma da una rapida fuga nella “dimensione tascabile” generata sulle superfici solide.

Queste osservazioni, assieme a quelle della repulsione per il piombo e della confusione causata dai liquidi, hanno ridotto gli incidenti di emergenza generali del 43%. Le celle “primarie” sono state inoltre efficaci negli incidenti di recupero richiedenti il Protocollo di Richiamo ██ - ██ -█. L’osservazione è ancora in corso.

Scp106.jpg

SCP 106

Descrizione: SCP-106 sembra essere un umanoide anziano, con un aspetto generale di avanzata decomposizione. Questo aspetto può variare, ma la caratteristica “putrefazione” è stata osservata in tutte le forme. SCP-106 non è particolarmente agile, e alle volte rimarrà immobile per giorni, aspettando la preda. SCP-106 è inoltre capace di scalare qualsiasi superficie verticale e può rimanere sospeso a testa in giù per un lasso di tempo indefinito. Quando sta attaccando, SCP-106 tenterà di immobilizzare la preda danneggiando organi importanti, gruppi di muscoli o tendini, poi la trascinerà inerme nella sua dimensione tascabile. SCP-106 sembra prediligere prede umane di età compresa tra i 10 e i 25 anni.

SCP-106 causa un effetto di “corrosione” in tutta la materia solida che tocca, innescando un collasso fisico negli oggetti alcuni secondi dopo il contatto. È stato osservato arrugginimento, putrefazione e rottura degli oggetti, e la creazione di una sostanza nera simile al muco e analoga al materiale che riveste SCP-106. Questo effetto è particolarmente dannoso per i tessuti organici, ed è considerata come una “prima fase di digestione”. La corrosione continua per sei ore dopo il primo contatto, dopo le quali l’effetto sembra “estinguersi”.

SCP-106 è capace di attraversare la materia solida, lasciandosi dietro una grande chiazza del suo muco corrosivo. SCP-106 è in grado di “svanire” all’interno della materia solida, entrando in quella che si presume essere una sorta di “dimensione tascabile”. SCP-106 è poi in grado di uscire da questa dimensione da qualsiasi punto connesso al punto di entrata iniziale (esempio: “entrando” nella parete interna a una stanza, e “uscendo” dalla parete opposta. Entra in un muro, e esce dal soffitto). Non è noto se questo sia il punto di origine per SCP-106, o un semplice “covo” creato da SCP-106.

Un’osservazione limitata di questa “dimensione tascabile” ha mostrato che è costituita per la maggior parte da sale e stanze, con [DATI RIMOSSI] entrate. Questa attività può continuare per “giorni”, con alcuni soggetti rilasciati per il puro scopo di cacciarli, catturarli nuovamente, e [DATI RIMOSSI].


Addendum:

Note sul controllo di SCP:

A causa della natura eccessivamente difficile da contenere di SCP-106, l’ SCP deve essere controllato ogni tre mesi o successivamente a un caso di infrazione. Restrizioni fisiche sono impossibili, e il danno fisico diretto sembra non avere effetto su SCP-106. L’attuale SCP, come ██/██/████, medita sulle osservazioni di base e sull’immediata reazione. Con il precedente, più procedure proattive di contenimento speciale sono state revisionate a causa degli eventi di violazione ██, ███, ██, █, e ████.

Note sul comportamento:

SCP-106 sembra attraversare lunghi periodi di “quiescenza”, nei quali rimarrà perfettamente immobile fino a tre mesi. La causa di questo comportamento è sconosciuta; comunque, è stato dimostrato che questa sembra essere usata come tattica “riposante”. SCP-106 si sveglierà da questa situazione in maniera molto agitata, attaccherà e rapirà lo staff e causerà ingenti danni alla sua cella di contenimento e al sito una volta in libertà. Protocollo di Richiamo [DATI RIMOSSI].

SCP-106 sembra cacciare e attaccare istigato dal desiderio, non dalla fame. SCP-106 attacca e colleziona molte prede durante un evento di comportamento cacciatore, tenendone molti in “vita” nella dimensione tascabile per periodi estesi di tempo. SCP-106 non ha “limiti” quantificabili, e sembra collezionare un numero casuale di prede durante uno di questi eventi.

La dimensione interna in cui si rifugia SCP-106 sembra essere accessibile soltanto a SCP-106. Apparecchi per registrare e trasmettere hanno dimostrato di continuare a funzionare all’interno di questa dimensione, anche se le registrazioni e le trasmissioni sono veramente degradate. Sembra che SCP-106 “giochi” con la preda catturata, e sembra avere pieno controllo di tempo, spazio e percezione all’interno di questa dimensione. SCP-106 sembra [DATI RIMOSSI].

Protocollo di Richiamo ██ -███ -█:

Nei casi di violazione causati da SCP-106, un umano di età compresa fra i 10 e i 25 anni sarà preparato per il richiamo, mentre la cella di contenimento compromessa sarà sostituita e restaurata per un uso futuro. Quando la cella è pronta, il soggetto esca sarà ferito, preferibilmente rompendo un osso lungo, come il femore, o recidendo i tendini più importanti, come il tendine di Achille. Il soggetto esca sarà quindi posto nella cella predisposta, e i suoni emessi dal detto soggetto saranno trasmessi attraverso il sistema di chiamata pubblico del sito.

SCP-106 comincerà probabilmente a dirigersi verso il soggetto esca dai dieci ai quindici minuti dopo aver udito il soggetto. Se SCP-106 non dovesse rispondere al richiamo iniziale, a venti minuti dovranno essere amministrati traumi fisici addizionali al soggetto esca fino a quando SCP-106 non risponde. Potrebbero essere usati più soggetti esca in eventi di violazione maggiore.

SCP-106 entrerà solitamente in uno stato quiescente dopo aver finito con un soggetto esca. Inoltre, i soggetti potrebbero [DATI RIMOSSI].

SCP - 107 Modifica

Elemento #: SCP-107

Scp107.jpg

SCP - 107 nel suo stato inattivo .

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-107 non costituisce una minaccia immediata, a patto che non entri in contatto con qualche liquido. A virtù di questo, esso è conservato nel Sito 19 in una cella di contenimento circolare di cinque (5) metri, su un piedistallo di un (1) metro, all'interno di un contenitore di perspex trasparente. Le sperimentazioni con SCP-107 devono effettuarsi presso l'area di ricerca 06, un'area di 484 km2 (22x22 km) di terra desolata in █████████, dedicata a questo scopo. Chiunque tenti di attivare SCP-107 al di fuori di un esperimento approvato deve essere fermato con ogni forza necessaria.

L'accesso e la rimozione dell'elemento richiedono un autorizzazione di due (2) addetti del personale di livello 4, e l'approvazione di una procedura di sperimentazione completa da parte del suddetto personale. Semmai SCP-107 dovesse divenire attivo mentre si trova nel Sito 19, due membri del personale di Classe D devono rimuoverlo dal sito tramite uno dei camion di trasporto, presso la piattaforma di carico 02. Questa procedura deve essere seguita indipendentemente dalla sostanza che ha attivato SCP-107, data la natura imprevedibile dell'effetto di quest'elemento sulla materia vegetale. SCP-107 deve essere restituito solo dopo che la precipitazione sarà cessata completamente e quando qualsiasi crescita vegetale anormale sarà stata neutralizzata o contenuta per ulteriori studi.

Descrizione: SCP-107 assomiglia alla parte superiore di un guscio di tartaruga cavo. Il guscio è composto da un materiale biologico indurito di origine ignota. Nonostante il suo aspetto, non si sa ancora se questo materiale derivi da un guscio di una tartaruga marina standard (superfamiglia Chelonioidea). L'elemento è completamente inerte fino a quando l'interno del guscio non entra in contatto con un liquido; quando ciò accade, il suddetto liquido sembra essere assorbito molto rapidamente. Non si sa dove finisca il liquido, data la mancanza di pori visibili all'interno del guscio. Una volta attivo, il bordo rosso del guscio si illumina vagamente e la sostanza posizionata all'interno comincia a precipitare nell'atmosfera e a cadere come "pioggia" nell'area di almeno 0,5 m dall'oggetto, ma a non più di 10 km. Questo fenomeno può essere spostato: collocare SCP-107 altrove, equivale a spostare l'area dell'effetto insieme alla "zona di esclusione".

La durata e l'intensità sembrano essere proporzionali alla quantità di liquido inserito nel guscio. 10 ml di acqua hanno portato a poco meno di mezz'ora di pioggia leggera, mentre invece se riempito per i suoi tre quarti ha prodotto piogge torrenziali per due giorni. Le precipitazioni generate da SCP-107 hanno diversi effetti sulla materia vegetale, anche se questi effetti si notano solo sulle piante cresciute all'interno della zona d'effetto - innaffiare altre piante con questo liquido raccolto non provoca nessuna reazione anomala (vedi Log sperimentazione, Addendum 107-2).

Addendum 107-1: SCP-107 è stato scoperto da un archeologo, il Professor M███████ ████████████, nell'attuale Etiopia, sepolto accanto a quello che sembrava essere uno sciamano tribale. Le datazioni al carbonio effettuate sulle ossa dello sciamano l'hanno fatto risalire al 18.000 a.C. circa. SCP-107 si è dimostrato resistente a tutti i tentativi di ottenere un campione e quindi non può essere confermata nessuna sua data d'origine concreta. La Fondazione è stata coinvolta dopo aver intercettato segnalazioni su alcuni eventi meteorologici presso il luogo degli scavi, accompagnati da una crescita di piante inusuali.

Addendum 107-2: Quello che segue è un Log di tutti i test effettuati con SCP-107. Gli Agenti con idee sensate per i futuri protocolli dei test sono invitati a contattarmi. Sentitevi liberi di testare liquidi ragionevolmente sicuri con SCP-107 e di registrare le vostre scoperte qui (si prega di notare che sarete responsabili per qualunque cosa sarà causata dal test). Abbiamo bisogno di tutti i dati che possiamo ottenere circa questo SCP. Utilizzare SCP a base liquida durante i test può avere un valore di ricerca, ma alcuni di essi sono semplicemente troppo pericolosi da portare fuori, od almeno lo sono con le attuali Procedure di Contenimento. Sono stati proposti test che coinvolgono SCP-107 ed SCP-009, SCP-447 ed SCP-874, ma sono stati respinti con la motivazione che i risultati potrebbero essere potenzialmente pericolosi ed\od altamente instabili. - Dr. Quentin I███████

<Inizio Log>Input: 10 ml di acqua di rubinetto standard.

Risultato: pioggia leggera caduta sopra il sito del test per 27 minuti. I test sull'acqua hanno dimostrato che questa non possiede proprietà insolite. Per almeno due settimane dopo il test, è stata osservata crescere dell'erba presso il sito del test con una velocità maggiore e le piante risultanti erano di un colore verde più ricco rispetto a quelle non influenzate da questa pioggia. Procedure aggiuntive: Un campione della pioggia è stato raccolto ed utilizzato per innaffiare numerose altre piante all'esterno del sito del test. Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 55 ml di acqua di rubinetto standard. Risultato: piogge torrenziali sul sito del test per due giorni e l'effetto sull'erba è stato simile a quello del primo test. Le piante da frutto coltivate nel terreno del sito del test sono cresciute molto rapidamente ed hanno portato frutti molto più grandi rispetto alle piante controllate. L'effetto è diminuito considerevolmente dopo tre mesi.

Input: Blocco di legno di 4cm3. Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 20 cuscinetti a sfera in acciaio dal raggio di 2 millimetri. Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 10 ml di urina umana. Risultato: L'urina è piovuta sul sito del test per 27 minuti con intensità moderata. L'erba presso il sito del test ha cominciato a morire, le altre specie vegetali portate sul sito hanno cominciato a sviluppare delle trappole rachitiche passive per insetti a forma di brocca, incapaci di digerire le sostanze provenienti da questi. Input successivo: 20 ml di urina umana. Risultato: L'urina è piovuta sul sito del test per 3 ore e 42 minuti con un'intensità lievemente maggiore. Le piante (tranne l'erba) sono cresciute in dimensioni ed hanno sviluppato trappole a brocca capaci di digerire piccoli roditori.

Input: 10 ml di sangue umano, estratto da un soggetto del test di Classe D. Risultato: Una sostanza, che si è dopo dimostrata essere sangue umano con lo stesso corredo genetico del soggetto donatore, è caduta sul sito del test per 27 minuti. L'erba del sito del test è stata vista morire al contatto con il sangue ed ha cominciato a marcire in pochi minuti. Qualsiasi altra pianta nel terreno ha cominciato a mutare ed a sviluppare organi carnivori (più di 20cm di diametro) simili a quelli della "Venere acchiappamosche" (Dionaea Muscipula). Quando vi si è avvicinato un membro del personale di classe D, le piante sono state viste [DATI CANCELLATI]. Questi organismi hanno cominciato a morire dopo due settimane. Ulteriori test con i fluidi corporei sono stati considerati imprudenti.

Input: 10 ml d'acqua con 5 g di cuscinetti a sfera in acciaio. Risultato: l'acqua è stata assorbita da SCP-107 ed è stata osservata la reazione standard sulla materia vegetale. I cuscinetti a sfera sono rimasti nel guscio e non hanno avuto nessun impatto evidente sul test.

Input: 10 ml di liquido adesivo cianoacrilato. Risultato: Tutto il liquido è stato assorbito da SCP-107 e del cianoacrilato parzialmente indurito è piovuto sul sito del test per 18 minuti. E' possibile che la durata ridotta dell'effetto sia dovuto all'indurimento del collante mentre era all'interno di SCP-107. Il materiale vegetale ha sviluppato una copertura appiccicosa in seguito identificata come un derivato del cianoacrilato. Il rivestimento era molto efficace nell'intrappolare gli insetti impedendo loro di danneggiare le piante.

Input: 10 ml di succo d'arancia fresco. Risultato: Pattern standard di precipitazione (27 minuti di pioggerellina). Le piante da frutto del sito del test hanno cominciato a far crescere agrumi sconosciuti, indipendentemente dalla specie della pianta e nonostante le condizioni di freddo. Nessun effetto negativo osservato in seguito al consumo del frutto; sono stati prelevati dei campioni per ulteriori test.

Input: 2 ml di saliva umana fornita da un soggetto del test di classe D Risultato: La sostanza, dimostrata essere in seguito saliva umana, è caduta sul sito del test per 8 minuti. Le piante (eccetto l'erba) sul sito del test hanno cominciato a sviluppare piccole (2-5 cm) sacche sferiche lungo gli steli o lungo i rami sottili. Quando il soggetto del test si è avvicinato alla pianta, le sacche hanno espulso violentemente un liquido simile a saliva verso il soggetto. Il soggetto non ha riportato nessuna malattia o infortunio. Le piante affette hanno cominciato a morire entro 3 giorni.

Input: 10 ml di acqua pesante con isotopi puri 99,999% (D 2 O). Risultato: Pattern di precipitazione standard (27 minuti di pioggerellina). La spettrometria della massa dei campioni ha rivelato un'abbondanza di deuterio di ~154 ppm, il ché è standard per l'acqua naturale.

Input: 5 ml di mercurio elementare. Risultato: Il campione di input è stato assorbito ma espulso di nuovo.

<Fine Log>

SCP - 108 Modifica

Elemento #: SCP-108

SCP108interior.jpg

Vista interna di SCP-108

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-108 è contenuto interamente nel Soggetto 108-1. Il Soggetto 108-1 deve essere contenuto in una cella di contenimento standard che misura 3x3 m ed arredata con qualunque elemento richiesto, a patto che non comprometti la sicurezza. Al Soggetto 108-1 è permesso lasciare la stanza, vagare liberamente e mangiare nella mensa principale. La visita medica deve essere eseguita quotidianamente sul Soggetto 108-1; i filtri devono essere cambiati quando necessario.

Descrizione: SCP-108 è accessibile attraverso le narici del Soggetto 108-1. Il Soggetto è una donna afro-americana di 51 anni (vedi Addendum 108-1), che in precedenza ha lavorato come cassiera presso █████ ██████ ███████, un piccolo negozio cittadino di hardware presso ████████████, Kentucky. Dal giorno █/██/████, SCP-108 è stato ospitato presso il Sito 17.

L'esame endoscopico di SCP-108 ha rivelato che l'area accessibile, tramite le narici del Soggetto, non è la cavità nasale umana, ma piuttosto un bunker nazista di costruzione tedesca dedicato alla produzione ed alla manutenzione di fighters "Masserschmitt Me 262" del periodo della seconda guerra mondiale. L'esplorazione tramite endoscopio robotico ha rivelato che il bunker ha dimensioni interne di circa 2x4 km con un asse longitudinale parallelo al portale d'ingresso/d'uscita principale. Anche se l'esplorazione non è affatto completa, si crede che SCP-108 contenga centinaia di aeromobili in costruzione sulla sua catena di montaggio e tre aeromobili completi. Vi è anche una grande quantità di resti umani nella struttura, particolarmente concentrati attorno al portale d'entrata/uscita, tra cui cadaveri degli ufficiali nazisti, personale militare, Gioventù Hitleriana e civili (probabilmente schiavi lavoratori Ucraini) in avanzato stato di decomposizione. La prova di uno scontro di fuoco nei pressi del portale d'ingresso/uscita supporta l'ipotesi che i militari tedeschi furono sciamati dai civili ed uccisi nella lotta conseguente. Alcuni cadaveri mostrano segni di cannibalismo.

L'esplorazione endoscopica robotica è continuata ed è stato disposto un sistema di illuminazione LED ad alta intensità (assemblato pezzo per pezzo utilizzando la tecnica della "nave nella bottiglia"). L'esame endoscopico dell'interno di SCP-108 ha rivelato una grande area hangar con una sorta di doppia camera di compensazione con porte antiesplosione grandi abbastanza da poter accogliere due fighters completamente assemblati. Esiste una catena di produzione che dovrebbe consentire ai fighters danneggiati ed alle consegne di entrare in un lato dell'hangar ed ai fighters finiti di uscire dall'altro lato. Ruotando l'estremità dell'endoscopio di 180 gradi, è stato possibile vedere attraverso la porta aperta un'area totalmente buia con due penetrazioni a forma nasale al suo interno. Una delle penetrazioni a forma nasale è connessa all'apertura della narice nella quale è stato fatto entrare l'endoscopio, l'altra è connessa all'interno di una cavità nasale umana. Il test del DNA ha rivelato che la cavità nasale appartiene al Soggetto 108-1. L'area nera è impenetrabile ed assorbe tutte le lunghezze d'onda della luce che l'endoscopio può trasportare. L'area nera risulta elastica e cedevole quando viene sondata.

A quanto pare il portale è un unico accordo di tre strade. Se il mondo esterno è indicato come A, l'interno della fabbrica di "Me 262" è indicata come B e la cavità nasale del Soggetto è C, la circolazione è la seguente:

  • Qualunque cosa (compreso gas e luce) passa per A finisce in B.
  • Gli elementi che vanno in B finiscono in C
  • Gli elementi che vanno in C finiscono in A.

Probabilmente nel 1944 era previsto che C ed A fossero l'interno e l'esterno di un doppio hangar presso Tempelhof basato sull'architettura delle porte hangar.

Addendum 108-1: Il Soggetto ha affermato che stava tentando di eseguire il trucco magico del "citrullo umano" (Human Blockhead) per prepararsi a fare da clown ad una festa di compleanno per bambini. Dopo aver martellato un lungo chiodo di ferro zincato di 4 cm nella sua cavità nasale, ha perso la presa sull'estremità e l'ha lasciato cadere nel suo naso. Immediatamente ha notato una "terribile puzza di muffa" ed ha manifestato nausea e disorientamento. Soffiandosi il naso non ha riscontrato nessun effetto visibile e non ha rilasciato residui sui fazzoletti. Il soggetto è in grado di respirare normalmente attraverso il naso. Dopo circa tre giorni il soggetto si è "abituato a quell'odoraccio di merda" e si è esibito alla festa dei bambini per la gioia di suo nipote.

Circa una settimana più tardi, dopo aver ignorato numerose lamentele circa l'odore del suo alito, al soggetto è stata diagnosticata una polmonite e le è stata prescritta una cura di Roxithromycin. La polmonite ha risposto agli antibiotici, ma si è ripresentata una settimana dopo. Il suo medico curante ha, inoltre, notato che l'esame nasale con un otoscopio ha mostrato semplicemente il buio piuttosto che la parte interna del naso. Dopo il ricovero in ospedale per polmonite cronica, con l'esame tramite un endoscopio in fibra ottica di 1 metro si è notato che questo si era infilato all'interno della cavità nasale per quasi mezzo metro. All'otorinolaringoiatra sembrava di aver visto un "Emblema con l'aquila nazista" attraverso l'endoscopio. Le note dell'esame specialistico erano tenute in un sistema di gestione digitale dei pazienti che è stato intercettato dalla Fondazione durante una perlustrazione ██████-████-██████-███-█████ di routine.

Il Soggetto è stato recuperato senza incidenti dai membri della Squadra Speciale Epsilon 9, che si sono spacciati per ufficiali di un team di controllo di rischi elevati in un raid prima dell'alba, nel giugno del 19██. Ai fini dell'operazione di recupero sono stati terminati il medico generico, l'otorinolaringoiatra, 11 membri del personale dell'ospedale e due civili. Il Soggetto è stato esaminato dallo staff della Fondazione ed è stato munito di unità con filtrazione d'aria che è stata infilata attraverso le narici pezzo per pezzo ed assemblata come una "nave nella bottiglia". Le cartucce dei filtri devono essere rimosse in maniera regolare quando vengono terminate (in genere circa una volta a settimana) dato che il Soggetto sta essenzialmente inalando l'atmosfera di un tomba di guerra nazista precedentemente sigillata.

Anche se era inizialmente ostile verso la Fondazione, il Soggetto ha risposto bene ai protocolli di condizionamento psicologico avanzati ed ora accetta la sua situazione. E' stato proposto un piano in linea con il "backup" di tutti i dati critici della Fondazione presso il Sito 62 all'interno di SCP-108: i dati potrebbero essere scritti su una scheda MicroSD o su un supporto compatto simile non volatile ed inserito nelle narici del soggetto, purché sia assicurata la possibilità di far alloggiare il soggetto in una posizione sicura nel caso di un evento di classe XK. La ricerca sta continuando a cercare un modo per spostare l'entrata del portale dimensionale dalle narici del soggetto ad un altra posizione e scoprire la posizione fisica del bunker per determinare se è possibile un accesso alternativo.

Il chiodo di ferro zincato originale non è stato ancora ritrovato.

SCP - 109Modifica

Elemento #: SCP-109

Classe Elemento: Euclid (Vedere Addendum 109-1)


Procedure Speciali di Contenimento: SCP-109 è correntemente situato nell' Unità di Deposito 7 per i materiali Non-Critici e non richiede controlli particolari. Non va rimosso dall' Unità se non per essere trasportato in una struttura di ricerca, e solo da personale con accesso di sicurezza di Livello 3 o maggiore. Nel riporre SCP-109 il personale faccia attenzione che sia fermamente chiuso e appoggiato correttamente sul suo piedistallo in posizione verticale.
SCP-109.jpg

Descrizione: SCP-109 è una borraccia standard dell' esercito degli USA (risalente circa al 1899) costituita da un corpo centrale in latta, una pesante copertura in cotone e una tracolla di cuoio. Se aperto, l' oggetto appare pieno d' acqua. Un apparentemente infinito volume d' acqua può essere rimosso dal contenitore senza che questo influisca sulla sua massa, che rimane costantemente di 3,16kg. Indagini svolte all' interno dell' oggetto ne riportano una capacità di circa 2,8L ed una forma conforme a quella esterna.

L' acqua in SCP-109 è di color grigio-blu, con una concentrazione di 20ppm di latta e di 170ppm di altri elettroliti. L' acqua rimane alla temperatura costante di 19°C, ma può essere riscaldata o raffreddata una volta fatta uscire dalla borraccia e messa in un contenitore esterno.


Informazioni Addizionali: Grazie ai numerosi test effettuati su SCP-109 quest' area del fascicolo è stata destinata ai risultati dei sopracitati test, in ordine cronologico. Sono state evitate delle date per motivi di confidenzialità.

TEST 1: Il Soggetto ha bevuto un sorso d' acqua contenuta in SCP-109, riportando che era molto rinfrescante e, a dispetto dell' alto contenuto metallico, gustosa. I campioni di urina prelevati dal soggetto sono risultati essere normali.

TEST 2: Test seguenti sul Soggetto del TEST 1 lo hanno costretto a disidratarsi per un giorno prima di bere nuovamente un sorso da SCP-109. Il test è rimasto inconcluso in quanto il Soggetto non è stato capace di fornire un campione di urina.

TEST 3: Il Soggetto si è completamente immerso nell' acqua di SCP-109 e ci ha fatto il bagno. Il Soggetto ha riportato una sensazione di benessere, un aumento di energia e un miglioramento di salute in seguito al bagno.

TEST 4: Una coltura di batteri Streptococchi è stata immersa nell' acqua di SCP-109. I batteri sono stati visti prosperare e moltiplicarsi rapidamente. Dell' acqua di SCP-109 è stata poi somministrata ad un soggetto affetto da infezione da Streptococco; l' acqua ha ucciso quasi tutti i batteri ed ha garantito al soggetto una completa guarigione in circa 24 ore.

TEST 5: Si è creato del sangue artificiale utilizzando l' acqua di SCP-109, e lo si è poi trasfuso in un pedone investito da un camion. Il Soggetto non ha mostrato sintomi maligni a seguito della trasfusione ed ha raggiunto una completa guarigione. Il ciclo di terapia fisica del paziente si concluse con sei (6) settimane di anticipo.

TEST 6: Dell' acqua di SCP-109 è stata somministrata a diversi organismi vegetali, ognuno dei quali è rimasto molto vitale e non ha mostrato sintomi maligni.

Una proposta per un test che è stata discussa a lungo vedeva l' incontro fra SCP-109 e SCP-402. Il rischio di perdere uno o entrambi i manufatti o quello di creare una condizione pericolosa per la struttura in cui si sarebbe svolto l' esperimento hanno convinto i ricercatori ad abbandonare il proposito di condurre questo test.


Addendum 109-1: Alla consegna dell' oggetto nel Sito 19 gli fu assegnata la classe Safe. Dopo aver effettuato dei test, alcuni risultati incerti convinsero il Gen. ████ ███████ a portare l' oggetto alla classe Euclid.

Addendum 109-2: Recentemente una richiesta è stata approvata e archiviata dal Dr. ██████ per l' autorizzazione ad innaffiare una pianta da vaso che cresce nel suo ufficio con SCP-109. Lo Staff va informato del fatto che il Dr. ██████ usa SCP-109 per questa ragione per un breve periodo di tempo ogni venerdì.

Addendum 109-3: "Sono stato informato del fatto che il nuovo personale di Classe D viene spesso sfidato a svuotare la bottiglia. Le guardie ricordino di scoraggiare queste attività ed informare il personale che non ne è a conoscenza del fatto che SCP-109 è senza fondo. Urlare "Giù! Giù!" ripetutamente è considerato altamente poco professionale."

-Dr. Klein

SCP - 110 Modifica

Elemento #: SCP-110

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: L'entrata per SCP-110 deve restare sempre chiusa salvo previa autorizzazione di O5- █. Il territorio su cui si estende SCP-110 (all'incirca 6 chilometri quadrati) deve essere trasformato in una zona di periferia così da non attirare l'attenzione dei cittadini. Ogni movimento possa compiere SCP-110 deve essere ricondotto a una "leggera attività sismica". Ulteriori lamentele dovranno essere ignorate.

Descrizione: SCP-110 è un'intera città che venne ritrovata sepolta 0,5 chilometri al di sotto di una grande fattoria in [DATI CANCELLATI], New York. Le Squadre di Rilevamento 2 e 3 sono giunte alla conclusione che la totalità della superficie in cui la città è sotterrata si estenda approssimativamente per sei (6) chilometri quadrati. Sono stati scoperti numerosi oggetti di grande interesse all'interno di SCP-110, e d'ora in avanti saranno classificati come SCP-110-xx.
Storia Conosciuta di SCP-110

11/08/19██: Avvenne un grande terremoto nell'area rurale di New York, lontano da ogni centro abitato. Le uniche vittime furono un uomo e il suo cane, così i media non diedero particolare attenzione all'evento.

15/05/19██: Continuano a verificarsi terremoti minori nella zona di SCP-110. Il Governo Federale degli Stati Uniti mandò una squadra di geologi sul posto per determinarne la causa. I risultati che ottennero furono inconcludenti.

16/05/19██: È stato ordinato alla Squadra di Scavo 03 della Fondazione di investigare sul posto. Dopo essere arrivati, la squadra si è imbattuta in SCP-110-01 che venne poi catturato e mandato in [DATI CANCELLATI] per essere interrogato.

24/05/19██: Le informazioni ricavate da SCP-110-01 e SCP-███ rivelano che si è verificata una grande distorsione temporale nell'area di SCP-110 che ha provocato i terremoti a causa del dislocamento di suolo e rocce. È stata mandata sul sito un'altra Squadra di Scavo della Fondazione.

09/02/20██: Dopo molti mesi di lavoro, le Squadre di Scavo 04 e 05 della Fondazione sono state in grado solo di scoprire le impenetrabili mura esterne di SCP-110, solide come cemento. Le indagini sono sospese fino a che non saranno disponibili ulteriori informazioni.

25/07/20██: In seguito alle recenti decodifiche e decriptazioni dei file contenuti in SCP-███, si sono rese disponibili le planimetrie di SCP-110. Le Squadre di Scavo 04 e 05 della Fondazione sono state rimandate sul posto per localizzare l'ingresso principale di SCP-110.

04/08/20██: È stata scoperta l'entrata per SCP-110 e le squadre di scavo si sono subito imbattute in quello che può essere descritto solo come un "odore disgustoso". SCP-110 è stata una città attiva di Classe-4 ma a causa di un incidente temporale, i suoi sistemi principali vennero gravemente danneggiati e l'intera città venne dislocata dalla sua posizione originale. Sono iniziati i lavori per coprire le tracce dell'esistenza di SCP-110, il suo scavo e le migliaia di civili morti al suo interno.
Pianta di SCP-110:

La mappatura generale di SCP-110 consiste essenzialmente in una serie di anelli concentrici uniti tra loro da tranvie, ferrovie e altre linee di trasporto. I geometri hanno determinato che SCP-110 possiede numerose sezioni e livelli all'interno di esso, tutti con specifiche funzioni, che verranno descritte più dettagliatamente qui:

Nucleo dei Servizi: Le numerose mappe trovate affisse in quelle che erano le zone più trafficate di SCP-110, indicavano come 'Nucleo dei servizi' una 'colonna' centrale di servizi di vario tipo. Dopo la perlustrazione, che venne limitata per via delle forti restrizioni di sicurezza, la Squadra di Esplorazione 01 della Fondazione rinvenne una miriade di strumenti tecnologici che rendevano la città sotterranea autosufficiente. Fra queste apparecchiature c'erano una serie di camere di ricostituzione della materia, un reattore combinato che fornisce energia sia tramite la fusione nucleare che con fonti geotermiche, un elaborato sistema di riciclo dell'acqua e una grande area per la compattazione dei rifiuti. Il nucleo è circondato da numerosi ascensori e scale d'emergenza. Molte aree del Nucleo sono state assegnate ad alcuni membri del personale per lavoro di ricerca.

Atrium Colossi: Questo vasto spazio a forma di cupola circonda il Nucleo e apparentemente una volta vi era della vegetazione. La cupola era un enorme schermo (i suoi componenti sono sconosciuti) che veniva usato unicamente per raffigurare il cielo così da poter determinare l'ora del giorno. Numerose linee tranviarie attraversano almeno 3 piani dell'atrium, tutte che vanno e vengono dal Nucleo. Il personale le ha descritte come simili a "raggi di una ruota". Al momento della scoperta, il numero di cadaveri per sezione era il più alto in quest'area, il che suggerisce che fosse una zona molto trafficata della città.

Anello Commerciale: Un anello costituito da quelli che erano piccoli negozi indipendenti e catene commerciali che circonda l'Atrium Colossi. Non sappiamo se i prodotti commerciali fossero creati all'interno della città o no, tuttavia a causa delle immense dimensioni del Nucleo e dell'evidente autonomia della città, è molto probabile che il Nucleo disponga di un'area manifatturiera.

Anello Residenziale A: Gli stili delle abitazioni trovate in quest'area fanno pensare che i suoi abitanti fossero i più ricchi della città. Molti documenti trovati in ogni parte della città sembrano confermare questa ipotesi.

Anello Residenziale B: Questo intero anello era abitato dai cittadini della classe media di SCP-110. La zona viene tuttora perlustrata alla ricerca di oggetti degni di nota. A oggi, █ SCP sono stati recuperati da qui.

Anello Residenziale C: Questo anello era abitato dai cittadini della classe più povera di SCP-110. Venne ritrovato in condizioni estremamente misere e al momento è sotto restauro da parte delle Squadre di Manutenzione della Fondazione dalla 01 alla 12. È stato ipotizzato che a causa della sua posizione più lontana dal nucleo abbia subito il maggior danno dalla distorsione temporale. I danni a SCP-110 aumentano in proporzione alla distanza dal Nucleo.

Atria Veges: Così chiamati in diverse mappe, questi atria ricoprivano una superficie leggermente più piccola dell'Atrium Colossi e fornivano alla popolazione di SCP-110 circa l'80% dei loro generi alimentari. Questi atria erano in origine degli spazi all'aperto e perciò subirono una gran quantità di danni dopo che si rimaterializzarono in quanto è stato stimato che SCP-110 è spostato di almeno 300 metri al di sotto della sua posizione originale. Il recupero di questi atria ha rivelato un'avanzata tecnologia per la crescita delle piante che possiede utili applicazioni.

Atrium Animus: L'Atrium Animus era responsabile del restante 20% di scorte alimentari. Questo atrium dispone di almeno 20 piani in cui veniva poi ricreato l'ambiente naturale degli animali che vi erano allevati. Ogni livello aveva un clima ben controllato e veniva suddiviso cosicché le diverse specie animali non avessero contatti fra loro. Alcuni dei laboratori di genetica collegati all'Atrium Animus sono stati rinvenuti intatti e al momento sono sotto esame dal personale.

Atria Recreus: Questi atria venivano usati a solo scopo ricreativo. Sono stati trovati tra i diversi anelli abitativi e generalmente consistono in parchi, specchi d'acqua artificiali, centri commerciali e altri tipi di attività ricreative. È stato proposto di usare questi atria con quegli SCP che necessitano di un ambiente che riproduca l'esterno o di un'ambiente in cui si possa regolare temperatura e umidità. Sono stati realizzati i piani di conversione.

Anello per le Ricerche sugli SCP: Apparentemente, questa città ha dedicato il suo anello più esterno alla ricerca su SCP di classe Safe ed Euclid, anche se nessuna documentazione della città è in grado di confermare l'esistenza di questo anello. Ciò suggerisce che SCP-110 non sia stato progettato originariamente dal settore privato e che piuttosto venisse usato come contenimento per SCP al momento sconosciuti. Questo anello è altamente pericoloso dato che ha riportato i danni maggiori tra tutti i settori di SCP-110, con la possibile liberazione di alcuni degli SCP più pericolosi. Soltanto due membri della Squadra di Esplorazione 03 sono sopravvissuti alla ricognizione dell'anello. I loro resoconti sono contenuti nel Documento #110-F.
Stili Architettonici di SCP-110

È stato confermato che SCP-110 ha origini umane e che tutti i materiali usati nella sua costruzione sono terrestri. Gli stili architettonici di SCP-110 sembrano variare a seconda della localizzazione. Gli stili principali sono elencati qui sotto:

Nucleo dei servizi: Utilitario

Atrium Colossi: Revival greco romano (applicato a tutti gli atrium)

Anello Commerciale: Postmoderno

Anello Residenziale A: Art déco

Anello Residenziale B: Espressionista

Anello Residenziale C: Utilitario

Anello per le Ricerche sugli SCP: Troppo danneggiato per determinarlo

I diversi stili architettonici di SCP-110 creano problemi quando si cerca di accertare il periodo in cui è stato costruito. I documenti rinvenuti più antichi affermano che la città venne edificata nel [DATI CANCELLATI] dal gruppo [DATI CANCELLATI].
Documento #001-A: L'Ultima Lettera

A coloro che troveranno questo documento:

Il mio nome è Stephen Kolsnik. O meglio, il mio nome era Stephen Kolsnik. Quando leggerete questo, io sarò morto.

Ero l'Ingegnere Capo di questa città, così come ero il direttore del programma [DATI CANCELLATI], che si svolgeva negli anelli di contenimento e residenziali più esterni. A causa di un incidente con un'entità conosciuta come [DATI CANCELLATI], l'intera città di [REDATTO] è stata spostata dalla sua ubicazione originale di [DATI CANCELLATI].

Nessuno qui sa dove ci troviamo.

Da quello che ho potuto constatare, gli anelli più esterni sono stati gravemente danneggiati e ciò che contenevano sta minacciando gli abitanti degli anelli interni. Credo che saremmo stati condannati in ogni caso, visto che il Nucleo ha subito forti danni.

Tre dei principali servizi di mantenimento vitale contenuti all'interno del Nucleo sono danneggiati oltre ogni possibilità di venire riparati. Qualsiasi tentativo di ripararli ci metterebbe più tempo di quanto ci rimane da vivere.

I sistemi di supporto vitale si arresteranno presto; direi che gli rimangono tra le 4 e le 10 ore di autonomia.

A chiunque trovi questo:

Contenete [DATI CANCELLATI] meglio che potete. Non commettete gli stessi errori che abbiamo fatto noi con le procedure di contenimento. Se lo farete, ve ne pentirete.

(Fine del documento)
Lista degli SCP più rilevanti trovati all'interno di SCP-110

[DATI CANCELLATI]

SCP - 111 Modifica

Elemento #: SCP-111

111.png

Due (2) esemplari di SCP-111, un "Oozedrake" (sinistra) ed un "Slimybelli" (destra), nella camera di contenimento.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Tutti gli esemplari di SCP-111 in cattività sono ospitati al Sito 19, ala ██████████, in una recinzione di plexiglass di 5x5x5 m contenente un habitat forestale temperato che è stato trapiantato dal suo ambiente naturale. La temperatura dell'habitat deve essere mantenuta a 30°C. L'alimentazione deve essere eseguita ogni settimana da parte del personale che deve immettere tre (3) Kg di lattuga (Lactuca Sativa) nella camera di contenimento. L'acqua deve essere fornita tramite un sistema di umidificazione automatico che regola i livelli di umidità al 50%, sia per l'acqua necessaria ad SCP-111 e sia per prevenire incendi. In caso di procreazione di esemplari di SCP-111, il personale deve raccogliere tutte le uova e trasportarle nell'ala di studi biologici per congelarli.

Descrizione: SCP-111 è una specie all'apparenza artificiale di invertebrati vagamente somiglianti alle lumache. Gli esemplari adulti di SCP-111 sono lunghi approssimativamente venti (20) centimetri, larghi dodici (12) centimetri ed alti quindici (15), anche se la dimensione esatta differisce lievemente da esemplare ad esemplare. Gli esemplari di SCP-111 differiscono dalle normali lumache per il fatto che hanno un metabolismo a sangue caldo, occhi complessi, piccole "corna" composte da tentacoli di cartilagine increspata, un'intelligenza apparentemente aumentata (il personale ha richiesto di poter leggere il Log del Test ██████ per gli esempi) ed una struttura mandibolare complessa simile a quella dei vertebrati; inoltre, gli esemplari producono delle uova che possiedono gusci induriti.

La parte più anomala consiste nel fatto che gli esemplari di SCP-111 possiedono delle piccole sacche vuote sotto le loro mascelle inferiori contenenti metano, ottenuto dai sottoprodotti della digestione. Una serie di [DATI CANCELLATI] lungo l'interno della trachea funge da "accendino" per accendere il metano non appena gli esemplari espirano, soffiando così un debole getto di fiamma dalla bocca. Il cosiddetto "sputo di fuoco" si verifica in genere in caso di stress o rabbia, anche se non sembra essere utilizzato deliberatamente per distruggere, ma piuttosto come un avvertimento. Questo presumibilmente è dovuto alle limitate dimensioni delle tasche di metano in quanto limitano la quantità di fuoco che gli esemplari di SCP-111 possono espirare ogni volta, e richiedono inoltre tempo ed alimenti ricchi di amido per fare rifornimento.

Il comportamento di SCP-111 è incompatibile con quello delle specie di lumache ordinarie, ed include fischi e grida facilmente udibili dagli umani ed un alto intelletto osservato nei test come [DATI CANCELLATI]. I genitori, inoltre, si prendono cura dei loro piccoli. I piccoli sono stati osservati mentre cercavano di creare un legame con i genitori, con altri membri della loro specie o con i ricercatori. Si presume che sia una caratteristica intenzionale, e tale supposizione è basata sul Documento 111-a, in quanto ciò significa che i piccoli cercano di creare un legame con i proprietari.

Circostanze di ritrovamento: Il giorno ██/██/████ è stato spedito un pacco contenente dodici (12) uova di SCP-111 ed il Documento 111-a presso [DATI CANCELLATI], un'organizzazione affiliata alla Fondazione. La Squadra Speciale Mobile Alfa-4 si è dimostrata incapace di localizzare il mittente del suddetto pacco.

Documento 111-a:

Nuovo prodotto da parte del Dr. Wondertainment, DRAGO-LUMACHE™!

I cuccioli perfetti per le fantasie amorose dei bambini.

Istruzioni per la cura e per i cuccioli:

1. Dopo aver letto questo documento, estrai le uova dalla scatola. Fai attenzione, le uova di dragolumaca™ sono fagili! 2. Metti le uova in un posto caldo e sicuro ed aspetta da 7 a 10 giorni. 3. Mantieni le dragolumache™ così che ti prenderanno di buon occhio e crederanno che tu sia la loro mamma. 4. Goditi il tuo nuovo cucciolo di dragolumaca™!

Per alimentare le tue dragolumache™, dai ai tuoi nuovi piccoli amici delle verdure crude: lattuga, cavolini di Bruxelles, fagioli, ogni sorta di insalata che non vuoi! Ricorda di dare loro dell'acqua - un piccolo bicchiere ciascuno - una volta al giorno.

Per il tuo divertimento, le dragolumache™ sono disponibili in sei razze diverse! Alleva cuccioli unici e singolari!

Razze:

1. Slimybellies®: Piccoli amici adorabili e melmosi, con una pelle di un colore rosso fuoco impressionante, piccole corna e ventre neri ed un guscio marrone maculato! Bellissime uova blu come quelle di un pettirosso!

2. Oozedrakes®: Piccole creature curiose, con una pelle color buccia di banana, corna arricciate e guscio e strisce! Uova di colore pallido, come quelle di una gallina!

3. Goowyverns®: Pelle blu scuro, guscio appiattito ed una testa con corna piccole ed irregolari fanno somigliare Goowyverns® ad un piccolo mostro marino! Le uova sono di un fantastico colore verde vetro!

4. Blobworms®: Strisce verdi ed oro, guscio a pois ed un singolo corno, per non parlare della coda pelosa, rendono Blobworms® un fantastico cucciolo! Le uova sono marrone chiaro, con una sfumatura d'argento.

5. Glowdrakes®: Novità del Dr. Wondertainment, questi piccoli amici possono somigliare ai Slimybellis® blu e neri… fino a quando non si accendono! Esatto, i Glowdrakes® si illuminano al buio! Le uova sono di un colore dorato con piccoli puntini rossi!

6. Gunwyverns®: Cicciosi, dalla pelle verde e con il guscio a cupola, rendono i Gunwyverns® cuccioli fantastici! Le uova sono trasparenti, in modo che tu possa vedere i piccoli di dragolumaca® all'interno!

Avviso per i genitori: Dato che le dragolumache™ del Dr. Wondertainment sputano fuoco, esse sono note per aver causato incendi in casa. Per un massimo divertimento in sicurezza, si raccomanda di tenere a portata di mano un estintore. Nonostante ciò, il Dr. Wondertainment non è legalmente, moralmente o economicamente responsabile di nessun danno, decesso o danni alle proprietà causate da un utilizzo non sicuro di dragolumache™ o di qualsiasi altro prodotto del Dr.Wondertainment.

Con la lettura di questo documento e l'incubazione delle tue uova di dragolumache™, l'utente accetta tutti i termini e perde qualsiasi diritto ad azioni legali, boicottaggi organizzati, proteste, duelli d'onore, ecc.

Goditi il tuo acquisto!

SCP - 112 Modifica

Elemento #: SCP-112

112a.jpg

Vagoni di SCP-112.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-112 è contenuto nel parco divertimenti "██████ ████████" abbandonato, designato come Sito-███. Il Sito-███ deve disporre di un gruppo di dodici (12) guardie armate vestite con gli abiti "Amusatastic Land" designati per evitare interferenze civili. L'alimentazione di SCP-112 è ospitata all'interno di un edificio prefabbricato standard della Fondazione con due serrature ad alta sicurezza ed uno staff standard di sei (6) membri della sicurezza ed un (1) operatore. Dal momento che tutte le altre montagne russe nel Sito-███ sono disabilitate intenzionalmente, l'intervento da parte dei civili è di bassa probabilità.

Dato che le proprietà anomale di SCP-112 si verificano indipendentemente dalla sua condizione, devono essere effettuati solo lavori di manutenzione obbligatoria su SCP-112. Ciò fa in modo che anche i civili locali trattino SCP-112 ed affiliati come strutture abbandonate ed ignorate.

Tutti i test che coinvolgono SCP-112 devono essere eseguiti con una toilette portatile nelle vicinanze e con un piccolo tavolo con cibo e bevande basiche.

Descrizione: SCP-112 è una montagna russa d'acciaio, precedentemente conosciuta come "Blue Steelsurfer" (Surfista blu dell'Acciaio). Costruito nel 19██, SCP-112 è stato commercializzato come il gioiello della corona che era il parco divertimento "██████ ████████". Il test iniziale sulla montagna russa ha provocato esperienze estremamente negative al personale di collaudo. Quando questi rapporti sono divenuti di dominio pubblico, le ripercussioni finanziare del "fallimento" dello Steelsurfer hanno provocato la bancarotta della società madre del parco divertimenti. La struttura è rimasta abbandonata ed indisturbata fino al 19██, quando una gang locale ha fatto irruzione nel parco ed ha attivato le montagne russe impropriamente disabilitate, incluso SCP-112. Quando la polizia ha tentato di arrestare i membri che stavano uscendo da SCP-112 al termine del suo giro "inaugurale", i passeggeri hanno cominciato a [DATI CANCELLATI], attirando l'attenzione dei media locali. (Per informazioni più dettagliate, vedi Archivio 112. ████). Sospettando che la giostra avesse caratteristiche particolari, la Fondazione ha comprato il parco (fingendo di voler ricostruire il parco come "Amusatastic Land") al fine di poter verificare eventuali potenziali proprietà anomale della giostra.

Quando SCP-112 viene avviato, la corsa prosegue come previsto fino al Punto Alfa, la sua prima discesa. Quando uno dei vagoni raggiunge il Punto Alfa, il treno svanisce. Dopo 3 minuti (il tempo che il treno avrebbe normalmente impiegato per percorrere tutto il tragitto), il treno si rimaterializza al Punto Omega (3 m dal punto di partenza della montagna russa).

112b.jpg

Punto Alfa di SCP-112.

I soggetti umani che fanno un giro su SCP-12 hanno un'esperienza drasticamente diversa rispetto a come viene vista dall'esterno. Il lasso di tempo tra il Punto Alfa e quello Omega è decisamente esteso, con tempi di corsa soggettivi che variano dai 4 minuti ai █ mesi. Le proprietà della corsa variano da persona a persona. La maggior parte dei soggetti riferisce di elementi del percorso della giostra che non esistono sul percorso vero e proprio, come tratti a forma di ala di pipistrello, rotoli a cobra ed anelli inclinati. I soggetti non si accorgono se il resto del mondo risulti in qualche modo alieno o in qualche altra misura diverso; solo l'esperienza della corsa in sé è differente.

All'uscita dal giro, i soggetti riportano tipicamente sensazioni di confusione e di cattiva salute, a seconda del tempo soggettivo trascorso in sella ad SCP-112. Queste sensazioni non sono basate su nessuna malattia fisica, ma sull'esperienza soggettiva di aver lottato contro una di queste malattie per un periodo prolungato di tempo. Per esempio, un soggetto con un tempo di corsa di tre giorni può riportare una confusione ed affermare di aver provato forti sensazioni di fame per la maggior parte del giro, ma alla fine di questo non sarà affamato sul serio.

Addendum-A: Esperimenti assortiti:

Esperimento 112-34534

Data: 22/02/██

Soggetto: D-34534 D-34534 è stato inviato su SCP-112 alle 14:42. Il treno ha raggiunto il Punto Alfa alle 14:43 e si è rimaterializzato alle 14:46. Dopo essere uscito da SCP-112, D-34534 ha tranquillamente chiesto un aspirina prima di svenire. Dopo le cure ed il risveglio, D-34534 ha riferito di essere stato in corsa per 36 minuti, durante i quali ha percorso anelli e contorsioni non presenti nell'architettura di SCP-112.

Esperimento 112-67564

Data: 14/05/██

Soggetto: D-67564 D-67564 è stato inviato su SCP-112 alle 13:30. Il treno ha raggiunto il Punto Alfa alle 13:31 e si è rimaterializzato alle 13:34. D-67564 ha riferito di essere stato in corsa per quattro minuti, che ha considerato piacevoli. L'unica eccezione è stata "quella parte in cui il vagone salta dalla pista ed atterra prima dell'anello".

Esperimento 112-5893

Data: 01/06/██

Soggetto: D-5893 D-5893 è stato inviato su SCP-112 alle 12:30. Il treno ha raggiunto il Punto Alfa alle 12:31 e si è rimaterializzato alle 12:34. Alla fine della corsa, D-5893 ha corso immediatamente verso il tavolo con i beni di consumo, senza dire una parola, consumando tutto ciò a cui poteva aggrapparsi, compresi gli involucri del cibo già consumato. D-5893 è diventato violento quando la Fondazione ha cercato di domarlo, arrivando anche al punto di [DATI CANCELLATI]. Dopo la cattura e l'interrogatorio, D-5893 è rimasto confuso e disorientato, ripetendo frasi come "niente cibo finché non finisce la corsa", "lasciatemi dormire, fate fermare il giro" e "152 luci". La Fondazione crede che le dichiarazioni di D-5893 implichino il fatto che il suo giro sia durato circa cinque mesi, durante i quali ha sperimentato la sensazione di cinque mesi di denutrizione e stanchezza, nonostante nessun segno di queste condizioni fisiche sia stato riscontrato nella realtà.

Esperimento 112-7556

Data: 08/08/██

Soggetto: D-7556, una fotocamera è stata posta di fronte a D-7556. D-7556 è stato inviato su SCP-112 alle 11:36. Il treno ha raggiunto il Punto Alfa alle 11:37 e si è rimaterializzato alle 11:40. D-7556 ha provato sintomi simili (ma smorzati) a quelli di D-5893. Durante l'interrogatori, D-7556 ha spiegato che il suo giro è durato un mese e sei giorni. Durante il suo viaggio, non è stato in grado di mangiare o dormire ed ha sofferto di gravi mal di testa, mentre era su SCP-112. D-7556 ha affermato di aver provato ogni sorta di elemento tipico delle montagne russe attualmente in uso, ed alcuni erano alquanto inusuali. Il filmato della telecamera, della durata di 3 minuti, mostra D-7556 singhiozzare per tutta la durata della corsa ed eseguire un movimento coerente rispetto al tracciato fisico di SCP-112.

Addendum-B: Interrogatori dei passeggeri

Esperimento 112-35784-23512, Interrogatorio post-giro #1

Soggetto: D-35784

Interrogatore: Dr. █████████
Tipo interrogatorio: Interrogatorio post-giro. Dr. █████████: Come ti senti, 35784?

D-35784: (rotea gli occhi) Sto bene. E' stato solo un giro sulle montagne russe, amico. Forse mi hai confuso con un altro tizio? Sai, quello che ha attaccato quando è finito il giro?

Dr. █████████: Al suo tempo. Descrivi la tua esperienza su SCP-112, per favore.

D-35784: (ride) Cosa c'è da dire? Prima di essere spedito in prigione ho progettato montagne russe. Un paio di minuti di troppo in un giro, beh, c'è sempre da preoccuparsi per quello, ma le spirali che ha quel coso sono dannatamente buone. Sono sicuro che alcune di quelle le ho progettate nei lontani anni '██! Sarebbe stato molto meglio se quel ████ato accanto a me non si fosse comportato come un dannato idiota.

Dr. █████████: D-23512? Costa stava facendo?

D-35784: (sospira) E' quello che NON stava facendo che mi ha fatto incazzare. Si era sporto così tanto in avanti che le sue fasce di sicurezza erano tese. Penso che la sua bocca sia rimasta aperta tutto il tempo. Se fosse possibile, direi che somigliava a qualcuno che è ha avuto una crisi di pianto per qualche ora. Non lo so. Quando abbiamo passato quel punto lento prima della curva sopraelevata, ho provato a schioccare le dita davanti a lui. L'idiota si è a malapena voltato verso di me. E sai cos'è successo poco dopo?

Dr. █████████: Sì, ti ha dato un pugno.

D-35784: Non esattamente un pugno, a dire il vero. Mi ha schiaffeggiato, mi ha scrollato, ha cercato di soffocarmi. Non ho avuto l'impressione che volesse uccidermi in realtà, ma solo che cercasse di avere una risposta da me. E' quello che ha detto, a dire il vero. Merda, qualcosa tipo "Perché non mi hai guardato?" e "Perché non hai smesso di rallegrarti per tutto il tempo?", con una voce molto rauca. Stava per farmi un'altra domanda nel momento in cui le guardie hanno posizionato i fucili dietro la sua testa.

Esperimento 112-35784-23512, Interrogatorio post-giro #2

Soggetto: D-23512

Interrogatore: Dr. █████████
Tipo interrogatorio: Interrogatorio post-giro.
Nota: Quest'interrogatorio è stato svolto tre settimane dopo il giro di D-35784 su SCP-112. D-35784 non è disposto a parlare verbalmente da quando ha terminato il suo giro. Di tanto in tanto tenta di parlare, ma mostra segni di disagio e dolore nel farlo, affermando che la sua gola è troppo dolorante per poter parlare. Anche se non ci sono problemi medici con D-23512, le sue esperienze su SCP-112 lo hanno lasciato traumatizzato sicuramente. Il Dr. █████████ crede che un recupero completo sia possibile prima delle terminazioni mensili e che in quel momento sarà capace di stimare quanto tempo il soggetto è rimasto in corsa sulla giostra. Quest'interrogatorio è stato condotto in maniera scritta. Data la sua fissazione su alcuni tratti del percorso, questa trascrizione è stata riassunta.Dr. █████████: Ciao, 23512. Come ti senti?

D-23512: Fa ancora male. Ancora stordito. Anelli e anelli. Giri giri giri. Persempreesempre.

Dr. █████████: Perché dici che ti fa male la gola?

D-23512: Ho urlato. Urlato più e più volte. La ragazza non mi ha voluto rispondere. LEI NON MI HA MAI GUARDATO ed ho urlato e urlato fino a quando non ho potuto più urlare. La gola poi stava meglio. Ho urlato ancora. Non mi ha mai guardato, non mi ha mai notato, continuava ad urlare d'entusiasmo su e giù e giù e su e di lato e di lato e di lato e di lato.

Dr. █████████: Suppongo tu stia parlando della persona che è salita sulla giostra con te. 35784.

D-23512: La ragazza con le grandi tette dondolanti, applaudiva e rideva e si rallegrava e rideva, Ad ogni giro, ogni svolta, ogni torsione, anche quando faceva buio riuscivo a sentirla ridere e rallegrarsi. Non riuscivo a dormire a causa delle sue risate e delle sue urla di entusiasmo. Giorno e notte, con la luce ed il buio, urlava sempre e ridacchiava, COME RIUSCIVA A FARLO?

Dr. █████████: Lei mi ha detto che tu sei stato semplicemente lì seduto, a guardare in avanti. Ha detto che ha cercato di ottenere la tua attenzione, ma non hai risposto.

D-23512: L'HO AGITATA E SCROLLATA e non si è mossa non si è accorta, continuava a rallegrarsi. Ho cercato di comunicare per alcuni fottutMESIDIFILA ma non mi ha mai MAIMAIMAI notato. Continuava a rallegrarsi continuava ad urlare continuava a RIDERERE mentre morivo di fame e mi sono pisciato addosso ed ho sbattuto la testa contro il lato fino a quando non ho sanguinato e continuava a RIDERE ED URLARE attraverso i cerchi e le spirali ed i profondi avvallamenti bui che non finivano mai e non smettevo mai di sbattere.

Dr. █████████: 23512, sto cercando di aiutarti, ma fare il pazzo non ti aiuterà minimamente. Non c'era nessun danno alla tua testa al termine della corsa.

D-23512: ERO LI' L'HO SENTITO il caldo sulla mia testa fino a quando non si è fatto freddo ed ha smesso di fuoriuscire. Prude ancora.

Dr. █████████: Quindi cosa è successo alla fine della corsa? Hai avuto un piccolo problema con 35784.

D-23512: Ha smesso di ridere e di scherzare dopo tutto quel tempo e MI HA GUARDATO ed ha sorriso ed ha detto "Bel giro, eh?" ed io l'ho scrollata ed ho provato a chiederle perché non voleva smettere di ridere e urlare. Io non volevo farle male male, sul serio, volevo solo sapere perché perché perché perché perché perché perché perché (ripetuto ██ volte fino a quando D-23512 non è stato disabilitato).

SCP - 113 Modifica

Oggetto #: SCP – 113

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-113 deve essere tenuto in un deposito standard del Sito-23. SCP-113 Può essere maneggiato con guanti da laboratorio. Nessun organismo può essere esposto a SCP-113 senza una precedente approvazione. I membri del personale esposti a SCP-113 devono essere tenuti sotto osservazione medica per 7 giorni.

Descrizione: Scp-113 assomiglia ad un piccolo pezzo lucido di diaspro rosso. L’analisi mostra che SCP-113 non è composto da diaspro, bensì da un composizione [MODIFICA] simile a quello di altri oggetti recuperati.

Quando SCP-113 entra in contatto diretto con la carne di un organismo avente cromosomi sessuali, le caratteristiche fisiche dell’organismo legato al genere e al sesso biologico vengono trasformate (compresi la genetica e il carattere sessuale secondario), invertite oppure modificate.

Questo processo avviene in quattro fasi:

Fase 1: dura circa 0,2 secondi. SCP-113 stabilisce legami con le cellule con cui viene a contatto ed induce un cambiamento chimico non identificato. Questo processo provoca danni ai tessuti, simili ad ustioni lievi, e SCP-113 non può essere rimosso dal contatto con il soggetto, finché tutte le fasi non sono complete.

Fase 2: dura circa 20 secondi. SCP-113 emette un’onda elettromagnetica a bassa intensità, che viaggia attraverso il corpo del soggetto. I soggetti possono avvertire nausea e vomito, insieme ad una sensazione di bruciore in tutto il corpo.

Fase 3: dura circa 60 secondi. Nel corso di questa fase, la composizione cellulare del soggetto è temporaneamente trasformato. La composizione cellulare alterata varia ampiamente fino al punto in cui, da una identificazione umana, si avrà una variazione unica delle cellule staminali parzialmente differenziate. Il soggetto sperimenterà una stimolazione intensa di tutti i nervi sensoriali, durante gli ultimi 20 secondi di questa fase, e descriverà questa parte del processo come estremamente doloroso. I soggetti in cattive condizioni di salute potrebbero morire di shock, in questa fase.

Al termine di questa fase, il sesso biologico del soggetto rimarrà permanentemente alterato. In casi normali, il sesso biologico del soggetto sarà cambiato nel sesso biologico opposto. Tutte le caratteristiche sessuali primarie e secondarie vengono modificate di conseguenza.

Fase 4: SCP-113 si libera dal soggetto e diventa inerte.

I soggetti con cromosomi sessuali atipici per la loro specie (come gli esseri umani intersessuali) sono influenzati in modo imprevedibile da SCP-113. Nei soggetti intersessuali umani, questo sembra essere influenzato dall’identità del genere; tali soggetti possono essere influenzati, in modo tale che o i loro corpi possono cambiare in modo che abbinino corpi maschili o femminili basali (con cromosomi sessuali da abbinare), o possono verificarsi altri risultati. Di solito, il cambiamento sembra corrispondere, o parzialmente corrispondere, all’identità del genere del soggetto durante l’utilizzo iniziale, se l’identità non è standard. Se SCP-113 altera il suo effetto in base alla presenta di un’identità del genere non standard, è in corso di investigazione.

L’identità del genere dei soggetti umani non è in genere alterata da SCP-113. nei soggetti con un’identità di genere non standard (tipiche identità del genere che non corrispondono alla loro pre-esposizione del sesso biologico), questo di solito si traduce in effetti psicologici positivi. Nei soggetti con un’identità standard del genere (maschile/femminile, corrispondente alla pre-esposizione del sesso biologico), gli effetti psicologici sono di solito negativi. Questi sembrano essere reazioni psicologiche naturali, e non un effetto anomalo di SCP-113.

SCP- mostrato risultati di esposizione, in effetti, insoliti in alcune specie. Nel Varanus komodoensis (drago di Komodo), un numero di individui ZW/ZZ sono stati modificati in modo da possedere cromosomi WW, invece di ZZ o ZW, in ogni caso fu fatale. Nel Caenorhabditis elegans (un nematode), nessun maschio è stato prodotto nonostante C. elegans abbia due sessi (ermafroditi e maschili). I soggetti ermafroditi non sono stati influenzati. (Nota: in popolazioni selvatiche di C. elegans, i maschi sono estremamente rari.

I soggetti dello stesso sesso, delle specie ermafrodite (come ad esempio i lombrichi), non saranno trasformati da SCP-113; il processo dell’oggetto si arresterà al secondo stadio e l’oggetto diventerà inerte.

Precedentemente i soggetti esposti possono subire degli effetti del SCP-113 reiniziando il contatto con SCP-113 dopo che sono passati circa 60 secondi. Tuttavia, nel 25% dei casi, immediatamente alla secondo esposizione del SCP-113 esso non riesce a trasformare correttamente il soggetto. Il fallimento della trasformazione varia a seconda della natura, ma di solito include danni massicci alle ossa, agli organi e ai tessuti del soggetto, così come l’obliterazione parziale o totale dei genitali. Questo si traduce spesso con la morte causata da un trauma ad un organo oppure da un’emorragia interna.

Il tasso di fallimento può essere influenzato dai soggetti che non entrano in contatto con SCP-113 per un lungo periodo di tempo, che varia a seconda del soggetto; i campioni sono in fase di ricerca. In circostanze normali, la trasformazione del tasso di fallimento aumenta esponenzialmente su esposizioni multiple. I soggetti che sopravvivono ad una rapida e ripetuta esposizione sono eventualmente trasformati [DATI RIMOSSI] altri elementi anomali continuo ad apparire, così come aumento il numero di esposizioni.

SCP - 114 Modifica

Elemento #: SCP-114

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-114 è tenuto in una cella di contenimento umanoide standard di cemento di 10 metri cubi, presso il Sito 17. La cella è posizionata nella parte inferiore di un condotto di 40 m per evitare che gli addetti del personale si trovino in prossimità di SCP-114. La cella è accessibile tramite una scalinata limitata solo all'utilizzo d'emergenza. Le razioni di cibo giornaliere vengono fornite ad SCP-114 tre volte al giorno, tramite un montacarichi. Ad SCP-114 è inoltre permesso presentare richieste scritte per affiancare ed assistere il personale tramite lo stesso mezzo. Ad oggi, ad SCP-114 è stato concesso un Corano (in lingua araba), un tappeto da preghiera ed un diario bianco con delle penne.

La ricerca su SCP-114 è sospesa fino a nuovo avviso. L'eliminazione di SCP-114 è accettabile nel caso di una crisi di violazioni di contenimento multiple.

Descrizione: SCP-114 è una donna pashtun di origine afgana di circa 40 anni ed alta 160cm. SCP-114 ha l'effetto involontario di favorire e far intensificare conflitti violenti tra tutti gli individui nelle sue prossimità. I soggetto entro dieci o quindi metri da SCP-114 diventano irrimediabilmente aggressivi su banalità o faccende di poco conto, spesso al punto di mostrarsi ostili verso gli altri. Le discussioni sorgono in genere tra gli individui dopo un tempo che va da uno a tre minuti dall'esposizione ad SCP-114. Le discussioni terminano con la violenza in tutti i casi.

In particolare, le persone affette dalla presenza di SCP-114 non mostrano mai ostilità verso lo stesso SCP-114, né tentano di infliggere danni alla donna. I soggetti ai quali viene deliberatamente ordinato di attaccare SCP-114 si ritrovano non capaci di farlo. Per informazioni rilevanti, vedi Log Esperimento 114-A.

La comunicazione con SCP-114 è stata resa possibile solo tramite note scritte o mezzi elettronici. I ricercatori hanno ipotizzato che SCP-114 non è a conoscenza del suo effetto sulle altre persone. Lei sembra mostrare poche (o non mostrare affatto) reazioni quando viene messa di fronte a questa violenza e sembra essere convinta che gli esseri umani siano di natura aggressivamente, ostili gli uni con gli altri.

SCP-114 è costantemente poco cooperativa, risponde poco ai ricercatori e sembra essere acutamente diffidente rispetto alle interazioni umane. A causa delle difficoltà di comunicazione con SCP-114, le valutazione psicologiche sono state tratte come meglio possibile. Le valutazioni superficiali suggeriscono un probabile trauma psicologico - si suppone per ora che siano presenti anche stress da tensione costante e/o la mancanza di empatia verso gli altri.

Documento 114-a-898-2: Rapporto del testimone oculare da ████████ ██████████, un ex soldato nella 40° armata rossa, interrogato il 23 Marzo del 1991. Tradotto e trascritto da █████████ ██████.

"… Abbiamo preso ████ il primo febbraio del 1980. Era un piccolo villaggio di merda, ma i mujaheddin misero su una maledetta buona lotta. Otto dei nostri uomini uccisi, quindici feriti. Un carro armato distrutto. Faceva un freddo cane. Credi che il Medio oriente sia caldo, ma se vai in montagna nel mese di Febbraio non è così. In ogni caso, stavamo rastrellando l'area, passando attraverso le capanne in cerca di nascondigli di armi e cose simili. Sembrava che ogni uscio avesse qualche vecchia babushka che stava piangendo e che si stava strappando i capelli, stringendosi le ginocchia. Ma alla fine della strada c'era questa grande capanna, nessuna babushka fuori. C'erano solo vassoi di cibo lasciati fuori, come un'offerta di fronte alla porta. (████████ si ferma per diversi secondi). Quindi sei di noi vanno dentro in perlustrazione. Era grande e vuota all'interno, polverosa e praticamente nuda. Sembrava che nessuno fosse stato lì dentro per molto tempo. Ma presto sentimmo questo leggero piagnucolio, credo, e vedemmo! - in un angolo c'era una piccola bambina, forse di otto o nove anni, rannicchiata e tutta sola. Piotyr… lui era un gran tenerone… andò da lei, si chinò, le porse le mani e disse - 'Dai, piccolina, va tutto bene, non ti faremo del male'. Ma la ragazza non si muoveva. Quindi Piotyr si alzò, tutto impettito, e guardò verso di noi divertito. Konstantin si avvicinò e gli mise una mano sulla spalla, gli disse di lasciare stare la ragazza, ridendo bonariamente. Piotyr diventò tutto rosso in viso, come se si fosse fatto un'intera bottiglia, ed urlò 'Leva la tua fottuta mano dalla mia spalla!' o qualcosa di simile. Sembrava un animale selvaggio. Fummo colti tutti di sorpresa. Ad un tratto furono sul suolo entrambi, e lui colpì Konstantin in faccia con il calcio del suo fucile, urlando. Servirono tre di noi per fermarlo, e in quel momento Konstantin morì…"

Log esperimento 114-A: Gli esperimenti si sono svolti tra il ██/██/██ e il ██/██/██. SCP-114 è stato collocato in una camera per il test con i protocolli di distanza simili a quelli del suo contenimento. I ricercatori incaricati hanno osservato attraverso mezzi elettronici a distanza.

Esperimento 114-A-1

Procedura: I soggetti D-1269 e D-8543 sono stati collocati nella camera del test con SCP-114. Non è stata conferita alcuna istruzione.
Risultati: I soggetti non hanno cercato di interagire con SCP-114. Dopo 75 secondi di esposizione, D-8543 ha chiesto verbalmente una sigaretta a D-1269. D-1269 gli ha risposto con una negazione. D-8543 ha spinto D-1269 contro il muro della camera del test. I soggetti hanno iniziato a combattere con l'evidente intento di uccidere. Le suppliche affinché si fermassero sono state ignorate dai soggetti. I soggetti sono stati terminati. Durante tutto l'esperimento, SCP-114 ha osservato il procedimento, ma è rimasto visibilmente impassibile. Esperimento 114-A-2 Procedura: D-5410 e D-5699 sono stati collocati nella camera del test con SCP-114. Uno schermo di plastica è stato posto in tutta la sua lunghezza per evitare che i soggetti fossero a conoscenza della presenza di SCP-114. Risultati: Comparabili a quelli dell'esperimento 114-A-1. Soggetti terminati.

Esperimento 114-A-3 Procedura: Al soggetto D-1002 è stato dato un coltello da cucina in acciaio inox di 15 cm. Il soggetto è stato collocato nella stanza del test con SCP-114 con l'ordine di ucciderlo. Risultati: D-1002 si è immediatamente scagliato contro SCP-114. SCP-114 ha indietreggiato urlando. D-1002 si è fermato bruscamente a circa mezzo metro da SCP-114 ed ha lasciato cadere il coltello. D-1002 è rimasto così ancora per quattro minuti, visibilmente agitato. Dopo cinque minuti, D-1002 ha cominciato ad urlare incomprensibilmente ed a muoversi per la stanza in modo scimmiesco, innaturale. Dopo otto minuti, D-1002 ha cominciato a sbattere testa e pugni contro le pareti. Il soggetto è in uno stato di incoscienza. Il soggetto è stato terminato.

Esperimento 114-A-4 Procedura: Il soggetto D-4343 è stato collocato nella camera del test con SCP-114 con l'ordine di restare fermo. Dopo quattro minuti, il soggetto è stato rimosso, con forza, dalla stanza con mezzi robotici. Risultati: Il soggetto ha mostrato segni di aggressività e di agitazione paragonabili a quelli dell'esperimento 114-A-3. La frequenza cardiaca registrata era di 210 bpm. Gli esami del sangue hanno rivelato livelli di cortisolo ed adrenalina impossibili, se non tramite l'applicazione di farmaci. Il soggetto è tornato ad un normale stato fisico dopo circa quindici ore.

Esperimento 114-A-5 Procedura: Al soggetto D-7258, un nativo afgano, è stata somministrata una miscela diluita di sedativi leggeri, antidepressivi, tetraidrocannabinolo, alfa bloccanti e beta bloccanti per via endovenosa. Il soggetto è stato collocato nella camera del test con SCP-114 e gli è stato ordinato di fare una conversazione normale. Risultati: D-7258 si è rivolto ad SCP-114. SCP-114 ha mantenuto il contatto visivo con D-7258, ma non ha risposto. Dopo 45 secondi, D-7258 ha cominciato a tremare e gridare. Ad un minuto e mezzo dall'esposizione, D-7258 è caduto a terra in preda alle convulsioni. Il soggetto è spirato dopo tre minuti. L'autopsia del cadavere ha rivelato una massiccia emorragia cerebrale.

SCP - 115 Modifica

Elemento #: SCP-115

2qk4ck3.jpg

SCP-115-1 mentre viene trasportato al Sito ██.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-115-1 deve essere conservato in una struttura di sicurezza per veicoli nel Sito ██, dove l'accesso è limitato a meno ché non si è accompagnati da membri del personale di livello 3 o superiore. SCP-115-2 è attualmente tenuto in un cassetto di sicurezza della scrivania del Dr. ██████. SCP-115-2 non deve essere utilizzato senza l'esplicita approvazione del Dr. ██████. Qualsiasi membro dello staff del sito che utilizza SCP-115-2 deve restituirlo tempestivamente o dovrà affrontare misure punitive. Non sono richieste altre procedure speciali di contenimento.

Descrizione: SCP-115-1 è un'autoribaltabile giocattolo privo di marchi identificativi o etichette per arrivare al suo produttore originale. Tuttavia, a differenza delle normali autoribaltabili giocattolo, SCP-115-1 pesa quando il veicolo reale che rappresenta, cioè circa 90 tonnellate. Non si sa come faccia il veicolo a pesare così tanto, dato che le analisi della composizione di SCP-115-1 hanno rivelato che è fatto della stessa plastica commerciale comunemente trovata in giocattoli simili di qualità economica.

SCP-115-1 è inoltre in grado di eseguire movimenti motorizzati e può funzionare esattamente come una normale autoribaltabile, eccetto per il fatto che è diverse magnitudini più piccolo. E' controllato da SCP-115-2, che somiglia ad un telecomando radiocomandato molto modificato. SCP-115-2 può controllare i movimenti di SCP-115-1 nonostante il fatto che questo non possieda nessun tipo di radio ricevitore o di parte meccanica. SCP-115-2 non funziona con nessun altro dispositivo a radio controllo, ma per il resto funziona esattamente come un comune radiocomando, richiedendo anche batterie per funzionare correttamente.

I test hanno dimostrato che, oltre al suo peso anormale, SCP-115-1 ha anche una capacità di carico simile a quelle delle sue controparti più grandi, essendo in grado di trasportare o trainare circa 120 tonnellate di carico. Inoltre, SCP-115-1 a quanto pare ha anche bisogno di carburante diesel per funzionare correttamente. C'è un piccolo portello sul lato sinistro che consente di fare rifornimento con il diesel, che conserva e consuma quanto un camion normale. E' ancora in fase di studio il modo in cui riesce a consumare il diesel e dove venga immagazzinato.

SCP-115-1 è stato originariamente trovato in un cantiere a ████████, dove i lavoratori cercavano di spostarlo, trovando il compito impossibile a causa del fatto che SCP-115-1 pesa 90 tonnellate. Sono stati costretti ad usare macchinari pesanti per riuscire infine a spostare SCP-115-1 in una città vicina, fuori dal cantiere, dove è divenuto una curiosità locale. Gli agenti ████████ e ████ hanno scoperto SCP-115-1 e trovato SCP-115-2 nello stesso cantiere. Sono stati distribuiti delle sostanze causanti amnesia di Classe A ai cittadini, al fine di coprire l'esistenza di SCP-115-1.

A chiunque utilizzi SCP-115-1 per i test, vorrei ricordare le leggi di Newton! Guidare SCP-115-1 incautamente ad alte velocità porta solo disastri ed abbiamo già avuto a che fare con diverse pareti ed attrezzature distrutte dovute ad uso improprio. - Dr. ██████.

SCP - 116 Modifica

Elemento #: SCP-116

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-116 deve essere tenuto in una cella di 16x16 m costruita in Kevlar, con 1 metro di imbottitura di gomma porosa su tutte le superfici. Nessun membro del personale deve entrare nella cella senza un adeguato briefing e senza misure di riduzione della minaccia (Vedi Appendice III). La cella deve essere monitorata per tutto il tempo da 6 agenti, 4 dei quali posizionati agli angoli della cella e 2 con SCP-116. Nessun oggetto appuntito o apparecchiatura di test importuna deve essere in possesso degli agenti nella cella. Il monitoraggio esterno viene realizzato tramite delle telecamere nascoste classe VBS05 nascoste negli angoli della cella. Il monitoraggio esterno deve essere seguito da 2 ulteriori agenti. Se qualche attività sospetta ha inizio, inizializzare la procedura Achille ∆. Tutti gli agenti addetti al monitoraggio, interni o esterni, devono sottoporsi a test di QI bimestrali nonché ad analisi psichiatriche settimanali standard. Lacune significanti nel QI (≥ 5 pts) sono da considerarsi come conseguenza all'esposizione prolungata e deve essere trattata come descritto nelle istruzioni di quarantena standard.

Descrizione: SCP-116 ha l'aspetto esteriore di un maschio caucasico di circa 9 anni. La pelle è cauterizzata e segnata per oltre il 98% del corpo, della testa e degli arti. La struttura ossea di SCP-116 è drasticamente differente da quella standard di un Homo sapiens, e tutte le ossa sono pericolosamente fragili. La differenza più distintiva tra il corpo umano e quello di SCP-116 risiede nell'inesistenza di giunture in quest'ultimo. SCP-116 è completamente in grado di effettuare movimenti indipendenti, ma se li attua potrebbe essere soggetto a fratture multiple sconvolgenti, in tutte le ossa che interessano tale movimento. Per ovviare a ciò, SCP-116 sembra possedere una notevole auto-guarigione e in un dato periodo di minuti può rigenerare completamente il suo tessuto osseo. SCP-116 ha dimostrato possedere una particolarità linguistica sin da quando è stato preso in custodia; tuttavia, l'unica lingua che può parlare è una versione interrotta e spezzata di un inglese in cui ogni parola viene sostituita con una parola quasi o totalmente diversa. I tentativi prolungati di dare un senso al discorso di SCP-116 hanno portato i ricercatori ad un degrado mentale a lungo termine. Sembra non esserci nessuno schema nella sostituzione delle parole, ed ancora si tenta di tradurlo. La ricerca ha suggerito che SCP-116 può essere in grado di utilizzare una telepatia di basso livello, che deteriora le funzioni cerebrali della vittima per un lungo periodo di tempo.

Appendice I:

Sgt. █████ ████ [19-0529] Memorandum: 29 Maggio ████

Ogg: Sviluppo di tendenze suicide da parte di SCP-116.

NB: SCP-116 ha cominciato a mostrare tendenze suicide estreme. E' richiesta una modifica del sistema di monitoraggio e dei protocolli di contenimento per evitare danni inutili al soggetto.

Appendice II:

Dr. ███████ ███████ [19-1429]

Note sul linguaggio di SCP-116: 19 Giugno ████

Il linguaggio singolare di SCP-116 mi genera un interesse crescente. Dopo aver continuato la ricerca, io ed il mio team siamo stati in grado di ottenere questa sorta di risultati basici:

file allegato - 116linguistics-aA0.001.doc

Non è stato trovato nessun ragionamento chiaro al perché 116 comunichi in questo modo. Anche se le parole da lui pronunciate sono in inglese, i parametri in base ai quali esse operano sono completamente diverse. Non è stato fatto ancora nessun tentativo di far comunicare SCP-116 in forma scritta a causa delle anomalie alla struttura ossea. Anche parlare può essere una sfida estrema per 116, nonostante i suoi ricettori del dolore offuscati. Ho un particolare interesse verso questo soggetto dato che il modo in cui reagisce all'inglese normale è notevole. E' ovvio che quello che diciamo a lui suona altrettanto incomprensibile così come quello che dice lui a noi (se tutto ciò ha un senso). In tutti i miei anni di carriera presso il Sito 19, non ho mai visto niente di simile in campo linguistico. Continuerò a studiare e registrare quel che trovo.

Appendice III:

Lt. ██████ ██████ [19-0349]

Memorandum: 30 Giugno ████

Ogg: Procedure, ed attenzioni, per\alle le nuove tendenze suicide mostrare da SCP-116.

I) Nessun equipaggiamento solido che pesa più di 8 libre deve essere portato nella cella.

II) Tutte le guardie interne devono avere i denti canini limati fino a quando non sono smussati completamente.

III) Il livello di sicurezza deve essere alzato a rT5; sono necessarie la ricerca dell'intera cavità del corpo e la scansione a raggi X prima di entrare.

IV) Se un'asfissia o un'ipossia sembra affliggere SCP-116, deve essere somministrata l'emergenza CPR da parte delle guardie interne.

Si suggerisce inoltre di collegare SCP-116 ad una macchina di supporto vitale anche quando non si trova in pericolo di morte, per evitare terminazioni involontarie.

Appendice IV:

Sgt. █████ ████ [19-0529]

Memorandum: 11 Luglio ████

Ogg: "Cessata ricerca re: SCP-116"

Tutte le ricerche riguardo SCP-116 devono essere immediatamente interrotte fino a nuovo avviso. Il Dr. ██████, il ricercatore principale del linguaggio e della telepatia ritardata di SCP-116 deve essere rimosso da questo sito e tenuto in isolamento fino a quando i sintomi della sua demenza e della sua schizofrenia non saranno dissipati. Tutto il personale coinvolto con SCP-116 deve essere messo in quarantena fino a nuovo avviso. I trapianti completi di midollo osseo devono essere eseguiti su tutti gli agenti che sono stati a contatto tattile con SCP-116. E' stato annotato il protocollo suggerito di terminare le guardie interne.

Appendice V:

Col. █████ ████ [20-0212]

Ogg: "Cessazione del progetto SCP-116"

Memorandum: 20 Marzo ████.

Date le tendenze suicide di SCP-116, i suoi effetti deleteri sul personale coinvolto e la mancanza di progressi utili significativi nella ricerca, io propongo di permettere ad SCP-116 di auto-terminarsi in un ambiente controllato. Questa cosa si è, fino ad ora, dimostrata uno spreco inutile di risorse. Forse l'autopsia ci darà le risposte che non siamo stati in grado di ottenere fino ad ora.

SCP - 117 Modifica

Elemento #: SCP-117

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-117 deve essere tenuto nel piccolo sacchetto di cuoio in cui è stato trovato, a meno che non sia in uso od in fase di studio.

Qualsiasi membro del personale ritenuto mentalmente adatto può entrare nella cella di contenimento di SCP-117, anche se si sospetta che essi possano provare a rimuoverlo senza permesso: in caso ciò avvenga, i colpevoli devono essere ricercati e puniti.

La porta della cella di contenimento deve restare chiusa ed un membro della Fondazione deve essere posto di guardia solo quando l'oggetto è in uso.

Descrizione: L'elemento appare come un multitool regolare di marca e fattura sconosciuti, trovato a ███████████, Florida. A prima vista, vi si trovano solo i normali strumenti (cacciavite, coltello, apriscatole, ecc.) che un multitool possiede, ma se l'utente si trova di fronte ad un compito, indipendentemente dallo strumento che il soggetto cerca di estrarre dal multitool, ne verrà fuori un utensile perfettamente adatto all'occasione, indipendentemente dalle dimensioni del suddetto utensile. Tutti gli altri strumenti sembrano essere sempre presenti, anche se dopo che l'operazione viene completata e lo strumento richiuso, non sarà possibile ritrovare quello strumento fino a quando non si presenterà un lavoro analogo che lo richiede.

Addendum: Coloro in possesso di un'autorizzazione di livello 2 sono pregati di leggere il Documento #117-B.

Documento #117-A: Effetti collaterali dell'utilizzo.

Dopo innumerevoli utilizzi e test con SCP-117, si è scoperto che è capace di causare danni e probabilmente la morte, agli utilizzatori, tramite l'assorbimento di ferro, rame, calcio e zinco dal corpo di chi lo utilizza. L'utilizzo di guanti sembra non fermare quest'effetto, ed il tasso di assorbimento sembra dipendere dal numero di utensili utilizzati/creati da SCP-117. È consigliabile utilizzare solo il personale di classe D con questo SCP, per prevenire casi di morte e lesioni dei ricercatori.

Documento #117-B: Log d'utilizzo di SCP-117.

{Voci ridondanti non presenti, a meno che non presentino risultati differenti}

Elenco degli strumenti prodotti fino ad ora da SCP-117:

  • Una vite allentata su una lastra di metallo - Cacciavite, ma non il modello standard.
  • Un chiodo conficcato a malapena in un pezzo di legno - Martello standard.
  • Un pezzo di legno con linee di taglio proposte disegnate - Una sega elettrica che non aveva bisogno di alimentazione esterna.
  • Un pezzo di vetro antiproiettile - Uno strumento di taglio al laser sconosciuto, che non aveva bisogno di alimentazione esterna.
  • SCP-███ - Un coltello da combattimento insanguinato.
  • Un agente con un osso rotto - Un piccolo oggetto con un trigger che quando viene tirato emette una strana radiazione che cura istantaneamente la lesione.
  • Membro del personale di classe adatto all'esecuzione - [DATI CANCELLATI].
  • Bisogno di comunicare con SCP-363 - [DATI CANCELLATI] (Vedi Rapporto incidente #117-3f; autorizzazione O5-X richiesta).
  • Un mazzo di carte da gioco non mescolato - Un mescolatore meccanico di medie dimensioni.
  • Membro del personale di classe D con cancro terminale - Utensile simile a quello della sesta prova.
  • Un maschio caucasico perfettamente sano con nessun precedente penale - [DATI CANCELLATI]
  • Un maschio ispanico perfettamente sano con nessun precedente penale - [DATI CANCELLATI].
  • Una forchetta d'argento da cena in perfetto stato - Nessun oggetto trovato su SCP-117.
  • [DATI CANCELLATI] - Un cacciavite.
  • Una finestra sporca - Un ugello che spruzza una miscela d'acqua e sapone che ha pulito completamente la finestra.
  • Un iPod scarico - L'estremita del cavo del caricabatterie di un iPod che non aveva bisogno di essere collegato all'alimentazione esterna.
  • Un foglio di carta A4 vuoto - Una penna con una fornitura d'inchiostro a quanto pare illimitata.
  • Un cellulare Samsung - Un piccolo dispositivo che se collegato al cellulare, ne aumenta la potenza del segnale di circa il 250%.

Documento #117-G: Sviluppi riguardanti SCP-117

"Dopo aver esposto SCP-117 ad una serie di differenti elementi e persone, sembra che l'oggetto possa benissimo essere senziente, in un certo modo. A causa di ciò, dobbiamo considerare il fatto che SCP-117 sia sensibile alla telepatia e che non debba entrare in contatto con nessun noto SCP dai poteri telepatici" - Dr. Climan. La nota qui sopra è una trascrizione delle note personali del Dr.Climan, che sembra avere un interesse lieve verso quest'oggetto. I test con SCP-117 ed altri SCP sono stati sospesi dal 9/16/██.

Nota #117-1: 5/4/██

Suggerito il test con SCP-882. In attesa di considerazione del Dr. Climan.

Nota #117-2: 6/19/20██

Ulteriori test biologici sono stati interrotti dal Dr. Climan dopo l'incidente #117-4a; SCP-117 è ancora adatto per gli aspetti riguardanti le riparazioni in tutte le strutture, fin tanto che venga seguito da una o più guardie armate informate circa il corretto utilizzo di questo SCP.

Nota #117-4: 6/21/20██

"Dopo molte considerazioni, devo negare la sperimentazione di SCP-117 con SCP-882. Il rischio di poter danneggiare SCP-882 è semplicemente troppo grande per poter chiudere un occhio" - Dr. Climan

Nota #117-26: 9/16/██

"Dopo l'incidente #117-3f sono costretto a porre fine a tutti i test con SCP-117 in combinazione con altri SCP. Il rischio di una perdita totale di contenimento è troppo grande. Tutti i test biologici devono essere interrotti fino a data da destinarsi, in quanto i risultati finora si sono dimostrati variegati, e c'è un limite ai membri di classe D disponibili per le mie ricerche" - Dr. Climan

Nota #117-27: 7/20/██

I test biologici sono stati ripresi dal Dr. Climan con risultati variegati. I test di SCP-117 con altri SCP sono sotto ri-considerazione da parte di O5-█, anche se sembra improbabile che si verifichino ulteriori test.

Nota #117-28: 3/20/██

Suggerito test con SCP-682.

SCP - 118 Modifica

Elemento #: SCP-118

Classe oggetto: Euclid

Procedure speciali di contenimento: A causa del numero e della distribuzione di SCP-118, il contenimento di ogni esemplare è impossibile. La Zone Rosse devono restare chiuse a tutte le navi marine civili e subacquee con il pretesto di presenza militare o con un'altra storia di copertura plausibile. I contatti nella marina noti perché operano vicino alle Zone Rosse di SCP-118 devono essere utilizzati al fine di ridurre al minimo il passaggio di navi militari attraverso queste Zone Rosse. Se un'area qualsiasi all'interno delle Zone Rosse ha una profondità di meno di 1500 metri, a questa deve essere applicata la restrizione anche per gli aerei. Tutte le attività umane circostanti alle Zone Gialle devono essere monitorate e tutte le navi non militari o gli individui che si avvicinano alla Zona Rossa devono essere allontanati. Nelle Zone Rosse e Gialle, deve essere seguito il protocollo Raccolta tossica per garantire la rimozione di dispositivi generati da SCP-118. Inoltre, deve essere seguito il protocollo Osservazione della cellula per assicurare la diagnosi preventiva di eventuali Zone Rosse emergenti.

'Gli esemplari di SCP-118 devono essere immagazzinati utilizzando delle procedure di contenimento standard per gli SCP microbici non virulenti.'

Descrizione: SCP-118 è una specie di protisti oceanici in grado di assemblare dispositivi nucleari funzionali auto avvianti, con materiali presenti nell'acqua dell'oceano. Anche se SCP-118 è sconosciuto e quindi non è stato classificato dalla comunità scientifica, gli esemplari somigliano ai protisti phylum euglenophyta ma hanno livello significativamente aumentati di velocità, stoccaggio di nutrienti e di resistenza alle radazioni alfa. Gli esemplari di SCP-118 sono stati trovati in tutti mari e gli oceani del mondo.

Quando sono in un ambiente acquatico in cui possono sopravvivere, gli esemplari di SCP-118 cercheranno materiali tra cui ferro, argento, rame, carbone, TNT e isotopi d'uranio. Quando avranno individuato un materiale d'interesse, questo sarà assorbito nella cellula utilizzando un metodo che dipende dalle dimensioni del materiale. I singoli atomi e le singole molecole (per lo più sostanze sciolte in acqua) passano attraverso la membrana cellulare attraverso pompe proteiche specializzate. Le particelle più larghe di dimensioni più piccole della cellula stessa vengono ingerite tramite la fagocitosi. Con i pezzi più grandi accade che le particelle vengano strappate via attraverso un meccanismo sconosciuto, questi vengono poi assorbiti utilizzando i primi due metodi. Questa "estrazione" si verifica anche con sostanze solide e dure, come lingotti di metallo.

Al raggiungimento di una data soglia di materiali assorbiti, gli esemplari di SCP-118 si sposteranno verso una sorta di "area di assemblaggio" sul fondale del corpo d'acqua in cui si trovano e collaboreranno per il montaggio di un dispositivo nucleare. I dispositivi nucleari assemblati sono dispositivi offensivi facenti uso dell'Uranio-235 come materiale fissile (come la bomba "Little Boy"). L'osservazione dei dispositivi nel processo di assemblaggio mostrano che il processo comincia con l'assemblaggio di un involucro cilindrico di metallo arrotondato per il dispositivo, seguito dalla creazione di due masse sub-critiche di uranio e di esplosivi convenzionali che fanno sì che le due masse si scontrino l'una con l'altra. Il meccanismo con il quale SCP-118 arricchisce le raccolte di uranio non è attualmente conosciuto. (Vedi Addendum 4). Il dispositivo viene poi finito con il montaggio di un tamper Uranio-238 dove le due masse di uranio collideranno ed il montaggio di un sistema di innesco. SCP-118 sembra assemblare i componenti necessari aggiungendo minuscole quantità di materiale ad un "seme" di materiale inizialmente molto piccolo. Differenti atomi e molecole possono essere aggiunti allo stesso componente ed i componenti assemblati non sono necessariamente omogenei. Non è attualmente noto se SCP-118 costruisca il "seme" atomo per atomo o aggiungendo frammenti sub-micrometici molto piccoli. Il meccanismo con cui SCP-118 attribuisce nuovo materiale al seme senza lasciarne traccia delle attaccature è sconosciuto. Il tempo d'assemblaggio dipende dalla grandezza del dispositivo che viene assemblato, dalle condizioni del mare e dalla disponibilità di minerali ma le osservazioni suggeriscono che 300 giorni per un dispositivo di media grandezza può essere considerato un risultato medio.

Una volta che viene finito un dispositivo nucleare , SCP-118 detonerà il dispositivo completando un circuito nel meccanismo di innesco. Circa il 90% delle esplosioni registrate e dovute ad SCP-118 hanno avuto rendimenti che variano dai 20 ai 35 kiloton, anche se sono state segnalate esplosioni anche a partire da 4 kiloton fino a ███. A parte i casi di interferenza umana, non è mai stata osservata un fallimento di detonazione dato che tutti i dispositivi nucleari o sono stati fatti esplodere spontaneamente o sono stati rimossi dall'acqua prima del completamento. I dispositivi costruiti da SCP-118 sembrano essere più grandi di quelli di design e resa simile realizzati dall'uomo, probabilmente per effetto di moderazione dei neutroni dell'acqua che separa le masse d'uranio per quasi tutta la durata della costruizione del dispositivo. Una determinata area di assemblaggio ha in genere da uno a tre dispositivo in fase di assemblaggio in qualsiasi momento, anche se sono stati osservati anche ben sei dispositivi per volta. Nelle zone in cui vengono montati più dispositivi simultaneamente, i dispositivi sono separati da una distanza sufficiente per impedire la detonazione di uno di questi che possa distruggere o innescare l'altro\gli altri.

La Fondazione non è in grado di impedire l'ottenimento di esemplari di SCP-118 da parte di civili o altre organizzazioni; la sua somiglianza superficiale con le poche specie esistenti (appartenenti ai protisti oceanici), la mancanza di comportamenti anomali al di fuori corsi d'acqua ricchi di materiali ed il monitoraggio standard della Fondazione circa studi scientifici al rischio di rivelare informazioni circa entità biologiche anomale, assicurano che la possibilità che la vera natura di SCP-118 sia scoperta tramite campioni di cellule sia minima.

Attualmente ci sono sei differenti aree di assemblaggio SCP-118 note alla Fondazione. Nonostante sia stata osservata la scomparsa naturale di un'area di assemblaggio, gli attuali pareri tra i ricercatori assegnati ad SCP-118 concordano sul fatto che l'eliminazione delle aree di assemblaggio senza effetti evidenti in maniera massiccia non sia attualmente realizzabile (vedi Log esperimento 118 - Gamma per ulteriori dettagli). Così, il contenimento deve essere istituito presso le aree di assemblaggio di SCP-118, queste devono essere designate come "Zone Rosse" e le circostanti come "Zone Gialle". Inoltre, le aree con elevate concentrazione di SCP-118, le cosiddette "Zone di interesse", devono essere monitorate per la ricerca di aree di assemblaggio.

+ Lista delle zone di contenimento - Autorizzazione di Livello 4 richiesta

Addendum 118-1: Dopo l'incidente USS ████████, il raggio di esclusione utilizzato per tracciare le zone rosse è stato aumentato. Il protocollo di contenimento TOXIC HARVEST è stato aggiornato.

Addendum 118-2: Con la firma del trattato di interdizione parziale degli esperimenti , il crescente numero ed i metodi di detonazione nucleare attualmente in uso, le conseguenze derivanti dalle esplosioni nucleari causate da SCP-118 sono aumentate. Protocolli di contenimento rivisti alla luce di questi fatti.

Addendum 118-3: A causa del costo significativo nel contenimento delle Zone Rosse di SCP-118, il consiglio O5 ha richiesto prove su possibili metodi per eliminare le aree di assemblaggio di SCP-118.

+ Log Esperimento 118-Gamma - Autorizzazione di livello 4 richiesta

Introduzione: Ai ricercatori con accesso ai file di SCP-118 è permesso presentare proposte per sradicare un'area d'assemblaggio di SCP-118 con livelli di danni collaterali accettabili. Le proposte approvate dal consiglio O5 saranno messe in pratica. Le prove devono essere eseguite nella Zona Rossa █.

Proposta: Sterilizzazione dei dispositivi nucleari non completi ed immediato circondamento con emettitore di luce UV. Approvazione O5: Approvato. Risultato: L'area attorno alla testata nucleare incompiuta inizialmente priva di microorganismi, tuttavia la concentrazione di SCP-118 è tornata ai livelli normali nel giro di un'ora. La sterilizzazione non sostenuta dei siti sembra inefficace. Qualsiasi metodo prepareremo dovrà mantenere la Zona Rossa, o almeno l'area di mare in fondo ad essa, priva di SCP-118 per un periodo di tempo esteso. - Dr. Brant.

Proposta: Ipoclorito di Sodio pompato sul fondo dell'oceano Approvazione O5: Negato Risultato: N.D. Quale idiota ha suggerito di pompare candeggina nell'oceano? I prodotti chimici si disperderebbero tanto da esserne colpiti. Qualsiasi quantità sufficiente a ridurre il numero di SCP-118 causerebbe enormi danni ecologici. - Dr.Klaus

Proposta: Bombardamento profondo a tappeto sul fondo dell'oceano per rompere i dispositivi sotto assemblaggio. Approvazione O5: Negato. Risultato: N.D. Al di là del fatto che questo sconvolgerebbe il nostro budget navale, le probabilità di innescare l'esplosivo convenzionale dei dispositivi e provocare un "fiasco" sono troppo elevate. Renderebbe anche le nostre attività più visibili con gli idrofoni. - Dr.Klaus

Proposta: "Spazzata" dell'oceano utilizzando un emettitore direzionale di raggio gamma alimentato con Cobalto-60. Approvazione O5: Approvato. Risultato: Anche se la procedura ha portato alla sterilizzazione dell'area "spazzata", è stata troppo lenta nello sterilizzare l'intera Zona Rossa prima che tornassero gli esemplari. Mantenere sterile l'intera Zona Rossa richiederebbe un numero impraticabile di emettitori e navi. Anche se per noi è un peccato che il dispositivo non sia in grado di sbarazzarsi delle Zone Rosse, penso possa essere utile alle nostre squadre di recupero dei dispositivi. I raggi gamma possono sterilizzare i dispositivi che recuperiamo per evitare detonazioni indesiderate durante il recupero dei dispositivi quasi completi. I raggi gamma possono inoltre penetrare nelle aree in cui i nostri metodi di sterilizzazione chimici ed UV non possono arrivare - Capitano Thomson (Comandante ZR - 3).

Proposta: Una membrana di plastica per bloccare l'accesso al fondo dell'oceano della Zona Rossa. Approvazione O5: Prova dell'idea su una testata nucleare in fase d'assemblaggio approvata. Risultati: Il primo tentativo non è stato in grado di acquisire una tenuta stagna attorno alla testata nucleare. La membrana del secondo tentativo era troppo fragile per le condizioni oceaniche ed è stata strappata dai suoi attracchi. La terza membrana, realizzata con un design più spesso e robusto, ha riportato centinaia di micro rotture nel giro di poche ore, probabilmente a causa dell'azione d'estrazione di SCP-118. Non mi sorprende, considerando che SCP-118 è conosciuto proprio perché logora e passa attraversi gli involucri di vecchi proiettili d'artiglieria per raccogliere gli esplosivi contenuti all'interno. Avevamo sperato che tagliare l'area di assemblaggio avrebbe funzionato meglio rispetto al tagliare le materie prime. - Dr.Klaus

Proposta: Composto ██████ pompato sul fondo dell'oceano. Nota: Proposto dal Dr. ██████████, ex ricercatore di SCP-118 attualmente al lavoro presso la divisione di ricerca chimica del Sito di Ricerca biologica ██. I test confermano che il composto è letale per SCP-118, resta concentrato sul fondo dell'acqua e retrocede in sostanze simili relativamente innocue fino ad un periodo di 15 ore. Approvazione O5: Approvato. Risultato: Dopo oltre una settimana, le concentrazioni di SCP-118 sul fondo dell'oceano sono scese al 3% rispetto ai livelli precedenti. Nessun segno di progresso osservato sui due noti dispositivi nucleari non completati nella Zona Rossa. Tuttavia, 230 giorni dopo l'inizio dell'esperimento, è stata rilevata una detonazione nucleare a 60 km a nord della Zona Rossa. Misure nella zona hanno indicato livelli notevolmente elevati di SCP-118 e l'area attorno alla detonazione è stata riclassificata come Zona Rossa. Inoltre, la ripartizione improvvisa del composto ██████ da parte di alcune specie di batteri oceanici ha provocato sottoprodotti tossici che hanno causato una notevole moria di pesci nella zona interessata. Al momento dell'interruzione dell'esperimento, è stato osservato che la Zona Rossa è "migrata" gradualmente di nuovo alla posizione precedente. Sembra che rendere la Zona Rossa non vitale sia servito solo a far spostare le aree di assemblaggio di SCP-118 in una nuova posizione. Cionondimeno, forse, se riusciamo a migliorare il composto ██████ o a trovarne uno nuovo la cui applicazione è più sottile, possiamo spostare le Zone Rosse in aree lontane dalle zone di abitazione o di attività umana. - Dr. ██████████

Proposta: Utilizzare SCP-████ Approvazione O5: Approvato Risultato: [DATI CANCELLATI] Note: SCP-████ è stato riclassificato come Euclid. - Dr. Klaus

Conclusione: A causa di una maggiore attenzione da parte dei media alle aree attorno alla Zone Rossa █, dovuta all'applicazione del Composto ██████ e di SCP-████, e data la mancanza di proposte prive di elevate rischi di danni collaterali sostanziali, i test nella Zona Rossa █ sono sospesi.

Addendum 118-4 (Autorizzazione di livello 4 richiesta). La nostra ricerca ha determinato che SCP-118 si arricchisce di Uranio sfruttando il fatto che l'U-235 ha una maggiore inclinazione all'alto stato d'ossidazione rispetto ad all'U-238. Gli esemplari di SCP-118 che hanno raccolto grandi quantità di uranio e sono in prossimità di aree di assemblaggio sembrano sviluppare organuli specializzati somiglianti ad una serie di migliaia di cavità simili a quelle del vacuolo con organuli simili a mitocondri all'interno, responsabili per la riduzione selettiva catalitica e per le reazioni d'ossidazione. In una determinata cavità, l'uranio viene ripetutamente ridotto ed ossidato. I composti con Uranio in stati d'ossidazione più elevati sono trasferiti alla "catena" di cavità mentre i composti con ossidazione più bassa vengono trasferiti lungo la catena. Questo porta ad una piccola quantità di Uranio altamente arricchito alla fine della catena.

I ricercatori e gli ingegneri al Settore di Ricerca █ sono riusciti a creare un dispositivo prototipo per l'arricchimento dell'uranio basato sui principi impiegati da SCP-118. Anche se il prototipo non è in grado di produrre Uranio a gradazione per le armi (weapon-grade) senza impiegare quantità di tempo irragionevoli, è stato in grado di produrre dell'Uranio a basso arricchimento ( Reactor grade), anche se ad un costo significativamente maggiore rispetto ai metodi di creazione tradizionali. Nonostante i suoi limiti attuali, l'idea sembra promettente ed ho inoltrato le nostre scoperte alle adeguate società di copertura. -Dr. ████████

Addendum 118-5 (Autorizzazione di Livello 4 richiesta): In data ██/██/19██ i cadaveri di nove individui sono stati recuperati in degli scafandri nella Zona Rossa █ con ferite e danni alle apparecchiature compatibili con ferite da taglio e sparo. Ulteriori indagini hanno scoperto le prove di una rissa tra i due gruppi di subacquei ed il relitto di un sommergibile ██████████ sul fondo dell'oceano. La consegna dei motoscafi supplementari, attrezzature sonar, personale militare ed armi da fuoco subacquee ai comandanti delle zone rosse è stata autorizzata ed il numero di pattuglie è stato aumentato.

SCP - 119 Modifica

Elemento #: SCP-119

1-0.jpg

Un modello simile a SCP-119.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-119 deve restare aperto e scollegato per tutto i tempo, tranne durante i test. La porta della stanza in cui risiede SCP-119 deve essere bloccata per tutto il tempo tranne durante la sperimentazione, con codici di accesso forniti solo alla ricerca autorizzata ed al personale di sicurezza. Un disinfettante di livello industriale deve essere disponibile nelle vicinanze in ogni momento, e l'interno di SCP-119 deve essere altamente disinfettato prima di qualsiasi test. I contenuti di SCP-119 devono essere monitorati attraverso la finestra di visualizzazione di SCP-119 per tutto il tempo durante il test, e deve essere fermato immediatamente non appena i contenuti diventano ostili, o comunque dannosi, per SCP-119.

Descrizione: SCP-119 è un forno a Microonde Panasonic, modello [REDATTO]. È stato scoperto inizialmente da un Agente che l'ha acquistato da una liquidazione di beni di proprietà della "Valley Vineyards ████". Si crede che "Valley Vineyards ████" stesse utilizzando le proprietà anomale di SCP-119 per far invecchiare rapidamente i suoi prodotti e creare gingilli vintage costosi. Le registrazioni mostrano "Valley Vineyards ████" effettuare vendite sottobanco di oggetti vintage risalenti al lontano 19██, molti anni prima della nascita dell'azienda (2005). Queste vendite hanno portato a cause legali verso la compagnia, accusata di falsificare le informazioni dei prodotti e di effettuare altre forme di frode, che hanno portato la "Valley Vineyards ████" a dichiarare bancarotta. SCP-119 sembra essere un modello standard di forno a microonde in tutto, tranne che per il magnetron che non emette microonde. Piuttosto, il magnetron emette un tipo di radiazione precedentemente sconosciuta che accelera il tempo.

La quantità di tempo accelerato dipende dal tempo di input dato in partenza e dall'impostazione del livello di potenza. L'input di tempo consente di digitare tre cifre e sono disponibili cinque livelli di potenza. Sul livello di potenza 1, il numero di secondi inseriti equivale al numero di secondi trascorsi nel microonde. Pertanto, settare 30 secondi farà in modo che il microonde funzionerà per 30 secondi, al termine dei quali l'oggetto sarà invecchiato di 30 secondi. Ogni livello di potenza causa un aumento esponenziale dell'accelerazione del tempo. Al livello di potenza 2, con un input di 30 secondi, il microonde funzionerà per 30 secondi al termine dei quali il suo contenuto sarà invecchiato di 900 secondi (15 minuti) o di 30x30 secondi. Al livello di potenza 5, con un input di 999 secondi, il microonde funzionerà per 999 secondi ed il suo contenuto sarà invecchiato di 995.009.990.004.999 secondi (nonché 31.529.964 anni).

Gli esperimenti con le altre funzioni del microonde non hanno portato a nessuna proprietà anomala: esse funzionano come ci si aspetterebbe da un normale forno a microonde. Il pulsante "minuto +", per esempio, aggiunge 60 secondi, e la funzione "scongela" ricorda all'utente di aprire la porta e di girare il contenuto periodicamente. Premere il pulsante "minuto +" durante il funzionamento, tuttavia, non ricalcola il tempo di accelerazione settato, semplicemente porta il contenuto ad invecchiare per altri 60 secondi (esempio: con livello di potenza 2, 30 secondi farebbero invecchiare il contenuto di 900 secondi (15 minuti); inserire "minuto +" porterebbe il microonde a funzionare per altri 90 secondi ed a far invecchiare il contenuto di altri 2700 secondi (45 minuti) o 3(30*30), e non a farlo invecchiare di altri 8100 secondi (125 minuti), o 90*90, come ci si aspetterebbe).

SCP-119 può essere smantellato, e quasi tutte le parti di ricambio possono essere sostituite, tranne il magnetron. Quando si posiziona il magnetron in qualsiasi altro microonde, compresi i duplicati dello stesso modello, il magnetron continua ad mostrare la sua proprietà di accelerazione del tempo. Tuttavia, i tentativi replicare gli effetti di qualsiasi livello di potenza superiore al 2 sono falliti con tutti i modelli tranne con il microonde originale in cui è stato trovato il magnetron.

Sebbene SCP-119 funzioni normalmente solo quando il portello è chiuso, come tutti i modelli standard, durante la decostruzione è stato scoperto che disabilitando il meccanismo di chiusura si può consentire al dispositivo di funzionare anche mentre è aperto. I test successivi hanno determinato che la radiazione emessa da SCP-119 ha un pattern di dispersione molto simile ai normali microonde. Tuttavia, ulteriori esperimenti in cui SCP-119 viene utilizzato mentre è aperto richiedono l'approvazione di un membro del personale con Autorizzazione di Livello 4.

Addendum: Con prove successive, si è determinato che l'accellerazione temporale che avviene all'interno di SCP-119 non viene percepita da coloro che ne sono colpiti. Chi occupa l'interno del microonde percepisce semplicemente il tempo inserito in input. Se delle creature viventi fossero esposte ad SCP-119 per lunghi periodi di tempo, esse potrebbero rapidamente morire di fame, in quanto hanno bisogno di dormire e di mangiare così come farebbero fuori da SCP-119. Pertanto, ulteriori esperimenti con esseri viventi richiedono ora l'approvazione di un membro del personale con Autorizzazione di Livello 4.

Inoltre, data la possibile di presenza di microorganismi sottoposti ad un evoluzione accelerata all'interno di SCP-119, è stato previsto l'uso di un disinfettate di livello industriale nelle procedure di contenimento di SCP-119.

Per chi volesse consultarli, tutti i test eseguiti sinora su SCP-119 sono stilati qui: Log del Test di SCP-119.

Log del test di SCP - 119. Modifica

Il Log si svolge con il seguente Format:

CONTENUTI:
INPUT DI TEMPO:
LIVELLO DI POTENZA:
RISULTATI DEL TEST:

LOG DEI TEST SCP-119CONTENUTI:Tazza di caffè tiepido.

INPUT DI TEMPO: 60 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 1. RISULTATI DEL TEST: L'agente ha tentato di riscaldare il suo caffè. Il microonde si è attivato ed ha funzionato per 1 minuto; il caffè era ancora fresco al momento della rimozione.

CONTENUTI: Tazza di caffè tiepido. INPUT DI TEMPO: 60 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 4. RISULTATI DEL TEST: L'agente ha aumentato il livello di potenza, ipotizzando che la prima impostazione fosse troppo debole. Il Microonde si è attivato ed ha funzionato per 1 minuto. Dopo aver aperto il portello, l'agente ha scoperto che il suo caffè era diventato uno spesso strato di muffa e di feccia, in linea con la quantità che ci si aspetterebbe quando si lascia fuori una tazza di caffè per 5 mesi, senza berla. A questo punto, l'agente ha portato il forno a microonde all'attenzione della Fondazione.

CONTENUTI: Cronometro. INPUT DI TEMPO: 30 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 1, 2, 3, 4, 5. RISULTATI DEL TEST: Serie di test condotti per determinare gli effetti dei vari livelli di potenza sulla fluttuazione del tempo. Il tempo risultante sul cronometro era di :30, 15:00, 7:30:00 e 99:99:99. Non c'è stato alcun risultato per l'ultimo test, dato che la batteria era morta. La prova successiva è avvenuta utilizzando un cronometro più potente, con un display più largo che ha riportato 9 giorni, 281 giorni e 6 ore per gli ultimi due settaggi.

CONTENUTI: Rattus Norvegicus (Comune topo da laboratorio). INPUT DI TEMPO: 60 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 4. RISULTATO DEL TEST: I test è andato secondo le aspettative, facendo invecchiare il soggetto di cinque mesi. All'avvio del timer, il soggetto è divenuto sfocato, appena visibile nel suo rapido movimento attorno al contenitore. A :03 il soggetto ha cessato ogni movimento. A :05 il soggetto ha cominciato a marcire rapidamente. Il test è stato fermato a :10 ed SCP-119 è stato ripulito dagli escrementi e dai resti del soggetto. La causa della morte determinata è stata la disidratazione.

CONTENUTI: Rattus Norvegicus (comune topo da laboratorio), piccola gabbia con fodera, dispenser esterno automatico di cibo ed acqua, riempito per una durata di 5 mesi attaccato al tubo che passa attraverso gli sfoghi d'aria. INPUT DI TEMPO: 60 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 4. RISULTATI DEL TEST: All'avvio del timer, il soggetto è divenuto sfocato, muovendosi rapidamente nella sua gabbia. Sia il cibo che l'acqua sono stati scaricati dai loro contenitori rapidamente. A 60 secondi, il soggetto è risultato essere sporco a causa della sua gabbia non ripulita, ma per il resto era illeso. SCP-119 è stato ripulito. L'esame ha rivelato che il soggetto era in cattive conduzioni di salute a causa delle sue condizioni di vita nella gabbia sporca, ma non riportava anomalie.

CONTENUTI: 1 L di acqua in una ciotola di vetro poco profonda. Temperatura nella camera di contenimento di SCP-119 abbassata ad 1°C. INPUT DI TEMPO: 600 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 5. RISULTATI DEL TEST: Il tempo all'interno di SCP-119 era destinato ad essere 24,7 anni, con un tempo di input iniziale di 60 secondi. Il test era destinato a determinare la differenza di atmosfera e calore tra l'interno e l'esterno di SCP-119, come dimostrato dall'evaporazione dell'acqua e delle temperature prossime allo zero. L'assistente di ricerca che ha inserito il tempo ha aggiunto uno zero in più, che avrebbe portato ad un tempo totale di 2.465.753 anni, o più di quattromila anni al secondo. Premendo il bottone START, una quantità immensa d'aria ha cominciato a circolare attraverso l'apertura. L'assistente ha riconosciuto subito il suo errore ed ha aperto il portello per fermare il timer, a quel punto un'ondata di spore bluastre è stata emessa da SCP-119 ed è finita sull'assistente. L'assistente ha cominciato a soffocare ed è rimasto asfissiato rapidamente. I test successivi sulle condizioni atmosferiche hanno rivelato livelli elevati di biossido di carbonio, bassi livelli di ossigeno e livelli elevati di zolfo. Le spore sono state scoperte essere una specie di muffa Xerobia sconosciuta. All'interno di SCP-119 vi era un denso ecosistema di muffe e tardigradi (orsi d'acqua), insieme a numerose altre specie sconosciute, alcune delle quali non rientrano esattamente nelle categorie esistenti. L'intero ecosistema ha creato un clima equilibrato e sembra essere derivato dai contenuti originali dell'acqua, dell'aria e dell'assistente.

Alla luce di questo test, le procedure di contenimento sono state aggiornate per includere il disinfettante industriale.

CONTENUTI: Nessuno. La porta è stata rimossa dal microonde per la durata dell'esperimento. SCP-119 è stato posto al centro di una larga gabbia di Faraday con suolo appena dipinto e con vernice che cambia colore quando si asciuga. INPUT DI TEMPO:30 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 3. RISULTATI DEL TEST: SCP-119 è stato attivato a distanza, e l'intero test osservato da lontano. Il pattern di vernice risultante ha dimostrato il decadimento dovuto alle radiazioni provenienti dal microonde. La vernice più vicina alla parte anteriore del portello ha dimostrato 8 ore di essiccazione e la sezione più lontana del suolo dietro il microonde ha dimostrato 2 ore di essiccazione.

CONTENUTI: Nessuno. Il portello è stato rimosso dal forno a microonde per la durata dell'esperimento. SCP-119 è stato posto al centro di una grande gabbia di Faraday con vernice secca. Piccole quantità di polvere e detriti leggeri sono state rilasciate nella stanza tramite un'apertura. INPUT DI TEMPO: 30 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 3. RISULTATI DEL TEST: SCP-119 è stato attivato a distanza e tutto il test è stato osservato da lontano. Ne è emerso un pattern di complesse correnti d'aria, che rifletteva il pattern di correnti lasciato dalla vernice contenente piccole particelle che fluttuavano tra le radiazioni più forti e quelle più deboli. La radiazione non ha effettivamente applicato alcuna forza alle particelle, ma piuttosto ha influenzato il loro slancio spingendole una verso l'altra, evolvendo infine in un pattern di corrente d'aria visibile.

CONTENUTI: SCP-442. INPUT DI TEMPO: 90 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 5. RISULTATI DEL TEST: SCP-442 ha continuato a mantenere l'orario corretto durante tutta la durata, mostrando 1 minuto e 30 secondi di tempo trascorsi durante il corso dell'esperimento.

CONTENUTI: SCP-289. INPUT DI TEMPO: 90 secondi. LIVELLO DI POTENZA: 5. RISULTATI DEL TEST: Nessuno. L'autorizzazione per eseguire l'esperimento è stata negata.

Non è divertente. C'è davvero bisogno che spieghiamo perché questa è una cattiva idea? Sapete già esattamente a cosa comporterebbe. - O5-█

CONTENUTO: Bottiglia di Scotch Macallan di 12 anni. INPUT DI TEMPO: 60. LIVELLO DI POTENZA: 5. RISULTATI DEL TEST: Durante i test precedenti, i ricercatori stavano scherzando sul fatto che avrebbero dovuto farsi un drink, ed uno di loro ha ritrovato una bottiglia di Macallan nei suoi alloggi. L'invecchiamento di 12 anni è relativamente poco costoso e facile da ottenere, ma quelli di 25 e 30 anni sono considerati da alcuni come i migliori di tutti gli scotch disponibili in commercio. Al termine del test, la bottiglia era effettivamente di un'annata di 37 anni. L'intenzione del test era consumarlo durante i test successivi, purtroppo l'intento è stato ascoltato da un superiore, che ha non ha permesso ai ricercatori di consumare il contenuto della bottiglia, almeno fino a quando non fossero stati fuori servizio.

Il test seguente ha determinato che i risultati di questo esperimento erano deliziosi. - Dr. Grant

Sembra che il Dr. Grant sia un intenditore di whisky piuttosto scadente, dato che il whisky non invecchia fuori dalla botte. Il tuo delizioso esperimento ti ha portato ad una bottiglia invecchiata di 37 anni contenente un vino invecchiato di 12. - Dr. Derel.

Resto del mio parere iniziale. Delizioso. - Dr. Grant.

SCP - 120 Modifica

Elemento #: SCP-120

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Data la sua importanza per il progetto SCP, SCP-120 deve essere tenuto sotto videosorveglianza e sotto osservazione di una guardia armata per tutto il tempo. Qualsiasi membro del personale che tenterà di utilizzare l'elemento senza autorizzazione deve essere Terminato immediatamente. Tutti i membri del personale che desiderano utilizzare l'elemento sono tenuti a presentare una copia compilata del modulo di richiesta (Documento #120-23) ai gestori della struttura.

Data la tempistica precisa ed il coordinamento richiesto dall'uso efficiente di questo elemento, in caso d'emergenza, tutto il personale che entra nell'edificio di SCP-120 è posto sotto il comando temporaneo dei capi della struttura, Il Capitano ████████ (membro del Reparto Sicurezza di Livello 4) ed il Dr. █████████ (membro del Gruppo Ricerca di Livello 4). Tutti i luoghi di destinazione devono essere tenuti sotto stretta sorveglianza e sotto osservazione di una guardia armata. Sono preziosi per SCP ma non cruciali, tuttavia, qualsiasi destinazione compromessa deve essere immediatamente segnalata al personale di SCP-120.

La Squadra Speciale Sigma 6 ("Puddlejumpers") è stata creata con l'obiettivo di proteggere e mantenere la struttura e gli avamposti di SCP-120. È composta da un'unità di comando ed una di difesa e manutenzione con sede presso la struttura di SCP-120, presso il Comando ██; 5 unità hanno sede nei luoghi di destinazione, altre 5 unità sono di riserva per questo compito; ulteriori 5 unità sono state assegnate ad altri progetti correlati ad SCP-120.

Descrizione: SCP-120 sembra essere una piccola piscina per bambini, color rosa pastello, con un diametro interno di circa 2,5 metri ed altezza interna di 0,3 metri. La piscina sembra essere stata fabbricata con plastica terrestre comune, ma si è dimostrata essere indistruttibile con qualsiasi mezzo provato (vedi rapporto di ricerca #120-32 per una sintesi completa). La struttura della piscina e la risposta alla pressione sono tipiche di una piscina di plastica (si flette quando viene applicata una pressione ed è morbida al tatto), ma ha una straordinaria resistenza alla trazione e non può essere allungata o strappata in modo definitivo.

Ciò che è contenuto all'interno della piscina sembra essere un liquido brillantemente luminoso e colorato, che sembra esistere solo parzialmente nella nostra dimensione. Non risponde alla manipolazione con mezzi organici o inorganici, ma la sostanza si increspa e brilla sistematicamente e regolarmente, suggerendo che questa esista fisicamente in un'altra dimensione. La proprietà più interessante ed utile di SCP-120 viene utilizzata regolarmente dal personale SCP. Qualsiasi essere umano che entra nella piscina, a patto che sia vivo e che abbia (vestiti inclusi) un peso al di sotto dei 37,80 chilogrammi, vi cade attraverso e viene depositato in uno degli 11 luoghi di destinazione. Questi sono elencati nell'Addendum.

L'elemento funziona in questo modo solo se sono soddisfatte determinate condizioni: il soggetto deve essere geneticamente umano; il soggetto deve essere cosciente; il soggetto deve trasportare un peso al di sotto del valore specificato e solo un soggetto deve essere presente sulla superficie. I soggetti che tentano di utilizzare SCP-120 mentre queste condizioni non sono state soddisfatte hanno riferito di aver sentito i loro piedi far contatto con una superficie liscia sotto il liquido, ma non sono stati osservati effetti significativi.

L'uso principale di SCP-120 è quello di potenziale mezzo di evacuazione per il Comando ██ durante una grave emergenza. È attualmente conservato e tenuto in una dependance fortificata di questa struttura. Per ispezionare le procedure di evacuazione, consultare il documento #120-22.

SCP-120 è stato portato all'attenzione delle autorità SCP per la prima volta nel 31/08/1992. Le locali forze di polizia in █████, California, stavano indagando su alcune segnalazioni di bambini scomparsi nella loro giurisdizione ed hanno individuato e segnalato l'oggetto il 31/08. Il Comando SCP è stato automaticamente informato attraverso i canali di informazione segreta ed un piccolo team di Agenti SCP è stato spedito per assicurarsi l'oggetto e trasportarlo al Sito 19, dove è rimasto per i successivi 2 anni. È stato poi trasferito nella sede attuale, Comando ██, nel 1994.

Addendum:

Documento #120-7: Risultati dei Test di distruzione per SCP-120 - 24/12/1993 [versione ridotta].

Sega a mano: 30cm - Nessun risultato.

Trapano industriale: punta di acciaio - Nessun risultato.
Trapano industriale: punta di diamante - Nessun risultato.
Munizioni 9x9mm parabellum - Nessun risultato.
Munizioni 5.56x45mm NATO - Nessun risultato.
Munizioni 7.62x39mm - Nessun risultato.
Munizioni 120mm M830 HEAT - Nessun risultato.
Fiamma ossidrica : Acetilene - Nessun risultato.
Fiamma ossidrica: Idrogeno - Nessun risultato.
Fiamma ossidrica: Propano - Nessun risultato.
Laser CO2 (picco di energia: 100 kW) - Nessun risultato.
Laser CO2 (picco di energia: 500 kW) - Nessun risultato.

Documento #120-10: Spiegazione dettagliata delle capacità e dei luoghi di destinazione di SCP-120 – 12/02/1994 [Versione abbreviata].

SCP-120 possiede la capacità di traslocare istantaneamente gli esseri umani, eventualmente tramite una o più dimensioni alternative. I soggetti che utilizzano SCP-120 vengono sempre depositati presso una delle 11 destinazioni. Queste locazioni hanno una turnazione ciclica con un pattern specifico ed immutabile. Gli 11 luoghi e le loro posizioni sono stati determinati con dei test tramite il personale di classe D, trasportante dei radiofari. Queste posizioni sono:

Destinazione 1 - Oceano Pacifico: il liquido di SCP-120 mostra un bagliore blu mentre è connesso a questa destinazione.

I soggetti che tentano di viaggiare in questa destinazione vengono depositati circa 2 metri sopra la superficie del Pacifico, alla latitudine █████████°S e longitudine ██████████°O. Una nave SCP (SCP Demetra - Ufficialmente nota come USS Nassau, una nave meteorologica) è attualmente stazionata in questa posizione ed il personale che arriva in questa postazione tramite l'utilizzo di SCP-120 si materializza all'interno della stiva della nave.

Il materiale sensibile SCP od il personale possono essere inviati qui in caso d'emergenza e la nave ha una disposizione che permette di conservare oggetti SCP di bassa minaccia (Safe) in caso di necessità. Il personale di classe D utilizzato per "sintonizzare" SCP-120 può essere confinato ed estratto dall'elicottero e poi riutilizzato o semplicemente Terminato, i loro corpi verranno conservati in deposito.

Il membro di Classe D e la radiotrasmittente utilizzati in origine per determinate questa posizione sono stati persi in mare e dovrebbero, in futuro, essere recuperati per mantenere la segretezza, semmai dovessero approdare su coste abitate. Questa configurazione di SCP-120 è stata arbitrariamente designata come #1, e non ha alcun effetto significativo osservabile al di sopra delle altre. Le destinazioni che vanno da 2 a 11 seguono un ordine sequenziale dopo questa configurazione, e ritornano a #1 al termine di un ciclo completo.

Viaggiare da SCP-120 a questa posizione non è consigliabile durante i temporali dato il rischio di lesioni.

Destinazione 2 - Groenlandia: SCP-120 emette una luce bianca brillante quando è sintonizzato su questa destinazione.

I soggetti che viaggiano in questa destinazione si materializzano ad 1,5 metri sopra la superficie della Groenlandia, a latitudine █████████°N e longitudine █████████°O. Una piccola struttura SCP è stata costruita qui, utilizzando la scusa dell'espansione dell'industria petrolifera. Questa struttura ha funzionalità ed uso simili alla Demetra, ed è inoltre dotata di pista di atterraggio e di strutture di rifornimento.

Destinazione 3 - L3: Situata nel punto di Lagrange, nel sistema Terra-Luna. SCP-120 è di colore nero profondo.

Oggetti e personale inviati tramite SCP-120 a qualsiasi punto di Lagrange (Destinazioni 3, 5, 8 e 11) sono effettivamente persi, dato che il recupero è impossibile utilizzando il nostro attuale livello di tecnologia. Questi possono essere, però, un possibile metodo di rimozione per elementi SCP piccoli ma minacciosi. Tuttavia per ora questa destinazione è solo un inconveniente, a causa del necessario sacrificio di personale di classe D per spostare SCP-120 alla configurazione successiva.

Destinazione 4 - Himalaya: SCP-120 emette una luce bianca simile a quando è sintonizzato sulla Destinazione 2.

La materializzazione avviene alla latitudine █████████°N, longitudine █████████°E, su una montagna della catena montuosa dell'Himalaya. Sono state apportate solo piccole modifiche alla destinazione: lo scavo di un foro di 8 metri per lo smaltimento dei corpi del personale di Classe D, un baldacchino per nascondersi, forniture e tende per l'evacuazione in questa posizione (che dovrebbe avvenire solo in circostanze estreme).

Al personale di classe D utilizzato per la sintonizzazione deve essere iniettata una miscela di sedativi e di neurotossina prima dell'invio, per assicurare una morte umana e la diminuzione del rischio di danneggiamento della struttura presso la Destinazione 4.

Destinazione 5 - L5: Identico alla posizione 3.

Destinazione 6 - Sahara: SCP-120 assume un colore giallo.

Il personale si materializza alla latitudine █████████°N, longitudine █████████°E, in un piccolo avamposto SCP. Il bisogno di segretezza rende questa struttura impossibilitata nell'ospitare qualsiasi significativo elemento SCP, ma è ideale per l'evacuazione del personale e dei documenti dal Comando.

Destinazione 7 - Gobi: SCP-120 mostra un colorito marrone.

La destinazione si trova nel Deserto del Gobi, latitudine █████████°N, longitudine ██████████°E; qui è presente un piccolo avamposto SCP identico a quello della destinazione 6.

Destinazione 8 - L8: Identico alla destinazione 3, anche se sembra essere potenzialmente migliore per lo smaltimento di SCP, essendo situato al di là della luna.

Destinazione 9 - Mare Imbrium: SCP-120 ha un bagliore grigio soffuso quando è sintonizzato con questa destinazione.

Questa destinazione è posta su un tratto relativamente pianeggiante del Mare delle Piogge, sulla superficie lunare. Attraverso il vasto impiego di soldi e di personale di classe D, è stato stabilito un piccolo avamposto, ed è considerato uno dei rifugi più sicuri tuttora in possesso della Fondazione.

Destinazione 10 - L10: Identico alla destinazione 3.

Destinazione 11 - L11: Identico alla destinazione 3.

SCP - 121 Modifica

Elemento #: SCP-121

Scp-121.png

Un'istanza attiva di SCP-121.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Il sito di contenimento -83 è stato costruito fuori SCP-121 per ospitare il personale dedicato al contenimento di SCP-121. Il perimetro di SCP-121 deve rimanere isolato dal resto dell'area circostante, con guardie perennemente di ronda lungo il perimetro. Le guardie devono indossare le uniformi militari locali e rimanere sempre armate. La rotazione delle guardie deve avvenire ogni quattro (4) ore.

La popolazione circostante deve essere tenuta informata del fatto che SCP-121 è sotto quarantena a causa di sostanze pericolose non smaltibili. I segnali di avvertimento devono essere tenuti a settantacinque (75), cinquanta (50) e venticinque (25) chilometri lungo tutte le strade che portano a SCP-121 per scoraggiare i trasgressori. Ai civili che si avvicinano al perimetro di SCP-121 deve essere ricordato lo stato di quarantena e devono essere espulsi coattivamente; coloro che oppongono resistenza devono essere arrestati e poi interrogati.

Nell'evenienza che i civili presenti assistino ad un'attività di SCP-121-1 o -2, ad essi devono essere somministrate che induco l'amnesia di Classe A. Ogni fenomeno meteorologico che riguardi gli effetti anomali di SCP-121 deve essere oscurato, e nella zona di SCP-121 deve essere istituita un'area di "vietato traffico aereo" per prevenire fughe di notizie su SCP-121, -1 e -2.

La Squadra Speciale Iota-71 ("Home Weckers") è stata istituita e permanentemente assegnata al sito di contenimento -83 in risposta alla minaccia rappresentata da SCP-121-2. Essi sono tenuti a scortare i ricercatori interessati allo studio dei casi non ostili di SCP-121-2, così come neutralizzare eventuali minacce potenzialmente letali. Nel caso di un tentativo di violazione del contenimento, Iota-71 deve assistere le guardie perimetrali nella neutralizzazione di un istanza di SCP-121-2.

Eventuali edifici all'interno di SCP-121 che si sviluppano dentro SCP-121-1 devono essere registrati e monitorati in ogni momento per la transizione in SCP-121-2. Gli SCP-121-2 che diventano ostili in sede di transizione devono essere neutralizzati; tuttavia, i fenomeni passivi possono continuare ad esistere all'interno del perimetro di SCP-121 per scopi scientifici, finché non raggiungono stadi di pericolosità troppo elevati per essere contenuti, al punto che devono essere neutralizzati.

Descrizione: SCP-121 è una porzione di terreno occupata dalla ex-città di ███████, Colorado. Il paese ospitava circa 6.800 persone prima della promulgazione del protocollo di contenimento attuale e contiene circa 3.000 edifici, sia residenziali che commerciali. Le nubi sopra SCP-121 sembrano essere incapaci di avvicinarsi alla città per un'area di circa dodici (12) chilometri di diametro: esse si limitano a circumnavigare la zona. Si è ipotizzato che ciò possa essere legato al raggio d'effetto di SCP-121, ma tuttora non è noto come agisca. Gli edifici di SCP-121 si staccano sporadicamente1 dalle fondamenta per sollevarsi in aria. A questo punto, tali edifici sono identificati come SCP-121-1.

Le apparizioni di SCP-121-1 ascendono ad un'altezza casuale minima di quarantacinque (45) metri. Indipendentemente dallo stato precedente dell'edilizia, le porte e le finestre si chiudono ed ogni potenziale entrata viene bloccata dalla mobilia interna. Le manifestazioni di SCP-121-1 cessano di rimanere sospese dopo un periodo minimo di dieci settimane, ma in seguito possono rimanere in volo per non più di quindici settimane. Le manifestazioni non mostrano alcun livello anormale di durata, ed è comune che l'impatto di SCP-121-1 con il terreno ne causi la quasi totale distruzione. Dopo l'impatto, i resti di SCP-121-1 contengono un oggetto ovoidale di 1.2x1.2x2 m approssimativamente, composto da materiali della mobilia contenuti all'interno della casa.2 L'oggetto inizierà poi a muoversi di propria iniziativa; a questo punto, viene indicato come SCP-121-2.

Scp-121-1.png

Un'istanza matura di SCP-121-2.

SCP-121-2 inizierà a formarsi da un conglomerato di materiali nelle vicinanze, tra cui detriti di SCP-121-1, piante, automobili, e (in rare occasioni) altri edifici. SCP-121-2 continuerà ad attrarre oggetti finché non formerà un corpo di nove (9) metri d'altezza, a quel punto il corpo si animerà e sembrerà avere caratteristiche senzienti. SCP-121-2 potrebbe, a questo punto, iniziare a simulare l'ingestione di altri materiali, per continuare a crescere ad un tasso considerevolmente basso. L'ingestione sembra avere come unico scopo una continua crescita, mentre alcune manifestazioni hanno resistito per lunghi periodi facendone a meno. Alcuni oggetti sono noti per attaccarsi ad SCP-121-2 istantaneamente, nonostante le dimensioni e l'assenza di simulazione dell'ingestione.

Le istanze di SCP-121-2 normalmente somigliano ad animali capaci di muoversi sulla terra, ma sono note anche forme umanoidi e forme che non somigliano ad alcun animale noto. Sono fondamentalmente docili e normalmente non mostrano ostilità nei confronti del personale, a meno che non vengano provocati. Tuttavia, sono noti in SCP-121-2 atteggiamenti aggressivi e territoriali; questo comportamento, è stato osservato, si sviluppa in seguito all'accumulo di alcuni oggetti tra cui armi da fuoco, armi bianche, e in un esemplare, la testa imbalsamata di un orso.

La Fondazione venne a conoscenza di SCP-121 quando le autorità locali furono sommerse da segnalazioni di alcune case abbandonate che improvvisamente "si levavano in cielo". La città è stata evacuata con il pretesto di una fuoriuscita di materiali tossici e la zona è stata studiata. Ogni volta che una manifestazione di SCP-121-1 transitava in SCP-121-2, essa veniva subito neutralizzata. Dopo la neutralizzazione, un altro fenomeno di SCP-121-1 si sviluppò3, e la città venne permanentemente evacuata e contenuta.

Incidente 121-A: In data 11/04/98, un suono descritto come una "sirena ovattata" venne udito per circa cinque (5) minuti. Una manifestazione attiva di SCP-121-1 fu subito soggetta ad una forza immensa a seguito del suono, causandone la rottura prematura, mentre era in aria, prima che scadessero le dieci settimane minime di volo. Le città vicine riferirono di aver udito il rumore; la stampa locale venne informata del fatto che lo staff incaricato di contenere la quarantena era in evacuazione a causa di un innalzamento temporaneo dei livelli di tossicità. La causa del suono è attualmente sconosciuta, sono state ordinate ulteriori ricerche.

Tre settimane dopo la comparsa del suono e la distruzione di SCP-121-1, i resti finalmente caddero a terra. All'interno delle macerie vi erano i resti dell'oggetto ovoidale trovato dentro SCP-121-2, insieme a tracce di scorie di alluminio.

Incidente 121-B: In data 05/98/12, un Dodge Caravan del 1991 è stato trovato sospeso a cinquantatré (53) metri. L'osservazione all'interno è impossibile a causa dei finestrini oscurati da quel che sembra essere un panno di lana. Si raccomandano ulteriori osservazioni del veicolo.

Note a piè di pagina

1. non più di uno per volta, con almeno tre settimane di distacco per ogni manifestazione,

2. Gli esami su manifestazioni quasi intatte di SCP-121-1 mostrano un'assenza di mobilia.

3. Questa fu l'unica occasione in cui la creazione di SCP-121-1 è stata seguita in così breve tempo da una creazione di SCP-121-2.

SCP - 122 Modifica

Elemento #: SCP-122

122.jpg

Istanza di SCP-122.

Classe dell'Oggetto: Euclid Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-122 va conservato in una camera di contenimento standard, contenente un'unica presa di corrente. Non vanno costruiti dormitori del personale entro 500 m dall'area di contenimento. In nessun caso, SCP-122 deve essere privato di corrente. Svariati sistemi elettrici ausiliari sono da essere mantenuti ed ispezionati regolarmente. Nel caso di una manifestazione di SCP-122-1, 35 membri del personale incaricati di occuparsene devono essere schierati fuori dalla camera di contenimento. Se dovesse diventare ostile, va attuata la Procedura-99-Renmar.

Per mettere in atto la Procedura-99-Renmar, tutti i soggetti devono assumere specifiche posizioni attorno e dentro la camera di contenimento, in modo da prevenire una rottura del perimetro. Due soggetti devono portare con sè un generatore portatile con cui dare energia all'equipaggiamento impiegato nella Procedura-99-Renmar. Tre soggetti devono essere equipaggiati con agenti chimici irritanti creati da SCP-1837, che si sono scoperti avere un effetto inibitorio verso le istanze di SCP-122-1.

Dopo che le istanze di SCP-122-1 sono state inibite al punto da rendere possibile l'entrata in sicurezza nella camera, cinque soggetti vi devono entrare, e usare un'estensione elettrica del generatore per ridare corrente a SCP-122. Questi membri del personale sono da considerare irrecuperabili dopo l'ingresso nella camera di SCP-122, a causa del suo effetto.

Il rimanente personale è ridondante, e prenderà il posto di personale con impedimenti.

Descrizione: SCP-122 è una abat-jour da bambini con la forma di una stella stilizzata. Quando gli è fornita corrente, SCP-122 emette dai 14 ai 20 lx. Nessun marchio di fabbrica è presente sopra o dentro i componenti di SCP-122.

Quando si trova privo di corrente, SCP-122 avrà effetti su ogni soggetto nell'arco di 500 m. Quando i soggetti entrano nel sonno REM, si trasferiscono in uno stato comatoso nel quale rimarranno finchè a SCP-122 non verrà ridata corrente. Mentre sono in questo stato, delle figure umanoidi composte apparentemente di una massa nera e translucida appariranno da qualunque ombra attorno ai soggetti. A queste entità è attribuito il nome di SCP-122-1.

Ogni esemplare di SCP-122-1 sembra essere senziente ed intelligente, con abilità fisiche all'incirca corrispondenti a quelle del soggetto affetto. Cercheranno di individuare più umani possibili, ed esporli all'effetto di SCP-122. Più soggetti sono sottoposti a tale effetto, più il rateo di diffusione del fenomeno aumenterà; il range massimo raggiunto durante delle sperimentazioni era superiore ai 2.7 km. Le istanze SCP-122-1 cercheranno di radunare ogni genere di materiale utile per dormire entro l'area d'effetto e applicarlo ai soggetti. Questi oggetti hanno incluso:

  • Cure contro l'insonnia;
  • Medicinali tradizionali noti per essere state usate nel trattamento di insonni;
  • Cuscini, coperte, materassi e reti da letto;
  • Registrazioni di ninne-nanne;

Quando connesso alla corrente, SCP-122 influenza il sonno di tutti i soggetti che rientrano nel suo raggio di azione. Se un soggetto si risveglia da uno stato di sonno REM, mentre all'interno del raggio d'azione di SCP-122, mostrerà segni di insonnia, e si lamenterà di sogni insoliti. Questi sogni sembrano causare disturbi psicologici minori, e tutto il personale dovrebbe essere valutato psicologiche settimanalmente. Vedere Incidente 122-1.

SCP-122 venne scoperto presso l'Ospedale per Infanti Linnell il ██/██/████, dopo svariate segnalazioni di manifestazioni di SCP-122-1. Quando l'area venne esplorata, si scoprì che tutti i soggetti all'interno dell'edificio erano stati colpiti da SCP-122. Documenti recuperati successivamente indicano che un paziente portò SCP-122 in ospedale poco prima di essere dimesso. Tuttavia, non è stata trovata nessuna traccia che indichi l'identità del paziente. Gli Agenti dotarono SCP-122 di una fonte di energia portatile, e lo trasportarono al Sito-19.

Addendum 122-B: SCP-122 è riclassificato come Keter in seguito all'Incidente 122-1. Viene trasferito all'Area Contenitiva per Reliquie Pericolose 02.

Incidente 122-1: Il ██/██/████, undici istanze di SCP-122-1 hanno rotto il perimetro contenitivo, causando la morte di più di █ membri del personale e ██ fatalità. In seguito alle operazioni di ricontenimento, le procedure contenitive di SCP-122 vennero messe sotto inchiesta. Durante queste indagini vennero scoperti dei filmati provenienti dalle telecamere di sicurezza che mostravano diversi membri del personale di manutenzione trafficare con la serratura della camera di SCP-122. Quando interrogati, i soggetti dichiararono di aver agito sotto minaccia, dicendo che un "canarino" non li avrebbe lasciati dormire finchè non avessero rilasciato SCP-122. Ai soggetti vennero somministrate sostanze causanti amnesia di Classe A, e le procedure di contenimento vennero modificate. Si richiede un passaggio di categoria a Keter.

SCP - 122 - D Modifica

Elemento #: SCP-122

Classe dell'Oggetto: Neutralized (Precedentemente Safe)

Procedure Speciali di Contenimento: A SCP-122 è permesso di camminare liberamente per il Sito-██. Viste le restrizioni del budget riguardanti SCP-122, esso è da nutrire con mangime per canidi di bassa qualità ogni giorno (vedi Documento-122-b), alle 6:03 e alle 17:05. Ogni rifiuto espulso da SCP-212 deve essere trattato adeguatamente, preferibilmente tramite l'uso dell'inceneritore (vedi Documento-122-a).

Descrizione: SCP-122 è un grosso canide, alto approssimativamente 1.5 metri al garrese e lungo 2 metri. In corrispondenza della sua scapola si trovano delle piccole (almeno in relazione con il resto del suo corpo) ali, lunghe approssimativamente mezzo metro. Queste ali sono coperte di pelo nero, e sono simili in struttura a quelle di un pipistrello. Viste le dimensioni però, le ali sono effettivamente inutili. SCP-122 ha dimostrato una notevole intelligenza, tanto da provare al team di ricerca (che, sotto ulteriore investigazione, furono determinati essere sani di mente) di avere l'abilità di comunicare via linguaggio scritto. Esso si è descritto come un giovane maschio della sua specie, relativamente piccolo per la media della specie stessa, descrivendosi come un “piccoletto”. Esso non è al corrente di essere l'unico del suo genere conosciuto dalla SCP, e provare a spiegarglielo porta di solito ad una feroce rivolta. I test mostrano una correlazione del 63.5% fra il DNA di SCP-122 e quello di un cane domestico. Vi sono state diverse lamentele da parte di SCP-122 riguardo la qualità del cibo provvistagli (vedere Documento-122-b).

Documento-122-a:

A: Tutto lo staff che ha a che fare con SCP-122.

Da: Dr. Tibor.

Prese in considerazione le lamentele sull'odore esalato dalle feci di SCP-122, dichiaro la mia approvazione riguardo l'uso dell'inceneritore per il trattamento di questi scarti.

Documento-122-b:

A: Tutto lo staff che ha a che fare con SCP-122.

Da: Gen. Roth.

Sono spiacente nel dire che non è appropriato usare il 50% del budget del Sito ██ per comprare ad un oggetto di CLASSE SAFE aragoste, bistecche, vino e whiskey importato e altri oggetti di lusso! Se continua a lamentarsene, lo metterò sulla lista di terminazione!

(Vedi Documento-122-c)

Documento-122-c

Il Gen. Roth è stato attaccato da diversi membri del personale di Classe-D oggi come rivolta verso il promemoria rilasciato dal Generale allo staff di SCP-122. Per quanto io ami SCP-122 come qualsiasi altro che ci lavora, vi ricordo che mettere i nostri superiori in dubbio se riclassificarlo o meno non è mai una buona idea. Ho dovuto fare i salti mortali per rassicurare l'O5-6 che 122 non è, di fatto, psichico e che non può controllare le menti. Il Gen. Roth verrà trasferito ad un altro sito, quindi non preoccupatevi di lui. Per favore, cercate di contenere la violenza. -Dr. Tibor.

Addendum 122-Incidente 239-B:

SCP-122 è stato inavvertitamente trasformato in cristallo solido da SCP-244-ARC ed ucciso da Kain Pathos Crow durante l'Incidente 239-B Clef-Kondraki. SCP-122 si era ritrovato bloccato nell'area dell'incidente allora e, vedendo Crow, provò ad attaccarlo, forse per qualche forma di lotta per la dominanza all'interno di una gerarchia di branco. Esso ha continuato ad attaccare Crow fino ad essere neutralizzato.

Addendum Finale 122

A seguito di ulteriore investigazioni ed interviste, ho scoperto una possibile correlazione con l'affetto provato nei confronti di SCP-122 e un'inevitabile morte. La recente morte del Dr. Tibor a causa del cancro ne è un esempio ovvio, così come lo sono tutti i classe-D che hanno attaccato Roth. Per quanto mi riguarda, ciò è di minore importanza, nonché impossibile da provare viste le azioni di Crow. Seriamente, un tranquillante avrebbe funzionato bene tanto quanto un cristallo. - [DATI RIMOSSI]

SCP - 123 Modifica

Elemento #: SCP-123

SCP123.jpg

Immagine di SCP-123 poco prima che la sfera fosse posta sul tavolo.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciale di Contenimento: SCP-123 deve essere custodito in una stanza di sicurezza e deve essere fissato su di un tavolo robusto con l’ausilio di cinture, catene, una rete o attrezzi simili. Assolutamente nessun gancio deve essere fissato al congegno. L’oggetto e il tavolo devono essere posti centralmente in una stanza non più piccola di 5x5x5 m. Nessun dispositivo di misura sensibile deve essere usato entro i 100 metri da SCP-123, dato che le loro misurazioni ne risentirebbero notevolmente. Nota importante, assolutamente nessun oggetto deve essere inserito in SCP-123, tranne che per uso sperimentale.

Il trasferimento di SCP-123 deve essere compiuto con cautela, ma sopratutto, bisogna evitare che l'oggetto venga agitato o sbattuto con notevole forza. SCP-123 non deve, in ogni circostanza e con qualsiasi mezzo, essere trasportato attraverso grandi distese d'acqua. Nessuno del personale di Livello 2 od inferiore ha il consenso di accedere alla camera di contenimento con SCP-123. Qualsiasi persona che interagisca con l’oggetto deve indossare un abito stretto e aderente che non abbia lacci, cinture o altri componenti che pendono. Coloro che hanno capelli lunghi devono legarli od indossare una retina per capelli.

Descrizione: SCP-123 è una sfera geodetica grigia di 65 cm di diametro composta da 60 triangoli. Le aree tra questi triangoli sono vuote, permettendo la visibilità del centro della sfera. Il materiale di cui è composta è sconosciuto e, su raccomandazione del Dr.█████, le ricerche sulla composizione devono essere limitate alla sola osservazione fino ad ulteriori notifiche. SCP-123 sembra pesare intorno ai 3.62 kg, ma si crede che la sua massa attuale possa essere anche più alta.

La sfera geodetica è cava, salvo per il centro. Al centro di SCP-123 sembra esserci una sfera nera, approssimativamente del diametro di 1mm. Nessuna luce può essere riflessa o emessa dalla sfera nera. Il nucleo sembra mostrare una significativa forza gravitazionale, che aumenta ulteriormente i confini oltre la sfera di geodesia. Questa forza gravitazionale può essere misurata usando strumenti sensibili a dozzine di metri di lontananza. Intorno ai tre metri l’energia gravitazionale è visibile ad ogni osservatore, con gli oggetti pendenti che iniziano ad essere attirati dalla sfera. Sulla superficie della sfera geodetica, la forza gravitazionale attira il doppio del peso di ogni oggetto posto sulla struttura.

Le qualità della sfera interna si manifestano quando qualsiasi oggetto piccolo viene inserito nella sfera esterna. Qualsiasi tipo di oggetto inserito nell'oggetto accelera velocemente e svanisce. Qualsiasi liquido versato nell'oggetto è risucchiato nella sfera centrale. Le analisi hanno rilevato che la luce che illumina la sfera nera è curvata al centro. L’ammontare di gravità esibita dalla sfera interna sulla superficie suggerisce che la sua massa è intorno ai 1029 kg, anche se l'evidente gravità riduce l’effetto della sfera opposta, il che significa che la sua massa attuale eccede da quella prevista. Notare che questo tipo di massa implica ulteriormente l'uso del raggio Schwartzschild in ordine di 200 metri, che eccede di 0.5 mm attualmente osservato, che può considerarsi un ulteriore test nelle qualità della sfera opposta.

I gas sono influenzati dalla gravità di SCP-123 e la pressione atmosferica sulla sua superficie è stata misurata a 205 kPa. Comunque i gas sono incapaci di penetrare attraverso i triangoli della sfera esterna. La ragione di questo evento è sconosciuta e attualmente in fase di studio. Da notare che la sfera esterna e quella interna agiscono come una sola - qualsiasi sia la posizione in cui si muove, la sfera interna segue i suoi movimenti. Si suggeriscono ulteriori ricerche per scoprire la natura di questa relazione.

Addendum [SCP-123a]: SCP-123 è stato proposto come unità di smaltimento. Il ricercatore attualmente in carica di SCP-123, Dr. █████, è impegnato nel preservare l'integrità strutturale della sfera geodetica. Tutte le richieste per lo smaltimento devono passare per il Dr.█████, o richiedere una consulenza formale con il personale di Livello 4. Fino ad ulteriori notifiche, tutte le interazioni con SCP-123 devono essere ristrette ad uso sperimentale. Il personale Comandante concorda che ulteriori ricerche sono utili a capire la durata della sfera esterna.

SCP - 124 Modifica

Elemento #: SCP-124

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-124 deve essere custodito in un pozzo di pietra di dimensioni 4.2x2.1 m nella sua cella di contenimento. Il pozzo è profondo 1.5 metri. Un telone di plastica deve essere posto sopra SCP-124 quando non è in uso. Non è assolutamente ammessa materia biologica entro un metro da SCP-124 quando non sta venendo studiato. Una guardia armata deve essere presente fuori dalla cella di SCP-124 in ogni momento.

Descrizione: SCP-124 è un appezzamento di terreno di approssimativamente 9m2 di superficie e 14m3 di volume. È stato recuperato da un seminterrato di Detroit quando le autorità furono informate di due adolescenti che coltivavano grandi quantità di marijuana. SCP-124 ha l’abilità di far crescere qualsiasi organismo biologico fino al suo massimo potenziale in un ammontare di tempo relativamente breve (la durata varia a seconda della complessità dell’organismo). Nulla che sta crescendo in SCP-124 richiede nutrienti esterni o altre risorse(per esempio, una pianta di pomodoro non richiederà luce o acqua). Anche i pesticidi non sono necessari, dato che SCP-124 ha un effetto repellente su qualsiasi insetto o altro invertebrato che non stia crescendo in esso. Qualsiasi cibo cresciuto in SCP-124 risulta essere di una molto alta qualità, gusto e valori nutrizionali, non importa in quale stato fosse il cibo prima di essere piantato in SCP-124.

Documento 124-1: Lista degli oggetti cresciuti in SCP-124

La seguente è una lista selettiva degli oggetti cresciuti in SCP-124 durante gli esperimenti.

Input – Prodotti di SCP-124

Semi di Pomodoro – Pianta di pomodoro completamente cresciuta. Tutti i pomodori (12 su ogni pianta) erano maturi e succosi. Si segnala fossero "Molto gustosi".

Piccolo Cocomero (0.8 kg) - Cocomero da 11.1 kg (24.5 lb). Segnalato di essere "molto dolce e gustoso".

Seme d’erba (1) - SCP-124 ha rapidamente germogliato in un prato verde e rigoglioso nel giro di pochi secondi. Leggera rugiada sull’erba.

Siepe Piccola ed Incolta - Una siepe, tagliata e modellata a forma di delfino.

Siepe Piccola ed Incolta - Una siepe, tagliata e modellata a forma di teschio.

Piccolo Cucciolo di Labrador Retriever (marrone sabbia) – Un Labrador Retriever completamente cresciuto, color bronzo, in condizioni ottimali. Correntemente vive con il Dr. Church.

Piccolo Feto Caucasico (maschio) - [DATI CANCELLATI] Dopo aver ucciso 6 membri del personale, il soggetto è stato eliminato dalla Squadra di Contenimento SCP.

Larva di Mosca - [DATI CANCELLATI] è stato avviato il Livello 5 di Bloccaggio.

SCP - 125 Modifica

Elemento # : SCP-125

Classe dell'Oggetto : Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: I supporti per le istanze di SCP-125 sono conservati in scatole imbottite e coperti con una sottile rete di nylon che consente di vedere attraverso, ma oscura la superficie dello specchio per almeno il 25%. Questi supporti sono costituiti da una lucida superficie metallica (attualmente di ottone placcato in argento) senza spigoli taglienti o irregolari, i quali devono assolutamente rimanere tali per prevenire strappi nella maglia protettiva. Per prevenire ulteriormente incidenti, ogni persona che acceda alla stanza dove SCP-125 è collocato deve anche indossare una rete protettiva simile alla precedente sopra il viso. Gli specchi in vetro metallizzato dovrebbero essere evitati al fine di contenere SCP-125, in quanto è capace di spostarsi dal vetro stesso alla superficie metallica.

Tutte le superfici metalliche nella stanza devono essere coperte per prevenire riflessi. Come misura di sicurezza addizionale, la stanza deve essere mantenuta nell’oscurità e monitorata attraverso luce infrarossa e ultravioletta quando non si sta svolgendo alcun esperimento.

Nessuno specchio o superficie ugualmente riflettente (inclusi, ma non limitandosi ad essi, penne con astuccio in metallo, occhiali da sole, computer portatili e oggetti di vetro) può essere ammesso nella stanza se non in un esperimento controllato. Per questa ragione, SCP-125 non può essere fotografato o filmato nella sua condizione ‘‘libera’’.

Nel caso in cui un qualsiasi dipendente presente in loco, e in particolare un membro del personale che abbia avuto recentemente a che fare con SCP-125, riferisca di vedere un punto nero, SSM Eta-10 e Chi-7 dovranno essere immediatamente sospesi e dovrà essere dichiarata l’allerta di secondo livello per la potenziale violazione del contenimento. Gli individui contaminati saranno sottoposti al protocollo di contenimento 125-b e potrebbero non ritornare a lavorare attivamente finchè l’istanza di SCP-125 che ha affetto la loro cornea sarà resa completamente inerte.

Descrizione: SCP-125 è un “essere” apparentemente senziente che può esistere solamente all'interno di superfici riflettenti. Da fermo e visto di fronte, prende la forma di un cerchio nero con un diametro di 17.2mm appoggiato sulla superficie riflettente. La sua prima caratteristica anomala è che appare come un cerchio perfetto a qualunque osservatore indipendentemente dall’angolazione, dalle curvature rispetto alla superficie da cui viene osservato e dalla posizione stessa dell’osservatore/i. A tal riguardo, esso si comporta come se fosse una sfera a contatto con la superficie, priva però di qualsiasi ombra o punto luce, e questo vale anche nel caso in cui la presenza di un ostacolo, come per esempio la maglia di contenimento, renda evidente che SCP-125 non si estende oltre lo spazio bi-dimensionale individuato dalla superficie su cui si trova “impresso’’.

SCP-125 non riflette la luce visibile o infrarossa. Quando viene osservato in ultravioletto, tuttavia, [DATI CANCELLATI] fino a e includendo [DATI CANCELLATI]. Per ragioni non chiare, esso emette anche una minuta, ma misurabile e costante, quantità di raggi X.

SCP-125 è capace di muoversi attraverso la superficie che occupa al momento. Questo movimento può verificarsi solo attraverso una superficie non interrotta né da un angolo (la superficie deve presentare una curvatura abbastanza continua e uniforme) né da una zona non riflettente. SCP-125 ha dimostrato di non essere in grado di attraversare graffi, aree congelate od incise in superficie. In numerose circostanze comunque, SCP-125 aggirerà questi limiti saltando da un riflesso all'altro per superare un angolo oppure fra lo strato esterno di vetro e le superfici argentate di uno specchio di vetro metallizzato (ragion per cui si dovrebbero preferire superfici di metallo opaco per il contenimento). Sebbene sia capace di muoversi ovunque lungo la superficie in cui si trova, SCP-125 generalmente rimane immobile in una posizione vicina ai bordi se ve ne sono, mentre, se si trova su una superficie che ha un orientamento specifico e fisso, generalmente resterà nell’angolo più basso a destra o nel suo corrispondente, anche se l’oggetto subirà in seguito uno spostamento.

SCP-125 può essere ospitato da qualsiasi superficie riflettente capace di mostrarne un riflesso sufficientemente nitido. Questa condizione include fin'ora una larga gamma di superfici simili al vetro, occhiali, superfici lucide o laccate (come ad esempio pietra e legno da arredo), plastica lucida e persino pozze indisturbate di un qualunque liquido e unghie laccate. Quando viene riflesso da un’altra superficie, SCP-125 è capace di “trasferirsi’’ istantaneamente su di essa. In ogni caso, SCP-125 non può “sopravvivere’’, trasferirsi o andare via da una superficie con estensione minore alla sua stessa area (approssimativamente 2.32cm2). Nel caso in cui SCP-125 dovesse essere confinato su una tale superficie, esso diventerà rapidamente traslucido e scomparirà completamente.

L’entità ha dimostrato di possedere un certo livello di coscienza e persino intelligenza. Nonostante sia privo di un'esistenza fisica concreta, esso appare “riluttante’’ ad essere “toccato’’ direttamente o nascosto alla vista. Inoltre, resiste al massimo delle sue capacità a qualsiasi tentativo di ridurre la sua libertà di movimento, “saltando’’ su un'altra superficie oppure muovendosi molto velocemente su quella che già occupa. Esso scapperà anche nel caso in cui dovesse percepire un'eventuale minaccia, anche se soltanto proferita per parola, dimostrando una certa capacità nel comprendere la lingua umana. Come esso sia capace di ciò e se possa o desideri stabilire una comunicazione è tuttora ignoto.

Nella sua condizione normale, SCP-125 è totalmente innocuo e non può moltiplicarsi. Tuttavia, è perfettamente capace di spostarsi su una superficie riflettente riconducibile ad un essere vivente, qual è ad esempio la cornea degli animali vivi. Esso, infatti, farà qualsiasi cosa in suo potere per compiere tale azione, il che rivela la presenza di un naturale “desiderio’’. Una volta raggiunto quest'obiettivo, SCP-125 riduce le sue dimensioni di un fattore 10 fino a misurare 1.72mm di diametro. Mentre si trova sulla superficie di un tessuto vivo, SCP-125 è in grado di moltiplicarsi ed infettare un numero potenzialmente illimitato di ulteriori superfici, invece di trasferirsi semplicemente dall'una all'altra. La proliferazione si verifica all’interno della cornea, portando rapidamente la vittima a lamentarsi di “vedere dei puntini’’.

Passato questo stadio inziale, l’infestazione di SCP-125 ricoprirà rapidamente (in un periodo compreso tra i cinque e i nove giorni dall'infezione iniziale) l’intero tessuto, portando l’occhio a diventare cieco e, verso la fine dell'infestazione, le cellule dell’occhio e il nervo ottico subiranno apparentemente un'apoptosi di massa, causando un ascesso non infettivo. Il motivo per cui ciò avvenga non è stato ancora chiarito. Solo dopo che lo stadio apoptotico ha compiuto il suo corso, SCP-125 cessa di essere contagioso. Non si conosce alcun trattamento davvero efficace per l'infezione causata da SCP-125, oltre a tenere l’occhio, o gli occhi affetti costantemente coperti per prevenire un'ulteriore diffusione ed a somministrare pesanti antibiotici per ridurre il rischio di infezione.

Le epidemie continuano a verificarsi in modo irregolare, suggerendo che SCP-125 sia un fenomeno naturalmente esistente oppure che sia stato diffuso su gran parte del pianeta in qualche momento precedente all’inizio della storia scritta.

Per una lista delle epidemie di SCP-125 nella storia conosciuta, si consulti il Documento SCP-125-Delta.

Estratto dal Documento SCP-125-DeltaEpidemia: 123b.

Data: ██/██/████ Luogo: Hebei, Cina. Infetti: 50,000+ Circostanze: La repressione mediatica in Cina rese impossibile il rilevamento dell'infezione prima che raggiungesse livelli epidemici. Si dovette attuare un bombardamento di massa delle aree infette, utilizzando come pretesto un lieve terremoto, proprio per frenare la diffusione dell'epidemia, con i conseguenti danni collaterali. La responsabilità delle morti fu attribuita ad un terremoto di magnitudo maggiore rispetto a quello di fatto avvenuto.

SCP - 126 Modifica

Elemento #: SCP-126

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-126 deve essere tenuto in una cella di contenimento standard per umanoidi di Classe Euclid; pur non avendo i bisogni dei comuni esseri umani, incluso il nutrirsi, questo ambiente si è mostrato il più efficiente per la conservazione di SCP-126.

In caso di violazione del contenimento, i sensori acustici incorporati all'interno della cella di SCP-126 e quelli presenti in tutta l'ala possono essere usati per rintracciare SCP-126. Si deve poi chiedere a SCP-126, in modo fermo ma educato, di ritornare nella cella, continuando finché non obbedisce.

Il personale che interagisce con SCP-126 deve essere sottoposto a test psichiatrici regolari; inoltre ai membri del personale che mostrano segni di attaccamento emotivo a SCP-126 devono essere somministrati degli amnesici di Classe B, per poi venire riassegnati.

Descrizione: SCP-126 è un'entità invisibile e intangibile, localizzabile solo attraverso il suono. È senziente, capace di parlare in diverse lingue con voce femminile e inizia a conversare con qualsiasi soggetto all'interno del suo campo d'azione. Ad oggi, non sono ancora stati trovati metodi per individuare visivamente SCP-126, così come non sembra emettere luce, calore, radiazioni o energia elettromagnetica. SCP-126 non sembra occupare una sola zona, come dimostra la sua capacità di triangolare, comunicando la sua posizione tramite voce. SCP-126, quando si muove, emette un suono simile ai passi di una persona che porta i tacchi alti, del peso di 55 o 60 kg, anche se non vengono rilevate impronte o segni di pressione sul pavimento. SCP-126 non può passare attraverso le barriere che impediscono il passaggio a un normale essere umano (come una porta chiusa), ma si possono far passare oggetti solidi attraverso lo spazio che occupa senza avere effetti. Per ragioni ancora sconosciute, SCP-126 acconsentirà a qualsiasi richiesta di seguire un soggetto specifico o di cambiare la sua posizione, in seguito può decidere di spostarsi, o se non è in grado di soddisfare “fisicamente” la richiesta.

SCP-126 si impegnerà in una conversazione con un membro del personale nella sua cella di contenimento, preferendo temi come arte, natura e filosofia. SCP-126 dimostra la conoscenza di temi d'attualità e di numerosa documentazione alla pari di un laureato del college e allo stesso tempo un moderato disordine dell'attenzione. SCP-126 cambierà lingua e argomento durante la conversazione senza preavviso. I tentativi di scoprire la vera natura di SCP-126 sono stati infruttuosi, in quanto si mostra confuso quando gli vengono poste queste domande e cambia velocemente argomento. Nonostante non abbia bisogno di usare elettrodomestici e mobili, SCP-126 chiederà alcuni elementi come il letto, l'armadio, lo specchio e altri oggetti in caso rimanga a lungo in una stanza, sempre se disponibili.

Un piccolo numero di persone mostra strani comportamenti dopo essersi impegnato in una conversazione con SCP-126, compreso credere di conoscere SCP-126 da molti anni ed essere convinti che sia un amico o una persona cara. Se non trattati, questi individui cominciano a ignorare le esigenze e i bisogni di base, continuando a parlare con SCP-126 fino alla morte.

SCP-126 è stato scoperto in una casa di periferia in [REDATTO] dopo diverse segnalazioni di infestazione. Un team della Fondazione è stato in grado di rilevare subito SCP-126 e, dopo averci conversato qualche minuto, lo hanno convinto a salire sull'unità di contenimento mobile per poi recarsi ad uno dei siti della Fondazione.

Addendum 126-01: Note del ricercatore

Ad oggi, le conversazioni con SCP-126 hanno portato alla luce diversi tratti della personalità:
  • SCP-126 è leggermente aracnofobico e si allontanerà da eventuali esemplari introdotti nella sua cella di contenimento.
  • SCP-126 desidera aiutare nei compiti in cui ritiene di poter essere d'aiuto, nonostante non possa fisicamente manipolare oggetti.
  • SCP-126 preferisce conversare con soggetti di sesso maschile spiritosi e intelligenti.
  • SCP-126 esprime il desiderio di avere dei figli e discute più volte con il personale sul metodo di cura dei bambini.
  • SCP-126 parla fluentemente inglese, francese, tedesco, portoghese, spagnolo e almeno tre (3) lingue sconosciute.

Dr. █████, Primo Ricercatore.

SCP - 127 Modifica

Elemento #: SCP-127

127.jpg

Ricostruzione artistica della struttura interna di SCP-127.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-127 è considerato non più pericoloso di una ordinaria arma da fuoco del suo genere. Tuttavia, per le sue straordinarie proprietà, deve essere tenuto nel Ripostiglio Armi 7-C quando inutilizzato e mantenuto in acqua ricca di calcio e proteine. Al momento, solo il team di ricerca assegnato a SCP-127 ha il permesso di accedervi.

Descrizione: SCP-127, a prima vista, sembra essere una comune mitraglietta MP5K. I test hanno rivelato che, a parte il rivestimento esterno in acciaio, la totalità dell'arma è organica e viva. Le munizioni di quest'arma inizialmente sembravano denti umani. Tuttavia, il test del DNA sui "proiettili" è risultato incompatibile con qualsiasi specie nota sulla Terra.

SCP-127 dispone di due impostazioni: semi-automatico e automatico (si può udire un forte gemito quando si passa da un'impostazione all'altra). Esaurendo il "caricatore" (che contiene 60 colpi), ci vogliono tra i 3 e i 5 giorni per permettere alle munizioni di ricrescere. I tentativi di rimuovere il caricatore sono risultati un fallimento - sembra essere fissato permanentemente all'arma. SCP-127 non sembra in grado di riprodursi fino ad ora (le scansioni non hanno mostrato organi riproduttivi evidenti) e non necessita di approvvigionamento al di fuori di acqua, calcio e proteine.

SCP-127 era originariamente situato nella casa di un certo signor James █████████████. Il signor █████████████ è stato ritrovato morto, a causa di un attacco cardiaco, la notte del 17 Novembre 1991. I rapporti del coroner affermano che il signor █████████████ morì all'incirca nella mattinata dell'8 Novembre, ma non fu notata la sua sparizione se non più di una settimana dopo. Nessuna complicazione o circostanze insolite sono state considerate la plausibile causa che avrebbe portato alla sua morte. A causa della sua vasta collezione di armi da fuoco, l'ATF e l'FBI sono state incaricate di raccogliere i suoi averi. SCP-127 è stato scoperto durante i test e la catalogazione, ed è stato prontamente raccolto dagli Agenti SCP.

Addendum: Riclassificato come Safe ██/██/199█.

SCP - 128 Modifica

Elemento #: SCP-128

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-128 deve essere contenuto in una camera di contenimento priva di finestre, con porte e pareti a prova di esplosione ed un sistema di ventilazione che mantiene le condizioni, della Classe 100, della stanza pulite. L’interno della camera di contenimento deve essere monitorato a distanza dalle telecamere saldate in alcune posizioni, aventi una griglia di protezione. Il sistema degli altoparlanti e del monito raffio laser deve essere simile al precedente, ovvero saldato in determinate posizioni e deve avere un griglia di protezione. L’ingresso nella camera di contenimento di SCP-128 deve avere un’anticamera con una seconda porta bloccata, che non si può notare dalla porta della camera.

Il personale che entra nella camera di prova, per qualsiasi motivo, deve indossare un’armatura balistica e non deve portare nessun elemento libero all’interno della camera. Tutte le attrezzature necessarie devono essere montate rigidamente sull’armatura. Interferire con il sistema di monitoraggio laser o con la ruota centrale è vietato, eccetto che per la manutenzione.

Nel centro della camera di contenimento, una ruota deve essere montata su un piedistallo di cemento e lasciata ruotare liberamente. Se la ruota deve essere misurata in modo tale da ruotare a meno di 4000 giri al minuto, in qualsiasi momento, tutto il personale è tenuto ad evacuare la camera di contenimento e verranno distribuiti gli ugelli di gomma piuma.

PROCEDURE DI CONTENIMENTO PER ARCHIVIO – SOLO PER SCOPI LOGICI

SEGUIRE LE PROCEDURE SOPRA CITATE – NON TENTARE IL SEGUITO

SCP-128 deve essere conservato in una camera di misurazione di almeno 10x10x5 m con pareti e porte blindate, in lamiera di acciaio. Tutte le persone che entrano nella camera di contenimento devono indossare abiti corrazzati e pesanti, tra cui piastre balistiche. Tutti gli oggetti liberi di massa superiore a sono severamente vietati. L’abbigliamento e gli articoli annessi sono generalmente considerati sicuri, in quanto l’entità sembra essere incapace di distinguere questi di loro portatori. Penne, spiccioli e ciondoli presentano pericoli notevoli per il personale e devono pertanto essere usati con moderazione non devono mai entrare nella camera di contenimento

Tutti gli articoli devono essere eliminati dalla camera tramite aspirazioni, prima di permettere a qualsiasi personale di accedervi. Una volta che il personale è uscito, SCP-128 deve essere messo a contatto con piccoli oggetti, sia per studiare il suo comportamento e sia per alleviare la sua noia (se provata). In caso di fuga, l’area circostante deve essere evacuata e bloccata ed, eventualmente, seguita da tentativi di allevamento di SCP-128 nel suo recinto. L’esperienza passata suggerisce che l’allevamento non è necessario, in quanto l’entità non ha mostrato il desiderio di sgomberare i locali e tornare sola.

Descrizione: SCP-128 è una fonte immateriale di energia cinetica che può essere conferita a qualunque materia solido non vivente in linea di vista della sorgente. La fonte stessa è mobile, tendente a rimanere lungo le pareti o nella ruota centrale della camera di contenimento. La linea di vista è bloccata da un qualsiasi materiale opaco, tra cui il piombo, l’acciaio, o anche singoli fogli di carte, ma non con materiali trasparenti come il vetro balistico. I materiali radiotrasparenti opachi contengono una gamma di effetti di SCP-128, ciò suggerisce che la trasmissione di energia avviene a lunghezze d’onda di luce visibile, tuttavia l’oscurità non impedisce la trasmissione di energia cinetica.

Qualsiasi materiale non vivente, libero, in linea di vista di SCP-128 è a rischio di propulsione anomala a velocità pericolose. Gli oggetti sotto i di massa sono osservati per accelerare fino a 900 m/s di velocità un periodo di 0,1 secondo, simile alla forza di fuoco della pistola. Le analisi della massa e della velocità di ogni oggetto sottoposto ad accelerazione, indica ce il sistema di oggetti interessati contiene una quantità di moto costante di 2.500 kg/ms, anormalmente non vincolati dalla direzione. È quindi consigliabile avere molti elementi maggiormente pesanti disponibili per l’oggetto, invece di un numero inferiore di elementi più leggeri.

Nonostante la forma immateriale invisibile di SCP-128, si è determinato che l’entità non può essere compressa in uno spazio sotto un raggio della sfera di . Tale compressione con materiali opachi, tuttavia, non è consigliabile, siccome le particelle di polvere all’interno dello spazio saranno concitate, generando un calore estremo, che potenzialmente causerà la rottura del contenitore che lo comprimerà, facendolo esplodere.

SCP-128 scegli arbitrariamente gli elementi da accelerare, con una leggera preferenza statistica per i nuovi oggetti, invece di quelli più vecchi. Nonostante l’esistenza di qualche di una qualche forma di scelta di accelerazione, i test non indicano una sensibilità attiva a dirigere la scelta, con una sola eccezione. L’oggetto non accelera il materiale “vivente” con i propri parametri, relativi a ciò che viene considerato “vivente”. Le persone o i robot che si muovono di propria volontà non vengono accelerati, né lo è una parte attaccata rigidamente. Anche le persone e gli animali morti o incoscienti non vengono accelerati. I soggetti immobili ma coscienti riferiscono di una luce “strattonante” in presenza di SCP-128, che si ferma immediatamente al primo segno del movimento o delle caratteristiche animali. Le piante ed i funghi, vivi o morti, non vengono accelerai. I robot privi di alimentazione, tuttavia, sono suscettibili all’accelerazione.

Addendum 128-1: registrazione per il recupero

SCP-128 è stato recuperato in una casa privata a ███████, ██. Dei rapporti riguardanti la telecinesi e di casuali attività cinetiche anomali erano state precedentemente confermate da degli agenti sul campo, e MTF Mu-13 (“Ghostbusters”)è stato chiamato ad isolare ed a catturare l’anomalia.

Control: Okay, controllo delle apparecchiature. Pistole sedanti?

Mu-13 Lead: Tutte le pistole sono cariche e sono state controllate.

Control: L’armatura balistica?

Lead: Armatura controllata.

Mu-13 Gamma: Non sono abituato a trasportare questo tipo di ordigni.

Contol: È un problema standard per questo tipo di materiali. Abbiamo dovuto scavare in profondità nei nostri file, dovevano cercare vecchi riferimenti. SOP risale al 1968. Il fenomeno fu allora chiamato poltergeist.

Delta: Poltergeist? Quello è vecchio. Di tipo I o di tipo II?

Control: Potrebbe essere di tipo I, un vettore telecinetico associato ad una persona deceduta, tuttavia gli agenti sul campo hanno dichiarato che esistono notevoli guerre domestiche in casa. È molto probabile che l’energia cinetica si indifferenziata da un Bixby latente sotto stess estremo. Di tpo II.

Lead: Ciò spiega perché il contenimento coinvolga le pistole. Tranquillizzano tutti gli abitanti, e dovrebbero interrompere l’anomali abbastanza a lungo per capire chi sia l’astrale. Gli strumenti standard EMP sono per il contenimento di una proprietà immateriale autonoma, se di tipo I. State attenti più in là. Non dovete perdere nessuna possibilità. Beta, prendi il microfono parabolico sulla casa. Dobbiamo identificare gli abitanti.

Beta: Mike è online adesso.

POI-1:Quante volte devo dirtelo, Britney, dovevi già aver pulito la tua cazzo di stanza! Sei una sciatta merda!

POI-2: L’ho fatto! Era immacolata prima che andassi a scuola! Era… Oh mio Dio, Tyler, eri tu, non può essere vero, tu razza di cretino!

POI-3: Nuh-uh! Perché avrei dovuto fare nel tuo spaventoso porcile?

Gamma: Sono considerevoli conflitti domestici, che ne dici?

Lead: Yeah. Basta entrare lì e metterli tutti a dormire. Potevano fare un sonnellino. E attenzione con li oggetti liberi. Confermate i tre obbiettivi. Uscite!

<Suoni del movimento del veicolo di contenimento, avvicinatosi alla casa e suono dei violenti colpi alla porta. Suono della pistola sedante a cui è stato aperto il fuoco.>

Delta: Il figlio è di sotto.                                   

Lead: Sembra giovane. Beta, controlla i suoi parametri vitali, assicurati che i farmaci non causino shock nel suo organismo. I dardi sono calibrati per chiunque pesi almeno 40 chili. Gamma, Delta, trovate il padre e la figlia ora!

<Passi che attraversano la casa. Sono della pistola sedante>

Gamma: Il padre stava scendendo. Stava raggiungendo un fucile da caccia, siamo felici di essere arrivati prima di lui.

Lead: Ottimo lavoro, Gamma. Delta, hai trovato la figlia?

Delta: L’ho seguita nella sua camera da letto. C’è roba ovunque, qui, come se ci fosse stato un tornado. Le sfumature sono tirate. Ha un criceto domestico, ma lei non la vedo. Cerco nell’armadio.

Lead: Sta attendo, Delta, probabilmente è la fonte delle attività di poltergeist.

Delta: Roger, sono appena stato colpito in faccia con un cuscino!

Lead: Veloce Gamma, Delta ha bisogno di supporto!

<Si sentono delle urla. Suono di legno scheggiato. Sono del fuoco della pistola sedante>

Delta: La figlia è scesa! Ripeto, la figlia è scesa! Una sedia è appena stata gettata contro il muro, lo scaffale è caduto! L’attività sta crescendo! Biglie! Lei ha delle biglie! Ow!

Lead: Abbiamo un tipo II! Esci dalla stanza, Delta! Dannazione, proprio – OW! Tutti fuori!

Delta: Prendi la mia mano e tira! È – aspetta! È il criceto! È un fottuto criceto tornado! Tranquillizza il criceto!

Lead: Delta, NO! I dardi non sono calibrati!

<Sono del fuoco della pistola sedante>

Delta: Il criceto è giù! Perché non ti fermi! Ho tranquillizzato il tuo –

<Suono di [DATI RIMOSSI]

Lead: Tutti fuori! Delta scendi! Chiudi la porta! Preparatevi per il contenimento del tipo II!

<Fine Log>

Note di Chiusura: la distribuzione di EMP per il contenimento del poltergeist di tipo I funzionava come previsto, ma non è riuscita a contenere l’anomalia. Mu-13 Gamma ha sostenuto il camion MTF attraverso la parete della residenza della camera da letto della figlia ed ha aperto le porte posteriori. Quando l’anomalia è stata osservata all’interno del camion, le porte sono state chiuse e il sostegno è stato chiamato per rimorchiare il camion con i rottami accelerati nel rimorchio blindato. È stata rilasciata come copertura la storia del tornado che ha colpito la casa.

Addendum 128-2: Note Principali del ricercatore

Ricercatore Principale: Dr. Cordelia Argent Oggetto: SCP-128

Nonostante quello che la registrazione per il recupero ha detto, questo non è un poltergeist. Poltergeist è un termine obsoleto, in ogni caso. Questo non è uno spirito o una coscienza, come si potrebbe pensare dal termine. Esso non può attraversare le pareti o cose simili. Si tratta di una fonte di energia cinetica. Ho aggiornato la descrizione al fine di dimostrare questo. È difficile dire che cosa, esattamente, sia, ma sembra essere pensato meglio come un foro attraverso il quale uno slancio costante entra in questo universo. Cime questo sia in grado di realizzarsi è ancora oggetto di ulteriori test.

Inoltre, il criceto non ha avuto controllo diretto sul fenomeno. Se il criceto aveva il controllo cosciente, allora il fenomeno sarebbe cessato con la sua morte. Invece, se si continua l’analogia di questo essere un foro, allora il criceto era come una valvola che copriva il foro, che potrebbe essere aperto o chiuso per consentire più o meno uno slancio. Questa “valvola” sembra essere “bloccata”.

Quindi tutto il discorso che abbiamo fatto noi sul fantasma del criceto telecinetico nel contenimento deve essere dimenticato. È inesatto.

Solo pezzi di note – si consiglia di cancellarle – Dr. C. Argent

C. Argent: Ciao Rod, ci sei?

RodArg: Ciao Cordie, sì, sono io. Complimenti per la tua promozione! Come vanno le cose?

C. Argent: Vanno bene. Ma sono stata messa a capo di  128, e il suo contenimento mi sta stressando!

RodArg: Che cosa sarebbe? Puoi mandarmi il file?

C. Argent: Sì, aspetta.

<= invio scp128.scp =>

RodArg: Capito. Quindi è una specie di entità dell'energia cinetica? Sembra proprio il tuo genere, Dr. Di Fisica Anomala.

C. Argent: Ha ha, davvero divertente, bro. Sì, ho capito che è un campo di moto costante, senza un centro di massa. In sostanza trattiamo il momento del sistema come costante scalare, anziché un vettore indipendente dalla direzione. Abbastanza semplice, matematicamente, ma significa che l’energia nel sistema cinetico è costantemente fluttuante e viene aggiunta, per mantenere il movimento scalare costante. Dovrebbe essere modulata su e giù, ma apparentemente era sotto il controllo di un criceto e quando esso è morto, il campo si è bloccato.

RodArg: Allora, qual è la faccenda del contenimento? Ci sono delle procedure qui.

C. Argent: Sono ridicole! È come, fondamentalmente, “regalare giocattoli ma portarli via ogni volta che qualcuno entra nella camera solo per sparare agli appunti del ricercatore attraverso il cranio!” Ho dovuto riempire la stanza con i cuscini in gomma piuma e mandare la Classe D di servizi genitoriali là in piena battaglia solo per pulire via il corpo! Il direttore del sito dice che non è la prima volta, e io…

C. Argent: Cosa dovrei fare?

RodArg: Hai bisogno di un moto lineare costante senza il posizionamento vettoriale centrato di massa nella camera di contenimento? E l’entità del controllore del campo di momento dimostra una certa familiarità con gli oggetti?

C. Argent: Sì.

RodArg: È un criceto. Dategli una ruota.

C. Argent: Non è un cri- …Ecco perché sei il biologo e io sono il fisico. Grazie.

RodArg: Sei ancora intelligenti con la promozione, sis. Prego.

SCP - 129 Modifica

Elemento #: SCP-129

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-129 è ampiamente diffuso nel mondo e colpisce quotidianamente un gran numero di umani ed animali. Per questo motivo, le operazioni di contenimento sono focalizzate sul trattamento degli infetti e sull'eradicazione di tutte le specie di SCP-129. Benché almeno il 98% della popolazione mondiale abbia un'immunità naturale ad una o più specie di SCP-129, i focolai che raggiungono la Terza fase o le fasi superiori (descritte in seguito) devono essere contenuti il più rapidamente possibile, imponendo agli infetti uno stato di quarantena ad alto rischio secondo i protocolli di contagio. Consultare il Documento #129-A-1 per maggiori informazioni.

In caso di focolai che abbiano raggiunto la Quarta o la Quinta Fase, oltre alle seguenti procedure, [DATI CANCELLATI], come descritto nel Documento #129-A-2 ( Necessario lasciapassare di Livello 4 o superiore).

Descrizione: SCP-129 è una serie di almeno ██ differenti specie di fungo che possono infettare qualsiasi appartenente al regno animale munito di membrane mucose. L'infezione da parte di SCP-129 può passare attraverso cinque Fasi ( a seconda dell'esposizione ad ulteriori specie di SCP-129, resistenza individuale ed altri fattori secondari), ogni Fase dell'infezione indebolisce ulteriormente il sistema immunitario dell'individuo infetto e la resistenza alle successive Fasi dell'infezione.

Grazie ad una combinazione di eventi naturali, la maggior parte degli animali e degli esseri umani sono naturalmente immuni ad SCP-129-04 ed ad SCP-129-██. Pertanto, è abbastanza raro che i focolai raggiungano la Terza Fase, anche se mantengono le potenzialità di scatenare un'infezione diffusa se non rapidamente isolati e contenuti. Tutti i casi documentati di SCP-129 hanno seguito la regolare progressione delle cinque fasi, anche se [DATI CANCELLATI], probabilmente in seguito ad una mutazione.


Prima Fase: Il primo organismo, SCP-129-01, aggredisce le membrane muscolari dell'ospite, moltiplicandosi in modo rapido e discreto. Un debole odore di lievito potrebbe essere rilevato, ma oltre a questo, l'infezione è asintomatica. Un secondo tipo di organismo (SCP-129-02) può infettare l'ospite, causando sintomi simili ad una comune rinofaringite acuta virale (raffreddore). L'indebolimento del sistema immunitario dell'ospite causato da SCP-129-02 permette ad SCP-129-01 di svilupparsi ulteriormente.

Generalmente SCP-129-01 e -02 hanno un tempo di incubazione che varia tra i quattro ed i sei giorni. Anche se entrambe le specie sono assai diffuse e la maggior parte delle persone ha poca o nessuna protezione contro questi organismi, essi non rappresentano alcun pericolo oltre a facilitare l'infezione da parte di SCP-129-3.

Seconda Fase: Solitamente SCP-129-03 viene neutralizzato dalle mucose naturali, ma la Prima Fase dell'infezione cambia la composizione di queste mucose, abbassando di molto le difese dell'ospite contro SCP-129-03. Una volta stabilitosi nell'ospite, SCP-120-03 altera le mucose, la linfa ed il sangue in modo da facilitare l'infezione da parte delle altre specie di SCP-129.

I sintomi della seconda fase includono una produzione di muco aumentata, una tosse fastidiosa, una persistente febbre bassa, aumento della sudorazione e della salivazione, una preferenza aumentata per i cibi di origine vegetale ed una percezione alterata del sapore sopratutto per quanto riguarda i succhi di frutta. L'infezione di SCP-129-03 generalmente dura sempre dalle due settimane ai quattro mesi prima che il sistema immunitario se ne sbarazzi, a meno che durante questo lasso di tempo l'ospite non entri nella Terza Fase dell'infezione. Circa il ██% degli esseri umani ha sperimentato la Seconda Fase dell'infezione, ma grazie alle immunità naturali (nonostante gli effetti dell'infezione) e alla relativa rarità delle specie che provocano la Terza Fase, meno dell'█.██% di quel ██% sono entrati nella Terza Fase dell'infezione.

Terza Fase: In assenza di SCP-129-03, praticamente tutti gli animali sono immuni alle tre specie di SCP-129 che causano la Terza Fase dell'infezione. Comunque, una piccola parte delle vittime della Seconda Fase dell'infezione può essere infettata da una o più di queste specie; in questi casi, l'infezione fungina si radica nell'ospite e non può essere rimossa senza procedure straordinarie.

Individualmente, le tre specie della Terza fase dell'infezione, causano i seguenti sintomi nell'ospite:

- SCP-129-04 causa un incremento nella lacrimazione, un lieve ingiallimento degli occhi, [DATI CANCELLATI].

- SCP-129-05 [DATI CANCELLATI], provocando l'aumento di spessore delle unghie dell'ospite ed un significativo incremento nella produzione di cerume.

- SCP-129-06 [DATI CANCELLATI], in particolare, urina di un giallo brillante, e piccole palline nelle feci dell'ospite, entrambi con un forte odore di lievito.

Comunque, una vittima che viene infettata da tutte e tre le specie, in poche ore sviluppa sintomi simil -influenzali (o peggiori) e viene costretta a letto per tre-cinque settimane. In seguito, anche se l'ospite può sembrare guarito, SCP-129 si è diffuso in tutti gli organi del corpo, segnando il passaggio alla Quarta Fase.

Quarta Fase: Le vittime dell'infezione che raggiungono la Quarta Fase appaiono completamente sane ed anche più energici e vitali di qualsiasi altro momento della loro vita antecedente all'infezione. In realtà, le specie di SCP-129 dalla -01 alla -06 hanno infestato completamente il corpo dell'ospite e si sono infiltrate nel sistema immunitario, respiratorio, circolatorio, riproduttivo, [DATI CANCELLATI], e nel sistema nervoso centrale.

Il micelio di SCP-129 ha permeato la pelle dell'ospite ed ha rimpiazzato una grande percentuale (circa il ██%) dei capelli dell'ospite. Queste ife, indistinguibili dai naturali peli e capelli dell'ospite, servono a diffondere il patogeno ad altre vittime; qualsiasi potenziale ospite che venga a contatto con le ife ha il 9█% di possibilità di essere infettato da SCP-129. Le ife sembrano ugualmente contagiose in qualsiasi parte del corpo dell'ospite, anche se [DATI CANCELLATI] a trasmissione sessuale dato che [DATI CANCELLATI].

Nonostante una incrementata debolezza verso SCP-129, le vittime nella Quarta Fase sono molto più resistenti a patogeni batterici o virali rispetto ai soggetti sani. Tutti i soggetti documentati che abbiano raggiunto la Quarta Fase sono progressivamente passati alla Quinta Fase o sono morti entro le ██ settimane.

Quinta Fase: I sintomi della Quinta Fase di SCP-129 dipendono da una varietà di fattori, inclusi le specie di SCP-129 legate alla Quinta Fase che sono presenti, fattori genetici, ambientali e fisiologici ed altri fattori sconosciuti. In ogni caso, come nella Quarta Fase, tutte le vittime nella Quinta Fase sono altamente contagiose e possono infettare anche ospiti che in precedenza hanno mostrato di esser completamente immuni.

Importanti manifestazioni dei Sintomi della Quinta Fase:

Febbraio ████: Testimoni a bordo di un vagone per pendolari in [DATI CANCELLATI] descrivono una donna "scoppiata improvvisamente come fosse un palloncino" ma che, invece che da sangue e visceri, l'interno della vettura era ricoperto da filamenti e spore fungine. Una successiva perizia ha dimostrato che la vittima era infettata da SCP-129-09, SCP-129-14, e SCP-129-██. Tutti gli oggetti e le persone nella zona interessata sono stati posti in quarantena, hanno subito un'eutanasia ed in seguito sono stati inceneriti secondo il protocollo; ███ vittime comprese ██ appartenenti al personale della Fondazione.

Maggio ████: A seguito di una serie di sparizioni nel [DATI CANCELLATI] è stata identificata una grotta lontana qualche km dalla città. Al suo interno gli investigatori della polizia hanno rinvenuto mucchi di carne pulsante e materia organica vegetativa; mentre la maggior parte di esse era irriconoscibile, alcuni mucchi di materia riportavano caratteristiche umane e furono identificate come alcuni dei cittadini scomparsi.

I ricercatori ipotizzano che le vittime di questa combinazione di SCP-129 avrebbero interagito normalmente con il resto della popolazione sana, cercando di infettarla, fino a che, dopo un periodo di tempo ignoto, si sarebbero diretti verso la grotta (come e perché siano arrivati qui è ignoto). All'arrivo nella grotta l'ospite avrebbe subito una metamorfosi e sarebbe diventato uno dei cumuli di materia organica, che sembrano organismi evoluti per fornire un sostentamento a lungo termine per SCP-129, le analisi suggeriscono che questi tumuli di carne potrebbero potenzialmente vivere per ███ anni. L'autopsia ha rivelato la presenza di SCP-129-10, SCP-129-11, SCP-129-14, ed SCP-129-██. Il sito è stato posto in quarantena ed igienizzato per protocollo; ██ vittime identificate.

[DATI CANCELLATI]

SCP - 130 Modifica

Elemento #: SCP-130

Medium.jpg

SCP-130.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-130 deve essere sorvegliato da dodici membri del personale di Classe D, sei agenti di sicurezza (livello 2/130) e un ricercatore (livello 3/130) per due volte al giorno, iniziando da mezz’ora prima dell’alba e del tramonto, ore locali. Tutto il personale deve essere appropriatamente in divisa ed esclusivamente caucasica. Mentre non è sorvegliato, due agenti di sicurezza rimarranno nell’atrio, e altri due agenti rimarranno di pattuglia all’interno dell’edificio. Gli agenti sono invitati a non vietare ai civili di entrare nell’atrio, ma di informare SSM Alpha-4 (“Pony Express”) di intercettare chiunque riceva una lettera o un pacco. Due volte al giorno, appariranno sacchi pieni di lettere (SCP-130-2) nella stanza della posta. I pacchetti all’interno di questi sacchi devono essere ordinati dai membri del personale in uniforme, collocati in borse appropriate e messi in un veicolo designato per il trasporto al Sito ██. Qualora la posta arrivasse da uno dei seguenti indirizzi, [RIMOSSO], si deve seguire la procedura Franklin-Sedici, spiegata nell’Addendum 130-2. In caso contrario, la posta deve essere trattata con le procedure standard degli altri oggetti di interesse. Gli oggetti non devono essere classificati come posta in uscita, a meno che non vengano dati ordini certificati da O5-█. La procedura Franklin-Diciassette delinea il protocollo da usare in questi casi. Se qualcuno dovesse entrare in SCP-130 per usare lo scomparto di posta in uscita, bisogna permetterglielo, in seguito SSM Alpha-4 dovrà, però, intercettarlo il prima possibile per interrogarlo. L’accaduto deve essere riguardato tramite i nastri delle telecamere di sicurezza e la lettera in uscita deve essere osservata per i seguenti fasci di lettere e controllata tramite la lista di pacchi precedentemente consegnati.

Descrizione: SCP-130 è un ufficio postale in ████████, Sud Africa, edificato nel 18██. SCP-130 è stato chiuso nel 19██ e lasciato abbandonato per ██ anni. La struttura è in condizioni eccellenti considerando i suoi anni, e si mantiene tale senza alcun intervento umano, includendo moderate riparazioni della struttura. SCP-130 è stato considerato “Sito Storico” tramite un accordo del governo sud africano. Cinque volte alla settimana, all’alba e al tramonto locali, molte borse e scatole appariranno nella camera postale. I sacchi di lettere, nominati SCP-130-2, appariranno invece solo nei fine settimana, con l’eccezione delle attuali vacanze per █████ ████. Queste lettere devono essere trattate con le Procedure Speciali di Contenimento sopraelencate. Nell’atrio, insieme alle scatole dell’ufficio postale, c’è uno scomparto etichettato per le lettere in uscita. Lo scomparto è capace di contenere pacchi larghi fino a 40 cm e alti fino a 6 cm, con nessun limite apparente per la lunghezza. Una volta inseriti nello scomparto, i pacchi scompariranno, e riappariranno nei gruppi di posta in uscita, se non l’hanno già fatto in precedenza.

Addendum 130-1: La Fondazione è venuta a conoscenza di SCP-130 nel 19██, quando pacchi e lettere iniziarono a circolare portando il timbro postale del sito. I pacchi apparvero negli uffici postali di tutto il mondo con la corretta affrancatura per la consegna sia a livello locale che internazionale, a seconda del pacco. I pacchi erano spesso impossibili da consegnare, a causa di indirizzi inesistenti o destinatari non residenti all’indirizzo scritto, questi finirono nell’ufficio delle lettere sperdute. Vari membri della Fondazione notarono lo strano timbro postale, e SSM Alpha-4 si mosse subito a investigare. SSM Alpha-4 arrivò a ████████ dove scoprì che la città era stata praticamente abbandonata decenni prima. L’ufficio postale era in perfette condizioni, non solo ben mantenuto, ma anche pulito. Mentre SSM Alpha-4 investigava, dei sacchi di lettere apparvero nella stanza della posta. Gli agenti studiarono questi fasci e scoprirono lettere, pacchi e pacchetti, tutti contrassegnati con la data di quel giorno e con il timbro postale di quell’ufficio. L’agente ██████ tentò di aprire uno dei pacchi, ma scomparve sotto gli occhi di tutti. Sei giorni dopo, un pacco apparve nella stanza postale del Sito ██. Dentro di esso, c’era l’agente ██████ e una busta con una ricevuta per le spese postali. L’agente ██████ aveva le scritte “Ritorna al Mittente” e “Segnatasse” tatuate sulla schiena, ed era in coma. Rimase in quello stato fino a che la busta non fu rimandata nello scomparto di lettere in uscita di SCP-130, successivamente riprese coscienza, ma non aveva alcunricordo di quello che era successo dalla sua scomparsa. Accadimenti simili si verificarono quando gli agenti tentarono di portare via o danneggiare i pacchi o l’ufficio postale stesso. Ulteriori investigazioni portarono alle attuali procedure di contenimento, dove i membri del personale di classe D caucasici in █████ ████ uniformi nel 19██ circa attraverso la posta quando apparve. Una volta ispezionata e messa in un veicolo marcato █████ ████, la posta può lasciare l’area indisturbata. Se i pacchi non vengono toccati, tuttavia, scompariranno e riappariranno più tardi nei sistemi postali di tutto il mondo con ordini di consegna.

Addendum 130-2: Tramite il controllo dei pacchi postali negli ultimi ██ anni, le ricerche hanno mostrato certe tendenze. Oltre il ██% delle lettere è di natura mondana, eccetto la materia del timbro postale. Le eccezioni sono lettere apparentemente non spedite, non si sa per quale motivo, e lettere temporaneamente senza mittente. Le precedenti, anche se strane, saranno distrutte per mantenere al sicuro SCP-130. Le lettere saranno esaminate e i risultati inviati a [RIMOSSO]. Le lettere indirizzate ai siti della Fondazione o al personale devono essere mandate al Sito ██, dove saranno riviste dal dipartimento ██████. Tutti i rapporti devono essere classificati sotto al Progetto ██████████, in attesa della revisione dei Supervisori.

Procedura Frenklin-Sedici: Quando le lettere sono indirizzate specificatamente a [RIMOSSO], la lettera deve essere chiusa in una scatola con contromisure attive e portata all’ufficio dell’attuale supervisore di livello 5/130. La lettera sarà poi esaminata per prevenire minacce esplosive, chimiche, biologiche, memetiche o [RIMOSSO]. Dopo l’esaminazione, la lettera verrà aperta e valutata. Anche se nessuna lettera recente ha avuto bisogno di un contenimento di sicurezza, la possibilità non può essere ignorata. Le lettere sia indirizzate che intercettate dall’Ufficio sono spesso temporalmente sensibili, e come tali devono essere ridotte al minimo per limitarne i cambiamenti. La possibilità che le informazioni vengano utilizzate per alterare dannosamente gli eventi presenti deve essere valutata. Usare le informazioni che SCP-130 fornisce per alterare gli eventi richiede un voto di maggioranza dei due terzi dei Supervisori. Esempi di messaggi intercettati sono elencati nel documento 130-1 e necessitano di personale di livello 4/130 per accedervi. La posta con il seguente codice di frase [REDATTO] deve essere immediatamente spedita dopo l’analisi, senza essere letta dal personale di livello 5/130. Dopo averlo fatto, il codice di frase deve essere invalidato, e il seguente deve essere portato in linea.

Procedura Franklin-Diciassette: Tutta la posta in uscita deve essere inviata con affrancatura adeguata corrente █████ ████ al momento della spedizione, e deve essere marcata con il codice di frase [RIMOSSO]. La posta spedita con questo metodo deve essere loggata, e passata al controllo incrociato con i pacchi per assicurarsi l’integrità temporale. Al tentativo di spedizione dovrebbe apparire una ricevuta per le spese postali a causa, l'importo deve essere collocato in una busta e messo nello scomparto della posta in uscita. Lo scomparto accetterà le seguenti valute: rand, euro e ██████████████. L'uso di monete contraffatte provocherà una reazione letale da parte di SCP-130 e di una sanzione aggiuntiva che sarà applicata fino a quando la posta sarà inviata nuovamente.

Addendum 130-3: Alla fine della discriminazione razziale, SCP-130 non ha più limitato i membri del personale ad essere unicamente bianchi.

Incidente 130-6: Il ██/█/19██, arrivò un pacco per un ████ ███ ██████ con l’indirizzo di un ufficio postale al sito. Dr. █████, il ricercatore assegnato a SCP-130, mise il pacco nella cassetta della posta e aspettò. ████████████ minuti dopo, una persona sconosciuta identificata come ████ ███ ██████ entrò nell’atrio. Il soggetto sembrava leggermente perplesso, ma si avvicinò alla scatola. Il pacco si aprì al suo tocco, e si sorprese nel vedere il suo nome all’interno. SSM Alpha-4, essendo sul posto, fu incaricato di investigare una volta che il soggetto avesse lasciato SCP-130, e successivamente di interrogarlo. Il soggetto non aveva nessun intenzione di visitare ████████ quel giorno, ma sentì un inspiegabile desiderio di andarci mentre guidava nei dintorni per visitare la sua famiglia. Una volta aperto il pacco, [RIMOSSO]. Un amnesico di classe A fu somministrato al soggetto e fu rilasciato dopo un innesto di memoria.

SCP - 131 Modifica

Elemento #: SCP-131

Medium (1).jpg

SCP-131-A e SCP-131-B.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Non è necessario prendere procedure di sicurezza speciali con SCP-131-A e SCP-131-B. Essi sono liberi di vagare nel Sito 19 purché non tentino di accedere a qualsiasi area riservata o tentino di lasciare la struttura. Il contatto casuale con i soggetti è consentito, ma è consigliabile che tale contatto sia ridotto al minimo, in modo evitare che le creature si attacchino emotivamente al personale. Bisogna tenere registri orari sui soggetti in ogni momento, i mancati resoconti per la loro presenza in questi tempi costituiscono una situazione di blocco di livello 1. Ogni segnalazione di abuso o maltrattamento dei soggetti si tradurrà in dura repressione.

Descrizione: SCP-131-A e SCP-131-B (affettuosamente soprannominati “Pod Eye" da parte del personale) sono una coppia di creature a forma di lacrima di circa 30 cm (1 piede) di altezza, con un solo occhio azzurro al centro dei loro corpi. SCP-131-A è di colore arancione scuro, mentre SCP-131-B è giallo senape. Alla base di ogni creatura è presente una sporgenza simile ad una ruota che permette a loro di muoversi, ciò suggerisce che le creature possono avere un'origine biomeccanica. I soggetti possono muoversi in modo sorprendentemente veloce, e possono coprire oltre 60 m (200 piedi) in una manciata di secondi. I soggetti, tuttavia, mancano di un sistema di frenata, che ha portato ad alcuni incidenti piuttosto spettacolari, alle volte abbastanza divertenti, che coinvolgono le creature. I soggetti hanno anche dimostrato la capacità di scalare superfici trasparenti, e si sono persi nelle prese d'aria in più di un'occasione.

I soggetti sembrano avere l'intelligenza dei comuni felini domestici e sono insaziabilmente curiosi. Il più delle volte, semplicemente, rotolano intorno alla struttura, osservando il personale sul posto di lavoro e guardano gli altri SCP di classe Safe. I soggetti sembrano essere in grado di comunicare tra loro attraverso un intraducibile e acuto balbettio. I soggetti non sono mai stati osservati battere gli occhi, anche nei laboratori quando sono stati videoregistrati per oltre 18 ore consecutive.

I soggetti sembrano rispondere bene a qualsiasi affetto dato a loro e legano rapidamente con il datore di tale affetto, allo stesso modo di un cucciolo che ha legami con un essere umano. Seguiranno ovunque qualcuno o qualcosa che ha instaurato un legame con loro, anche in zone normalmente limitate. Anche se curiosi, i soggetti possono generalmente percepire il pericolo nelle loro vicinanze e, se l'oggetto del loro legame comincia ad avvicinarsi a qualcosa che è registrato come pericoloso (ad esempio, oggetti di classe Euclide o Keter), loro inizieranno a sciamare intorno ai piedi (o estremità appropriate) del loro “amico” con il quale hanno legato mentre balbettano in preda al panico, cercando di avvertirli. A causa dei pericoli quotidiani affrontati nel Sito 19, dal personal,e nel trattare con oggetti di classe Euclide e Keter, si raccomanda al personale di evitare di instaurare tentativi di legame con i soggetti, in quanto può costituire una fonte di distrazione durante le operazioni delicate ed esperimenti e può costituire un pericolo per gli stessi soggetti (vedi addendum 131-1). Se i soggetti sono ignorati dal loro “amico” abbastanza a lungo, alla fine perdono interesse e tornano alle loro normali attività.

Va notato che i soggetti non richiedono cure reali o di manutenzione da parte del personale del sito. Non mangiano, non lasciano escrementi, e nemmeno dormono.

Sembrerebbe che l'unico sostentamento di cui hanno bisogno sia la stimolazione visiva (anche se questo richiede ulteriori studi per verificare). I soggetti SCP-131-A e SCP-131-B sono stati trovati in un campo di grano fuori ████████████ nell'anno 19██. Essi sono stati immediatamente trasportati al sito-19 tramite [DATI CANCELLATI] e sono stati poi declassati nella categoria Safe e gli è stato conferito libero accesso nel sito, una volta che divenne chiaro che non stavano trasmettendo ciò che osservavano ad una Potenza ostile straniera.

Addendum 131-1: Nel corso di un incidente che ha avuto luogo il ██/██/████, i soggetti hanno seguito uno del personale di pulizia durante una routine di pulizia del container di SCP-173. Dopo che i loro classici tentativi per avvertire l'impiegato del pericolo sono stati ignorati, le creature si precipitarono nel container di fronte a lui e agli altri due del personale in servizio. Una volta all'interno, i membri del personale osservarono i soggetti, postisi di fronte a SCP-173, e notarono che si comportavano come se fossero consapevoli del fatto che esso poteva muoversi solo se non osservato. Le pulizie ignorarono la presenza dei soggetti e proseguirono con la pulizia bi-settimanale, come da procedura standard. Quando l'equipaggio di pulizia andò a sinistra, i soggetti fecero lo stesso, arretrando lentamente e senza mai distogliere gli occhi di dosso a SCP-173. Le attuali applicazioni di SCP-131-A e SCP-131-B come "custodi" per SCP-173 (e forse altri SCP che richiedono una costante osservazione, come SCP-689) vengono prese in considerazione.

SCP- 132 Modifica

Elemento #: SCP-132

Medium (2).jpg

SCP-132-12 e -46.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Tutte le istanze di SCP-132 sono da catalogare ed etichettare con un marchio distintivo. SCP-132, quando non viene utilizzato, va stoccato nel Settore di Contenimento ██. Non c'è bisogno di speciali permessi per poter accedere ai files relativi ad SCP-132 e le sue istanze possono essere usate come decorazioni in qualsiasi struttura esterna al Comando interna alla Fondazione. In seguito all'incidente 132-01, nessuna istanza di SCP-132 può lasciare l'Area di Contenimento 23 senza la precedente autorizzazione del Direttore di Settore. I dettagli sull'incidente sono consultabili nell'Addendum 03; si ricorda che, in seguito al suddetto, sono state ripristinate le procedure standard di classificazione su SCP-132.

Descrizione: SCP-132 prende la forma di una serie di ███ tetraedri di vetro, ognuno dei quali ha i lati lunghi 10.3 centimetri. Tutte le istanze di SCP-132 sembrano contenere al loro interno un mucchietto di sabbia del deserto. Ogni tanto, scorpioni e altre creature superano i confini di un tetraedro, come se fossero parti contigue di un deserto. Le stesse creature non mostrano di essere consapevoli dell'esistenza di qualcosa all'esterno, ed i tentativi di influenzare l'area all'interno della calotta di vetro sono falliti.

L'analisi della vita degli animali osservati si è dimostrata inconcludente. Sono stati identificati gruppi di istanze contigue, dimostrando che fanno riferimento ad un deserto più grande. Ancora non è stato trovato un modo per identificare di quale si tratti; lo staff dedicato all'osservazione di SCP-132 deve stare ben attento casomai notasse dei particolari che potrebbero aiutare a questo scopo.

Registro Test SCP-132

Procedura: SCP-132-01 viene ruotato e poggiato su un altro lato. Risultato: Nessun cambiamento apparente.

Procedura: SCP-132-01 viene ruotato e posto su un supporto. Risultato: Nessun cambiamento apparente.

Procedura: SCP-132-01 viene scosso vigorosamente. Risultato: Qualche granello di sabbia si alza in volo come se spinto da un alito di vento.

Procedura: SCP-132-01 viene scosso vigorosamente. Risultato: Nessun cambiamento apparente. Nota: Credo che prima fosse solo vento, comunque. -Dr. Peterson

Procedura: Un angolo di SCP-132-01 viene limato in diversi punti. Risultato: L'angolo limato è consumato coerentemente a come si consumerebbe del normale vetro.

Procedura: Viene riscaldata una faccia di SCP-132-01 con una fiamma ossidrica. Risultato: La facciata si scioglie causando un considerevole buco. La scena desertica resta invariata. Nota: L'ho esaminato attentamente, e credo si tratti di semplice vetro. Ritengo che la scena desertica sia solo un'illusione. Potrebbe rappresentare qualche luogo davvero esistente, ma al momento non ho idea di come scoprirlo.

Log dell'Incidente 132-01: Il Dr. R███████, correntemente assegnato all'Area ██, riporta di aver fatto cadere SCP-132-71 involontariamente dal tavolo del suo ufficio. Al momento dell'impatto con il pavimento, SCP-132-71 si è infranto e l'ufficio del Dr. R███████ è stato invaso da un potentissimo vento. I possessori delle istanze contigue a SCP-132-71 hanno riportato che nelle loro tetraedri si stava verificando una tempesta di sabbia.

Addendum 132-01: Attente osservazioni di SCP-132 hanno evidenziato che molte istanze sono contigue, la sezione più grande ricostruita ne conta 16. Si pensa che possano esistere istanze potenzialmente pericolose.

Addendum 132-02: L'Amministrazione ha ritenuto che il possibile rischio delle istanze pericolose sia trascurabile ed ha abbassato la priorità del recupero, delle suddette, al minimo. Inoltre, sono state aggiunte parole chiave, relative ad SCP-132, ai protocolli di ricerca di routine.

Addendum 132-03: Una grande scatola è arrivata a casa del Dr. Richardson con l'indirizzo del mittente indicante [RIMOSSO]. Nessuna facoltà associata che [RIMOSSA] riporta qualche associazione con la scatola e non appare su nessun registro [RIMOSSO]. All'interno c'erano trentasette (37) istanze non catalogate di SCP-132. Dodici (12) erano contigue con altre istanze precedentemente documentate, mentre tre (3) sono state associate ad altre. Notevoli diciotto (18) istanze mostrano il suolo di Marte, tredici (13) delle quali sono risultate contigue.

Addendum 132-04: Su suggerimento del Dr. L████████, si sono raccolte informazioni riguardanti i cicli solari osservabili su ogni gruppo di istanze collegate. Sebbene imprecise, la Fondazione ha ora una serie di coordinate riguardanti ogni macrosezione. Non sono necessarie spedizioni di conferma in quei luoghi, ma le squadre che dovessero passare in quelle vicinanze sono incoraggiate ad assistere Dr. Peterson nell'individuarle con maggiore esattezza.

SCP - 132-ARCModifica

SCP-132.jpg

SCP-132-ARC

Elemento #:
SCP-132

Classe dell’Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-132 è contenuta in una stanza di 4m x 3m, 8 kilometri al di sotto della superficie del Site-19. Le mura di questa stanza sono rivestite da non meno di 12 millimetri di SCP-148. La stanza contiene gli elettrodomestici e i mobili standard, ma anche alcuni lussi, tra cui una televisione (senza cavo), un videoregistratore e un lettore DVD. A SCP-132 vengono concessi dei moderati intrattenimenti costituiti dalla lettura, CD, videocassette e DVD. Le forme di intrattenimento possono essere solo quelle che sono state rilasciate prima dell’ammissione di SCP-132. SCP-132 ha accesso all’utilizzo di un computer, progettato esclusivamente per comunicare con 2/132-███-███ e con il resto del personale qualificato.

La parete meridionale della camera possiede una porta che conduce ad un ascensore ad alta velocità, che consente il raggiungimento della superficie. SCP-132 deve accedervi una volta ogni 6 ore, per il nutrimento e per l’osservazione. A SCP-132 è permesso di rifiutare e posticipare fino a due test nell’arco di 24 ore. A SCP-132 è concesso di uscire dalle procedure speciali di contenimento temporaneamente, sotto la supervisione di personale di livello 1+. Tutto il personale che ha contatti con SCP-132 deve essere controllato, per accertarsi che non abbia problemi traumatici personali. Se un fluido scuro fuoriesce dagli occhi, dal naso e dalla bocca di SCP-132, SCP-132 dev’essere subito riportata nella cella di contenimento, a meno che un personale autorevole non sfrutti l’opportunità di eseguire degli esami.

Descrizione: SCP-132 è una femmina di etnia palaulana, a metà dei suoi primi vent’anni, di altezza approssimativamente di 152 centimetri e di massa circa 52 kilogrammi. SCP-132 si oppone al riferirsi a lei con la denominazione SCP e preferisce essere chiamata col suo nome, “Dolores”. SCP-132 ha un’intelligenza media, avendo un QI di 113. SCP-132 necessita di tutti i sostentamenti base di un essere umano: cibo, acqua, sonno, ecc. A SCP-132 è stata diagnosticata un’ulcera peptica, ma al di là di questa è completamente sana.

SCP-132, quando ben isolata da altri umani, ha un atteggiamento eutimico. Tuttavia, in presenza di altri, SCP-132 acquisterà comportamenti positivi o negativi. SCP-132 non ha apparentemente controllo delle sue abilità. Il raggio del suo “assorbimento d’affetto” è sconosciuto. È stato misurato raggiungere il range di 7800 kilometri, anche se l’efficacia del raggio diminuisce radicalmente con altitudine e profondità.

A causa del grande numero di persone sulla Terra che soffre, e che sovrasta quelli che invece stanno bene, le tendenze negative spesso si tramutano in positive. Si è scoperto che SCP-148 è in grado di filtrare gli effetti che il suo potere ha sugli umani. Durante questi assorbimenti di affetto, SCP-132 secerne uno scuro e vischioso liquido dagli orifizi del viso. Le analisi della CAT hanno rivelato che questo fluido si origina nella faringe, anche se il suo scopo ultimo è attualmente sconosciuto. La quantità del liquido è determinata da quanto i comportamenti negativi superino quelli positivi.

Le analisi hanno mostrato che il fluido è composto per un 40% da liquidi corporei (muco, sangue, bile e citoplasma) e la maggior parte che compone il resto è un acido nero non identificato, di pH 2,3. Non sorprende che SCP-132 si lamenti di quanto questa sostanza “le bruci il volto”. Altri sintomi dell’assorbimento affettivo di SCP-132 sono emicranie, depressione, dolori, nausea, convulsioni, ipocondria, paranoie, allucinazioni e quelle che sembrano essere vere e proprie visioni. Le sue visioni sono quasi esclusivamente relative a situazioni passate e presente che hanno causato stragi di massa. La gravità di questi sintomi varia in base a quanto negative quelle esperienze erano per SCP-132.

Addendum 132-01: la stanza di SCP-132 è stata installata con successo assieme ad un rinforzo di SCP-148 [vedi Appendice-148]. SCP-132 risponde bene e non richiede più uso di farmaci contro i suoi sintomi.

Addendum 132-02: SCP-132 ha richiesto un consulto psichiatrico per le sue abilità. Richiesta accettata. L’assunzione di uno psichiatra Parapsychologico è ancora in attesa.

Documento #132-1: Riguardante alla scoperta e all’ammissione di SCP-132.

SCP-132 è nata in [DATI CANCELLATI], Palau, il 198█ e ha vissuto lì la maggior parte della sua vita. Ha più volte sperimentato gli assorbimenti fin da quando ha memoria. SCP-132 venne scoperta quando l’Agente ████-███████ si trovava in vacanza a [DATI CANCELLATI], Palau, nel 200█, e la incontrò mentre mostrava il suo strano comportamento. Interessato, l’Agente ████-███████ si avvicinò a SCP-132 e indagò sulla sua condizione. Dopo aver concluso che SCP-132 aveva bisogno di speciali procedure di contenimento, le raccomandò di presentarsi alla Fondazione, promettendo che le avrebbero soppresso le abilità. SCP-132 accettò rapidamente. A causa dell’approccio poco professionale dell’Agente ████-███████ per l’ammissione di SCP-132 [vedi PROTOCOLLO-XII del Codice di Comportamento del Recupero], è stato successivamente licenziato.

SCP - 133 Modifica

Elemento #: SCP-133

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Tutte le parti di SCP-133 devono essere immagazzinate nei loro imballaggi di spedizione originali, che devono essere immagazzinati in un Container Classe Safe standard nel Sito 19. Esperimenti con SCP-133 devono essere eseguiti solo con un permesso scritto a priori da almeno due (2) membri del Personale di Livello 4.

Descrizione: Gli SCP-133 sono un set di seicentotredici (613) pezzi circolari neri di cera, simili a carta, di cinque (5) centimetri di diametro. Quando sono posti contro una superficie solida e gommosa, SCP-133 istantaneamente si ‘’trasferisce’’ sulla superficie e crea un buco circolare. I Test hanno mostrato che SCP-133 è capace di penetrare per 61 cm l'acciaio pesante, sebbene l’esatta capacità di penetrazione si riduca più una superficie è liscia o composta da un materiale denso. Gli esami sui buchi creati da SCP-133 mostrano che sono superficialmente lisci, ma presentano segni di lavorazione di estrema finezza a livello microscopico. L’esatto meccanismo con cui opera SCP-133 è sotto investigazione.

SCP-133 arrivò all’attenzione della Fondazione a causa di una serie di furti di un certo spessore nella città di ████ ████ ████, ██. Un video di sorveglianza poi occultato ed uno studio forense furono portati all'attenzione degli agenti della Fondazione. Il video mostra l'interrogatorio del criminale accusato dei suddetti furti, che sembra rispondere in modo troppo tranquillo agli agenti. Improvvisamente, il bandito estrae un'esemplare di SCP-133 da una cassa posta accanto a sè, se la pone sul petto e [DATI CANCELLATI]. Agli ufficiali di polizia [RIMOSSO] e [RIMOSSO] furono somministrati sostanze inducenti all'amnesia di classe A e poi rilasciati. La cassa mostrata nel video si è poi rivelata essere l’originale imballo di spedizione in cui SCP-133 fu trovato. Essa ha mostrato di essere immune agli effetti di SCP-133 nonostante sia composta di legno ordinario, ed è stata incorporata nelle Procedure di Contenimento di SCP-133.

Addendum 133-01: Etichetta di spedizione trovata sulla cassa contenente SCP-133.

Buchi Istantanei™

Un prodotto "The Factory" 800 Unità

SCP - 134 Modifica

Elemento #: SCP-134

134.jpg

SCP-134 sotto normali condizioni di luminosità.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-134 è attualmente contenuta in una speciale cella per esseri antropomorfi, di misura di sei (6) metri per otto (8). Dato che SCP-134 è completamente cieca, ulteriori precauzioni di sicurezza devono essere prese per il mobilio. SCP-134 è abituata alla posizione degli oggetti nella stanza e si sposta, per la maggior parte delle volte, a memoria. La camera di SCP-134 attualmente contiene:

  • Un (1) singolo letto completo di materasso;
  • Un (1) set rosa per il letto, completo di lenzuolo, piumino e cuscini con il logo di "Hello Kitty" (Nota: Sebbene sia cieca, SCP-134 è capace di sentire l'immagine in rilievo e la preferisce ad altro);
  • Un (1) guardaroba ed una (1) cassettiera contenenti vestiti di taglia Extra-Small (Nota: ogni cassetto ha una scritta in Braille e in lettere in rilievo inglesi);
  • Una (1) piccola casa con bambole e mobili interni;
  • Otto (8) animali di pezza (tre gatti, due cani, una giraffa, un delfino e un panda);
  • Una collezione di libri per bimbi in Braille;
  • Una (1) sedia e un (1) tavolo;
  • Una (1) base per costruire con argilla e blocchi da costruzione.

SCP-134 potrebbe richiedere altri oggetti. In ogni caso, ogni oggetto deve essere approvato da un membro dello staff di Livello 3 o superiore. Se un oggetto viene aggiunto alla stanza, SCP-134 deve esserne informata in anticipo per darle il tempo di prepararsi all'aggiunta di qualcosa nel suo ambiente. SCP-134 deve essere seguita da un tutore privato che gli impartisca la giusta educazione per una persona della sua età e il linguaggio Braille.

EDIT: vedi sotto.

Descrizione: SCP-134 sembra essere una bambina asiatica con un'età oscillante tra █ e █ , con corti capelli neri ed una corporatura esile. Il soggetto sembra normale ed ha ogni requisito biologico di un bimbo umano (cibo, dormire, ecc). Tuttavia, al posto degli occhi di SCP-134 ci sono due cavità, coperte da una membrana trasparente simile a quella degli occhi umani; alcuni test oftalmologici hanno dimostrato che le membrane sono tra 150 e le 200 volte più resistenti di quelle umane. SCP-134 non ha palpebre e quindi non sbatte mai gli occhi: oltretutto, SCP-134 non può vedere nulla oltre queste aree nere. Ogni tentativo di esaminare cosa c'è dietro gli occhi di SCP-134 è fallito, non si può vedere nessun tipo di retina. Sotto la normale luce, le pupille sembrano completamente nere ma, nell'oscurità, delle flebili luci si possono vedere al loro interno. Altri studi realizzati mediante fotografie a lunga esposizione e luce amplificata hanno mostrato che queste luci hanno in realtà la forma di stelle raggruppate in galassie. Confrontando tra di loro le immagini catturate nelle cavità oculari di SCP-134 con alcune foto scattate dal telescopio spaziale Hubble, si può notare una corrispondenza perfetta tra le due. Sembra quindi che le orbite di SCP-134 riescano a vedere in qualche modo nello spazio profondo. Le ricerche dello staff astronomico sotto la direzione del Dr.███████ stanno ancora continuando.

134-alt.jpg

L'occhio sinistro visto sotto scarse condizioni di luminosità.

L'esame del sonar non ha rilevato una cavità insolita all'interno del cranio di SCP-134. Tuttavia, [DATI CANCELLATI] ha confermato la presenza di orbite nonché il termine locale e intergalattico dello spazio è il termine remoto. Le misurazioni Parallax indicano che i termini remoti sono tra i venti (20) e i duemila (2000) metri di distanza l'uno dall'altro, e si muovono tra le venti (20) e le quaranta (40) volte la velocità della luce; ciò non sembra essere legato alla posizione, al movimento o al metabolismo di SCP 134.

Le analisi dello spettrografo indicano che il termine remoto periodicamente [DATI CANCELLATI] abbia una nuova locazione; la causa non è stata ancora trovata. Il minor intervallo misurato del cambio è di sei giorni, mentre il più lungo è stato modificato di cinque settimane. Per ora, nessun cambiamento di termine è stato osservato in progresso. SCP-134 non ha mai mostrato un comportamento aggressivo, e sembra ignara di ogni sua condizione innaturale. SCP-134 ha carattestiche del tutto simili a quelle di un bimbo autistico, incluso il suo comportamento e la resistenza ai cambiamenti. Quindi, SCP-134 è stata assegnata ad uno specialista di comportamenti dell'infanzia per aiutarla a lavorare su questi problemi; lo specialista ha suggerito che per questo metodo di sviluppo dell'infanzia serve un nome personale, quindi ha chiamato SCP-134 "Stella". SCP-134 ha imparato ad associarlo al suo numero di SCP durante i vari esperimenti, diventando scocciata e meno collaborativa quando questo è praticato da individui che di solito si riferiscono a lei come "Stella"; quindi, è necessario che alcuni membri del personale non si riferiscano a lei con il nome finché vogliono che SCP-134 interagisca con loro durante le sessioni di intervista.

EDIT: in data ██/██/████ lo specialista è stato licenziato perché si era interessato troppo all'SCP che gli era stato affidato. Ogni membro dello staff che si riferirà a SCP-134 con il nome "Stella" verrà severamente ripreso.

SCP-134 sembra che non sappia nulla di una qualsiasi deformazione o problema a carico dei suoi occhi, nemmeno quando le è permesso di toccare altri occhi umani per la comparazione. SCP-134 ha espresso, almeno finora, il desiderio di rimanere totalmente estranea a qualsiasi informazione sui suoi parenti o sulla sua vera identità, da quando è stata acquisita dalla Fondazione. A fini di Archivio, comunque, di seguito sono elencati tutti i dati in nostro possesso sul passato di SCP-134.

Il suo vero nome è "████ ". SCP-134 è docile e cooperativa, e lo staff ha dovuto comportarsi nello stesso modo cortese con cui si sarebbero comportati con un bambino qualsiasi. SCP-134 è stata presa sotto la custodia della Fondazione dopo aver ricevuto diverse segnalazioni da Agenti in incognito di una bimba deformata lasciata nell'orfanotrofio ██████████ in ███████, Yokohama, Giappone.

SCP-134 è sotto la custodia della Fondazione dal 20██, ai tempi in cui è stata presa aveva █ anni. Da allora SCP-134 ha imparato a parlare in inglese, in aggiunta al giapponese che già conosceva, e ha dimostrato di saper imparare velocemente il Braille. La sua istruzione sta ancora continuando.

SCP - 135 Modifica

Elemento #: SCP-135

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-135 deve essere conservato in una camera di plexiglass suddivisa in unità, lunga almeno 7 m per lato. Ogni sezione deve essere separata dalle altre e sigillata, onde evitare contaminazioni incrociate. SCP-135 deve essere collocato nella sezione centrale, con una superficie che va da 1.0 a 1.5 metri quadrati, con un canale di scolo largo 5 cm lungo il perimetro che drena in un serbatoio, il cui contenuto dev'essere convogliato in un inceneritore ogni fine settimana. Lo spazio restante della camera di contenimento deve essere utilizzato per contenere 5 vasche di raccolta di materiale chimico, una per ogni sezione libera. Dev'esserci un solo corridoio che porti dalla sezione in cui è contenuto SCP-135 all'esterno. A nessun membro del personale è concesso di entrare nel raggio d'azione di SCP-135; tutti i lavori di manutenzione, prelievo dei campioni, etc. devono essere eseguiti da robot telecomandati. Non verranno presi provvedimenti disciplinari nei confronti del personale che violerà questa regola, poiché gli effetti di SCP-135 sono ritenuti una punizione sufficiente. I robot devono essere tenuti in buone condizioni e puliti dal personale di Livello 1.

Una volta a settimana, la sezione di SCP-135 deve essere annaffiata con un getto di Soluzione U82-B fino a che non sarà visibile solo il rivestimento esterno. In caso di emergenza, possono essere usati dei lanciafiamme per ridurne la massa.

Descrizione: SCP-135 è una femmina umana di età tra █ e ██ anni, che promuove in modo rapido e incontrollato la crescita delle cellule all'interno di un raggio di 2.25 m dalla stessa. Rimane rigidamente in posizione fetale e non è mai stato visto muoversi. L'effetto di SCP-135 è cancerogeno per i tessuti animali e induce neoplasia maligna su piante e funghi nel 100% delle esposizioni registrate; l'effetto aumenta esponenzialmente quanto più si è vicini a SCP-135. Entro 0.1 m, le cellule non moriranno, anche se in condizioni in cui normalmente succederebbe, costringendo SCP-135 a rimanere costantemente sepolto sotto a uno strato perennemente in crescita formato da materia vegetale, fungina e micro organismi. Questo stato di "immortalità" si estende anche alle cellule di SCP-135, che ha dimostrato di essere privo di epidermide, mentre invece è coperto da una crosta di materia vegetale e fungina, mista a pelle e intervallata da tumori e carne scoperta.

SCP-135 ha polmoni, diaframma e intestino rotti e la crescita si estende nella cavità toracica e addominale. Esso è stato dotato di tubi di plastica ad ampio diametro, per drenare la materia biologica in eccesso.

La Fondazione è entrata in possesso di SCP-135 dopo che una grossa palla formata da tumori è rotolata giù da una rupe sui Monti ██████, schiacciando un escursionista sul sentiero sottostante. Ai civili e alle forze dell'ordine coinvolte sono stati somministrati Amnesici di Classe B e l'incidente è stato giustificato dalla lotta per la dominanza di due capre maschio, cadute dalla rupe. L'esame della massa tumorale ha rivelato lo scheletro parziale di una femmina umana adulta, coperto per l'██% da osteosarcoma. SCP-135 è stato trovato tra la cassa toracica e il bacino dello scheletro, all'epoca aveva tra i █ e i █ anni di età. È stato recuperato un campione di DNA proveniente dal bacino dello scheletro e i test hanno confermato con ██.█% di certezza che apparteneva alla madre biologica di SCP-135.

A tutto il personale coinvolto nel recupero e nei primi test su SCP-135 sono state successivamente diagnosticate diverse forme di cancro. Su ██ colpiti, solo █ sono ancora vivi durante la stesura di questo documento.

Tutti i tentativi di eliminare SCP-135 con armi da fuoco, lanciafiamme, materiali caustici, vuoto e pressione estrema sono falliti. Ulteriori tentativi di eliminazione sono proibiti per ordine del O5-██, grazie alla possibilità di coltivare batteri utili con SCP-135. Vedere Documento 135-A per informazioni sul contenuto delle vasche nelle altre sezioni.

Gli EEG confermano piena attività cerebrale. In questo momento sono previsti tentativi di comunicare con SCP-135.

SCP- 135 - D Modifica

Elemento #: SCP-135

Classe dell’Oggetto: Euclid Decommissioned

Procedure Speciali di Contenimento: Per evitare che SCP-135 provochi danni al personale o all’ambiente circostante, deve essere chiuso in un contenitore di titanio quando non è in uso. SCP-135 possiede la caratteristiche di essere molto pericoloso, e non dovrebbe essere utilizzato se non durante il test. Qualsiasi membro del personale che tenta di utilizzare l’oggetto senza autorizzazione deve essere Terminato. SCP-135 deve essere manipolato solo dal personale di Classe D, la manipolazione e il controllo a distanza è consentito solo al personale di livello 3 o superiore (con spazio specifico per l’oggetto). Qualsiasi persona che esegue il test con SCP-135 dovrebbe usare estrema cautela e deve indossare un elemento antirumore durante la manipolazione dell’oggetto.

Descrizione: Quando tenuto in prossimità di un soggetto, SCP-135 di solo imita la sua forma. Le diverse forme registrate finora sono un telefono cellulare (che misura di lunghezza e di larghezza), un CD (Led Zeppin – Mothership [2007 pressing]) che misura di lunghezza e di larghezza, e una chitarra elettrica (Gibson Les Paul [standard Premium Plus]) che misura di lunghezza e di larghezza. La forma originale di SCP-135 è sconosciuta. Gli articoli elettrici posti in prossimità di SCP-135 sono stati resi difettosi, o rotti in modo irreparabile. Il personale che ha utilizzato SCP-135 sottoforma di telefono cellulare è stato riconosciuto per aver manifestato l’azione di rivoltarsi contro altro personale situato nelle vicinanze dell’oggetto, reagendo con violenza nei loro confronti. Sono stati resi noti anche per l’uccisione di animali come conigli, rane e pappagalli. In questi animali sono noti per aver iniziato a pulsare ed a reagire violentemente verso l’oggetto. I test su questi animali hanno portato alla conclusione che i loro cervelli si fossero deteriorati. Il motivo, ancora è sconosciuto. SCP-135 è stato trovato nei resti di una nave spaziale, sbarcata a Roswell nel 1947. Dopo che SCP-135 fu scoperto, è stato trasferito nel sito 19 il 15/11/47, dopo aver ucciso un gran numero di animali selvatici nell’arco di dalla nave spaziale. Quando viene utilizzato, SCP-135 è noto per emettere un bagliore giallo e verde, ma questo fenomeno non si verifica sempre. I test hanno portato alla conclusione che SCP-135 sia molto radioattivo, è composto da particelle beta, raggi gamma. Neutroni e due sconosciuti tipi di radiazione.

Addendum 135-D:

SCP-135 è stato dismesso.

Iceberg puts 135 on ice

█-██-███: Mentre le sue capacità notevoli di forma hanno suscitato interesse per qualche tempo, come altre forme di SCP sono state scoperte, sono stati studiati i relativi danni che potrebbero causare sia agli oggetti elettronici sia alla materia organica a causa della grande quantità di radiazioni che esso produce; inoltre è stato stabilito che SCP-135 non è più utile per la Fondazione. Dopo molti decenni in un deposito profondo, era stata prevista la disattivazione di 135 con il consenso unanime di tutti O5 attuali.

Il Dr. Iceberg, avendo appreso di ciò tramite dei canali sconosciuti, ha prontamente chiedo “il diritto di uccidere il figlio di puttana prima che Clef l’ottenga”.

Disattivazione Giorno 1:

Ok, ho notato questo.

Sai come Clef è stato picchiato a merda dopo il combattimento con Kon e 239 e varie cose? Ma che dopo è tornato in buona luce dopo aver decomposto 531? Sia lui che Kon sono entrambi cretini, ma hanno posti di lavoro di livello 4. Faccio un lavoro duro, e cosa ottengo? Livello 2. Perché? Distruggo roba. Non posso credere a ciò che ho visto prima. Per ottenere una promozione, ho semplicemente dovuto disattivare un pericoloso, inutile oggetto SCP. Ed è successo solo, mentre stavo guardando un file in rete, ne ho trovato uno. 135. Un mutaforma, distrugge l’elettricità e produce diversi tipi di radiazioni. Qualcosa su Roswell, ma per favore. Tutti sanno come quella merda sia scesa. Ora, passo numero uno. Scoprire come ucciderlo.

Giorno 2

Non c’è da preoccuparsi, il primo passo è quello di ottenere il lavoro. Come sempre Clef è il più grande e potente killer di tutti. Devo semplicemente inviargli i documenti che mostrano le mie credenziali. È abbastanza facile, basta scorrere in un po’ di pagine con alcuni rapporti. Fortunatamente, Kondraki mi ha appena fornito alcune pagine che funzioneranno perfettamente.

Giorno 5

Ok, questo non ha funzionato. Non solo non ho sentito niente. In realtà Gears mi ha chiesto come io abbia potuto confondere ed ottenere le carte sbagliate mescolate in rapporti importanti ad un 05. Che inferno Bene, cercherò di giocare duro. Io mi intrufolo in alcune cose umilianti di Clef.

Giorno 6:

Strano. Non ho ancora sentito nulla. Quello, e qualcuno ha sparato alla mia porta con un fucile da caccia. Bah. Io non voglio avere niente a che fare con questo, ma credo che mi limiterò a chiedere se possono farlo loro.

Giorno 7

Rifiutato. Io pensavo che fosse male quando erano solo donne. Ma no. Sono abbattuto. Apparentemente perché non solo il lavoro è stato dato a Clef, e lui ha accettato, ma anche perchè c’è qualcosa su un leggero “problema” che ho causato.

O parecchi.

Ascolta, io non sapevo che avesse ancora del carburante.

Ciò non era nemmeno colpa mia.

Questo? Non mi pento di nulla.

Ora, tutti pensavano che fosse divertente.

E quelli di Classe D lo avevano fottutamente fatto arrivare.

Sembra che io debba prendere la situazione nella mie mani. Non ho molto tempo, ma nel tempo libero ho inventato un metodo per distruggerlo. Ho semplicemente bisogno di ottenere quello che mi serve e di preparare la stanza. È così semplice e poco costoso, per non parlare della così poca distruzione nei confronti di qualsiasi altra cosa, dovranno essere impressionati! Grandi federazioni, sto arrivando! Ora, ci vorrà tutta la notte, quindi è meglio iniziare. Clef potrebbe andare incontro a questo in qualsiasi momento.

Alle ore ███ si è scoperto che SCP-135 mancava.

Alle ore ███ i suoi resti sono stati trovati.

Registrazione video della stanza ██ durante ███ a ███ ore.

La camera è completamente vuota, e apparentemente non presenta caratteristiche particolari oltre le sue pareti metalliche. Il Dr. Iceberg entra nella camera, indossa un cappotto pesante, tipico stile usato dagli agenti che lavorano in ambienti a bassa temperatura o con SCP capaci di influenzare la temperatura, una borsa ed un serbatoio di ossigeno. Dietro di lui c’è un uomo, che successivamente sarà confermato essere D-██ -2348. nota violazione della Fondazione politica.

Audio Log registrato su ████-████, ████: ██: ██

[Parlata indipendente]

Classe-D: E che cosa diavolo stai indossando?

Dr. Iceberg: Un vestito. Aggiornato sulla tecnologia dei costumi spaziali della NASA.

[A questo punto, il Dr. Iceberg si aggrappa al serbatoio dell’ossigeno e tira su il cappuccio del vestito. Pochi secondi dopo, una comune pistola viene gettata nella stanza. L’oggetto è vicino ai piedi di D-██ -2348 e presto si trasforma in una copia dell’uomo.]

Classe-D: Cosa è-

Dr. Iceberg: Andiamo. Non hai mai visto qualcosa di strano? Sei stato qui un mese, non è vero?

Classe-D: Sì, giusto-

Dr. Iceberg: Eh, non importa. Sta tranquillo e sarai libero di andare a breve. Hm… Vai indietro di un paio di passi. Così, 135, sei in grado di parlare?

[3 minuti di silenzio, con 135 sottoforma di una semplice copia di D-██ -2348]

Dr. Iceberg: Nessuna ultima parola allora? Ah, bene. Ti saluto, ciao promozione.

[Il Dr. Iceberg si alza e preme un pulsante blu brillante, a quel punto una piccola palla di ghiaccio viene sparata dal soffitto sulla “testa” di 135 e presto, esso, comincia a trasformarsi in un gas.]

Classe-D: E questo sarebbe?

135: [Linguaggio incomprensibile]

Dr. Iceberg: Una palla di neve di azoto solido.

Molti fori appaiono sopra, sotto, e su entrambi i lati di 135 e D-██ -2348, che fanno risalire entrambi con grandi quantità di azoto solito e liquido. Dopo █ minuti e 57 secondi, ciò cessa. Il Dr. Iceberg si gira ed apre la sua borsa, tirando fuori un fucile da cacca a canne “mozze”.

Dr. Iceberg: Ragazzo, non avrei mai voluto fare questo.

[Il Dr. Iceberg punta la pistole alle figure congelate, ruotando la pistola sul grilletto prima di sparare due colpi caricati, mandando in frantumi entrambi. Dopo aver controllato i pezzi, si dirige verso la porta e tenta di aprirla. Dopo il fallimento iniziale, si fa notare gridando.]

Dr. Iceberg: Oh dannazione! La porta è congelata… Aiuto! Hey, qualcuno là fuori! Andiamo, ho solo bisogno che qualcuno apra la porta!

SCP - 136 Modifica

Elemento #: SCP-136

Medium-0.jpg

SCP-136 sotto forma di una bambola di pezza.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Non sono necessarie straordinarie procedure di contenimento. SCP-136 deve essere tenuto in una normale stanza di 10x10x10 m. SCP-136 deve essere tenuto in una custodia di plastica trasparente, delle misure di 0.5x0.5x0.5 m, posta su un tavolo al centro della stanza. La videosorveglianza non è necessaria quando SCP-136 non viene esaminato. A causa dell'incidente I-136-c (vedi Resoconti Incidenti), solo il personale di Classe D è autorizzato ad entrare nella stanza di contenimento di SCP-136 più di una volta in un lasso di tempo di trenta giorni, senza specifica autorizzazione del Direttore ██████.

Descrizione: SCP-136 non ha alcun effetto su soggetti non umani.

SCP-136 ha due forme. SCP-136-1 è di aspetto variabile, ma generalmente si manifesta come creta grezza, legno, metallo, o una bambola di stoffa, solitamente classificabile come femmina, tra i 10 e i 30 cm di lunghezza. La bambola risulta essere maschio in circa il 10% dei casi.

SCP-136-1 non ha proprietà insolite che possano essere testate empiricamente. I campioni della spettrometria di massa prelevati dalla bambola hanno mostrato i risultati tipici del materiale presente. Quando la bambola è danneggiata al punto da non apparire più umana - solitamente rimuovendo la testa o tutti gli arti - scompare completamente e riappare in una nuova forma nel raggio di un (1) metro. Si attendono test sulla vaporizzazione completa.

SCP-136-2 si manifesta solo quando SCP-136-1 viene osservato per circa venti (20) minuti, anche se, come SCP-136-1, ha una forma alquanto variabile. Il primo segno della presenza di SCP-136-2 è il suono di una risata del genere corrispondente a quello di SCP-136-1. Il personale che sente la risata la descrive come "inquietante" o "spaventosa". La risata dura dai cinque secondi ai due minuti, seguita da un silenzio di circa cinque minuti. Dopo ciò, SCP-136-2 appare mentre SCP-136-1 scompare all'improvviso.

SCP-136-2 è una figura completamente o parzialmente nuda del genere corrispondente a quello di SCP-136-1. SCP-136-2, che va dai 1.90 ai 2.1 metri, è sempre provocatorio e si muove nell'aria a passo d'uomo (0.2 m/s) verso il soggetto. Se è presente più di un soggetto, ognuno vedrà SCP-136-2 muoversi verso di lui/lei. Come si avvicina, il volume della risata aumenta. Nel momento in cui SCP-136-2 si trova entro 1 o 2 metri, il soggetto viene inevitabilmente assalito dalla paura, collassa, o indietreggia finché non arriva al muro. SCP-136-2 solitamente rimane rigido finché non giunge ad una distanza di 5 cm dal soggetto, dopodiché lancia un ultimo urlo prima di scomparire. Dieci o quindici secondi dopo, SCP-136-1 riappare nella sua posizione precedente, in una configurazione diversa.

SCP-136-2 si manifesta in modo molto inquietante. La sua bocca è smisurata, congelata in una smorfia di dolore ed eccitazione. Occasionalmente, mostra i denti o si lecca le labbra. Le sue iridi occupano quasi tutto il bulbo degli occhi, che sembrano impazziti e iniettati di sangue. Se è femmina, avrà una vita strettissima e dei seni molto procaci. L'esperienza con SCP-136-2 è profondamente sconvolgente ed ha causato terrore notturno per un massimo di sei mesi in ogni singolo soggetto, probabilmente come risultante di un'intrusione psichica. Dopo questa esperienza, la maggior parte dei soggetti non è in grado di lasciare la stanza di contenimento senza assistenza. E' interessante notare come il personale di Classe D con una storia pregressa di devianza sessuale subisca ancora una forte reazione negativa a 136-2.

—Non è mai stato osservato SCP-136-2 lasciare i confini della sua camera di contenimento (Vedi Report Incidente l-136-a).

Informazioni aggiuntive:

SCP-136 è stato recuperato in data ██/██/197█ dalla stanza da letto di un bambino in una casa a [DATI CANCELLATI], che era stata abbandonata perchè ritenuta infestata. Durante una scansione di routine delle abitazioni segnalate da parte del personale della Fondazione, l'Agente ████ cadde urlante da una finestra del secondo piano dell'edificio stesso, presumibilmente dopo aver subito un incontro ravvicinato con SCP-136-2. Altri Agenti accorsero in suo aiuto e recuperarono SCP-136, che aveva nel frattempo assunto la forma di una bambola di pezza maschile. In seguito allo shock subito, l'Agente ████ cadde in una profonda depressione che lo portò al suicidio, un mese dopo il recupero.

Report sugli incidenti:

Incidente I-136-a, ██/██/19██

Il dottor Simon è stato il venticinquesimo soggetto ad esaminare 136-2, ed il quarto a farlo volontariamente. L'apparizione procede in modo consueto, senza anomalie. Circa due ore dopo aver visto 136-2, il dottor Simon, che era nella stanza del personale con altri ricercatori, urlò e lasciò cadere la sua tazza di caffè. Disse con difficoltà che poteva vedere 136-2 galleggiare lungo il corridoio e venire verso di lui. Il Dr. Morris ed il Dr. Harrison lo trattennero, supponendo che fosse semplicemente rimasto molto scosso da quella esperienza. Dopo circa due minuti, tutti i presenti in sala caddero svenuti. La dottoressa Soboya si riprese per prima e svegliò i suoi colleghi. Il dottor Simon era caduto in coma, invece, e morì tre giorni dopo.

Nota: A seguito di questo incidente, il dottor Meyers ha richiesto la classificazione di SCP-136 a classe Keter. La domanda è stata respinta in quanto non si può escludere la possibilità che lo sfortunato incidente non sia stato causato da qualche altro SCP telepatico.

Incidente I-136-b, ██/██/20██

E' successo di nuovo, oggi. L'Agente ████ ha spinto alcune persone della Classe D nella stanza, mentre lui era fuori con █████. 136 ha terminato di fare la sua apparizione e io stavo aiutando i soggetti fuori dalla stanza quando tutto è diventato nero. Mi sono svegliato mentre l'Agente █████ mi prendeva a schiaffi e tre della Classe D erano in coma. Questa cosa uccide. Non abbiamo imparato nulla di nuovo su di lui in dieci anni, e non possiamo usarlo. Chiedo che venga trovato un modo per porre fine a 136, magari introducendo un SCP psichico là con lui. Non sarà come bruciarlo, non gli farebbe nulla.

— Dr. Meyers

Nota: Richiesta di eliminazione negata. SCP-136 si sta dimostrando pronto per un esame approfondito.

Incidente I-136-c, ██/██/20██

E' fuori controllo adesso. Sapete tutti cos'è successo, l'inferno. Chiunque nel raggio di un migliaio di metri non potrà mai dimenticare [DATI CANCELLATI], e la Classe D nella stanza se n'è andata e nessuno sa come. Per lo meno, abbiamo bisogno di una proiezione un po' più rigorosa del personale D prima di inviarlo lì. Avremmo scoperto che era [DATI CANCELLATI] prima del tempo. Grazie a Dio abbiamo capito cosa fare, però. Richiesta di riclassificazione a Keter e del permesso di terminare SCP-136.

— Dr. Meyers

Nota:Richiesta negata. Il dottor Meyers deve essere rimosso dall'incarico di amministratore di SCP-136. Disposizioni successive per SCP-136 verranno date direttamente dal Sovrintendente ██████ e dal Dr. ███████ per uso esclusivo di un'esame approfondito.

SCP - 137 Modifica

Elemento #: SCP-137

Medium (1)-0.jpg

SCP-137 nella sua forma attuale.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-137 dev'essere mantenuto in una stanza bloccata, con una spazzola per capelli e poster raffiguranti un prato di campagna per mantenerlo calma e trattabile. SCP-137 deve essere nutrito con tre pasti al giorno. In nessuna circostanza è ammesso che un qualsiasi tipo di giocattolo venga posto entro la distanza di cinquecento (500) metri da SCP-137.

Descrizione: SCP-137 è un'entità che possiede l'abilità di prendere le sembianze di un giocattolo, ottenendone le proprietà fisiche, la grandezza e la forza di qualunque cosa esso rappresenti; per esempio, un orsetto di peluche diverrà un orso vero e proprio, e si comporterà di conseguenza. SCP-137 non può possedere qualsiasi oggetto, solamente giocattoli. Il raggio dell'effetto possessivo osservato di SCP-137 è duecentocinquanta (250) metri, ma previa risoluzione di ulteriori test, SCP-137 è da presumere che abbia un raggio massimo di cinquecento (500) metri dalla sua posizione.

SCP-137 fu portato all'attenzione della Fondazione dopo una serie di bizzarre morti ed incidenti coinvolgenti bambini. Le morti furono determinate come esageratamente casuali per un assassino seriale, e vennero quindi inviati agenti della Fondazione per indagare. SCP-137 venne inizialmente localizzato grazie ad un'intervista con una giovane ragazza sofferente di Disturbo da Stress Post-Traumatico dovuto all'apparizione nella sua camera di un uomo completamente nudo. SCP-137 venne poi avvistato nello stesso quartiere sotto forma di gorilla. SCP-137 fu, infine, rintracciato e catturato poco tempo dopo, mentre possedeva una bambola di pezza rappresentante un pony in █████, ████, a cui seguì un inseguimento nella vicina foresta. SCP-137 venne tranquillizzato e condotto in elicottero al Sito-19.

I Test hanno dimostrato che SCP-137 ottiene le caratteristiche dei giocatolli che possiede, ma solamente come le percepirebbe un bambino. Un soldatino diventa un uomo violento e ben armato. Un'arma giocattolo spara proiettili reali. Una leone di pezza attacca ed uccide umani, pur mancando di vera e propria intelligenza. SCP-137 non mostra segni di memoria a lungo termine, come capacità di apprendimento o pensiero astratto (Vedi Intervista 137-1). Per maggiori informazioni, si è pregati di fare riferimento al Log Sperimentale 137.

Al momento, SCP-137 sta possedendo una bambola a forma di principessa della linea ████████ ██████ .

Intervista 137-1:

Intervistato: SCP-137 Intervistatore: Dr. █████ Premessa: L'intervista venne eseguita con lo scopo di determinare l'identità di SCP-137, oltre che per stabilire perchè e come possegga i giocattoli.

<Inizio Log>Dr. █████: Buongiorno.

SCP-137: Ciao! Sono la principessa Petalo! Sei il mio principe?

Dr. █████: No. Ora, puoi per favore dirmi chi sei?

SCP-137: Sono una principessa! Sono la principessa più bella del mondo intero!

Dr. █████: Da dove vieni?

SCP-137: Vivo in un castello. Sei il mio principe?

Nota: Ulteriori domande portarono a risposte similari.

<Fine Log>

SCP - 138 Modifica

Elemento #: SCP-138

Classe dell’Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-138 richiede procedure di contenimento minimali. Per scopi umanitari, il soggetto viene correntemente tenuto in uno stato comatoso indotto chimicamente.

Descrizione: SCP-138 è un maschio umano, sospettato di avere oltre quattromila (4000) anni in eccesso. Il soggetto è alto approssimativamente 1.5m, emaciato e raggrinzito. Le origini precise di SCP-138 sono sconosciute. Il soggetto fu scoperto nel 2006, in una tomba egizia situata vicino a quella di Tutankhamon, riportata alla luce nel 1922, sigillato all’interno di un sarcofago. Quando una creatura vivente fu ritrovata nella tomba, la Fondazione fu allertata da uno dei nostri agenti sotto copertura, assegnato all’Associazione Archeologica Internazionale. Il soggetto fu immediatamente trasferito nel Settore 37 per essere investigato dal team scientifico di ricerca del posto.

Fisiologicamente parlando, SCP-138 dovrebbe essere clinicamente morto. I muscoli e gli organi interni sono in un grave stato di atrofia e, sebbene il campo bio-elettromagnetico del soggetto sia stabile, anche il suo sistema nervoso è fortemente debilitato. Il soggetto mostra inoltre di aver sofferto un gran numero di ferite fatali, alcune possibilmente accidentali, altre visibilmente volontarie, inflitte dal soggetto stesso o da qualcun altro.

Non c’è alcuna ovvia spiegazione scientifica del perché continui a vivere. Nonostante altri SCP abbiano mostrato delle potenti abilità di rigenerazione che gli permettono di evitare la morte, SCP-138 non ne possiede nessuna – il suo corpo non si rigenera dopo i danni subiti, ma continua semplicemente a funzionare malgrado le ferite letali. Questo si applica alle ferite da taglio o da impatto, sebbene tutto ciò che avrebbe potuto distruggerne completamente il corpo si è rivelato inefficace.

Il soggetto parla esclusivamente in un dialetto dell’antico egiziano. Comunicare attraverso un traduttore locale ci ha rivelato ben poco sul passato del soggetto, ma sembra che fosse stato sepolto nella tomba per un motivo religioso sconosciuto. Essendo gravemente ferito, SCP-138 è in un costante stato di agonia, e ha in varie occasioni richiesto con insistenza l’eutanasia. Non sono stati trovati dei metodi efficaci per ucciderlo, sebbene siano stati fatti numerosi e diversi tentativi, sia ufficiali sia non autorizzati. Qui allegata la lista integrale delle ferite del soggetto.

Documento 138-27: Ferite sostenute dal soggetto SCP-138

Ferite antiche:

  • Gola lacerata
  • Diciassette (17) ferite separate al torso: nove (9) ferite da spada, sei (6) ferite da lancia, e due (2) ferite causate da un’arma pungente sconosciuta, probabilmente una spina in legno o metallica

Tentativi ufficiali di eutanasia:

  • Forte nausea (dovuta all’arsenico endovenoso)
  • Ustioni di terzo grado sul 100% del corpo del soggetto (da notare che SCP-138 è sopravvissuto venti (20) minuti pieni in un inceneritore industriale)
  • Gravi danni interni e al sistema nervoso (dovuti ad un tentativo di elettrocuzione)

Tentativi non ufficiali di eutanasia da parte di membri esterni al team di ricerca:

  • Trauma tracheale (dovuto a un lungo tentativo di strangolamento)
  • Due ferite da proiettile alla testa, che hanno causato gravi traumi al cranio

SCP - 138 - ARC Modifica

Elemento #: SCP-138

SCP-138.jpg

SCP-138.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-138 non deve essere toccato in nessun momento, a meno che non vengano date istruzioni esplicite al personale di livello 4 per effettuare test. A coloro a cui è stato concesso il permesso necessario, devono passare un controllo psicologico prima di accedere nella camera di contenimento di SCP-138. Contenimento violato, vedi Addendum.

Descrizione: SCP-138 sembra essere una semplice medaglia d'acciaio in cui sono incisi i simboli cinesi dello Yin e dello Yang. Quando viene toccata da un essere umano, SCP-138 produce un "clone" della persona. Questo clone agisce in modo simile al soggetto originale, salvo che le sue azioni si basano principalmente su un'emozione. Le emozioni più comuni dei cloni includono la felicità, la tristezza, la paura e la rabbia. Durante la durata del clone, il soggetto originale avverte la mancanza di qualsiasi emozione che il clone prenderà successivamente. Quasi tutti i cloni muoiono dopo 2-3 ore, e il soggetto originale riacquista la capacità di provare emozioni, che aveva precedentemente perso. I cloni uccisi prima della naturale scadenza di 2-3 ore causerà il "non-ritorno" delle emozioni al soggetto originale. Quindi, il soggetto perderà la capacità di provare qualsiasi tipo di emozione.

Addendum 1: Vorrei cogliere l'occasione per ricordare al tutto personale di Classe-D che perdere l'emozione della paura, di fatto, non rende invincibili. Non è consigliabile per voi tentare di aggravare qualsiasi SCP senziente, mai. - Dr. Klein.

Addendum 2: Qualcuno deve scoprire dove questa cosa è andata! Quando mi sono recato nel box per prenderlo, non era lì! - Dr. Chao.

Addendum 3: Rapporti non confermati indicano che un manufatto corrispondente alla sua descrizione è stato venduto all'asta da MC&D Ltd. all'ultima Asta di Beneficenza Natalizia. Si richiede la conferma. - O5-9

Addendum 4: Confermato. Abbiamo rintracciato l'acquirente in Himalaya, ma abbiamo perso le sue tracce. Tutti i nostri fili guida sono morti. - Agente Sanchez, Mobile Task Force Phi-Seven (Custodes Custodies).

Addendum 5: Voglio sapere chi è il responsabile della violazione di contenimento. Delle teste verranno sfondate per questo. - O5-11

SCP - 139 Modifica

Elemento #: SCP-139

139.jpg

SCP-139.

Classe dell'oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-139 è da mantenere in una camera di sei metri come dimensioni minime, sospeso ad almeno due metri di distanza dalla più vicina superficie interna della stanza. Nessuno è autorizzato ad entrare in questa stanza, in nessuna circostanza. La stanza non deve mai essere priva di, come minimo, due guardie armate in ogni momento.

Descrizione: L'oggetto appare superficialmente come un teschio ominide mal conservato, mancante dell'osso mascellare inferiore. Degna di nota è anche l'estrema usura, specialmente delle orbite oculari.

La fotografia del cranio è stata analizzata dai principali antropologi. Tutti concordano sul fatto che il campione è troppo danneggiato per essere analizzato con assoluta precisione, nonostante si possa identificare con certezza come ominide. Mentre alcuni credono si tratti di un normale teschio Neanderthaliano, altri sono convinti che le profonde cavità siano derivate dall'usura e che le dimensioni originali possano essere state molto minori, maggiormente simili alle fattezze di un odierno cranio umano. Ciò è dovuto al fatto che le dimensioni delle cavità nasali e oculari erano le caratteristiche principali che portavano all'identificazione del cranio come Neanderthaliano, da parte di alcuni ricercatori. Tuttavia, tutti sono rimasti confusi dalla cresta situata nella parte superiore del cranio la cui presenza è più comunemente associata alle preistoriche specie di ominidi erbivori.

Uno dei nostri antropologi ha presentato una possibile teoria riguardante la probabilità che la cresta sia caratteristica di un animale dalla possente mandibola. Creste simili generalmente fungono da sostegno per i muscoli mandibolari, come nel Paranthropus boisei. Questi animali usavano i loro pesanti muscoli mandibolari al fine di masticare le piante, ma è comunque possibile che, insieme ai denti acuminati, potessero essere usate per uccidere.

Ciò che segue è stato tradotto dal Dr. ████ █ █████ dal Documento ORIA D.TDL67.

Al tempo del suo ritrovamento, il teschio si trovava in una piccola cittadina a sud del Trono di Jamshid. [Takht-e Jamshid, o "Trono di Jamshid" è stato determinato con un moderno nome di Farsi di Persepoli]

Il teschio venne scoperto originariamente dall'inglese Douglas Winthrop, impiegato della Anglo-Iranian Oil durante la decade del 1370. [Circa il 1950 secondo il Calendario Gregoriano] Winthrop era un antropologo dilettante in cerca di fama e gloria, e raggiunse la città sperando di trovare l'anello mancante vivente. Egli credeva che i residenti della città potessero essere Neanderthaliani ancora in vita. Ad ogni modo, questa ipotesi fu velocemente abbandonata dopo un controllo degli abitanti del paese, in seguito al quale egli scoprì il cranio.

Quando venne ritrovato, il teschio si trovava in una gabbia di ferro e rame, sospesa a cinquanta piedi [15.24 metri] in aria da una rupe per mezzo di una corda di canapa. La corda era legata ad un gancio forato nel lato della rupe, implicante l'intenzione di non riportare mai indietro la gabbia. Era presente una puleggia, tuttavia. Essa era attaccata ad un muro eretto sul bordo della scogliera. La puleggia era utilizzata per portare acqua e cibo verso il cranio.

Gli abitanti si riferivano al cranio come il teschio del Div Bianco. Nelle antiche leggende, il Div bianco è un demone, oltre che progenie di Ahriman, origine di tutti i mali. Il Div Bianco nella leggenda è un'entità dal grande potere mistico, sconfitta da Rostam. [Rostam è un leggendario eroe persiano] Presumibilmente il Div venne ucciso nelle colline a nord dell'odierno Azerbaijan.

Secondo gli abitanti, il teschio venne portato in città da un pazzo che uccise diversi uomini, prima che essi scomparvero, il potere del teschio venne contenuto e trasferito nella posizione corrente.

Winthrop divenne presto egli stesso vittima della pazzia, uccidendo sette dei suoi amici dopo il ritorno in Inghilterra. Venne inoltre accusato ed incarcerato per sodomia verso alcuni animali di entrambi i sessi (fra cui diversi polli, un cane, una cagna e tre tori). Non riuscì comunque a riportare indietro il teschio, che venne confiscato dall'Università di Shiraz, sotto l'autorità di Shah.

Dopo la confisca, ad ogni modo, non si ebbe notizia di ulteriori ricerche al riguardo.

L'artefatto riemerse nello Yukon, a novanta chilometri dal confine con l'Alaska. L'intera comunità di Caribou Crossing (ora conosciuta sotto il nome di Carcross, Yukon) venne ritrovata brutalmente trucidata, recante numerose ferite causate da armi da taglio. Liquido seminale venne ritrovato nelle ferite e si suppone che l'aggressore abbia eiaculato nelle incisioni. I corpi vennero trovati ammassati in un'enorme pila al centro della cappella. In cima alla pila di cadaveri si trovava il teschio.

L'artefatto è stato da quel momento in nostra custodia. Le sue proprietà sono ignote, così come cosa abbia risvegliato tali superstizioni al riguardo. La motivazione per i precedenti episodi delle terribili carneficine è sconosciuta. Le precauzioni di sicurezza correntemente adottate lo sono per il semplice fatto che, in passato, hanno dato prova più volte della loro efficacia. Il perché non è noto.

Non è pianificata alcuna ulteriore ricerca.

SCP - 140 Modifica

Elemento #: SCP-140

SCP-140.jpg

Una riproduzione di SCP-140.

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-140 non deve mai trovarsi a meno di 15 m da qualsiasi fonte di inchiostro, sangue umano, o altri liquidi idonei alla scrittura. Qualsiasi contaminazione da sangue o inchiostro deve essere segnalata immediatamente. Eventuali copie di SCP-140 create nella prima sessione di stampa devono essere trovate e distrutte il prima possibile. Solo SCP-140 è da conservare a fini di studio, di controllo, e per catalogare e registrare eventuali SPCs derivati dall'argomento trattato da esso.

SCP-140 è contenuto nel Sito 76 in un caveau sigillato contenente soltanto un banco. Al momento, nessuna ricerca deve essere effettuata su SCP-140; ricercatori possono leggerlo esclusivamente mediante delle copie che non riportino la firma dell'autore. Nel caso in cui dovesse essere approvata un'istanza di ricerca, SCP-140 non dev'essere rimosso dal caveau, e i lettori non possono restare in contatto con esso per più di 9 ore. L'accesso richiede l'approvazione scritta da parte del ricercatore capo che indichi esplicitamente come finalità il voler eseguire un test. Qualsiasi tentativo di furto verrà represso con la morte da parte di una guardia armata all'esterno della stanza.

Nel caso in cui un qualunque membro del personale dovesse presentare una certa ossessione per SCP-140 o segni di possibile contaminazione memetica, gli venga somministrato una sostanza inducente amnesia di Classe A e gli vengano impiantati dei falsi ricordi, se necessario; può essere successivamente impiegato in un altro progetto. Onde evitare possibili ricadute, i membri trasferiti devono essere costantemente monitorati.

Descrizione: SCP-140 è un moderno libro cartaceo con una banale brossura nera e un numero imprecisato di pagine bianche. La copertina del libro è presente, ma il titolo, "Cronaca dei Daevites", è chiaramente leggibile. La copertina è firmata dall'autore, il cui nome è indecifrabile. Il testo è protetto da copyright del 19██. Un attento esame rivela la presenza di molte più pagine, tra la brossura, che potrebbero essere contenute al suo interno.

I lettori ammettono di sentire un senso di paranoia, disagio, e talvolta anche nausea durante la lettura di SCP-140, anche se questo potrebbe essere correlato alla materia espressa dal libro. Ciò nonostante, i lettori quasi universalmente descrivono SCP-140 come affascinante ed esprimono continuo interesse, nonostante il suo contenuto spesso inquietante. Uno dei quindici lettori descrive SCP-140 come se avesse uno strano odore di sangue secco.

SCP-140 è un resoconto dettagliato di un'antica civiltà originaria della Siberia centro-meridionale, identificati come Daevites. Anche se, come tutte le culture, i Daevites si sono evoluti e modificati nel corso del tempo, essi sembrano aver mostrato un insolito processo. Caratteristiche universali della cultura Daevite hanno sempre incluso attitudine alla guerra, alla conquista, il culto degli antenati, i centri urbani costruiti mediante lo sfruttamento di popolazioni schiavizzate, macabro sacrificio umano, e la pratica di apparentemente efficaci rituali taumaturgici. Una varietà di reperti e creature prodotte dalla cultura Daevite potrebbero essere abbastanza anomala o pericolosa se la loro descrizione è veritiera, tanto da meritarsi una procedura di contenimento.

Se SCP-140 entra in contatto con del liquido idoneo alla scrittura o con del sangue umano, il racconto della storia della civiltà Daevite si espande. Questo effetto appare più evidente nel caso in cui il liquido in questione sia il sangue, ma in ogni caso, la quantità di nuovo materiale non corrisponde proporzionalmente ai fluidi introdotti. Anche se queste nuove parti talvolta includono nuove descrizioni di rituali o di tratti culturali o spiegazioni di parti prima ambigue, più frequentemente comprendono un proseguimento della cronaca della loro storia, descrizioni di nuovi individui e manufatti. Battaglie che prima si erano concluse con una sconfitta terminano con una pace; vengono inseriti nuove persone ed eventi. Gli archeologi della Fondazione hanno scoperto nuovi artefatti e tracce della civiltà Daevite in luoghi e livelli corrispondenti alle descrizioni di SCP-140, in alcuni casi anche in siti di scavo già accuratamente esaminati.

Anche se in un primo momento i Daevites erano organizzati in un insieme di città-stato, sembra che abbiano poi adottato una sorta di imperialismo retto da una certa aristocrazia teocratica (la "Daeva"), che praticava il cannibalismo e la taumaturgia. Anche se inizialmente i ricercatori della Fondazione credevano che la Daeva fosse una classe ereditaria che affidava i nomi degli avi ai nuovi nascituri, le prove e gli avvenimenti del █-██-20██ suggeriscono che i membri della Daeva possedevano una longevità preternaturale come risultato di [RIMOSSO]. Diversi ricercatori, in particolare il professor ███████, sono arrivati alla conclusione che la Daeva era formata da uomini così divergenti dagli esseri umani moderni da essere una sottospecie distinta, ipotesi supportata da rappresentazioni grafiche all'interno di SCP-140 e [DATI CANCELLATI].

SCP-140 è estremamente dettagliato per gli standard di una fonte primaria del suo genere, ed è più simile ad una biografia piuttosto che ad un testo storiografico. Esso include descrizioni impressionati di riti sacrificali, descrizioni del campo di battaglia, della vita quotidiana, e le storie di vita di vari individui degni di nota tra cui citazioni e date di nascita. Sono stati identificati oltre ███ individui distinti, tra cui il soggetto attualmente chiamato SCP-140-A, responsabile di circa ██ decessi.

Gli archeologi della Fondazione hanno ritrovato diversi siti contenenti resti coerenti a ciò che sappiamo della cultura Daevite in varie zone della Siberia, dell'Iran settentrionale, e della Mongolia. Tracce di conflitto inter-culturale e di contatto sono state scoperte sino ai Carpazi come ultimo estremo occidentale, e come orientale il nord del Pakistan e della Cina. Queste includono SCP-[RIMOSSO].

Addendum 140a: SCP-140 è stato scoperto nell'ufficio dello storico defunto ███████ ██████. Il precedente proprietario è stato trovato nel suo ufficio alla █████ University, morto di dissanguamento dopo essersi autoinflitto delle lacerazioni in entrambi i polsi Non c'erano tracce di sangue di ██████ in ufficio. I colleghi di ██████ durante il processo hanno dichiarato di aver scoperto una scritta sbiadita nel manoscritto di ██████ accanto a SCP-140. A tutti i testimoni sono stati somministrati Amnesici di Classe A e sono stato impiantati loro falsi ricordi.

Nota di ██████:

Voglio sapere. Perdonatemi.

Addendum 140b: Sebbene SCP-140 sia stato pubblicato nel corso del 20° secolo, il tono del libro suggerisce che si tratta di un racconto di eventi, di individui, e di pratiche sperimentate in prima persona dall'autore ignoto di SCP-140. I ricercatori della Fondazione hanno rintracciato il luogo dove SCP-140 è stato stampato in [DATI CANCELLATI] in una stamperia, dove sono state ritrovate ██ copie pubblicate da un ricco individuo chiamato SCP-140-A. La firma di SCP-140-A corrisponde a quella su SCP-140.

Più di 4█ delle copie prodotte in questo lotto sono state apparentemente sottratte di tutto l'inchiostro dalle ██ copie rimanenti. Ad oggi, gli agenti della Fondazione hanno recuperato e distrutto ██ delle restanti copie, ma ne rimangono ancora tra le █ e le ██. Sono stati segnalati due casi in cui SCP-140 si è espanso pur non essendo stati esposto a fluidi di qualsiasi tipo o rimosso dal suo caveau.

Un'indagine e una caccia all'autore di SCP-140 sono attualmente in corso. In caso di contatto con un liquido, gli agenti sono invitati a [DATI CANCELLATI].

Addendum 140c: Attraverso lo studio di SCP-140 e di altri oggetti collegati alla civiltà Daevite, i ricercatori della Fondazione hanno concluso che, trasposta l'era moderna, la rinascita di una civiltà Daevite ostile nella storia dopo il 1███ d.C. costituirebbe una grave minaccia forse anche retroattiva alla civiltà moderna così come la conosciamo e alla Fondazione. Anche i migliori casi di proiezioni di rinascita Daevite nell'età contemporanea suggeriscono una ristrutturazione della società attuale e di un conflitto mondiale con una mortalità di almeno [RIMOSSO] e la fine del segreto della Fondazione.

Addendum 140d: Il Diario di ███████ ██████, trovato sul suo PC di casa in [DATI CANCELLATI], indica che sulla sua lettura iniziale di SCP-140, la civiltà Daevite era stata quasi completamente distrutta e si era verificato un genocidio di tutti i Daeva conosciuti nel 2██ a.C. dalle forze del generale cinese Qin Kai. Come risultato di successive violazioni di contenimento, comprese quelle descritte nel diario, sono state aggiunte abbondanti quantità di nuovo materiale, che descrive il raduno dei superstiti e la migrazione in un'altra regione della Siberia centrale, il costante lavoro di ricostruzione dell'impero, e i nuovi progressi culturali e tecnologici. Attualmente, vi è scritto che l'impero è stato finalmente schiacciato da Gengis Khan durante il primo periodo delle sue conquiste, anche se il destino di molte personalità importanti e di diverse città rimangono ambigue. Gli archeologi della Fondazione verranno spediti a [RIMOSSO] per nuove indagini e ricerche.

Addendum 140e: Dopo l'incidente del █- ██-20██ nel sito di scavo a [DATI CANCELLATI] con oltre ███ vittime, tutti i siti archeologici dove sono stati ritrovati manufatti Daevite o rovine sospetti, devono essere monitorati da un team armato di sicurezza. SCP-140-1 è stato neutralizzato. SCP-140-2 rimane in libertà. Tutti gli altri contatti anomali e gli artefatti sono stati distrutti quando il sito di scavo è stato colpito da un missile da crociera. L'agente ██████ ha ricevuto un encomio ed è stato trattato per il disturbo da stress post-traumatico. Il Dott. ████ ha ricevuto un encomio postumo per il coraggio.

È in corso un'indagine sul possibile coinvolgimento di SCP-140-A o dei suoi agenti nelle vicende del █- ██-20██.

SCP - 141 Modifica

Elemento #: SCP-141

SCP-141.jpg

SCP-141.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Quando non utilizzato, SCP-141 dev'essere conservato dentro in una cassaforte chiusa a chiave nel Sito-76. L'accesso a tale cassaforte richiede l'autorizzazione di sicurezza di livello 3 o superiore e un permesso scritto per usare SCP-141. Durante l'utilizzo di SCP-141, che sia per svolgere esercizi in conformità con gli scopi della Fondazioni, sia per svolgere ricerche, esso sarà sotto la custodia dell'utente assegnato per tutta la durata. La mancata sorveglianza di SCP-141 porterà ad un severo rimprovero.

Nonostante la pericolosità di SCP-141 sia limitata secondo la Fondazione, potrebbe essere comunque un obiettivo invitante per alcuni gruppi sovversivi o utilizzatori opportunisti. Per questo motivo, SCP-141 deve stare fuori per non più di una settimana alla volta.

Descrizione: SCP-141 è un piccolo codice rilegato in pelle, risalente ai tempi dei Romani e facilmente trasportabile a mano. Nonostante la sua veneranda età, non presenta segni supplementari di usura oltre alla copertina dall'aspetto datato. Le pagine di papiro sono sempre nitide e, finora, si sono sempre dimostrate difficili da staccare dalla rilegatura. Tutti i tentativi di datazione al radiocarbonio sono falliti; il giudizio dell'origine romana di SCP-141 era inizialmente basato sul suo aspetto ma, in seguito, è stato confermato grazie ad un'ampia ricerca attraverso l'utilizzo di SCP-141 e avvalorato da documenti storici. Il titolo sembra essere “Codex Damnatio”, secondo il testo scritto sul dorso del libro.

Le pagine di SCP-141 sono scritte in Latino dell'epoca della Repubblica Romana. Si tratta di una descrizione dettagliata delle note e delle sommatorie di diversi processi legali. La prima metà contiene una serie di casi nel corso di tutta la storia -quello più vecchio sembra riguardare le proscrizioni della tarda Repubblica Romana, mentre il caso più recente è il [DATI CANCELLATI] svolto nel 20██. Il sommario di ogni caso è molto esauriente, con citazioni precise delle testimonianze, accurate descrizioni fisiche delle prove e la loro importanza nel caso e così via.

Il codice, in realtà, contiene molti più casi di quanti le sue centocinquanta pagine potrebbero permettersi; un lettore deve fare riferimento ad un periodo o ad un caso specifico per sapere se è vi è elencato. Se lo è, le pagine si trasformano in quelle del caso richiesto. Ciò richiede specifiche menzioni del contesto storico del caso (casi). Le ricerche con SCP-141 condotte dal Professor ██████ hanno rilevato che il codice è stato apparentemente impiegato in, tra gli altri periodi importanti, una grande varietà di proscrizioni romane, processi di eresia della Chiesa Cattolica (tra cui la condanna di [DATI CANCELLATI]), l'Inquisizione Spagnola, la caccia alle streghe del 17° secolo e la paura rossa della metà del 20° secolo.

La seconda metà del libro è vuota e vi si può scrivere con qualsiasi penna dall'inchiostro nero. Un utente di SCP-141 deve fornire informazioni dettagliate su un procedimento penale, compresa vittima, prove, testimonianze e sospetti e deve scrivere in Latino dell'era della Repubblica. Le successive letture del libro riveleranno che i nuovi casi compariranno nella prima parte, scritti nella stessa grafia degli altri -una mano attenta e precisa.

Quando queste informazioni vengono fornite a SCP-141, i particolari del caso scritto sembrano diventare “veri” riguardo alla memoria e alle prove che lo circondano. I ricordi e le testimonianze dei testimoni corrisponderanno a quanto scritto in SCP-141. Una prova falsificata viene alla luce in conformità alla sua descrizione, comparendo di solito nelle note del tribunale o sulla scena del crimine, dove può essere facilmente scoperta. Ciò ha incluso armi del delitto, tracce sospette del soggetto come fluidi o impronte digitali, oggetti rubati o documenti compromettenti.

SCP-141 sembra essere in grado di causare attività illegali che non avrebbero avuto luogo, anche se ciò richiede un linguaggio ancor più preciso e la descrizione dei particolari. Il colpevole indicato da SCP-141 potrebbe avere impiantata una memoria fasulla che corrisponde al resoconto degli eventi dell'oggetto, anche se questo risultato richiede una descrizione accurata dello scenario desiderato. Questi ricordi non sostituiscono quelli originali, ma sembrano abbastanza reali.

Un utente scrupoloso dovrà occuparsi della sorveglianza, per assicurarsi che siano chiuse più vie d'uscita possibili. Le falsificazioni di SCP-141 dovranno essere in grado di resistere anche agli esami più critici, producendo solo prove e ricordi scritti al suo interno. Anche se sembra capace di pregiudicare la corte contro il “colpevole”, non è infallibile. Ciò nonostante, se impiegato con successo, SCP-141 è una condanna sicura. Anche in caso di assoluzione, i soggetti “colpevoli” saranno ancora ostracizzati e visti come tali dai testimoni influenzati e dalle forze dell'ordine, che in alcuni casi possono [DATI CANCELLATI].

Addendum [SCP-141-a]: Sono in corso dei test per determinare se SCP-141 sia in grado di scagionare un innocente erroneamente condannato o se la modifica dei risultati durante il processo possa avere degli effetti misurabili. Al momento, l'approvazione per impiegare SCP-141 in un “processo di prova” è in sospeso.

Addendum [SCP-141-b]: In conformità a [DATI CANCELLATI] tutti i test che coinvolgessero udienze disciplinari interne alla Fondazione o implicassero membri del personale della Fondazione che non siano di Classe D sono proibiti da O5-█; con il presente, salvo deroga del soggetto in questione.

SCP - 142 Modifica

Oggetto #: SCP-142

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-142 deve essere rinchiuso in una stanza accessibile, con:

- 1 Tavolo con un'area superficiale non inferiore a 75 per 75 cm

- 1 Sgabello di altezza regolabile

- 1 Orologio da muro, elettrico, che deve essere visibile ed in funzione ogni qual volta SCP-142 sarà in uso.

L'accesso ad SCP-142 è concesso solo con il permesso scritto del Dr. ████ o di un altro membro del Personale di Livello 4. Il personale assegnato ad SCP-142 non deve soffrire di dipendenza patologica dal gioco d'azzardo né avere casi di tale patologia nella sua famiglia. Il personale assegnato ad SCP-142 non deve avere contatti fisici con il dispositivo in nessun caso.

Descrizione: SCP-142 ricorda una slot machine "Black Beauty" risalente al 1940, prodotto dalla Mill corporation durante quel periodo. L'unica irregolarità esterna di SCP-142 si riscontra nello slot per i gettoni, che è stato modificato per accettare qualsiasi oggetto in grado di entrare in uno spazio cilindrico di 5.00 cm di lunghezza e 2.45 cm di diametro.

Quando un oggetto delle giuste dimensioni (che verrà denominato "la giocata") viene immesso nello slot per i gettoni di SCP-142, il dispositivo potrà essere adoperato come una comune slot machine. Nel caso la combinazione non sia vincente, la giocata sarà persa per sempre e non potrà essere recuperata. Comunque, nel caso la combinazione dovesse rivelarsi vincente, un numero compreso tra le 2 e le 200 copie perfette della puntata usciranno da SCP-142. Nel caso la puntata consista in più di un oggetto, la vincita, se avviene, sarà un assortimento casuale dei duplicati degli oggetti inseriti. I dati estrapolati dai test evidenziano che la vincita media consista in 10 copie, indipendentemente dal numero di oggetti inseriti.

I soggetti umani che interagiscono con SCP-142 sono affetti da tre diversi stadi di condizionamento. Il primo stadio si verifica immediatamente dopo il contatto fisico diretto o indiretto con la leva del dispositivo. I soggetti nel primo stadio presentano un lieve senso di vertigine ed una cognizione del trascorrere del tempo notevolmente diminuita. Se il soggetto non ha ancora esaurito la scorta di oggetti da scommettere dopo 28-34 minuti di gioco, lui/lei entrerà gradualmente nel secondo stadio. I soggetti nel secondo stadio sembrano costretti a giocare quantità sempre maggiori di oggetti, (5-20% del materiale residuo a puntata) fino al loro esaurimento. I soggetti in questo stadio saranno illusi di stare vincendo più spesso grazie alla loro strategia alterata. A dispetto di quest'illusione, la frequenza delle vincite diminuirà durante questo stadio.

Il terzo Stadio si verifica quando tutti gli oggetti del giocatore sono stati persi, circa 10-12 minuti dopo il verificarsi del secondo stadio se non vengono forniti ulteriori oggetti al giocatore dall'esterno. I soggetti in questo stadio proveranno una forte avversione verso SCP-142 e non adopereranno il dispositivo se non obbligati con la forza; I soggetti inoltre svilupperanno una moderata avversione per qualunque azione comporti il far passare un oggetto attraverso un buco e mostreranno una paura irrazionale di perdere o sprecare qualcosa durante queste attività. Gli esempi variano da soggetto a soggetto ma includono: passare attraverso delle porte; posizionare oggetti dentro armadi e borse o qualunque altro tipo di contenitore; l'uso di lavandini, docce o altri impianti idraulici muniti di scarichi; rimuovere o indossare abiti; Rapporti sessuali; e, più comunemente, cibarsi. Approssimativamente il 62% dei soggetti che raggiungono il terzo stadio muoiono di fame o malnutrizione a meno che non vengano attivamente costretti a mangiare o vengano nutriti tramite altri mezzi..

Qualsiasi soggetto trattenuto o a cui venga in qualunque modo negato l'utilizzo di SCP-142 durante la prima fase recupererà completamente ogni funzione cognitiva entro un'ora. Invece i soggetti entrati nel secondo stadio allontanati da SCP-142 entreranno direttamente nel terzo stadio, e gli effetti del terzo stadio sono irreversibili nel 100% dei casi. I soggetti nel terzo stadio dovrebbero essere terminati alla conclusione di ogni esperimento.

SCP-142 è stato recuperato in data ██/██/████ da un'antica concessionaria a ████████, Ohio, seguendo una segnalazione di ████ ██████. Gli accertamenti effettuati in proposito evidenziano che il proprietario sia morto di fame cinque anni prima del ritrovamento del dispositivo.

Addendum 142-1: in data ██/██/████, nel corso di un esperimento approvato, SCP-142 è stato temporaneamente disassemblato ed ogni suo pezzo è stato catalogato. La composizione di SCP-142 è identica a quella di una slot machine non anomala, fatta eccezione per due componenti: 142-0046, il braccio del dispositivo, contiene diverse leghe metalliche inaspettate, compresa [DATI CANCELLATI]. Il contatto con il braccio non ha effetti quando esso non è collegata al resto del dispositivo. Inoltre, come detto precedentemente, lo slot per i gettoni del dispositivo è visibilmente modificato per accettare oggetti più grandi dei gettoni. L'elemento più degno di nota. del condotto di uscita è il componente 142-0524, una piccola sezione composta da sottili piatti di peltro. 142-0524 sembra funga sia come meccanismo di blocco per gli oggetti scommessi, sia come dispenser per le vincite. L'interazione tra questo componente ed il resto del dispositivo non è chiara; in ogni caso, data l'elevata fragilità di 142-0524 e la sua presunta relazione con le proprietà di moltiplicazione del dispositivo, ulteriori ispezioni sono proibite se non con un permesso O5.

Addendum 142-2: Con il permesso di O5-█, il personale può ora immettere materiali appropriati

dentro ad SCP-142 per potenziali moltiplicazioni. Le richieste dovrebbero essere presentate per iscritto al Dr. ████.

SCP - 143 Modifica

Elemento #: SCP-143

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-143 deve essere contenuto nella valle adiacente alla zona di Bio-Ricerca dell'Area-12, un'area di più di 2 km2. L'area intorno a SCP-143 spazia fino a 20 km e tutte le colline circostanti sono negate al pubblico accesso. SCP-143 deve essere annaffiato due volte al giorno regolarmente tramite un ampio sistema di irrigazione, se non già bagnato dalle precipitazioni locali. Il personale non è autorizzato ad entrare nel recinto senza un permesso di livello 4 ed è consigliato non toccare niente dell'SCP-143, né stare in piedi sotto di loro senza indossare gli appositi indumenti protettivi. E' importante che nessuno si trovi all'interno dell'area di contenimento quando SCP-143 comincia a perdere le foglie, tuttavia dopo lo spargimento di esse, la raccolta dei petali caduti è stata consentita dal direttore del progetto, al fine di fare test (vedi SCP-143 Test Log).

SCP - 143 Test Log Modifica

Note:I seguenti test sono stati condotti poco dopo il secondo spargimento bi-annuale di petali prodotte dalla SCP-143 si è verificato.

Formato Log

Articolo: Procedura: Risultati: Note:

Articolo: SCP-457 Procedura: I petali presi da SCP-143 sono stati introdotti per SCP- modo da testare la loro resistenza al calore, sottoposti a fonti di calore dell’origine anomala. Viene utilizzata la benzina in quanto agisce come un accelerante, ed è stata autorizzata durante il test. Risultati: SCP-457 mantiene una temperatura media di 870°C senza l'uso di un accelerante. A questa temperatura, SCP-143 non ha mostrato segni di accensione. La benzina è stata fornito a SCP-457 ad una quantità di al minuto per aumentare la sua temperatura interna. A 1500°C i petali sono diventati di un rosso caldo ed è stata determinata la loro flessibilità. Si è continuata a fornire benzina a SCP-457 fino a che, la sua temperatura interna, ha raggiunto 1800°C, momento in cui SCP-143 comincia a mostrare segni di accensione. A 1850°C, SCP-143 si incendia e si fonde contemporaneamente. Il sistema di irrigazione collegato alla camera di contenimento del SCP-457 è stato, quindi, attivato. Note: Dopo i risultati prodotti dai test, le richieste di utilizzare SCP-143 sono state approvate per l’utilizzo nella produzione di armature, schermatura, e per le armi del personale della Fondazione. Ulteriori test con SCP-143 e con fonti di calore non anomale hanno fornito gli stessi risultati dei test con SCP-457, suggerendo in tal modo che il punto di SCP-143 di fusione è di 1800°C. Ulteriori test con l'approvazione di SCP-143 e di altre fonti di calore di origine anomali è al momento in sospeso. A causa dei risultati raccolti durante il test, il sistema di irrigazione interno della camera di contenimento di SCP-457 è stato, poi, rinforzato utilizzando SCP-143.

Articolo: SCP-890 Procedura: SCP-890 è stato fornito con una sorta di bisturi fatti a mano, realizzati con i petali presi da SCP-143. SCP-890 è stato, poi, incaricato di operare su una fotocopiatrice di marchio HP che era in corto circuito dalla settimana precedente. Anche un’altra macchina identica, con un problema elettrico simile, è stata fornita a SCP-890, insieme ad una serie di bisturi standard. SCP-890 è stato istruito per preformare due operazioni separate utilizzando il diverso insieme di strumenti e fornendo un feedback sulle differenze delle procedure.

Accesso ai Risultati dei Test

Articolo in uso: One HP PageWide Pro macchina 477 copie. Parte interna (s) che necessita una riparazione: il cablaggio e la scheda del circuito.. Strumenti utilizzati: Scalpelli prodotti utilizzando SCP-143. Ora di inizio della procedura: 06:00.

Procedura iniziale: SCP-890 iniziato la procedura facendo un'incisione di nel pannello posteriore della fotocopiatrice. Dopo aver esposto la scheda di fili e circuiti, SCP-890 ha identificato rapidamente i cavi difettosi e cominciò ad estrarli. Dopo aver scollegato i fili dal circuito, SCP-890 ha rimosso la scheda del circuito facendo quattro piccole incisioni sui lati dell'oggetto. Una volta rimossa, SCP-890 ha sostituito il circuito con uno nuovo ha proceduto a rimuovere i cavi difettosi, ma affettandoli con i bisturi prodotti con SCP-143. SCP-890 ha ricaricato efficacemente il circuito, ed ha proceduto a posizionare la porzione del pannello posteriore della fotocopiatrice in posizione prima di cucire la zona di chiusura, terminata la procedura.

Risultati: La procedura è durata trentacinque minuti, prima della conclusione. Dopo tre ore la fotocopiatrice utilizzata in questo esperimento è stata ritenuta pienamente operativa.

Articolo in uso: One HP PageWide Pro macchina 477 copie. Parte interna (s) che necessita una riparazione: il cablaggio e la scheda del circuito. Strumenti utilizzati: Scalpelli presi dall'ala medico di Site-17, prodotto da ████-Morton Ltd. Procedura ora di inizio: 11:30.

Procedura iniziale: SCP-890 ha iniziato la procedura facendo una serie di incisioni lungo il pannello posteriore della fotocopiatrice secondaria. Come SCP-890 ha iniziato a sollevare la parte staccata dalla macchina, sono stati necessari dei tagli addizionali in modo da separare completamente il pezzo dal corpo principale. Una volta rimosso, SCP-890 ha studiato l'interno della fotocopiatrice per alcuni istanti prima di rimuovere un'altra sezione del pannello dall'interno. In quel momento, SCP-890 ha identificato il cablaggio difettoso nella fotocopiatrice e ha cominciato ad utilizzare il set standard di bisturi per rimuovere i fili. Sono stati necessari diversi tagli per lesionare completamente i fili dalla scheda principale. Quando i fili sono stati eliminati, SCP-890 ha proceduto a rimuovere il circuito con una serie di nove grandi incisioni praticate, non solo alla scheda di circuito stesso, ma anche nella zona circostante che era collegata alla scheda elettronica. Dopo la rimozione, SCP-890 ha sostituito il circuito e i fili senza ulteriori ostacoli, e ha sostituito con successo il pannello posteriore, terminando la procedura.

Risultati: La procedura è durata tre ore e sei minuti prima della sua conclusione. Dopo altre diciotto ore, la fotocopiatrice utilizzata in questo esperimento è stata ritenuta pienamente operativa.

Note: Qualsiasi ulteriore test completato con SCP-890 deve essere ampiamente documentati e gli oggetti coinvolti nel processo di test devono essere controllati fino al momento che essi sono ritenuti completamente funzionale.

Dichiarazione di Accesso presentata da SCP-890.

SCP-890: Il primo intervento è andato a meraviglia. Sono stato in grado di eseguire l'intervento chirurgico in modo rapido, e ho aumentato significativamente la durata della vita del mio paziente. Il suo recupero è andato a meraviglia ed è stato in grado di riprendersi dalla chirurgia quasi immediatamente. Il secondo paziente è stato un po' più impegnativo. Mentre la ferita era lo stesso del mio paziente precedente, ci sono voluti diversi passaggi in modo che io potessi localizzare, identificare e sostituire la fonte del danno. È stato, anche, significativamente più difficile da sostituire l'organo infortunato durante il secondo intervento chirurgico. in quanto durante l'operazione precedente le arterie sono state tagliate come fossero burro sotto la lama, ma nel corso del secondo ho dovuto fare numerose incisioni, altrimenti sarebbe stato inutile. Ho il sospetto che un tempo di recupero più prolungato sarà necessario per quel paziente .

Note: Ad SCP-890 è stato dato il permesso di utilizzare i bisturi prodotti utilizzando SCP-143 tutte le procedure future che potrebbero verificarsi. La produzione di altri strumenti medici realizzati usando SCP-143 per l'uso all'interno della Fondazione è attualmente in attesa di approvazione, dopo che la sperimentazione clinica è stata condotta.

Articolo: SCP-1006 Procedimento: Una piccola porzione della colonia di SCP-1006 è stata prelevata per SCP-143. I ricercatori hanno stabilito il contatto con il leader della colonia di SCP-1006 al fine di informarlo del test e per evitare un ulteriore discorso con la colonia di  SCP-1006 e del personale della Fondazione. Risultati: La colonia di SCP-1006 si  è stabilita nel più grande ramo di SCP-143 e ha rapidamente istituito una rete di reti che raggiungono la parte più esterna del ramo. La rete istituita era infusa con petali prelevati dal SCP-143 e, di conseguenza, la struttura complessiva della rete ha dimostrato di essere molto più robusta dei precedenti nastri realizzati da SCP-1006 e richiede meno riparazioni. Il numero di insetti che sono stati catturati nella rete, rimasta costante, si è rivelata sufficiente per mantenere i membri della colonia di SCP-1006. Durante la durata del test, la colonia SCP- cominciato a tessere fogli di rete utilizzando SCP-143. Alla colonia è stata poi fornita una bottiglia di inchiostro nero.

I fogli più grandi della rete prodotta da SCP-1006 contenevano spazi nel fettuccia che erano in forma di lettere prese dal dell'alfabeto inglese. I piccoli, fogli bianchi della rete che SCP-1006 aveva prodotto, sono stati posti sotto dei grandi fogli. La colonia di SCP-1006 ha iniziato poi a lavorare all'unisono per applicare l'inchiostro nero per la rete. Ciò è stato fatto inclinando la bottiglia di inchiostro sopra e anche dai membri della colonia di SCP-1006 che hanno rivesto i loro corpi di inchiostro e lo hanno applicato negli spazi formati nelle grandi fogli di tessitura. Una volta completato, questo processo è stato continuato fino a quando non state effettuate una dozzina di copie esatte in corrispondenza di SCP-1006. Il contenuto delle lettere richiama lo smantellamento della società occidentale e governi capitalisti. Quando è stato offerto del cartoncino bianco al posto dei fogli creati con la rete, infusa con SCP-143, la colonia SCP-1006 si rifiutò di usare il bordo del manifesto e ha continuato a utilizzare la sua nuova modalità di comunicazione.

Note: Dopo che la prova è stata conclusa, la piccola colonia nel SCP-143 è stata riportata alla colonia principale di SCP-1006 e i petali presi da SCP-143 sono stati forniti al SCP-1006 per utilizzarli nella sua rete e per ulteriori scopi di comunicazione.

Articolo: SCP-1030 Procedura: Dei petali sono stati presi da SCP-143 sono stati integrati in SCP-1030, al fine di determinare quanto tempo ci sarebbe voluto per i petali a corrodersi. Risultati: SCP-1030 ha mostrato segni evidenti di disagio otto ore dopo l’insinuazione iniziale con SCP-143, da questo momento SCP-1030 ha iniziato a sbattere le sue "mani", composti da vari pezzi di rottami metallici al momento del test, sulle pareti della sua camera di contenimento. Ad SCP-1030 è stata, quindi, presentata una pila di rottami metallici assortiti e fili e SCP-143 è stato espulso da SCP-1030. La forma di SCP-143 non era cambiata, anche se ogni singolo petalo portava il marchio di SCP-1030, e presentava evidenti segni di usura. Il bordo tagliente su ogni singolo petalo è diventato significativamente più opaco dopo la sua espulsione da SCP-1030. Nessun ulteriori modifiche erano inizialmente presenti.

SCP-143 si è animato trenta minuti dopo essere stato espulso da SCP-1030, da quel momento i petali di SCP-143 hanno iniziato a muoversi per loro volontà e hanno assunto la forma di un piccolo ciclone, che ruotava ad una velocità di all’ora. SCP-1030 non ha esposto alcun interesse nei confronti di SCP-143 e il personale non è stato in grado di rimuovere con successo SCP-143 dalla camera di contenimento. I petali utilizzati in questo esperimento sono stati collocati in un armadietto di basso valore presso il sito del test originale. Due giorni dopo essere stato conservato, i petali hanno cessato la rotazione e da allora sono diventati inanimati. SCP-1030, non ha espresso alcuna conoscenza di questo cambiamento.

Note: I metalloidi standard presentati al SCP-1030 per l'auto-riparazione e saranno espulsi in genere dopo un periodo di tempo che va tra i 30 minuti alle tre ore, momento in cui i metalloidi dovrebbero o, essere fortemente, corrosi o quasi completamente dissolti. A causa del lungo periodo di tempo che SCP-143 è in grado di essere integrato nel SCP-1030 e la quantità limitata di corrosione che è apparsa su SCP-14,3 dopo essere stato espulso, le richieste di utilizzare SCP-143 come fonte più efficiente di auto- materiale di riparazione per SCP-1030, da allora, è stata approvata.

Articolo: SCP-1048 Procedura:RICHIESTA DI COLLAUDO NEGATA. Risultati: NULL. Note: Diverse settimane precedenti alla prima apparizione di SCP-1048-A, SCP-1048 è stato avvicinato ad un ricercatore presso il Sito-24, il sito inizialmente responsabile per il contenimento di SCP-143, ed ha fornito un quadro disegnato a mano dal ricercatore. Il quadro ha raffigurato SCP-1048 in piedi sotto un albero circondato da petali. Il ricercatore in questione ha negato la richiesta di SCP-1048 e, per gli eventi che si sono verificati in seguito, qualsiasi test con qualunque istanza di SCP-1048 e di SCP-143 è severamente vietato. I petali che sono prodotti da SCP-143 non sono attualmente ritenuti essere il materiale dal quale SCP-1048-C è composto. Ulteriori test, contingenti sul contenimento del SCP-1048-C, sono necessari.

Articolo: SCP-1100 Procedura: SCP-143 è stato introdotto tramite l'aerosol prodotto da SCP-1100. Questo test è stato condotto in un ambiente controllato a Bio contenimento nel Sito-71. Risultati: Trenta secondi dopo aver verificato l’esposizione iniziale, il test automatizzato dei petali ha rivelato che la loro durezza, così come la nitidezza, sono aumentate raggiungendo i 6.500 HB sulla scala Brinell. Un test tossicologico automatizzato è stato poi condotto su SCP-143 e ha rivelato che i livelli di tossicità dei petali avevano superato qualsiasi sostanza nota, o chimica, attualmente conosciuta dall'uomo. Quando vengono esposti al tessuto vivente di un domesticus Sus scrofa [1], la tossina causa la morte cellulare totale dell'organismo a livello molecolare. Questo evento ha avuto luogo nel corso di circa quindici secondi di esposizione. Durante questo processo, il rigonfiamento mitocondriale, la vacuolizzazione citoplasmatica e il gonfiore del nucleo e del citoplasma sono stati tutti osservati prima del decesso totale delle cellule. Questo livello di tossicità è il più alto documentato in tutte le istanze di SCP-1100. Note: A causa dei risultati raccolti durante il test, i petali utilizzati in questo esperimento sono permanentemente conservati presso il sito del test originale. Nessun ulteriore test con SCP-143 e SCP-1100 deve essere effettuato.

Articolo: SCP-2467 Procedura: Una barca lunga in fibra di vetro che trasporta di SCP-143 è stata lanciata da SCPS Sunderland senza pilota ed è controllata a distanza dal personale a bordo della nave principale. Entrando nel raggio di SCP-2467 di è stato documentato che la pioggia cominciò a cadere e la velocità del vento raggiunse i all’ora. Onde dalla misura di, hanno spinto la barca che trasporta SCP-143 fino a quando SCP-2467 era in vista e l'equipaggio di SCP-2467 era in grado di collegare una linea al vaso più piccolo. Dopo aver utilizzato la gru su SCP-2467 per aumentare la nave più piccola, l'equipaggio della nave issò le casse del carico che trasportano SCP-143 sul ponte della nave ed ha cominciato ad usare SCP-143 per rinforzare lo scafo di SCP-2467. Risultati: Dopo che tre ore furono passate, SCP-143 cominciato a marcire ad un ritmo accelerato. A causa del breve periodo di tempo in cui ciò è avvenuto, il marciume ha causato gravi danni strutturali allo scafo della nave, con conseguenza di quattro grandi, di circa di lunghezza, con la comparsa di fessure sul lato sinistro dello scafo dove SCP-143 era stato integrato. I membri dell'equipaggio di SCP-2467 hanno iniziato rapidamente a rimuovere SCP-143, esibendo evidenti segni di sofferenza e d’agitazione appena iniziarono a fare ciò. SCP-143, una volta reciso dallo scafo di SCP-2467, è stato successivamente gettato in mare e la fibra di vetro dalla barca di è stato utilizzato al suo posto. L’attività di osservazione di SCPS Sunderland ha riferito un’ulteriormente testimonianza dell'equipaggio di SCP-2467 che continua ad agire in maniera difficoltosa quando si avvicinavano allo scafo di SCP-2467. Questo effetto è perdurato per un periodo di dodici ore, dopo di che l'equipaggio di SCP-2467 è tornato ad un comportamento normale. Non sono previsti ulteriori cambiamenti da quando ciò è stato documentato. Note: Dopo la conclusione dei test, i petali presi da SCP-143 sono stati esposti all’acqua salata dell’oceano per un periodo di otto ore. Nel corso dell'esperimento secondario, SCP-143 esposto segni di deterioramento e dopo essere stato estratto dall'acqua salata, non si è notato nessun segno di evidente usura. Se SCP-143 avuto una reazione negativa per SCP-2467 o se i materiali integrati in SCP-2467 hanno un aumentato del tasso di deterioramento è attualmente sconosciuto.

Articolo: SCP-2968 Procedura 1: Bark ha preso SCP-143 ed è stato utilizzato per creare una replica lunga 3 m di uno scuolabus. In seguito, l'articolo è stato presentato alla colonia di SCP-2968. Risultati: La colonia di SCP-2968 non ha riconosciuto SCP-143. I tentativi fatti dal personale della Fondazione per cambiare questo risultato non hanno avuto successo. SCP-143 è stato rimosso dalla camera di contenimento di SCP-2968 senza incidenti.

Procedura 2: La replica del bus prodotta utilizzando SCP-143 era coperta di vernice argentata, prima di essere presentato alla colonia di SCP-2968. Risultati: La colonia di SCP- preso immediatamente avviso di SCP-143 e la più grande delle istanze di SCP-2968 si è avvicinata SCP-143. L’istanza di SCP- proceduto a tentare di ingerire SCP-143, sollevando la replica sotto il cofano prima che la cucitura si potesse chiudere nuovamente. Dopo trenta secondi, l'istanza di SCP-2968 espulse SCP-143 unito ed ancora intatto. Nessun danno visibile a SCP-143 è stato documentato. Ulteriori istanze di SCP-2968 hanno tentato di ingerire SCP-143, ma i risultati sono rimasti invariati. SCP-143 è stato rimosso dalla camera di contenimento di SCP-2968 dopo che l'acciaio è stato fornito alla colonia di SCP-2968. Le istanze di SCP-2968 che hanno tentato di digerire SCP-143 hanno prodotto il 20% in più del prodotto di scarto in 24 ore, rispetto al solito. I metalli che erano generalmente in grado di essere digeriti da SCP-2968 sono stati espulsi dal corpo, un’atipica azione di SCP-2968. I materiali sono stati espulsi parzialmente digeriti, ma in tutti i casi, hanno mantenuto almeno il 30% della loro massa originale.

Nel corso delle prossime 24 ore, le istanze effettuate di SCP-2968 si rifiutarono di mangiare e sono diventate sempre più lente, muovendosi solo quando viene richiesto da altre istanze. In questo momento, le istanze effettive sono state messe in quarantena individualmente, ed a SCP-890 è stata concessa l'autorizzazione per esaminare le istanze. SCP-890 esaminò tre istanze di SCP-2968 e determinò che il portello sul fondo delle istanze aveva dei malfunzionamenti dovuti a gravi danni sostenuti ai meccanismi, che operano il portello, provocandone la caduta periodica. Ad SCP-890 è stato dato l'accesso alle parti di ricambio per le istanze e sostituì con successo sia le cerniere che le molle danneggiate durante i test.

SCP-890 ha poi proceduto ad esaminare le altre quattro istanze di SCP-2968, che era venute in contatto diretto con SCP-143. SCP-890 ha stabilito che le restanti quattro istanze di SCP-2968 hanno avuto parziali "blocchi di stomaco" e ha chiesto di rimuovere i pezzi incriminati di SCP-143 [2]. La richiesta è stata successivamente concessa. Utilizzando bisturi standard in acciaio [3], SCP-890 è in grado di rimuovere i resti di SCP-143 dalle istanze dei motori di SCP-2968. 2 kg di SCP-143 sono stati recuperati durante questo processo, anche se come sono stati trattenuti dalle istanze di SCP-2968 non è attualmente noto.

Dopo che 24 ore furono passate e dopo ogni serie di operazioni, le istanze SCP-2968 esposte non presentarono ulteriori complicazioni da test. Perché le istanze effettuate da SCP-143 hanno mostrato le stesse complicazioni, pur avendo diversi problemi meccanici, è ancora da definire.

Note: Nessun ulteriore test tra SCP-143 e SCP-2968 devono essere effettuati.

Articolo: SCP-2871-1 Procedura: Prima del test, non era noto se la capacità di SCP-2871-1 di assorbire la massa di un oggetto nella propria concentrazione richiesta e se la composizione dell'oggetto assorbito influenzasse, oppure no, la (le) capacità di SCP-2871. Risultati: SCP-2871-1 è stato sedato da un rumore riferibile a mammiferi carnivori, ed è stato posto in una stanza piena di Rattus norvegicus [4]. Subito dopo essersi risvegliato dal suo sonno, SCP-2871-1 ha tentato di assorbire uno dei topi geneticamente modificati, tuttavia, il ratto è riuscito a sconfiggere SCP-2871-1, con la conseguenza che SCP-2871-1 assorbì una parte della massa del pavimento. Dopo diversi tentativi di assalti, SCP-2871-1 perse interesse, e si teletrasportò a di distanza dal luogo del test. I ratti sono stati tenuti per la sperimentazione, e SCP-2871-1 è stato ri-contenuto subito dopo che l'esperimento si è concluso. Note: Ulteriori test tra SCP-2871-1 e SCP-143 devono essere interrotti a causa di una mancanza di ragione (ragioni) nel fare il contrario.

Note

  1. Comunemente indicato come il maiale addomesticato.
  2. A causa della mancanza di danni documentati sulla replica del bus costruita fuori da SCP-143, come i pezzi di SCP-143 siano rimasti nello stomaco delle istanze è attualmente sconosciuto.
  3. A causa dei risultati negativi raccolti durante la prova tra SCP-143 e le istanze di SCP-2968, i bisturi forniti a SCP-890, prodotto con SCP-143, non sono stati autorizzati ad essere utilizzati per questa procedura.
  4. Più comunemente noto come il ratto comune.

Descrizione: SCP-143 è una piantagione di 300 esemplari di un tipo di albero unico. Gli alberi sono in apparenza simili alla Prunus x yedoensis (Sakura giapponese) o ad alberi di ciliegio. Non producono alcun frutto e il loro unico modo di riproduzione conosciuto è tramite un'attenta propagazione della "propria radice" tagliando germogli da esemplari più vecchi.

I petali sono di un colore rosato chiaro, leggermente trasparente, e con una struttura simile al vetro levigato. Bisogna fare attenzione durante la gestione dei petali, dato che i loro bordi sono affilati come lame e possono facilmente tagliare la carne se manipolati in modo inappropriato.

Il legno e la corteccia sono di un grigiastro chiaro con una struttura uguale al legno, sebbene le venature siano molto lisce al tatto.

Comunque, i petali e il legno di questi alberi sono molto più duri della maggior parte delle sostanze naturali e artificiali, raggiungendo più dei 5.000 HB nella scala Brinell, e resistono a temperature superiori ai 1800°C. Il rapporto peso-resistenza supera anche quello del titanio, essendo del quindici per cento (15%) più leggero dell'alluminio. Nonostante questa durezza, il legno e i petali sono abbastanza flessibili, tanto quanto la maggior parte degli altri alberi.

Entrambe sono notoriamente difficili da lavorare date le loro proprietà, ma sotto alte temperature, superiori ai 1500°C, pezzi separati possono essere fusi insieme. Essi fungono da ottime armature, scudi ed armi. A causa della lenta crescita di queste piante, il materiale è lento da raccogliere, sebbene i petali cadano abbastanza regolarmente, cadendo dagli alberi due volte all'anno.

Addendo 143-1: Gli alberi furono cresciuti da delle talee ottenute dalle piante genitrici localizzate nella provincia di Yamato, Giappone, nel 1905. Gli alberi genitori erano proprietà di una famiglia di spadai tradizionalisti, che affermavano di essere discendenti da un leggendario spadaio chiamato Amakuni. Loro si riferivano agli alberi originali come "jinki no kodachi", o "il Bosco dalle lame di legno". E' da loro che la Fondazione ha appreso le tecniche per tagliare e lavorare il legno e i petali in attrezzi utilizzabili.

Gli alberi originali sono ancora in Giappone, di proprietà del governo, e ancora controllati dalla stesa famiglia. Comunque, il governo ha negato l'esistenza degli alberi e ogni prodotto derivato da loro è stato estradato dal paese.

Documento 143-AAbbiamo perso tre membri del personale dal n.143 oggi. Stavano raccogliendo i petali caduti dagli alberi il giorno prima, quando una raffica improvvisa si è alzata, tirando giù un buon numero di petali dagli alberi e portandoli in giro. Il clima è rimasto ventoso per tutta la giornata. Avrei voluto mandare una squadra di pulizia, ma era ancora un po' ventoso e gli ultimi petali stavano ancora cadendo. Dovremmo prendere i resti quando il vento calerà fra un paio di giorni.

SCP - 144Modifica

Elemento #: SCP-144

SCP-114-shopped.jpg

Foto ravvicinata di SCP-144 effettuata da una montagna vicina. Il tempio non è visibile a causa della nebbia.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-144 richiede la presenza di un solo supervisore di SCP per monitorare e annotare migliorie sulle condizioni di SCP-144. I monaci Tibetani Buddisti che mantengono il sito vivono in solitudine e riservatezza. Una pesante nebbia condensa è presente attorno aòla piccola montagna che ospita SCP-144, la quale risiede in una piccola valle tra due grandi montagne, Mount [DATI CANCELLATI] e [DATI CANCELLATI]. Questa nebbia è presente maggiormente in questo anno e la corda sottile è visibile all’occhio umano solamente ad una distanza di 3 km. Viaggi aerei con un raggio di 70 km sono stati ristretti con la cooperazione del governo Cinese.

Descrizione: Posto in un monastero sulla cima di una piccola montagna Tibetana, SCP-144 è una snella corda in canapa secca, stretta solo 1.2 cm, attaccata ad un anello di ferro costipato al suolo da un atrio nel tempio (conosciuto come "Campo Base" secondo i ricercatori). L’altra punta di SCP-144 si estende verso l’alto per molti chilometri nel cielo verso un satellite sconosciuto nell'orbita geostazionaria della Terra ad una altitudine di circa 39 km (oltre 22 miglia, conosciuta come "La Sommità" secondo i ricercatori.) Molte volte l’anno, un monaco del tempio ascende dalla corda per molte migliaia di metri in un rituale spirituale d’illuminazione. I monaci riportano che in questo giorno, solo una persona con il nome di [DATI CANCELLATI] è stata uccisa durante l’ascensione. Attraverso i secoli, molti scalatori sono scomparsi, e i monaci ancora credono che un giorno torneranno, portando grandi conoscenze e illuminazioni con loro.

Il Carbone delle fibre della corda rivelano che SCP-144 ha 1400 anni. Gli antropologi di SCP, credono che la corda e la tradizione di scalare, ebbe inizio con i rituali di una antica religione defunta prima dell’Imperatore Songtsän Gampo, che lo portò nel Tibet. In quel tempo, si credeva che la corda era lunga molti chilometri. L’assistente monaco dice che l’anello fu aggiunto nei primi anni del 9° secolo, da parte di Ralpacan, per impedire ai venti di stagione di far oscillare la corda attraverso il paese. Molte volte in quest’anno, il capo dei monaci slegò la corda dalla giuntura e riposizionò il nodo. Le ricerche hanno mostrato che nei recenti anni, la corda è stata mossa verso l’alto ad un’altezza di 180 cm all’anno e sta lentamente accelerando il ritmo di migliaia di centimetri/anno*2. Con solo poche migliaia di metri di corda mancante, i monaci sono insicuri su quel che accadrà quando raggiungerà la fine. Alcuni sperano di aggiungere lunghezza unendo sezioni separati di corda all’originale, mentre altri credono che la nuova corda possa non reggere a quella vecchia.

Le ricerche non sono state capaci di spiegare come la fibra della pianta della corda abbia vissuto per 1400 anni e mantenga certa forza di tensione a temperature estreme e condizioni nell’atmosfera superiore e spazio che la gente sia capace di scalarla, lasciando da solo il supporto del suo enorme peso contro se stesso (tutti e 39 i km di corda). Se la Sommità sta accelerando la sua crescita oltre la terra, sta tirando anche con sé SCP-144 e tutto questo rimane tutt’ora senza una spiegazione. La Sommità è stata solo immaginata da telescopi di terra, la quale mostrano la corda di SCP-144 dirigersi verso l’alto e oltre il confine di una larga, simile ad un asteroide, roccia, per molte migliaia di metri in lunghezza. I satelliti non sono riusciti a fotografare la parte opposta (oscura) della Sommità. E’ stato riscontrato che i satelliti orbitanti sono designati per fotografare luoghi terrestri o oggetti spaziali distanti maggiormente, più degli altri satelliti orbitali vicini. I ricercatori non concordano sul perché le immagini del lato oscuro della Sommità risulti sfocata e non focalizzata, rendendo il lato oscuro sconosciuto.

Addendum #144-4: A molte classi del Personale D è stato offerto un rilascio immediato se riuscivano a scalare la Sommità, se possibile, e ritornare. Nonostante gli avvisi multipli che furono emanati dai monaci supervisori della corda, non ci fu resistenza.

Dei 6 membri del Personale che accettarono, quattro tornarono al Campo base lamentandosi di difficoltà respiratorie e mancanza d’aria, uno si schiantò nel Campo Base al terminal della velocità, presumibilmente dopo aver perso il controllo per la fatica, mentre l’ultimo non ha fatto ritorno.

SCP - 145 Modifica

Elemento #: SCP-145

SCP-145.jpg

SCP-145 nella sua base di caricamento.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-145 è da tenere in ogni momento nella sua camera, dentro un contenitore di plexiglass grande 0,5x 0,5 x0,5 m a meno che non debba essere studiato. Quando SCP-145 non viene studiato, la camera deve essere isolata acusticamente e bloccata. In nessun caso il personale potrà avere contatti fisici con SCP-145 senza essere accompagnato e completamente visionato da uno o più membri dello staff, a meno che lo svolgimento del test non abbia una appropriata autorizzazione. Qualsiasi membro del personale che mostri segni di intensi traumi psicologici deve essere scortato fuori dall'area di contenimento. A seconda della gravità del trauma della persona colpita, potrebbe essere richiesta una consultazione da uno psichiatra per non meno di due settimane.

Descrizione: SCP-145 Sembra essere un modello standard del 2002 di un telefono senza fili portatile di marca Alcatel sulla sua base standard di caricamento. La base di ricarica appare deturpata; tutti i morsetti sono sigillati con colla e resina e la presa dell'alimentazione è stata cavata con un attrezzo affilato sconosciuto. Il numero di serie e la data di produzione non sono visibili e le etichette sono state rubate o rese incomprensibili. Il telefono squilla costantemente quando è sulla sua base, ma funziona anche indipendentemente, quindi sia che manchi una fonte di alimentazione o meno. I test hanno dimostrato che la batteria è rimovibile, e lo smontaggio della base non ha mostrato alcun effetto sull'unità in esame. l'unità in esame stessa ha avuto tutte le cuciture sigillate, per evitare uno smontaggio convenzionale. Quando si risponde, una voce femminile mostrerà alti livelli di stress. Questa voce varia da una conversazione ad un altra, ma in tutti i casi la voce esprime una paura estrema, la voce procederà supplicando l'ascoltatore di aiutarla, mentre lei descrive i metodi di tortura condotti su vittime sconosciute. In sottofondo, l'ascoltatore sentirà rumori di violenze ed espressioni di dolore ed angoscia. Le analisi dell'audio hanno finora indicato almeno ██ singole voci su chiamate disparate. I metodi di tortura implicita finora (A giudicare dalle frasi e le reazioni di chi parla al momento della chiamata) hanno incluso branding, elettrocuzione, lacerazione, violenza sessuale, [DATI CANCELLATI] e smembramento.

I chiamanti sembrano essere completamente senzienti e non automatizzati. I tentativi di rintracciare le chiamate o rintracciare la posizione dei chiamanti torturati si sono rivelati senza successo finora. I tentativi di bloccare il segnale del telefono con l'uso di una gabbia di Faraday si sono rivelati sempre senza successo.

La ricerca è condotta da squadre di almeno tre (Un membro dello staff di classe D, un membro tecnico dell'audio di classe 2/145, e un membro dello staff di livello 3), solo al personale di classe-D è consentito avere contatti uditivi diretti con le trasmissioni di SCP-145. I test hanno dimostrato che nel 100% dei casi, i soggetti che risponderanno ad SCP-145 senza una supervisione diretta svaniranno senza alcuna indicazione sul metodo di trasporto. I dispositivi di registrazione video non mostrano il metodo di trasporto, il soggetto sarà presente in un fotogramma e sarà assente in quello successivo. In caso di scomparsa del soggetto, il telefono cadrà semplicemente a terra. Il telefono non sembra subire danni da qualsiasi tipo di caduta finora. Una successiva telefonata rivelerà che il soggetto scomparso si sarà unito al gruppo dei torturati.

Registrazione del Test Procedura del Test: Tutte le prove saranno condotte con il personale di classe D, qualsiasi apparecchiatura usata per la prova dev'essere annotata nel registro. Al personale di classe D sarà ordinato di prendere il telefono. Dopo la scomparsa del soggetto iniziale, il team di ricerca preposto risponderà al telefono e registrerà eventuali osservazioni.

Test 145-A

Data: ██\██\████
Soggetto: A D-145-3749 è stato consegnato un (1) dispositivo di localizzazione GPS, per cercare di accertare la posizione descritta dall'altro capo della linea.
Risultato: Il GPS ha smesso di funzionare dopo la scomparsa del membro di classe D. In una successiva interazione con SCP-145, il tecnico del suono ha identificato che la voce di D-145-3749 si è unita a quella delle vittime.

Test 145-B

Data: ██\██\████
Soggetto: A D-145-4751 è stato consegnato un (1) dispositivo di localizzazione GPS, un (1) coltello 6" da combattimento militare. Secondo tentativo di accertare la posizione descritta dall'altra estremità della linea, un oggetto per autodifesa è fornito al soggetto.
Risultato: Il GPS è stato reso non funzionale dopo la scomparsa del membro di classe D. In seguito un interazione con una voce femminile in SCP-145 ha indicato continui stati di stress, "Oh Dio, lo sta tagliando, sta tagliando [DATI CANCELLATI]" successivamente il tecnico dell'audio ha identificato la voce di D-145-4751 insieme a quelle delle altre vittime.

Test 145-C

Data: ██\██\████
Soggetto:A D-145-5319 è stato consegnata una (1) pistola semi-automatica da 9 millimetri e un (1) giubbotto antiproiettile in Kevlar, il soggetto è stato costretto a prendere il telefono. Tentando di determinare l'interattività del luogo, e cercando di determinare se è possibile difendersi.
Risultato: In seguito all'interazione con SCP-145, degli spari vengono uditi, quindi [DATI CANCELLATI]. La voce femminile riprende a parlare, gli stati [DATI CANCELLATI] e degli spari aggiuntivi sono stati sentiti, il tecnico dell'audio ha identificato urla di dolore di D-145-5319 dopo ogni sparo.

Test 145-D

Data: ██\██\████
Soggetto: D-145-6842 ha inserito un kg di C4 dentro SCP-145 nascosto nel kit di alimentazione, l'esplosivo è collegato ad un detonatore remoto configurato per esplodere con 30 secondi di ritardo, azionato prima dell'interazione con SCP-145. Il tentativo serve a determinare se è possibile far esplodere la stanza di SCP-145
Risultato: [DATI CANCELLATI] ha provocato ██ al personale della fondazione, tra gli scomparsi si contano il Dr.████ e tutti i ricercatori associati con [DATI CANCELLATI] e violazioni della sicurezza degli SCP nel sito ██. Ulteriori test di questa natura saranno sospesi da questo momento.

Io non so chi possa aver pensato che queste prove potessero essere una buona idea. So che a volte lasciamo che l'indulgenza abbia la meglio su di noi, ma questo tentativo di "soccorrere" le vittime di SCP-145 ha portato a un grande spreco di soldi e risorse alla Fondazione.
Dr.██████.

SCP - 145 - J Modifica

Elemento #: SCP-145-J

Microwave.jpg

Pezzo di merda che ha rovinato attivamente il mio burrito.

Classe dell'oggetti: Safe. Dovrebbe essere neutralizzato, ma il maledetto direttore del sito è troppo tirchio per acquistare uno nuovo.

Procedure Speciali di Contenimento: A causa dei "tagli di bilancio", SCP-145-J è ospitato nella cucina principale del personale del Sito-16, ed è disponibile per uso generale. Non è consigliato, però. Sono stati forniti un paio di guanti da forno resistenti per aiutare l'operazione con SCP-145-J.

Le ferite riportate durante l'utilizzo di SCP-145-J devono essere trattate con la crema di aloe vera e una carica ramanzina dal Sito-16 Lead RN █████ Clemens per aver pensato di poter gestire una piastra calda a mani nude, sei un idiota dal cervello morto. Fino ad oggi, SCP-145-J ha portato a 141 i casi di ustioni di primo grado, tra cui 63 Classe-D, 56 ricercatori Junior e Senior, 21 agenti MTF, e un O-5. Io lo chiamo un 0-5 ora.

Descrizione: SCP-145-J è un forno a micoonde della marca SHARP 1000W / R-21LC il cui utilizzo può causare uno dei vari effetti anomali su ciò che è collocato all'interno di esso:

  • Non riscalda nulla.
  • Brucia tutto.
  • I bordi presentano un arrostimento, ma il centro è ancora congelato.
  • Il tutto è dannatamente ghiacciato, ma la piastra è come la calda lava fusa.
  • Fumo. Un sacco di fumo.
  • Il vassoio non gira.
  • Sullo schermo il vassoio si alternerà tra la rotazione in senso orario e antiorario che dovrebbe compiere, non importa.

Allo stato attuale, tutte le richieste di smontare SCP-145-J, nella speranza di trovare la fonte della sua anomalia è stato uniformemente negato, perché se non funziona in seguito, non si avrebbe nulla , e questo è peggio che cercare di lavorare con questa merda. A volte voglio poter portare un pasto caldo e non andare a mangiare fuori. Avete visto quanto sono costosi i posti intorno alla città ora? Abbiamo davvero bisogno di avere questo impianto nei pressi di una grande area metropolitana? Le tasse di proprietà devono essere attraverso il tetto, che è probabilmente il ragionamento che sta dietro, perché non ci possiamo permettere di sostituirlo.

I tentativi di riscaldare il cibo, senza un piatto sono stati approvati, ma è piuttosto antigienico e sembra lercio più in là. Durante una verifica annuale delle procedure di sicurezza al Sito-16, tra cui una rassegna di vecchi filmati della sicurezza, si è scoperto che Agente ██████ ha usato SCP-145-J per riscaldare un Pocket caldo senza mettere un piatto sotto di essa ed è esploso. Non ha nemmeno ripulito dopo, ha lasciato così in quanti lui pensava che nessuno lo stesse guardando. Sono motivi per un'azione disciplinare, giusto? Questo è quello che ho pensato, anche, ma cazzo, lui è ancora qui. Abbiamo incenerito Classe per meno, solo perché ha una stella della Fondazione, esempio di acquiescenza, o quello che si allontana con l'essere stupido e pigro.

SCP-145-J ha un effetto secondario che ha memetica, al momento della scrittura, influenzato tutto il personale nelle vicinanze. Il morale tra i dipendenti della Fondazione presso il sito-16 ha mostrato una marcata diminuzione negli ultimi mesi, e la fiducia e la fede nella gestione della Fondazione è ad un minimo storico. Che cazzo di sorpresa. Come cazzo non possiamo permetterci un nuovo forno a microonde? Non abbiamo un salto che fa l'oro? Non dovremmo nemmeno avere un concetto di un bilancio, siamo la Fondazione per l'amore di Cristo; spendiamo miliardi di dollari per un po' di armadi di immagazzinaggio eccessivo, con un sacco di licenziamenti sconfinati in modo che nessuno si avvicini ad una scatola che non ha nemmeno nulla in essa, tra l'altro.

Addendum: Davvero? Questo articolo è passato attraverso il sistema? Chi cazzo mantiene il nostro database, scimmie lobotomizzate? Dio, lo giuro, è come se nessun altro lavorasse qui. Odio questo posto.

SCP - 146 Modifica

Elemento #: SCP-146

SCP-146.jpg

Nota: Le foto di SCP-146 sono state considerate sicure.

Classe dell’oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Le Procedure di Contenimento sono state riviste dopo aver notato che gli effetti di SCP-146 erano improvvisamente e pericolosamente aumentati sotto le precedenti misure di Contenimento (un contenitore di sicurezza con un volume di mezzo (0.5) metro al cubo). Il contenitore dovrebbe rimanere libero, anche nel caso in cui un ricercatore desideri testare SCP-146 ad alta intensità. Un’autorizzazione di livello 3 è richiesta ad ogni membro del personale che desideri coprire o racchiudere SCP-146 per un periodo superiore ai due giorni.

Durante la normale conservazione, SCP-146 deve essere tenuto su di un piedistallo di marmo nella sua stanza di contenimento, posta [DATI CANCELLATI]. Le misure della stanza standard di contenimento di SCP-146 non devono essere inferiori ai venti (20) metri quadrati, con i muri sigillati tramite dello stucco e un soffitto dipinto appositamente per somigliare ad una cielo nitido e soleggiato. La stanza deve essere mantenuta sempre ben illuminata (con una luminosità equivalente ad una giornata di sole), rifornita con un assortimento di piante in vaso (delle quali ci si deve prendere cura giornalmente), e deve essere decorata secondo lo stile artistico vigente nel periodo della tarda Repubblica Romana (120-80 a.c.). La sperimentazione con differenti stili di decorazione ha dimostrato che SCP-146 sembra preferire la suddetta sistemazione e sembra avere delle preferenze artistiche in accordo con quelle dell’aristocrazia romana di quell’epoca. Nonostante questo contenimento sia standard, i ricercatori con autorizzazione di Livello 2 o superiore possono sperimentare utilizzando differenti configurazioni del contenimento al fine di modificare gli effetti di SCP-146.

Nonostante SCP-146 non possieda capacità motorie e di conseguenza richieda le minime misure di sicurezza, il personale che si trovi all’interno della sua area di contenimento o che lo maneggi in un qualunque modo non deve avere alcun contatto visivo con SCP-146. Ogni tentativo di coprire SCP-146 al fine di evitare un contatto visivo è proibito, in quanto è stato dimostrato che ciò porta ad un aumento dell’effetto di SCP-146 in maniera impossibile da prevedere. In generale, un singolo (1) giorno di copertura o di confinamento porterà SCP-146 a saltare la fase iniziale del suo effetto e lo porterà a cominciare subito con i ricordi più traumatici. Dopo tre (3) giorni, è stato osservato che SCP-146 può produrre il suo effetto senza che sia necessario un contatto visivo iniziale. Dopo sette (7) giorni, l’effetto di SCP-146 risulta essere enormemente più intenso e non più riguardante soltanto coloro all’interno del suo campo visivo. Alcuni ricercatori in una stanza adiacente furono colpiti dall’effetto di SCP-146 e uno di loro fu permanentemente [REDATTO]. Il permesso di sperimentare oltre sette (7) giorni è negato dall’ordine 05-█ . Bende e schermi decorativi sono forniti al personale per la manutenzione dell’area di contenimento di SCP-146.

Descrizione: SCP-146 è una testa in bronzo cavo, apparentemente un frammento di una statua completa o di un busto, raffigurante una ragazza incoronata o forse un effeminato uomo di giovane età. La testa mostra gravi alterazioni di color verderame del bronzo sulla gran parte della sua superficie. La corona di SCP-146 è intarsiata con delle decorazioni in argento, e i suoi occhi (l’apparente fonte degli effetti di SCP-146) sono di argento battuto, lustrati per essere lievemente riflettenti. Finora, SCP-146 non ha effettuato alcun movimento, ma la sua reazione a determinate decorazioni all’interno della sua area di contenimento indicano che esso potrebbe possedere un certo grado di coscienza, se non una vera sapienza. Se SCP-146 è in grado di comunicare, non l’ha ancora fatto. SCP-146 mostra la capacità di accedere alla memoria di coloro che instaurano un contatto visivo con esso e far loro rammentare determinate memorie. Questi ricordi sono solitamente collegati ad un senso di colpa o di vergogna del soggetto. Dopo che è stato instaurato un contatto visivo iniziale, è solamente necessario che il soggetto rimanga all’interno del campo visivo di SCP-146 affinché questi ricordi e i sentimenti ad essi associati diventino più intensi, nonostante un contatto visivo costante velocizzi tale procedimento.

Subito dopo il contatto visivo iniziale con SCP-146, i ricordi più recenti del soggetto cominceranno a venire a galla. Per esempio, ai soggetti che hanno ignorato un amico all’ingresso o superato i limiti di velocità saranno ricordati per primi questi eventi e cominceranno a sentirsi lievemente colpevoli, indifferentemente dal fatto che si fossero curati o meno dell’evento. Con una continua esposizione allo sguardo di SCP-146, il soggetto comincerà a portare a galla memorie più remote e vivide, con un corrispondente incremento dei sentimenti di vergogna del soggetto. Generalmente, dopo trenta (30) minuti di esposizione, le memorie passeranno dall’essere dei vividi ricordi a delle intense allucinazioni, inabilitando il soggetto a distinguere il passato dal presente, o l’immaginazione dalla realtà. Inoltre è stato osservato che i soggetti regrediscono anche per quanto riguarda la propria personalità, in particolare nei casi dove vengono riportate a galla memorie di traumi infantili. Ogni soggetto del test esposto per oltre trenta (30) minuti dovrebbe essere contenuto per la sua sicurezza e per quella degli altri. Tutti i soggetti che ad oggi sono stati esposti a SCP-146 per sessanta (60) minuti, si sono completamente ritirati all’interno delle loro allucinazioni; finora nessuno di questi soggetti è stato riportato allo stato di piena coscienza da questo stato quasi catatonico. Tali soggetti devono essere alimentati per via endovenosa e non rispondono agli stimoli esterni, eccetto alcuni mormorii coerenti con la loro regressione.

E’ stato anche notato che quando i soggetti richiameranno alla memoria un evento vergognoso, si sentiranno spesso obbligati a chiedere ammenda per le loro azioni. Questo non è generalmente un problema nel caso di offese minori e in alcuni casi ha reso lo staff maggiormente unito al suo interno. Tuttavia, i problemi si mostrano quando il soggetto non può fare ammenda, perché la parte offesa non può essere contattata oppure perché la trasgressione è in qualche modo irrimediabile. A volte, il soggetto porterà avanti degli sforzi costruttivi al fine di “bilanciare” la sua colpa. Tuttavia, nella maggior parte di questi casi, il soggetto cade in una profonda depressione e/o passa a qualche forma di auto-punizione, inclusi auto-mutilazione e suicidio. Per favore si vedano i registri degli esperimenti allegati per i casi dettagliati.

SCP-146 fu acquisito da un certo Mr. ████ ███████ di Birmingham, UK. Mr. ███████ acquisì SCP-146 durante una vendita dei beni di un rinomato filantropo, il defunto ████████ ██████████, Signore di █████████████. Esso fu acquistato in un lotto con alcuni altri artefatti per £█████. Quando Mr. ███████ cominciò a sperimentare gli effetti di SCP-146, iniziò ad andare da uno psichiatra, l’Agente sotto copertura UA33-56G. Mr. ███████ venne messo in un istituto e SCP-146 fu preso in custodia dalla Fondazione. Le note di UA33-56G sullo stato mentale di Mr. ███████ sono disponibili per gli studi da parte dei ricercatori di Livello 2 o superiore, archiviate come Documento SCP-146-A.

Log esperimento #146-01

Al fine di tarare uno standard di riferimento degli effetti di SCP-146, una stanza standard per gli interrogatori di quattro (4) per quattro (4) metri è stata divisa a metà da una tenda opaca. SCP-146 è stato posto su di un tavolo dentro un cubo protettivo in plexiglass in una metà della stanza. Dall’altra parte della tenda, il soggetto D-044323 è stato contenuto in modo tale che guardasse direttamente verso la posizione di SCP-146. I ricercatori si sono mantenuti costantemente in contatto con il soggetto tramite un interfono durante tutta la durata del test. La tenda è stata tolta, affinché il soggetto potesse guardare direttamente negli occhi di SCP-146. Il soggetto ha espresso immediatamente disagio e chiuso gli occhi, con un aumento del battito cardiaco di 15 BPM. Dietro incitamento da parte dei ricercatori, il soggetto ha riportato ogni ricordo che venisse richiamato alla memoria, cominciando dalle minori infrazioni al protocollo di comportamento. Il soggetto ha richiamato alla memoria alcuni alterchi con altri prigionieri prima che venisse preso dalla Fondazione, inclusa una descrizione particolarmente accurata di [DATI CANCELLATI]. I ricercatori notarono che con il passare del tempo il soggetto diveniva più cooperativo e cambiava gli schemi del proprio lessico, somigliando ad individuo sotto ipnosi terapeutica.

Dopo quindici (15) minuti, il lessico del soggetto è divenuto confuso e gli schemi del suo EEG hanno mostrato molte somiglianze con quelli di qualcuno che stia sperimentando dei sogni lucidi. Il soggetto ha intrapreso quindi metà di un discorso che è culminato con il suo tentativo di violare il contenimento. Dopo alcuni minuti, ha cessato di lottare e ha cominciato a piangere. Il soggetto ha cominciato ad implorare, probabilmente qualcuno nelle sue allucinazioni: ”Basta. Riprenditelo. No. Non lo rifarò ancora. Mi dispiace. Non voglio. Non di nuovo. Fermati … Per favore …”. Questo comportamento è continuato finché, dopo cinquantaquattro (54) minuti di esposizione a SCP-146, le vocalizzazioni del soggetto sono terminate e i suoi EEG hanno mostrato segnali coerenti con il coma. Dopo un’altra ora, non sono stati osservati ulteriori effetti, e il soggetto è stato rimosso e sottoposto ad eutanasia. Gli esami post-mortem del suo cervello hanno rilevato livelli anormali di █████████ e di █████-███████, che sono stati descritti dal neuropatologo Dr. █████████ come indicativi di [CANCELLATO].

(Nota: fino a questo punto, SCP-146 era conservato insieme agli altri artefatti acquistati all’asta, in quanto non era stato ancora scoperto che gli effetti erano dovuti solo ad SCP-146. Teorizzo che questo tipo di contenimento approssimi il contenimento più “favorevole” e che perciò mantenga l’effetto di SCP-146 alla sua intensità minima.- Professor Skali █████████ )

Log esperimento #146-04

Il primo esperimento condotto subito dopo l’aver stabilito che SCP-146 consisteva solo della testa di bronzo, ha avuto luogo dopo il trasferimento di SCP-146 in un contenitore cubico standard di mezzo (0.5) metro dove è rimasto per due (2) giorni. Il soggetto D-044784 e SCP-146 sono stati posti ai lati opposti di una tenda all’interno di una stanza standard per gli interrogatori, come nel precedente esperimento. Il soggetto è stato contenuto come nel precedente esperimento. Quando è stata tolta la tenda, il soggetto ha riferito di avere un improvviso mal di testa e ha cominciato a piangere. Il battito cardiaco del soggetto è saltato ai 180 BPM ma è poi sceso velocemente ai 40 BPM, e il soggetto ha perso conoscenza. Il personale medico è entrato quindi nella stanza e ha cominciato ad esaminare il soggetto, il quale in quello stesso momento ha riacquistato conoscenza, con il battito cardiaco a 175 BPM. Il soggetto ha lottato violentemente contro le sue restrizioni, ed è stato ben presto in grado di romperle col suo braccio destro, danneggiando gravemente con ciò il suo stesso braccio e la mano. Il paramedico D. █████████ è stato ferito in quanto il soggetto lo ha attaccato per tentare di ottenere il Kit di primo soccorso. Il soggetto è stato in grado di afferrare un piccolo bisturi e conficcarselo nel collo prima che le guardie potessero riprendere il controllo della situazione. Lo staff medico ha gestito il primo soccorso, ma il soggetto è morto durante un’operazione chirurgica d’emergenza dovuta alla copiosa perdita di sangue.

(Nota: dopo alcuni incidenti simili, è stato stabilito che l’abilità di SCP-146 è affetta dal contenimento. Chiunque desideri fare ulteriori ricerche deve tenere in conto ciò, in quanto anche brevi esposizioni accidentali possono risultare dannose – Professor Skali █████████ )

SCP - 147 Modifica

Elemento #: SCP-147

SCP-147.jpg

Una fotografia di SCP-147 nel suo stato ottimale. Si è dovuta usare una telecamere in bianco e nero per poter scattare tale foto, in quanto la presenza di una telecamera moderna scatena reazioni ostili.

Classe dell’oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-147 deve essere conservato in un simulacro che riproduca un salotto degli anni ’50. La sua stanza di contenimento attuale contiene un tappeto ruvido, due poltrone, un fonografo, un telefono a disco e altre decorazioni appropriate. SCP-147 rifiuterà qualunque oggetto risalga a dopo la fine del Marzo 1965 (si veda Addendum 0-40). Esso non richiede alcuna fonte di energia esterna o connessione.

Descrizione: Scoperto nel 1983 all’interno della casa di alcuni civili a Detroit, Michigan. SCP-147 sembra essere un televisore in bianco e nero della marca General Electric risalente al 1957, modello 17TO26. Si è osservato che SCP-147 manifesta due differenti comportamenti:

Ottimale: Quando SCP-147 si trova in una stanza accettabile, riprodurrà alcune trasmissioni comiche del 1950, come ad esempio The Burns and Allen ShowFather Knows Best e I Love Lucy. In ogni caso, ogni trasmissione finora è stata unica nel suo genere: negli archivi dei suddetti programmi, nessuno dei quali viene ancora prodotto, non si è riusciti a trovare alcuna registrazione degli episodi che SCP-147 riproduce. Non vengono riprodotte le pubblicità, e non c’è nessuna indicazione riguardo la stazione che starebbe trasmettendo questi show. Tutti i programmi sono in bianco e nero. I soggetti che sono stati esposti a SCP-147 nel suo stato ottimale hanno riportato una piacevole sensazione di rilassamento. In questo stato, il volume e i canali dell’oggetto possono essere modificati, sebbene il tasto di spegnimento sembri non avere alcun effetto.

Ostile: quando oggetti moderni sono presenti nell’ambiente di SCP-147, l’oggetto trasmetterà soltanto un filmato a colori estremamente violento e raccapricciante; sono state osservate decapitazioni, stupri, esecuzioni e torture, ma finora non è stato riprodotto alcun filmato che possa indicare dove o quando le scene raffigurate hanno avuto luogo. Il filmato è regolarmente di alta qualità video e audio. I soggetti esposti a SCP-147 nel suo stato ostile, quasi inevitabilmente vomitano dopo dieci o quindici secondi a causa della natura delle immagini riprodotte nel filmato; un soggetto ha sofferto un esaurimento nervoso dopo due minuti di esposizione. Ogni soggetto ha mostrato un’estrema riluttanza a riferire i contenuti della trasmissione, e due tra i quindici soggetti incaricati di guardare le trasmissioni di SCP-147 nel suo stato ostile hanno commesso suicidio dopo il test. Nessuno dei controlli dell’oggetto risponde durante le trasmissioni ostili.

I tentativi di esaminare l’interno di SCP-147 si sono rivelati inconcludenti, in quanto l’involucro dell’oggetto resiste ad ogni tentativo di romperlo ed aprirlo. Posizionare l’oggetto al’interno di una gabbia di Faraday in modo da bloccare ogni trasmissione che potrebbe ricevere non ha avuto alcun effetto. Gli effetti di un’esposizione prolungata a SCP-147 non sono stati ancora documentati.

Addendum: Ogni attività ricreativa che riguardi SCP-147 deve essere programmata almeno una settimana prima, previa approvazione da parte del personale di Livello 4.

Addendum[0-40]: si veda il file TC-147-B per ulteriori dettagli. Dopo [DATI CANCELLATI] suggerimento, alcuni oggetti prodotti durante gli anni ’60 sono stati introdotti. Gli oggetti prodotti dopo il marzo dell’anno 1965 hanno provocato una reazione ostile. E’ difficile ottenere una datazione esatta a causa dei problemi relativi all’ottenere materiali di cui si conosca e si possa ricavare la precisa data di produzione. Le ragioni quanto al perché SCP-147 reagisca in un determinato modo in base alla data di produzione di uno specifico oggetto sono sconosciute, e sono oggetto di test da parte di [DATI CANCELLATI].

Addendum [0-40a]: come è stato ripetutamente verificato, la presenza di persone nate dopo il marzo del 1965 non provoca di per sé alcun evento ostile. Per motivi ancora sconosciuti, SCP-147 disapprova principalmente gli oggetti. Il Dr. ████████ ████ ha recentemente condotto un esperimento nel quale ha indossato articoli di abbigliamento in stile vintage (pre-1965), ad eccezione di tre penne Bic Flares (inventate negli anni ’70) poste nel taschino della sua camicia. Ciò che vide quando si sedette di fronte a SCP-147, è stato successivamente descritto da lui stesso come “un bizzarro episodio di I Love Lucy caratterizzato da una quantità sorprendente di sparatorie.”

Addendum [1-80]: Recenti test consistenti nell’esporre stupratori condannati e psicopatici all’oggetto mentre si trovava nello stato ostile, hanno indicato che l’oggetto è in grado di regolare l’intensità delle immagini in base all’osservatore. Uno stupratore è stato legato con delle cinghie ad una sedia di metallo prodotta nel 1986, e durante la sua esposizione non è stata riprodotta alcuna scena di stupro, mentre sono state riprodotte più spesso scene di mutilazione dei genitali (principalmente maschili). Analogamente, uno psicopatico che ha torturato qualcuno a morte ha visto meno scene di tortura, e più scene di esecuzioni sommarie.

SCP - 148Modifica

Elemento #: SCP-148

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento:


REVISIONE 3

SCP-148 deve essere conservato sotto forma di 120 lingotti, ognuno dei quali pesa approssimativamente 10 kilogrammi, al momento. I lingotti di SCP-148 non devono essere contenuti tutti nello stesso posto come per ogni altro SCP (ciò a causa dell’alta potenzialità che si verifichino interazioni impreviste); altrimenti, i suddetti lingotti dovranno essere distribuiti equamente tra le varie strutture della Fondazione disponibili allo scopo. La massa di ogni lingotto di SCP-148 conservato deve essere misurata e registrata su base mensile.

In nessuna circostanza alcun SCP in grado di controllare la mente o con proprietà extrasensoriali può entrare in contatto con SCP-148. Nel caso in cui avvenga tale contatto, l’area immediatamente adiacente deve essere evacuata e ogni campione di SCP-148 interessato fatto esplodere tramite un dispositivo a detonazione remota.

Il personale non deve essere assegnato ad SCP-148 per un periodo di tempo superiore alle tre settimane. Ogni membro del personale assegnato ad SCP-148 deve essere sottoposto a valutazioni psicologiche regolari.

Descrizione: SCP-148 è una sostanza metallica, composta da una miscela di elementi noti e sconosciuti. La massa totale di SCP-148 è approssimativamente di 1.1 1.2 tonnellate. SCP-148 è di colore grigio-verde con una sfumatura bluastra e si ossida facilmente in presenza di acqua. Il punto di fusione di SCP-148 è pari a circa 4500 ℃ e il suo punto di ebollizione pari a circa 9000 ℃. SCP-148 ha una densità di 6.20 g⁄cm3 6.76 g⁄cm3 ed è stato classificato come HRC 39 in base al test di durezza di Rockwell. Esso presenta caratteristiche tipiche dei materiali, come resistenza, duttilità e malleabilità, simili al platino.

SCP-148 è composto principalmente di platino e iridio, i quali sono presenti rispettivamente al 62% e al 20% sul totale della sua massa. Inoltre, alcuni altri materiali conosciuti sono presenti nella sua composizione, compresi ferro, cobalto e rame, i quali compongono complessivamente il 16.5 % della massa di SCP-148. Tuttavia, data la massa del materiale, si crede che siano presenti altre sostanze non rintracciabili tramite la spettrometria di massa o altri mezzi. Le immagini di SCP-148 ottenute tramite un microscopio a effetto tunnel mostrano dei vuoti nel suo reticolo che, in normali circostanze, dovrebbero essere riempiti da altri materiali.

SCP-148 ha mostrato l’abilità di bloccare o inibire le capacità di controllo mentale extrasensoriali degli organismi viventi in sua prossimità. Questo effetto, nonostante sia difficile da quantificare, sembra essere inversamente proporzionale al quadrato della distanza del soggetto dalla superficie di SCP-148, e direttamente proporzionale alla quantità considerata di SCP-148. Il raggio nel quale questo effetto risulta essere riscontrabile è di circa 0.8 metri per ogni chilogrammo di SCP-148.

1.1 tonnellate di SCP-148 sono state recuperate dal reparto di metallurgia del complesso base dei Laboratori Prometeo durante la perlustrazione dell’edificio da parte della Fondazione. I documenti riguardanti il progetto hanno rivelato che la sostanza doveva essere sottoposta ad un ulteriore sviluppo, e doveva essere venduta a ███████████ , per essere poi commercializzato e venduto come “Lega Teleuccidente”. Tuttavia, a causa di [REDATTO] e la sua ripercussione a livello politico, insieme con la distruzione delle struttura base del Laboratori Prometeo, si stima che ███████████ abbia acquisito circa 1.3 tonnellate di SCP-148 per poi venderle ad acquirenti sconosciuti. Gli agenti della Fondazione e dei ragionieri forensi stanno tentando di rintracciare le rimanenti scorte di SCP-148.

Addendum 148-01

Dato il suo potenziale utilizzo nel contenimento di SCP in grado di controllare la mente, SCP-148 è stato approvato per eseguire test incrociati con gli oggetti SCP. Mentre i suddetti test sono ancora in fase iniziale, i test con oggetti anomali di basso livello sembrano indicare che SCP-148 potrebbe essere uno strumento efficace per contenere tali oggetti. Tuttavia, esso non sembra avere alcun effetto sugli oggetti le cui proprietà principali siano puramente memetiche.

Addendum 148-02

A partire dal giorno ██/██/████, lo staff ha riportato un comportamento irrazionale e un impoverimento delle capacità comunicative del personale addetto alla regolare manutenzione del contenimento di SCP-148.1 Dopo tre settimane di comportamenti sempre più anormali, due custodi sono stati messi sotto interrogatorio e sottoposti a vari esami. I test hanno rivelato che i suddetti membri del personale erano incapaci di interpretare il linguaggio del corpo e non sembravano notare il tono e la modalità d’enunciazione delle frasi. Inoltre, i soggetti affetti erano incapaci di determinare lo stato emotivo e le intenzioni degli altri, e mostravano avere un vocabolario fortemente limitato.

Ulteriori test hanno rivelato che il linguaggio e le capacità comunicative di persone che siano state sottoposte ad un regolare contatto o ad una lunga esposizione a SCP-148, col passare del tempo, degenereranno e scompariranno. È stato osservato che, dopo otto settimane, i soggetti si ridurranno ad essere completamente muti e incapaci di comprendere o esprimere delle richieste non verbali, dei comandi o altre asserzioni, nonostante avessero mostrato in altri casi capacità mentali nella norma.

Addendum 148-03

Una misura presa il giorno ██/██/████ (██ mesi dopo l’acquisizione da parte della Fondazione di SCP-148) ha indicato che, nonostante non sia aumentato il volume, SCP-148 ha aumentato la propria massa di 0.1 tonnellate (con un conseguente aumento della densità pari a 0.56 g⁄cm3). La fonte di questa massa aggiuntiva è sconosciuta.

Rapporto dell’Incidente 148-████-1

Per testare i limiti degli effetti di SCP-148 e la sua capacità di modificare la propria massa, 0.9 Kg sono stati prelevati e messi su di una bilancia posta all’interno della camera di SCP-████. Come previsto, il [REDATTO] di SCP-████ è stato inibito dalla presenza di SCP-148. Tuttavia, il campione di SCP-148 ha iniziato ad incrementare la propria massa con un andamento di 50 grammi al secondo. Dopo un minuto, il rateo di crescita ha iniziato a diminuire, ed SCP-148 ha smesso di aumentare la propria massa quaranta secondi dopo, essendo questa giunta ad un valore pari a 1.4 Kg. Ha mantenuto questa massa per otto secondi prima che precipitasse a 0.8 Kg in un lasso di tempo di due secondi. Durante tutto la durata del test, il personale nel raggio di sessanta metri (dodici volte il raggio d’azione effettivo di SCP-████) ha sperimentato gli effetti di SCP-████, sebbene ad un rateo molto più elevato, risultando ciò in [DATI CANCELLATI] sigillato finché i soggetti affetti non fossero stati rimossi.

A seguito di questo incidente, ogni contatto tra SCP-148 e qualunque oggetto con capacità di controllo mentale sono severamente proibite.

Addendum 148-04

Le misure effettuate in seguito all’incidente 148-████-1 hanno indicato che la massa combinata di SCP-148 sta aumentando ad un ritmo di [REDATTO]. È stato ipotizzato che se una grande quantità di SCP-148 dovesse essere interessata da un evento simile a quello che ha interessato il campione usato nell’incidente 148-████-1, [DATI CANCELLATI]. Le procedure di contenimento sono sotto revisione.

Note a piè di pagina

1. Fino a questo momento, il contenimento consisteva di una singola stanza di deposito, pulita e controllata quotidianamente.

SCP - 149 Modifica

Elemento #: SCP-149

Mosca.jpg

SCP-149 mentre infetta un agente di Classe D.

Classe dell’Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: Qualsiasi esemplare di SCP-149 deve essere tenuto all'interno di una scatola di plexiglass sigillata per l'osservazione. L'ossigeno ed i nutrienti nebulizzati devono essere immessi nella cella di contenimento ogni due ore. Se uno qualunque degli esemplari fugge dalla cella, deve essere messo in atto il Protocollo-42-Charlie su qualsiasi membro del personale contaminato su ordine di O5-12, a seguito dell'incidente 149-1.

Descrizione: SCP-149 è una razza di zanzara portatrice di un ceppo di retrovirus (denominato SCP-149-A) che muta, rigenerando le cellule umane in uova fecondate di zanzara. SCP-149-A viene iniettato direttamente nel sangue quando SCP-149 si nutre. SCP-149-A si attiva rapidamente sul nucleo delle cellule, distorcendo il DNA. Le prime cellule derivate da questa procedura sono molto simili a cisti e sono concentrate sul rivestimento dell'esofago e dei seni. A seguito della dissezione, tuttavia, si è scoperto che queste "cisti" sono piene di larve di SCP-149, ed agiscono come un involucro protettivo contro le forze esterne. SCP-149 sembra raggiungere il suo ciclo di maturazione nel giro di un paio d'ore; nel momento in cui il soggetto è in grado di sentire eventuali effetti, la prima generazione di SCP-149 è già cresciuta all'interno del corpo del soggetto. SCP-149 trova l'uscita principalmente attraverso la bocca e le narici, ma di tanto in tanto devia passando attraverso i seni sfenoidali per poter fuggire attraverso le orbite. L'infezione da SPC-149 è fatale, e le probabilità di infezione sono stimate attorno al 50% in seguito ad un morso.

Addendum:

Incidente 149-1: Un'incidenza di SCP-149 fuggì ed infettò diversi soggetti di Classe-D, la maggior parte dei quali non ha riportato il contatto con SCP-149. Entro 5 ore, degli SCP-149 erano maturati in questi ospiti e sono divampati da loro, infettando ███ membri dello staff. E' stato solo grazie alla rapidità di pensiero del Dottor ██████, che ha sigillato i sottolivelli da 12 a 15, se l'intero sito non è rimasto infettato. In risposta a quest'evento, il Comando O5 ha creato il protocollo-42-Charlie da utilizzare in caso di violazione di contenimento di SCP-149.

SCP - 150 Modifica

Elemento #: SCP-150

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-150 dev'essere tenuto in una cella sicura di contenimento nell'Area Area di Ricerca biologica 12. Tutto il personale che dovesse entrarci è tenuta ad indossare l'equipaggiamento anti rischio biologico di Livello 4 per prevenire l'infezione. Non sono necessarie ulteriori procedure di sicurezza.

Descrizione: SCP-150 somiglia ad una Cymothoa exigua' (parassita della lingua di alcuni pesci), ma si è adattato all'homo sapiens. In caso di contatto, il soggetto si incorpora profondamente nella carne del suo ospite. Entro 48 ore, l'arto più vicino al punto in cui il parassita si è attaccato sarà convertito in un'appendice che apparirà come un esoscheletro chitinoso. L'arto esoscheletrico sarà composto della stessa materia di cui è fatto il guscio di SCP-150. L'ospite sarà in grado di di controllare quest'arto come se fosse uno normale grazie a un evoluto collegamento neuromuscolare tra il parassita e l'ospite stesso. Il parassita trae i nutrienti dai vasi sanguigni assimilati, soprattutto dalle arterie brachiale e radiale nelle braccia, e dall'arteria femorale nelle gambe.

Ofulhz.jpg

Un esemplare di SCP-150.

La seconda fase d'infezione inizia dopo circa 7 giorni. L'uomo dichiara di sentire una voce sconosciuta che lo esorta ad agire in un modo da rimuovere l'arto parassitario. Dopo il distacco, l'appendice diventa una sorta di "bozzolo" esoscheletrico. Molteplici parassiti ne fuoriescono e vanno alla ricerca del potenziale ospite più vicino, continuando così il ciclo. Nel ██% dei casi, i parassiti neonati ritornano all'ospite originale. Questo continuerà fino a quando tutti gli arti dell'ospite originale non saranno stati infettati. Accaduto questo e persi tutti gli arti, più esemplari di SCP-150 si impianteranno nel busto dell'ospite, trovando nutrimento dall'arteria polmonare, dall'aorta e dalla carotide. Il petto dell'uomo si espanderà sino a circa il ███% delle sue dimensioni naturali. A questo punto, fuoriusciranno dai ██ ai ███ esemplari di SCP-150 dalla cavità toracica dell'ospite. La terza fase d'infezione ha un tasso di mortalità del 100%.

SCP - 151 Modifica

Elemento #: SCP-151

Medium-1.jpg

Un immagine digitale di SCP-151. Guardando una copia di SCP-151, non verrà riportato nessuno degli effetti nocivi.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-151 deve essere custodito in un deposito chiuso, coperto da un telo opaco. Le chiavi del deposito devono essere tenute sotto la custodia del comandante dello stabilimento, mentre SCP-151 non è sottoposto ad un esperimento. Quando è in corso qualche esperimento, SCP-151 può essere tenuto in un laboratorio serrato, a condizione che sia sempre coperto quando non è utilizzato.

Descrizione: SCP-151 è un dipinto ad olio di 1x1,3 m (3x4 pd), apparentemente dalla prospettiva di qualcuno sott'acqua. Un soggetto che prende visione del dipinto, inizialmente non mostra alcun effetto. Tuttavia, dopo un periodo di ventiquattro ore, la respirazione del soggetto diviene sempre più affannosa, terminando con la sua morte. Le autopsie hanno evidenziato che i polmoni del soggetto fossero riempiti con acqua di mare. I tentativi di fermare il processo di annegamento con un intervento medico sono stati efficaci nel prolungare la vita del soggetto, ma non hanno né fermato né fatto regredire il processo.

Il dipinto non è firmato, ma vi sono scritti alcuni nomi sul retro.

Addendum: SCP-151 è stato trovato in un negozio di antiquariato presso █████████, ███, successivamente la Fondazione ha iniziato ad indagare su una serie di inspiegabili morti da annegamento. Dal momento che non ci sono sbocchi sul mare, la Fondazione, dopo essere stata informata circa la natura dell'acqua all'interno dei polmoni delle vittime e che tutte le vittime erano state rinvenute sulla terraferma, ha inviato una squadra di agenti in borghese. Gli agenti hanno scoperto che i nomi scritti sul retro appartenevano ad un gruppo di studenti artisticamente inclini, dei quali tutti scomparsi durante un programma di studio all'estero in ███████. È in corso un'indagine sulla loro sorte e ciò potrà fornire indizi circa la natura e l'origine di SCP-151.

SCP - 151 - D Modifica

Elemento #: SCP – 151

Classe oggetto: Neutralized (Keter)

Procedure Speciali di Contenimento: Le interazioni con SCP-151 devono essere condotte solo dal personale femminile. Il personale di Classe-D condannato a reati violenti contro le donne e/o bambini è da evitare in presenza di SCP-151. La cella di contenimento di SCP-151 deve essere fornita con qualsiasi tipo di esigenza SCP-151 richieda e deve essere conforma alle norme SCP. Nessun tentativo di ostacola mento dei movimenti di SCP-151 deve essere effettuato, a causa della sua natura distruttiva.

Descrizione: Esso sembra essere un bambino umano albino di 4’44” (maschio), con un’estremità pelata e con addosso degli abiti scuri. Le interazioni con le squadre di contenimento mostrano che SCP-151 è invulnerabile. Durante la sua fuga, SCP- mostrato segni di abilità psicocinetiche, poiché ha formato diverse barriere esplosive davanti a sé, in modo tale da consentirgli il passaggio. Fortunatamente, nessuna delle barriere distrutte ha causato il fallimento del contenimento di altri SCP. SCP- deciso di indossare un dispositivo di monitoraggio in modo da impedire il contatto con il personale condannato per reati violenti verso donne e/o bambini, a cui risponderebbe con estrema violenza, di solito causando danni collaterali significativi.

Documento 028/005/150/040/151: L’agente ███████ è stato esposto a SCP-028, ma non ha mostrato nessun effetto. Due giorni dopo, l’Agente ███████ acquisì SCP-005 e l’usò per acquisire SCP-150, poi si avvicinò alla camera di SCP-040. Agente ███████ entrò nella camera, SCP-040 reagì e Agente ███████ è stato trasformato in [DATI CANCELLATI]. L’Agente ███████ (ora classificato come SCP-151) ha lasciato SCP-005 e SCP-150 nella camera di SCP-040 ed ha proceduto a lasciare il miscuglio. Sebbene non venne a contatto con la violenza di SCP-151, tutti i tentativi di contenimento non sono riusciti. Dove si trova SCP-151 è attualmente sconosciuto. SCP-151 costituisce un rischio significativo sia per il segreto e sia per il contenimento di tutti gli altri SCP. Si raccomando di arrestarlo/Terminarlo a tutti i costi.

Addendum 151-01: La Tax Force Mobile Omega-7 (Pandora’s Box) sta attualmente monitorando SCP-151, ma deve ancora contattarci.

Addendum 151-02: La Task Force Mobile Omega- incontrato SCP-151 su ██/██/████. SCP- reso tutti i membri della Task Force inconsci tranne che per SCP-076-2, che ha sfidato ad una partita di Go, creando SCP-152. Il gioco si è concluso con un tiraggio, e dopo che gli altri membri della Task Force ebbero riacquistato coscienza, SCP-151 è stato scortato nuovamente nella struttura per essere interrogato.

Documento 151-A: Intervista con il Dr. ███████.

Dr. ███████: “Così, Agente ███████, puoi spiegare le tue azioni?”

SCP-151: “K.”

Dr. ███████: …

Dr. ███████: “Dunque?”

SCP-151: “K.”

Dr. ███████: “Chiedo scusa?”

SCP-151: “Per favore, riferisciti a me come K.”

Dr. ███████: “Perché K?”

SCP-151: “Analogamente è più vicino alla prima lettera del mio nome.”

Dr. ███████: “Secondo questi documenti, Agente ███████ nessuno dei tuoi nomi inizia con quella lettera.”

SCP-151: “Non sono Agente ███████ , ero solo l’anima sfortunata che si è inserita nel mio piano.”

Dr. ███████: “E qual era questo piano?”

SCP-151: “Attendere che qualcuno, avente l’accesso agli oggetti necessari, usasse SCP-028 in modo da aver ottenuto l’accesso alla conoscenza abbastanza esoterica e vaga che non sarebbe stato notato inizialmente. Quindi, avrei insegnato le istruzione a quell’individuo per fargli creare un corpo idoneo da abitare.”

Dr. ███████: “Allora, cosa sei tu?”

SCP-151: “Sono estremamente annoiato. Vuoi giocare a scacchi?”

Il soggetto si è rifiutato di rispondere ad ulteriori interrogatori, l’intervista è giunta al termine.

Addendum 151-03: Per motivi di sicurezza sono state modificate le Procedure Speciali di Contenimento e la descrizione dell’oggetto è stata aggiornata per facilitare il riconoscimento da parte del personale.

Addendum 151-04: Riclassificato come Neutralizzato, vedi Esperimento-Log-151-D.

Esperimento Log 151-D

A partire dal  SCP-151-D ha accettato di testare la sua acclama invincibilità.

Test 1: SCP-017

SCP-151 è stato esposto a SCP-017. Quando l’ombra di SCP-151 è entrata in contatto con SCP-017, quest’ultimo si è esteso lungo esso nel tentativo di assorbirlo. In quanto catturato dalla fotocamera ad alta velocità utilizzata per la registrazione dell’evento, SCP-151 è scomparso poco prima che SCP-017 entrasse in contatto con esso, ricomparendo al di fuori dell’area di contenimento.

Test 2: SCP-094

SCP-151 è entrato in SCP-094. La figura di SCP-151 che entra in SCP-094 è diventata congelata. SCP-151 è riapparso 3 ore dopo, senza nessun rischio, affermando che fosse come “una gita.”

Test 3: SCP-145

SCP-151 ha risposto a SCP-145 ed è scomparso. SCP-145 è caduto a terra ed è stato sostituito dal personale. SCP-151 è riapparso parecchi minuti dopo, ancora inalterato. Sostiene di essere stato trasportato in [DATI RIMOSSI].

Test 4: SCP-409

SCP-151 è stato esposto a SCP-409. SCP-151 è stato consumato completamente in 3 ore. SCP-151 ha cominciato a ritornare in forma normale dal punto di esposizione dopo 12 ore, nelle quali il personale ha tentato di distruggere le porzioni cristalline di SCP-151, ma l’avvicinamento è stato bloccato.

Test 5: SCP-158

SCP-158 non ha mostrato nessuna reazione in SCP-151.

Test 6: SCP-689

SCP-151 è entrato nell’area di contenimento di SCP-689. Le luci sono state spente per 5 secondi. SCP-151 è stato trovato a terra con SCP-689 in cima. SCP-151 si è ripresentato 24 minuti dopo.

Test 7: SCP-071

[DATI RIMOSSI]

Test 8: SCP-053

SCP-151 non ha mostrato inizialmente nessuna reazione. Poi [DATI RIMOSSI].

Test 9: SCP-035

SCP-151 è stato esposto a SCP-035. Dopo 12 giorni, SCP-035 ha completamente decomposto SCP-151. SCP-151 ha cominciato a riformarsi dalle esalazioni di SCP-035 dopo 12 ore. Come per il Test 4, al personale è stato impedito d entrare nella stanza, e quindi non si poté Terminare SCP-151 prima che si fosse riformato completamente.

Test 10: SCP-682

SCP-151 è entrato nella camera di SCP-682. SCP-682 attaccò SCP-151, mordendo il suo braccio sinistro. Il braccio si è rigenerato spontaneamente. SCP-151 ha, poi, rimosso forzatamente la mascella inferiore di SCP-682, sottomesso SCP-682, la sua testa è stata tagliata utilizzando la mascella inferiore di SCP-682. SCP-151 ha quindi lasciato la camera di SCP-682. Nessun SCP neutralizzato.

Test 11: SCP-056

SCP-151 è entrato nella camera di SCP-056. SCP-056 è stato modificato in [DATI RIMOSSI]. SCP-151 ha tentato lo stesso metodo di evasione del Test 1, ma invece che svanire, è diventato temporaneamente trasparente prima di essere catturato da SCP-056. SCP-056 procedette con lo smembramento di SCP-151. SCP-151 ha tentato di rigenerarsi, ma SCP-056 emise una “fiamma” grigio-nera dal suo corpo, Terminando SCP-151 e distruggendo l’area di contenimento di SCP-056. SCP-056 è stato contenuto dal personale di Classe-D e la sua cella è stata ricostruita. SCP-151 è stato classificato come Neutralized.

Note:

Questa può sembrare un vittoria: dopotutto abbiamo distrutto una creatura senziente, maligna ed apparentemente invincibile. Ma la trazione di SCP-056 nei confronti di SCP-151 significa che esiste una versione più grande e più scarsa di SCP-151, da qualche parte. Suggerisco di fare ulteriori ricerche sull’armonizzazione degli SCP per prepararli.

-Dr. ███

SCP - 152 Modifica

Elemento #: SCP-152

152.gif

SCP-152.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-152 deve essere mantenuto in una camera isolata nel Sito-49, d'ora in poi denominata "sala di lettura". L'accesso alla sala di lettura è proibito al personale di livello di sicurezza inferiore a 2. La sala di lettura sarà dotata di una lampada a soffitto, una telecamera di sicurezza, una stampante-scanner-copiatrice da ricaricare periodicamente con inchiostro e carta, una sedia standard da ufficio, ed una scrivania standard da lavoro sulla quale sarà riposto SCP-152. Quando non in uso, SCP-152 deve essere aperto sulla sua ultima pagina, così che eventuali aggiunte apportate ad esso possano essere immediatamente osservabili. Una singola guardia verrà posizionata fuori dalla sala di lettura per impedire al personale non autorizzato di entrare in essa. Tutto il personale è pregato di rimanere in silenzio se vicino alla sala di lettura.

Descrizione: SCP-152 è un grande libro rilegato con una copertina in cuoio. La carta all'interno sembra pergamena ed è scritta con inchiostro nero. I contenuti del libro riportano interamente una serie di voci che descrivono eventi apocalittici, non sempre scenari di classe XK -fine del mondo- ma invariabilmente legati all'estinzione dell'umanità. Le voci sono disposte in ordine cronologico, cominciando con uno spontaneo ed inspiegabile guasto del sole nel 6000 a.C. e terminando con altri eventi più vicini ai giorni nostri. Molte delle voci descrivono apocalissi causate o facilitate da oggetti che sono o erano in mano alla Fondazione, oppure di natura paranormale. Ci sono anche documenti riguardanti l'estinzione umana causati da mezzi più "convenzionali", come guerre nucleari o letali epidemie virali. Ogni voce descrive in dettaglio gli eventi che hanno portato alla calamità in sé, e le conseguenze fino alla morte dell'ultimo uomo sulla Terra.

E' stato osservato che le voci di SCP-152 si modificano in qualunque linguaggio risulti più comodo al lettore, fino al punto da utilizzare una struttura sintattica sensibilmente differente da lettore a lettore, o anche fare uso di una serie di espressioni colloquiali che solo il lettore attuale sarebbe in grado di comprendere; solamente il significato fondamentale delle voci rimane costante. Se più persone stanno osservando SCP-152, esso si mostrerà come si era presentato al primo lettore. Se nessuno sta osservando direttamente SCP-152, esso farà uso del linguaggio di chiunque lo abbia letto per ultimo. Raramente, appariranno parole non "tradotte" nel libro ma presenti sotto forma di caratteri calligrafici disposti orizzontalmente, ancora non abbinati ad alcun linguaggio conosciuto.

Secondo gli storici della Fondazione, gran parte delle informazioni contenute in SCP-152 sono attendibili, divergenti solo nei punti in cui viene presentata l'apocalisse. Nella maggior parte dei casi, la differenza è rappresentata dal fatto che alcune decisioni cruciali vennero apparentemente modificate nella versione storica di SCP-152, portando in ultima analisi alla distruzione del genere umano. SCP-152 resiste ad ogni tentativo di cambiare il testo e/o di modificarlo. Inchiostri, grafite, carbone ed altri materiali di marcatura non aderiscono alle pagine, e scivolano facilmente via. Laser o altre fonti di calore non bruciano la carta. Ispezioni accurate hanno rivelato che le sostanze estranee vengono bloccate prima di entrare in contatto con le pagine: almeno cinque (5) micrometri di spazio vuoto sono sempre presenti tra le pagine stesse e con qualsiasi materiale possa entrare in contatto con esse. Per questo motivo, SCP-152 non soffre l'usura, ulteriore dimostrazione dell'impossibilità di determinare l'esatta età di SCP-152.

SCP-152 si aggiorna da sè, con voci ed inchiostri nuovi e descrizioni della morte dell'ultimo umano appaiono ad intervalli imprevedibili, sempre nell'ultima pagina del libro; la data nella quale appare una nuova voce corrisponde alla data della morte dell'ultimo componente della specie umana nella voce stessa. Quando lo spazio diventa un problema, pagine extra si aggiungono al testo, e la rilegatura di SCP-152 si allarga di conseguenza. Ci sono stati ███ aggiornamenti al libro da quando venne sottoposto alla custodia della Fondazione. Come con eventi passati, SCP-152 ha dato prova di essere costantemente aggiornato riguardo a eventi correnti fino al punto in cui una catastrofe avviene. Poichè le recenti voci riguardano spesso entità o gruppi d'interesse alla Fondazione, inclusa la Fondazione stessa, SCP-152 va regolarmente controllato per qualunque informazione importante.

Addendum 1: Riconoscendo che lasciare questa cosa in giro, dove il pubblico può trovarla, è pericoloso per noi, c'è una reale ragione per studiarlo? Ipotetici scenari di disastri obsoleti non sono una nostra preoccupazione; ne abbiamo migliaia di altre, reali, di cui occuparci nel presente.

Addendum 2: Il libro è tanto accurato sulla Terra pre-catastrofe da costituire di per sè un'ottima guida al presente. In più, aggiunge un'ulteriore prospettiva alla grande immagine di cosa potrebbero fare alcuni SCP se persi. Penso che tutti i ricercatori con livelli di sicurezza sufficienti debbano leggere le ultime 50 pagine, o giù di lì, solamente per tornare a casa pensando a quanto è importante il loro lavoro. Per un punto Martin perse la cappa e tutto il resto. - Dr. Jansen.

Addendum 3: Jansen, metà delle voci nelle ultime 50 pagine mostrano la Fondazione impazzita, intenta ad uccidere tutti. - O5-█

Addendum 4: Come ho detto, aggiunge ulteriori prospettive. - Dr. Jansen.

Report Incidente 152-05: Nella notte del ██/██/████, la guardia di servizio aveva notato dalla telecamera che SCP-152 era scomparso dalla sala di lettura. Tuttavia, non appena essa aveva raggiunto il centralino per segnalare l'avvenimento, SCP-152 era ricomparso, con una nuova voce nell'ultima pagina. Essendo il quinto evento di scomparsa e ricomparsa (riferito ai Report dell'incidente 152-01 fra 152-02), un semplice test venne condotto con una videocamera ad alta velocità, una bilancia elettronica sensibile sulla quale SCP-152 è stato posto ed un set di allarmi impostato in modo da attivarsi in caso il peso sulla bilancia fosse cambiato bruscamente. I tre successivi "aggiornamenti" di SCP-152 causarono ognuno uno spegnimento dell'allarme, e la videocamera ad alta velocità rivelò che SCP-152 era svanito dalla vista per esattamente un (1) secondo ciascuna volta.

Addendum 5: E' mia ipotesi che il libro non sia realmente "aggiornato"… E' in realtà sostituito, e ad ogni cambiamento noi ne riceviamo una nuova versione. Mi piacerebbe davvero scoprire da dove vengono. - Dr. Jansen.

SCP - 153Modifica

Elemento #: SCP-153

Classe dell'oggetto: Euclide

Procedure speciali di contenimento: Gli esemplari di SCP-153 devono essere tenuti in isolamento in contenitori resistenti all'acido e di misura non inferiore a 10m x 10m x 5m, parzialmente riempiti di liquame e materiale organico alla Bio-Research Area-12. Ogni quattro ore, sia il livello del contenuto organico che l'integrità strutturale di ogni contenitore deve essere controllato. In nessun caso questi contenitori devono essere collegati ad un qualsiasi impianto idraulico interno o esterno.

Esemplari di SCP-153 quasi certamente esistono ancora in natura.

Eventuali segnalazioni di persone misteriosamente scomparse dalle docce e vasche da bagno devono essere investigate immediatamente.

Gli Agenti devono essere dotati di sensori a infrarossi e ultravioletti per aggirare il camuffamento di SCP-153. I campioni devono essere portati vivi all'Area-12, se possibile.

Scp-153dfs.jpg

Un campione di SCP-153, camuffato.

Descrizione: SCP-153 appare come una specie di nematode (verme) che può arrivare fino a ██m di lunghezza e ██cm di diametro. Esemplari di SCP-153 vivono in fognature e tubi di scarico, e sebbene gli esemplari di SCP-153 possano vivere di qualsiasi materiale organico, preferiscono consumare tessuti animali.


Gli esemplari di SCP-153 espellono una sostanza altamente acida simile al [DATO OMESSO] dalla loro bocca e gola, ed hanno l'abilità di camuffarsi sia all'esterno che all'interno. SCP-153 ha sviluppato una tecnica di caccia dove l'esemplare risale nuotando una doccia o lo scolo di una vasca, dissolve la copertura dello scolo con la sua saliva acida e camuffa la sua gola per assomigliare ad uno scolo standard. Poco dopo che un essere umano è entrato nella doccia o nella vasca, l'esemplare [DATO OMESSO] nello scolo, senza lasciare praticamente alcuna traccia. L'intero processo richiede di solito meno di █████ secondi.


Addendum 153-01: Gli esemplari di SCP-153 devono essere mantenuti isolati gli uni dagli altri, se non in condizioni di allevamento controllate. –Dr. Kovalanskaya

Addendum 153-02: Gli incidenti in █████████████ suggeriscono che gli esemplari di SCP-153 hanno iniziato ad attaccare le persone attraverso tubature di lavandini, toilets, [DATO OMESSO]. I ricercatori stanno investigando come un animale apparentemente semplice, sia in grado di sviluppare tali tecniche di caccia relativamente sofisticate.

Addendum 153-03: Il Dr. Kovalanskaya ha ricevuto l'approvazione ad avviare un programma di allevamento di SCP-153, con particolare attenzione all'ingegneria genetica. Il programma [DATO OMESSO] anche un potenziale metodo di smaltimento dei rifiuti organici.

SCP - 154 Modifica

Elemento #: SCP-154

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-154 deve essere tenuto all'interno dell'armadietto per armi 8, nel Sito di ricerca armato 47. Il personale che desidera effettuare ricerche o utilizzare l'oggetto, deve presentare i moduli di richiesta necessari. Chiunque tenti di rimuovere l'oggetto senza autorizzazione o portarlo all'esterno della struttura deve essere eliminato a vista.

Descrizione: SCP-154 è un paio di semplici bracciali di bronzo, completamente circolari ed abbastanza grandi da poter essere indossati al polso comodamente dalla maggior parte delle persone. Le analisi con lo spettrografo hanno dimostrato che l'oggetto è composto interamente di rame (85%), stagno (11%), arsenico (3%) e tracce di altre piccole impurità (<1%).

Quando entrambi i braccialetti vengono indossati sullo stesso braccio, e chi lo indossa si concentra su di essi con le braccia estese in una rappresentazione di una tradizionale posa a "corda incoccata" (ottenuta ponendo il braccio con i braccialetti esteso davanti a sé, ed il braccio opposto teso al di sopra del gomito dell'altro), si formerà un grande ed indistinto arco incorporeo nella mano del braccio completamente esteso ed entrambi i bracciali brilleranno lievemente.

Da quel momento in poi, SCP-154 può essere trattato come un arco fino a quando la posa o la concentrazione non vengono rotti, il che porta i bracciali allo stato normale. Non vi è alcuna corda d'arco in realtà, ma compiendo il movimento di tiro si ottiene lo stesso effetto.

Quando la "corda viene tirata e rilasciata", le ossa del braccio saranno forzatamente espulse dall'arto esteso, viaggiando in un percorso rettilineo a velocità registrate superiori ai trecento (300) metri al secondo. L'osso mancante e il conseguente danno del braccio saranno rapidamente rigenerati e l'arma sarà di nuovo in grado di "scoccare" in pochi minuti. I test con soggetti che possiedono più braccia/mani come SCP-1884-A1, hanno dimostrato la possibilità di poter sparare più volte SCP-154, con le ossa di diverse braccia usate con ogni successivo tiro.

La rigenerazione attuata dall'oggetto è limitata e riguarda solo il danno inflitto dalla stessa arma. Questa rigenerazione sembra essere un'azione automatica e continua in quasi tutte le situazioni. Sia sparare con l'arma che rigenerarsi sono comprensibilmente azioni dolorose ed i partecipanti che hanno utilizzato l'oggetto una volta sono in genere poco inclini a riutilizzarlo.

Tuttavia, sembrano esserci state alcune anomalie occasionali circa la rigenerazione. Molto spesso questa presenta semplicemente mutazioni minori rispetto al soggetto originale, come ad esempio cambiamenti nelle dimensioni, pigmentazione e struttura degli organelli originali. Si tratta di un evento raro, e può accadere durante qualsiasi utilizzo dell'arma, anche se in genere tende a verificarsi in caso di uso ripetuto dell'oggetto.

Ci sono anomalie più gravi, anche se più rare, che coincidono con un uso molto frequente. Queste mutazioni possono variare da un minimo, come la crescita di articolazioni e dita extra nel braccio interessato, fino ad un completo cambiamento della struttura chimica o fisica dell'arto.

Un soggetto del test, a propria insaputa, ha subìto la trasformazione della materia ossea all'interno del suo braccio in un composto esplosivo instabile, ed è venuto a conoscenza della cosa solo quando esso è detonato, causando due morti e tre feriti. Un altro aveva l'intera struttura ossea e muscolare trasformata in una struttura fisiologica serpentina completamente funzionale.

Note:

[1]. Ad SCP-1884-A è stato permesso di essere utilizzato nel test con la sua approvazione. SCP-1884-A è riuscito a sparare cinque colpi da SCP-154 entro un minuto. Il test è cessato con la richiesta di SCP-1884-A, dopo che SCP-1884-B è diventato aggressivo a causa del dolore associato all'uso di SCP-154.

SCP - 155 Modifica

Elemento#: SCP-155

Scp155-1 th.jpg

Una scheda del processore non anomalo rimosso da SCP-155.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-155 è confinato all'interno di una camera di contenimento sottoposta a trattamento termico ed è schermata dalle radiazioni presso il Sito ██. La documentazione recuperata riguardante SCP-155 e il relativo compilatore, analizzato tramite i metodi dell'ingegneria inversa, sono disponibili a tutto il personale, con autorizzazione di livello sufficiente, sul server di sicurezza presso il Sito ██, ma l'esecuzione di programmi su SCP-155 può essere effettuata solo previa autorizzazione di almeno due (2) ricercatori anziani di livello 3. Si consulti il documento 155-EXEC-1 per le procedure di sicurezza termica e dalle radiazioni da mettere in atto per un utilizzo sicuro di SCP-155.

A seguito dell'incidente 155-08, la sperimentazione su SCP-155 è stata sospesa a causa della necessaria decontaminazione della camera, precedentemente adibita al contenimento di SCP-155, e riallocamento dello stesso presso una nuova camera di contenimento. Tutte le operazioni ed i programmi che si intenda fare eseguire a SCP-155 devono essere controllati per tre volte al fine di prevenire la possibilità che si verifichino cicli infiniti d'esecuzione.

Scp155.jpg

L'unità di calcolo principale di SCP-155, fotografata nell'area di ricevimento del Sito ██.

Descrizione: SCP-155 è un complessa apparecchiatura elettronica costituita da un supercomputer Cray CS6400 notevolmente modificato, un generatore funzionante tramite uno specifico radioisotopo termoelettrico ed una periferica che deve essere ancora studiata completamente tramite l'utilizzo dell'ingegneria inversa. SCP-155 è stato recuperato dal seminterrato del laboratorio principale di ricerca dei Laboratori Prometeo, a seguito della distruzione della struttura e del successivo intervento sul luogo della Fondazione.

Quando un programma e i dati relativi allo stesso sono caricati su SCP-155 ed eseguiti, SCP-155 genera un campo di distorsione temporale di forma sferica con un raggio di circa 5 metri. All'interno di questa sfera di influenza lo scorrere del tempo è notevolmente accelerato, risultando ciò in un incremento iperbolico dell'effettiva potenza di calcolo di SCP-155. L'esecuzione comincia lentamente in quanto il componente hardware del processore di SCP-155 risulta essere alquanto obsoleto, ma la potenza di calcolo tende all'infinito dopo approssimativamente 8 minuti e 14 secondi dall'esecuzione iniziale. Da frammenti della documentazione recuperata dai laboratori Prometeo, SCP-155 era utilizzato per eseguire enormi quantità di calcoli che avrebbero richiesto mesi, se non anni in alcuni casi, con l'utilizzo di periferiche di computazione convenzionali.

Nonostante le sue capacità, l'utilizzo di SCP-155 è altamente pericoloso in quanto il calore e le radiazioni prodotte da SCP-155 vengono accumulate durante l'esecuzione, andando a formare una sorta di “orizzonte degli eventi” di energia che viene poi rilasciata al termine dell'esecuzione. L'esecuzione di programmi che richiedano un tempo superiore ai sei (6) minuti è in grado di sviluppare una quantità di radiazioni tale da rendere necessaria una decontaminazione completa della camera di contenimento di SCP-155 prima che qualunque membro del personale di ricerca possa rientrarci.

Addendum 155-01: Incidente 155-08

Il giorno █/██/██, il Dr. ███████ inserì un programma difettoso ed incompleto in SCP-155, come risultato si ottenne un'esecuzione senza termine (un ciclo infinito). Dopo che i ricercatori ed i tecnici presenti si accorsero dell'errore, venne avviata una procedura di emergenza per lo spegnimento di SCP-155, la quale non poté però essere portata a conclusione prima che l'esecuzione superasse gli 8 minuti e 3 secondi di durata dall'avvio. Data l'eccessiva durata dell'esecuzione, un'intensa ondata di calore e radiazioni rilasciata da SCP-155 provocò lo scioglimento della camera di contenimento, provocando inoltre undici (11) feriti tra i presenti e la totale distruzione dell'ala C del Sito ██. SCP-155 ricevette solo danni di portata minore, ma la sperimentazione fu sospesa affinché le nuove misure di sicurezza fossero sottoposte a revisione e venissero procurate le parti di ricambio per riparare i componenti danneggiati dall'invecchiamento precoce dovuto all'accelerazione temporale.

SCP - 156 Modifica

Elemento #: SCP-156

Scp156.jpg

Un gruppo di SCP-156.

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-156 è chiuso nell’Unità di immagazzinamento refrigerata a 19°C, tranne quando viene utilizzato per la sperimentazione. Una conta degli esemplari deve essere effettuata prima e dopo ogni esperimento per essere sicuri che tutti e 181 gli esemplari di SCP-156 siano presenti. Soggetti infetti viventi devono essere rinchiusi e monitorati per la loro stessa sicurezza. I corpi di coloro che sono stati infettati da SCP-156 devono essere tenuti dentro un’unità refrigerata e sicura con una ventilazione filtrata. Entrambi gli impianti di stoccaggio devono essere monitorati da delle telecamere di sicurezza. L'eliminazione e l’autopsia del personale di Classe-D assegnato a SCP-156 devono essere ritardate fino al 21 Marzo, il mese in cui avrà fine l’esperimento in cui sono coinvolti. Nessun membro del personale deve essere autorizzato ad ingerire SCP-156 ad eccezione del personale di Classe-D per scopi sperimentali.

Descrizione: SCP-156 consiste in un gruppo di esattamente 181 chicchi di melagrana. Il numero di chicchi è costante – cioè, quando ne viene ingerito uno, o viene distrutto in maniera tale da non poter più essere consumato, un altro chicco viene ritrovato all’interno del gruppo più grande di chicchi a contatto tra loro. Altrimenti, i chicchi possono essere spostati liberamente. Dopo che hanno lasciato il gruppo (cioè, quando un chicco non sta toccando nessun altro chicco), i chicchi marciranno normalmente finchè un altro chicco non si aggiungerà al gruppo. Quando separati in modo tale che nessun chicco ne tocchi un altro, un chicco distrutto riapparirà come un normale chicco, apparentemente in maniera casuale. Quando tuttii chicchi vengono distrutti contemporaneamente, riappariranno tutti casualmente nel punto dove si trovava uno dei chicchi distrutti. Tutte le riapparizioni avvengono nello stesso istante in cui il chicco (o i chicchi) vengono distrutti, al punto che la velocità del fenomeno non può essere misurata da videocamere ad alta velocità, ancor meno dall’occhio umano, sebbene la maggior parte degli osservatori non si rendano conto del nuovo seme se non dopo alcuni secondi dall’apparizione.

Quando SCP-156 viene ingerito, il soggetto continua a vivere normalmente fino al mezzogiorno dell’equinozio d’autunno dell’anno corrente, dopodiché collassa a terra privo di segni di vita. Sebbene il soggetto sia tecnicamente morto, gli esami dopo la morte sono incapaci di trovare una causa ad essa. I soggetti sembrano essere in perfetta salute, a parte per qualsiasi condizione preesistente. Mentre sono “morti”, i soggetti non mostrano alcun segno di marciume o decomposizione. I soggetti infetti rimangono morti fino al mezzogiorno dell’equinozio di primavera dall’anno seguente, quando tutte le funzioni vitali verranno riattivate, anche se il corpo è stato più volte ferito o smembrato fino al punto di non-funzionalità durante lo stato provvisorio. Gli esami medici dopo la rianimazione mostreranno gli stessi identici risultati degli esami medici effettuati subito prima del 21 Ottobre, con l’eccezione del ████ e del ████ che saranno spesso contusi o coperti di cicatrici che sembrano essere dovute a uno sforzo eccessivo o alla tortura. Dopo essere stati interrogati, i soggetti rianimati sono in grado di ricordare vagamente un viso pallido d’uomo bianco e un albero di melograno avvizzito.

I soggetti continuano a morire e a rianimarsi annualmente fino a che non vengono uccisi in altra maniera. La rianimazione avviene solo per le morti causate dall’ingestione di SCP-156.

I soggetti che vengono sottoposti a un singolo ciclo di morte-rianimazione mostrano una paura irrazionale verso la loro morte temporanea, ma saranno incapaci di spiegare da cosa, esattamente, sono spaventati. Oltretutto, i soggetti tendono ad assumere una linea di pensiero più fatalista rispetto a quella che possedevano prima. Inoltre, i soggetti diventeranno paranoici ed eviteranno gli argomenti che potrebbero comportare un qualsiasi potenziale pericolo per loro stessi, incluso il personale della Fondazione. Dopo diversi cicli di morte-rianimazione i sintomi diventano più evidenti, così come le ferite e le cicatrici post-rianimazione che cominciano col tempo a comprendere ferite da puntura. Nel corso di diversi anni, i soggetti contraggono una paranoia per le piante morte e i cani. Tra i quattro e i sei anni dopo l’ingestione, i soggetti non rigenerano più gli occhi, e questi continuano a marcire dopo la rianimazione. Alla fine, le rianimazioni lasciano i soggetti in uno stato catatonico. Le morti e le rianimazioni continuano annualmente anche dopo che i soggetti hanno raggiunto questo stadio.

SCP-156 giunse all’attenzione della Fondazione dopo l’incidente a ████████, in Grecia, dove diverse dozzine di persone morirono il 2█ Settembre 19██, senza una causa apparente (con un tasso di mortalità assai più elevato del normale per quella cittadina che contava poco meno di 4000 persone). Comunque, la Fondazione venne coinvolta solo dopo che diverse delle suddette morti furono scoperte (in particolare, quelle di coloro che erano stati cremati). Secondo l’investigazione l’unica cosa in comune tra i morti era la partecipazione ad una festa in casa. Durante un’investigazione standard della casa in questione, SCP-156 fu scoperto in una piccola ciotola appartenente al vecchio A█████ G█████. Il resto della casa era deteriorato dopo la morte del proprietario in seguito all’incidente, ma i chicchi di melagrana erano rimasti freschi. I chicchi vennero confiscati per le analisi. Le analisi vennero eseguite sul personale di Classe D il ██ Agosto 19██. D-E15624, il primo soggetto del test, morì il 2█ Settembre 19██ e ne fu eseguita l’autopsia. Non fu possibile trovare la causa della morte. Il soggetto fu lasciato sotto monitoraggio nel magazzino. Il 2█ Marzo 19██ il soggetto cominciò a mostrare dell’attività cerebrale e il cuore del soggetto cominciò a battere, sebbene fosse stato rimosso dalla cavità toracica per l’ispezione. Il soggetto riprese conoscenza solo per pochi secondi, durante i quali urlò prima di cadere inconscio a causa della mancanza di ossigeno. D-E15624 morì poco dopo. Venne dato ai chicchi lo status di SCP e fu ordinata una sessione di test di durata maggiore.

Addendum: I soggetti degli esperimenti con SCP-156 non devono essere informati dell’esistenza di SCP-910 o di SCP-963. Per i dettagli, fare riferimento al rapporto dell’Incidente 156██, che accadde quando il Dottor █████████ fece un riferimento causale a SCP-910 mentre si trovava alla portata dell’orecchio del soggetto dei test su SCP-156 di allora. Il soggetto tentò immediatamente la fuga, uccidendo due degli agenti che stavano tentando di bloccarlo, e venne soppresso solo dopo aver ricevuto tre colpi di pistola al petto.

SCP - 157 Modifica

Elemento #: SCP-157

Scp157.jpg

Una piccola colonia di SCP-157 nella sua forma naturale.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Quando non è soggetto ad un esperimento, SCP-157 deve essere conservato nel suo stato criptobiotico, in un contenitore ermetico e asciutto. Si stima che SCP-157 possa sopravvivere in questa condizione almeno per 10 anni. Gli esemplari destinati alla sperimentazione possono essere prelevati dal suddetto contenitore e devono essere riforniti di viveri, al fine di riportarli ad uno stato biologico favorevole alla sperimentazione.

Il personale che lavora con una colonia attiva di SCP-157 deve prestare attenzione a non mangiare, bere, cambiare abbigliamento o applicare sul corpo qualsiasi sostanza mentre è in presenza di SCP-157.

Gli agenti SSM della Fondazione sono autorizzati a somministrare amnesici di Classe A ai sopravvissuti o a testimoni di attacchi da parte di SCP-157.

Descrizione: Si suppone che SCP-157 sia stato inizialmente un animale di dimensioni microscopiche appartenente al phylum dei Tardigrada, adattatosi a vivere sulla terra come predatore. Al pari degli altri Tardigradi, SCP-157 ha un’elevata resistenza a condizioni ambientali estreme, e può entrare in uno stato criptobiotico nel caso in cui ci sia carenza di cibo. Solitamente, SCP-157 si presenta come una massa amorfa, risultato di un aggregato di milioni di singoli microrganismi. In questo stato, è in grado di strisciare e arrampicarsi lentamente.

Le colonie di SCP-157 si comportano come predatori: attaccano insetti e piccoli animali inglobandoli e poi, lentamente, dissolvono la preda grazie agli enzimi deputati alla digestione. Solitamente, le colonie di SCP-157 non attaccano direttamente gli esseri umani e prede di taglia simile o superiore dato che, a causa delle loro dimensioni, sono difficili da inglobare e richiedono un contatto prolungato affinché SCP-157 se ne possa effettivamente nutrire; perciò, l’organismo ha sviluppato un metodo alternativo per sopperire a tale limitazione, come spiegato in seguito.

Le colonie di SCP-157 possiedono un’innata capacità telepatica. Se la preda risulta essere troppo grande per essere attaccata direttamente , SCP-157 userà la telepatia per creare un’illusione ai sensi della vittima, presentandosi nella forma di qualcosa che essa desideri mangiare, bere, indossare o applicare sul corpo. Se ingerito, SCP-157 è altamente tossico: alla vittima devono essere somministrati gli antidoti per [RIMOSSO] e [RIMOSSO] entro 20 minuti, e deve essere sottoposta ad un immediato intervento chirurgico allo stomaco per rimuovere la porzione ingerita. Se invece viene applicato sulla pelle umana o animale, SCP-157 rilascerà una sostanza anestetica in modo tale che la preda possa sopportare il dolore, lasciandolo agire. Quindi SCP-157 dissolverà e consumerà la pelle in un periodo di tempo che va dai 30 minuti alle due ore. La preda, ormai morta, verrà rapidamente divorata ed SCP-157 crescerà in modo consistente con le dimensioni della preda. Raggiunto un peso pari a 5 kg, SCP-157 si dividerà in colonie più piccole, le quali andranno in cerca di nuove prede.

In presenza di due o più individui, SCP-157 assumerà un aspetto mutevole: ad una persona potrebbe sembrare un alimento, ad un’altra un capo d’abbigliamento. Ciò può risultare utile per prevenire un’eventuale esposizione all’organismo, nel caso in cui gli individui prendano atto della discordanza nelle loro impressioni.

Addendum: Si noti che, a causa della sua natura molto resistente, SCP-157 può essere scisso in pezzi più piccoli, essere bollito, messo in microonde, etc. senza che ciò risulti in alcun danno all’organismo.

SCP-157 Incidenti di cattura:

Incidente 157-01: █████ ██████, venne trovato con un gran parte dello scalpo danneggiato dopo aver scambiato SCP-157 per una bottiglia di shampoo ed averne applicato un po’ sui capelli. Apparentemente, la vittima era immune all’anestetico prodotto da SCP-157 dato che iniziò a urlare, attirando l’attenzione della moglie, la quale stava mangiando uno snack. "È stata la cosa più strana che abbia mai visto: mio marito aveva sulla testa un sandwich al pastrami che stava mangiando LUI!". La vittima è stata poi sottoposta al trattamento per le bruciature chimiche; SCP-157 è stato catturato vivo; alla vittima e alla moglie sono stati somministrati amnesici di Classe A e sono stati infine rilasciati.

Incidente 157-02: ███████ venne trovato parzialmente consumato da SCP-157 nel suo ufficio presso la ██████ Co.,dopo aver scambiato SCP-157 per un paio di calzini ed averli indossati. La vittima era morta per dissanguamento: i piedi e la parte inferiore delle gambe erano in gran parte dissolti.

Incidente 157-03: le normali operazioni di controllo e monitoraggio della polizia hanno messo in luce la relazione fra la scomparsa di alcune persone e le osservazioni degli investigatori, i quali riportano di aver visto un divano intento ad avanzare lentamente verso la porta dell’appartamento delle vittime. La polizia, in un primo momento, ha bloccato il divano in loco; solo in seguito gli agenti della Fondazione stabilirono che fosse in realtà un'istanza insolitamente grande di SCP-157. Furono somministrati amnesici a tutti i presenti. Sebbene fosse abbastanza grande da poter attaccare direttamente un essere umano, l’esemplare preferiva usare la sua abilità telepatica per attrarre a sé la preda,alla stessa maniera di una piccola colonia di SCP-157.

SCP - 157 - ARC Modifica

Elemento #: SCP – 157

Classe oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-157 deve essere tenuto in una scatola di piombo sigillata all’interno di una stanza, altrimenti vuota. Il personale assegnato allo studio di SCP-157 deve essere disarmato, deve indossare abiti biologici di classe IV. In caso di violazione delle norme, il personale compromesso sarà soggetto ad una ricerca nelle cavità e ad raggi X. Se SCP-157 non è sulla persona del reato,tutto il personale sarà sottoposto ad un MRI completo prima di essere di essere liberato.

Descritto: SCP-157 è una cartuccia d’arma da fuoco di creazione e di calibro non costante, sposta la forma in modo da corrispondente a qualsiasi pistola portata a . In precedenza, SCP-157 è stato registrato per i suoi cambiamenti di dimensione, diventando grande quanto una proiettile di artiglieria (vedi Documenti). SCP-157 esercita un tiro inconscio sulle persone entro un raggio di . Il personale di Classe-D, esposto alla cartuccia al di fuori del suo contenitore di piombo, segnala sentimenti di grande euforia e delusione. Essi presentano anche un forte desiderio di caricare SCP-157 in un’arma, e diventano violenti quando vengono fermati. Quando una pistola è caricato con SCP-157, non aprirà il fuoco se non viene indicato nessun bersaglio vivente.

Addendum 157-1: Il primo utilizzo registrato di SCP-157 è stato nell’aprile del 1775, durante la battaglia dell’Old North Bridge a Concord, Massachusetts. SCP-157 è stato nuovamente visto il 28 giugno del 1914, dove è stato usato per assassinare l’arciduca Franz Ferdinand. SCP-157 si è presentato per la terza volta in Russia, durante la rivoluzione di ottobre, come proiettile di artiglieria sparato dall’incrociatore Aurora. (Mentre il proiettile fu sparato era vuoto, SCP-157 sembra avere la capacità di cambiare la sua composizione.) L’aspetto più significati di SCP-157 si è rivelato quando esso fu un 6,5x52 mm tondo sparato dal fucile italiano Carcano che uccise John F. Kennedy. SCP-157 è stato trovato per l’ultima volta in sito di missili Titano nel 1989, dove è stato sigillato e trasportato nella sua posizione attuale.

Addendum 157-2: Quando è stato portato vicino a SCP-127, SCP-157 ha cambiato forma in un grosso proiettile osseo, di circa 7,6 cm (3 in) di lunghezza e 2,5 cm (1 in) di diametro. Il proiettile era irregolare e sembrava bollente, così come all’interno. Allo stesso tempo, un orifizio in SCP-127 sembrava consentire l’inserimento del proiettile.

I test con il personale di Classe-D sono stati progettati al fine di individuare gli effetti di questo proiettile.

Addendum 157-3: SCP-157 è stato portato vicino [DATI RIMOSSI]. SCP-157 ha cambiato forma in un cerchio dal calibro sconosciuto con una punta, apparentemente di vetro. Un ulteriore esame ha rivelato quello che sembrava essere un serbatoio antimateria all’interno della punta di vetro, sospeso per strumenti sconosciuti. Il fuoco non è raccomandato, poiché l’intervallo di esplosione più piccolo potrebbe essere molto superiore alla gamma del proiettile.

SCP - 158 Modifica

Elemento #: SCP-158

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-158 è installato nel Teatro Operativo 07 nel centro di ricerca biologica dell’Area-12. Al personale non è permesso accedervi, né è permesso fornire energia alla stanza, a meno che non sia stata inviata, e approvata, una richiesta di autorizzazione al professor █████, capo della ricerca. Il personale che desidera usare il dispositivo deve richiedere il manuale di istruzioni trascritto e leggerlo integralmente. Mentre il dispositivo è in uso, due (2) guardie armate devono costantemente rimanere di guardia all’esterno della stanza. In caso di incidente, tutta l’alimentazione della stanza deve essere interrotta, e le guardie devono esaminare a fondo la stanza per eventuali segni di cattiva condotta. La punizione sarà decisa dal capo della ricerca, caso per caso.

Descrizione: SCP-158 è un grande braccio meccanico, simile a quelli che si possono trovare in una fabbrica automobilistica, anche se la sua estremità ha una forma insolita, simile ad un artiglio tridattile affilato. Il suo posizionamento ottimale è sospeso e sottosopra, con la base fissata al soffitto in una stanza apposita. Una serie di cavi sporgono dalla base e alcuni sono connessi ad una complessa console, composta da un VDU (Visual Display Unit) e da una tastiera. Gli altri devono essere connessi ad una alimentazione elettrica nel caso si volesse utilizzare il dispositivo con successo. Nella parte inferiore della console c’è un dispositivo erogatore, con degli attacchi per un contenitore largo approssimativamente 7,6 cm, e alto 17,8 cm.

Il braccio, i cavi e la console hanno subito danni da fuoco, anche se questo è puramente estetico e non influenza il funzionamento del dispositivo.

Una volta attivato, il dispositivo impiegherà venti (20) minuti per accendersi e diventare completamente funzionante.

Se usato correttamente su un organismo vivente senziente, SCP-158 rimuoverà una sostanza sconosciuta e la trasferirà attraverso il dispositivo erogatore sotto alla console. Il contenitore ottimale per questa sostanza è un barattolo di vetro o una coppa adatta ai collegamenti. Dopo questa operazione, l’organismo trattato perderà tutte le funzioni cerebrali avanzate, eccetto le attività semplici nel tronco encefalico. Il soggetto non risponderà agli stimoli esterni, e non mostrerà nessun movimento eccetto i riflessi di base.

La sostanza rimossa è gassosa, anche se il suo aspetto generale e le sue proprietà differiscono da soggetto a soggetto. La sostanza è un’indefinita fonte di energia cinetica, elettrica, termica e luminosa. Anche se la quantità estratta, anche qui, differisce da soggetto a soggetto, la media è relativamente bassa.

Il dispositivo fu trovato nel tardo 20██ a █████, ███████, all'interno di un ospedale bruciato apparentemente in disuso da molto tempo (da oltre cinque anni, secondo stime approssimative). Insieme al dispositivo c’era anche un “manuale del proprietario” che conteneva istruzioni su come usare il suddetto. Queste istruzioni sono state trascritte e copiate numerose volte, con una singola copia sempre presente nella sala di contenimento. Anche se le istruzioni indicano chiaramente come mantenere e utilizzare il dispositivo, i capitoli che raccontano chi l’ha costruito e cosa esattamente facesse erano troppo danneggiati per essere letti, richiedendo un processo di interpretazione successivamente fallito (vedi Esperimento 158-AA).

Note aggiuntive: Il dispositivo è anche in grado di invertire il processo di estrazione, collocando la stessa, o un’altra, sostanza all’interno del soggetto (vedi Esperimento 158-AG). Eseguendo questa operazione, il soggetto riprenderà tutte le sue funzioni cognitive e cerebrali avanzate, ma il risultato differisce se la sostanza messa era stata estratta dallo stesso soggetto o no.

Addendum-01: Dr. ██████████ suggerisce la sperimentazione con il personale di Classe D e apparecchiature elettroniche, per tentare di riprodurre SCP-168, SCP-1875, SCP-2306 o un fenomeno simile. (In sospeso)

Addendum-01A: Ispirato all’Addendum precedente, il Regolatore █████ ha avuto l’idea geniale di usare SCP-158 su un soggetto di prova, quindi di esporre il corpo a SCP-217 fino a che il virus facesse il suo corso, e, infine, iniettare nuovamente la sostanza nel corpo trasformato. ███████ e █████, estremamente entusiasti da questa proposta, hanno organizzato un incontro con tutti e dodici i membri del ██████████ per discutere dei vantaggi di vasta portata di una tale tecnica.

SCP - 159 Modifica

Elemento #:SCP-159

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-159 è attualmente conservato in un bunker sicuro nel Sito-██. La conoscenza di SCP-159 è limitato al personale di livello 3 o superiore, e l'accesso limitato al personale di livello 4 o superiore. SCP-159 non può essere utilizzato da qualsiasi membro del personale se non in circostanze attenuanti. Il comando O5 può ordinare lo spostamento di SCP-159 in qualsiasi momento rendendo necessario l'uso di SCP-159 per evitare uno scenario di distruzione.

Nel caso in cui SCP-159 è usato in questo modo, deve essere alimentato da un generatore ad alta efficienza specializzato e deve essere tenuta a portata di mano una scorta di combustibile di riserva. Devono esserci almeno due membri del personale attivi durante il funzionamento di SCP-159.

Descrizione: SCP-159 ha l'aspetto di un'insegna al neon standard su cui scritto "OPEN" (aperto) solita nelle piccole imprese. Quando SCP-159 viene visto attraverso una finestra di un edificio, e disattivato rimuovendolo da una normale presa di corrente1, sarà impossibile entrare nell'edificio con qualsiasi mezzo. L'effetto di bloccaggio cessa immediatamente quando SCP-159 viene riattaccato alla presa di corrente. Se SCP-159 viene spento e poi rimosso dalla presa di corrente, il suo effetto non si attiva.

Quando l'effetto di bloccaggio di SCP-159 si attiva, la struttura visualizzata all'interno sarà effettivamente indistruttibile dall'esterno. I materiali sono in grado di resistere a forze che normalmente li distruggono, fino a superare un moderato bombardamento di artiglieria. La struttura interessata rimane completamente integra; i test hanno dimostrato che le zone protette saranno illese dal calore, uragani, forza cinetica, scavando al di sotto della zona, creando tunnel, cariche esplosive disposte al di fuori della struttura, corrente elettrica, raggi a microonde, raggi ultravioletti, raggi X, neutroni, radiazioni gamma ed impatti con veicoli. Le persone all'interno di una struttura affetta da SCP-159 possono lasciarla in qualsiasi momento, ma non possono rientrarci fino a che SCP-159 è disattivato. L'effetto persiste se finestre, porte ed altri accessi vengono aperti, con delle forze esterne che continuano ad esserci come se essi fossero chiusi.

Gli edifici affetti da SCP-159 continueranno a ricevere servizi quali acqua corrente ed elettricità; tuttavia, saranno indebolite da materiali estranei e sostanze chimiche entrando nei confini di SCP-159. Inoltre, un effetto respingente sembra impedire forze come onde d'urto ed un estremo calore di penetrare l'edificio interessato. I soggetti di classe D all'interno della struttura durante le prove di artiglieria hanno riferito che la forze delle esplosioni era talmente ridotta che nemmeno un contenitore aperto di acqua non ha reagito.

Se un tubo di SCP-159 si spegne può essere sostituito da un altro tubo. L'effetto di SCP-159 si manifesterà con o senza i tubi. Il personale deve sostituire i tubi nel caso si guastassero. SCP-159 si attiverà anche se mentre è attaccato durante un'interruzione di corrente.

Note:

[1]. Invece di utilizzare l'interruttore ON/OFF.

SCP - 160 Modifica

Elemento #: SCP-160

Scp160.jpg

SCP-160, fotografato durante il suo contenimento iniziale.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-160 è tenuto in una camera sicura di bio-contenimento nel sito ██. SCP-160 deve essere nutrito con una preda viva come un coniglio o un altro animale dalla massa simile una volta la settimana, e il pasto deve essere consegnato solo tramite un sistema di consegna automatizzato.

La sperimentazione con SCP-160 può essere eseguita con un precedente permesso di almeno due (2) addetti del personale di livello 3, e qualsiasi addetto che debba entrare nella camera deve indossare una tuta corazzata per tutto il tempo.

Descrizione: SCP-160 si presenta come un aeromobile a pilotaggio remoto (APR) provvisto di quattro eliche, con un diametro di 1.1 m circa fino al punto più largo, simile al modello [RIMOSSO] creato dalla [RIMOSSO] Corporation. E' privo di qualsiasi marchio identificativo o etichette di produzione, anche se un'ispezione visiva di SCP-160 ha rivelato segni di graffi e altri danni superficiali indicando che precedenti etichette identificative potrebbero essere state rimosse.

SCP-160 opera continuamente e in maniera completamente autonoma da qualsiasi fonte di controllo conosciuta, e mostra un comportamento simile a quello degli uccelli predatori. Caccerà attivamente prede come roditori e altri piccoli animali e, dopo aver localizzato data preda, si tufferà verso il basso ad alta velocità impalandola con quella che sembra essere una proboscide metallica. Le analisi delle sue prede mostrano che dopo vi inietta una sostanza altamente caustica che scioglie gli organi interni ed estrae i liquami creatisi. SCP-160 generalmente eviterà gli umani e animali più grandi, ma è stato registrato l'utilizzo della sua proboscide come strumento di difesa. Le ferite inferte da SCP-160 sono estremamente dolorose, e possono causare la morte tramite la liquefazione degli organi vitali o emorragia interna.

Sono in corso ricerche più approfondite su SCP-160, ma sono risultate difficoltose a causa della continua attività di SCP-160. I dardi tranquillizzanti sono inefficaci dato che SCP-160 sembra essere interamente composto da componenti non biologici, e le richieste di provare a disabilitarlo con degli impulsi elettromagnetici a bassa intensità sono state respinte poiché potrebbero provocare danni non visibili.

SCP-160 fu scoperto dagli agenti della Fondazione il █/██/20██, dopo numerose segnalazioni della sparizione e il successivo ritrovamento dei cadaveri di animali da compagnia, in circostanze misteriose, dalla città di [RIMOSSO]. SCP-160 fu rapidamente identificato e attirato in un veicolo da trasporto dal gruppo di contenimento e successivamente portato al Sito ██. Una ricerca dell'area ha portato al ritrovamento di più di ██ piccoli animali essiccati, includendo gatti domestici, conigli, roditori selvatici e cani di piccola taglia.

SCP - 161 Modifica

Elemento #: SCP-161

Pinwheels.jpg

I tre esemplari di SCP-161.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Tutti e tre gli esemplari di SCP-161 devono essere tenuti in contenitori separati nell'armadietto di contenimento 34 Zeta. Ogni contenitore deve essere chiuso con tre lucchetti, e tutte e nove le chiavi devono essere tenute da membri separati dello staff anziano. Una volta ogni tre mesi, ogni esemplare di SCP-161 deve essere rimosso dal contenimento. Il programma attuale permette di rimuovere un solo esemplare in un mese qualsiasi.

Quando si sta rimuovendo SCP-161, è necessario che colui che andrà a rimuoverlo non sia un membro dello staff anziano; tuttavia, deve essere accompagnato da tre membri dello staff anziano con le chiavi, tutte le volte che SCP-161 è fuori dal contenimento. Colui che lo rimuove deve essere vestito con una tuta ambientale che ricopre tutto il corpo, con dei rinforzi supplementari attorno alle giunture dei polsi, per evitare il contatto. Lo staff anziano che lo accompagna deve essere vestito allo stesso modo

Prima della rimozione, deve essere preparata una cella per l'attivazione di SCP-161. Saranno richiesti due membri di Classe-D. Un membro di Classe-D deve essere legato ad una sedia, immobilizzato, con il braccio sinistro ad un angolo adeguato rispetto al suo corpo. E' perentorio che il polso sia bloccato, così che non possa girare la mano, o modificare l'angolo di SCP-161. Il secondo membro di Classe-D deve essere legato al muro direttamente di fronte alla mano del primo membro di Classe-D.

Quando rimosso, SCP-161 deve essere immediatamente portato nella stanza preparata. SCP-161 deve essere collocato nella mano bloccata del membro di Classe-D immobilizzato. Quando il membro di Classe-D ha attivato SCP-161, questo deve essere rimosso e riportato nella zona di contenimento. Entrambi i membri di Classe-D devono poi ritornare alla popolazione generale, ma non devono mai più lavorare assieme.

Descrizione: Ci sono attualmente tre copie di SCP-161 sotto il controllo della Fondazione. SCP-161 sembra essere una girandola per bambini, in plastica, dai colori brillanti, con la marca "The Factory" sul retro.

SCP-161 mostra le sue capacità uniche solo se tenuta dalla mano nuda di un essere umano. Approssimativamente dai 3 ai 7 secondi dopo l'aver afferrato SCP-161, colui che lo tiene diverrà conscio di come attivare il dispositivo. Da questo punto in poi, colui che lo tiene sarà completamente convinto che SCP-161 sia in grado di emettere degli impulsi di energia, dalla forza variabile. Qeesta convinzione interessa solo il portatore, dato che nessun altro può vedere questi impulsi, i quali non sembrano fare alcun danno reale.

Tuttavia, qualsiasi cosa che il portatore "distrugge" con questi impulsi di energia diventa permanentemente incapace di toccare il portatore, anche quando questo non è più a contatto con SCP-161. I muri colpiti dagli impulsi di energia possono essere attraversati dal portatore, e le creature viventi influenzate allo stesso modo non solo non possono toccare l'utilizzatore, ma anche tutto ciò che viene impugnato da tali forme di vita sarà incapace di toccare l'utilizzatore di SCP-161.

Un effetto collaterale minore causa nel portatore di SCP-161 lo svilupparsi di megalomania e manie di grandezza.

Addendum 1: Le procedure originali vennero modificate quando una guardia di sicurezza senza alcuna precedente conoscenza di SCP-161 irruppe nell'armadietto di contenimento e iniziò ad usarlo liberamente. Dopo che la sicurezza contenne questa violazione, i ricercatori scoprirono che se SCP-161 non viene utilizzato occasionalmente, l'artefatto comincia ad irradiare un'esca telepatica. L'esca influenza coloro con scarsa autostima e forza di volontà e li richiama a SCP-161. A quel punto prendono l'artefatto in mano e cominciano ad utilizzarlo come descritto.

Addendum 2: Un giovane ricercatore tentando di ottenere l'approvazione dello staff anziano notò una strana tendenza negli esseri e negli oggetti "teoricamente" distrutti da SCP-161. Investigazioni riguardo gli individui influenzati da SCP-161 prima del contenimento rivelarono che tutti loro si erano suicidati, molti entro un anno da quando erano stati influenzati. Un'analisi degli oggetti influenzati da SCP-161 mostrò che, mentre alcuni erano ancora intatti, la maggior parte era in pezzi, e quelli ancora intatti mostravano segni di decadimento molti anni prima rispetto a quando sarebbe dovuto accadere.

Un'analisi dei ricercatori che erano stati influenzati da SCP-161 rivelò che oltre il 50% di loro era morto. Le interviste a quelli rimasti contenevano costantemente l'idea che "La vita non era più divertente". Dopo aver scoperto ciò, SCP-161 deve essere utilizzato solo su membri di Classe D, e mai vicino a muri portanti.

Addendum 3: L'uso dell'effetto di SCP-161 per l'acquisizione di oggetti SCP che creano un ambiente ostile alla vita terrestre, incluso SCP-2933, è stato proposto da diversi staff di ricerca. L'Approvazione Finale è in Attesa di Approvazione Negata, vedi Addendum 4.

SCP - 162 Modifica

Elemento #: SCP-162

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-162 deve sempre essere conservato all'interno di un contenitore di metallo sigillato. Qualsiasi trattamento va effettuato con spessi guanti corazzati e una pesante armatura corporea. Qualsiasi membro del personale provi a toccare SCP-162 senza le opportune protezioni, o in maniera errata o irresponsabile, deve essere subito rimosso dall'area di contenimento. Ogni membro del personale deve sottoporsi a test mentali ed esami per due settimane dopo aver interagito con SCP-162.

Descrizione: SCP-162 è una massa di ami da pesca, lenze, aghi, forbici, ed altri oggetti affilati formanti una forma quasi sferica larga 2.4 m (8 ft) e alta 2.1 m (7 ft). Dopo essersi recati nelle vicinanze di SCP-162, i soggetti hanno riportato di sentirsi attratti dall'oggetto, fino a toccarlo. Questo desiderio può estendersi per diverse settimane dopo aver visto l'oggetto, in molti casi diventando un'ossessione. L'”attrazione” aumenta quanto più a lungo SCP-162 viene osservato, e i soggetti diventano violenti verso chiunque cerchi di impedire il contatto o cerchi di rimuoverli da SCP-162.

Toccare SCP-162 farà immediatamente incastrare molti ami nella pelle del soggetto. L'esperienza è molto dolorosa, molto più che con i normali ami da pesca. Lottare o cercare di scappare farà intrappolare di più il soggetto, fino a quando non verrà completamente bloccato sulla superficie di SCP-162. Il soggetto inizierà a sanguinare copiosamente, raggiungendo la morte dopo un prolungato periodo di tempo.

Il tentativo di rimozione del soggetto da SCP-162 comporterà l'intrappolamento di colui che tenta l'atto di rimozione, o un esteso danno alla carne del soggetto. Il soggetto passa ciclicamente da espressioni di estremo dolore e richieste di aiuto a stati di piacere e richieste di essere lasciato solo, tentando addirittura di afferrare e intrappolare nell'oggetto membri del personale che cercano di prestare soccorso.

SCP 163 Modifica

Elemento #: SCP – 163

Classe oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: La recinzione di SCP-163 è formata da quattro sale adiacenti, a dal pavimento al soffitto con i seguenti attributi:

  • Un ricevitore

da 5x5 m con un climatizzatore e dei sedili adatti sia per SCP-163 che per la morfologia umana;

  • Un deposito di

5x3 m in grado di memorizzare il completo di isolamento, gli attrezzi ed i giochi di SCP-163;

  • Un laboratorio

da 20x15 m e una sala da pranzo che contiene tutte le tecnologia salvate, tra cui SCP-163-1;

  • Un’area di riposo

da 5x5 m ed un impianto di riposo, arredato con posti a sedere e con biancheria da letto, adatta alla morfologia di SCP-163. L’aria viene filtrata nella recinzione e viene monitorata automaticamente da un computer e una volta al giorno dal personale, per controllare le impurità. I filtri devono essere cambiati ogni settimana o in qualsiasi momento si trovino impurità nell’aria. Nella recinzione sono utilizzata due sistemi di illuminazione separati: uno che produce radiazioni comprese tra 400 e 700 nm e l’altro che produce radiazioni tra 150 e 300 nm. Il sistema di illuminazione primaria deve restare attivo in ogni momento per facilitare l’osservazione. Il sistema di illuminazione secondario può essere attivato o disattivato a discrezione di SCP- nessun punto sono vietati gli elementi e le sostanze chimiche da introdurre nella recinzione sopra le proporzioni dichiarate nell’elenco del Manuale M-163-1. I membri del personale e tutti gli oggetti portati con loro saranno controllati a causa delle tracce di queste sostanze chimiche prima di poter accedere nella recinzione.

Il personale deve indossare capi di isolamento in qualsiasi momento, mentre nella recinzione li si deve indossare per proteggere sé stessi e SCP-163 dalla contaminazione incrociata. Prima di ottenere il permesso di entrare nella recinzione, il personale deve studiare il manuale M-163-2 e presentare un’intervista al dottor ████████. Il personale abilitato è autorizzato a interagire con SCP-163 assistendolo con la riparazione delle attrezzature e giocando con esso a giochi da tavolo.

SCP-163 può lasciare la sua recinzione in qualsiasi momento. Deve come innanzitutto annunciare la sua intenzione la sua intenzione di lasciare la recinzione attraverso un gesto concordato e di donare il suo completo di isolamento. Il completo contiene gli stessi filtri dell’aria utilizzati per il ciclo dell’aria nella recinzione. Per facilitare la visuale, SCP-163 può trasportare una torcia a raggi UV in grado di produrre lunghezze d’onda di radiazioni non inferiori a 280 nm, al file di mantenere al minimo il rischio di cancro alla pelle, tra il personale. Durante il roaming della struttura, SCP-163 deve essere accompagnato da un ricercatore Junior che deve registrare tutte le azioni, i gesti e le espressioni con una videocamera. La scorta deve anche evitare di far entrare SCP- tutte le aree considerate pericolose.

Una volta ogni tre (3) giorni, il personale deve consegnare alla sala ricevente un contenitore da con elementi chimici proporzionali, elencati nel manuale M-163-1. SCP-163 prenderà il contenitore e verserà il suo contenuto in SCP-163-1. Il contenitore vuoto viene quindi posizionato nella serratura d’aria per il recupero.

L’apparecchiatura può essere rimossa dall’involucro solo in presenza di SCP-163. Se SCP-163 interferisce con la rimozione di un pezzo di apparecchiatura, l’oggetto deve essere riportato nella zona in cui è stato preso. In nessun caso SCP-163 deve essere smontato, azionato o rimosso dal personale, in qualsiasi circostanza. Qualsiasi tentativo di farlo comporterà una grave disciplina.

Descrizione: SCP-163 è un organismo sapiente di origine extraterrestre. In piedi è alto e largo , la massa del corpo è sospesa a dal suolo. Il corpo è approssimativamente cilindrico con una bocca circolare sul fondo, possiede l’equivalente di una testa in alto e otto gambe a tre giunture disposte radialmente intorno all’equatore. SCP- anche una serie di arti specializzati, elencati qui:

  • Due apparecchi ad alimentazione prensile su entrambi i lati della bocca;
  • Due braccia vicino alla parte superiore del corpo, utilizzate per una manipolazione delicata;
  • Due braccia più grandi situate vicino alle gambe, utilizzate per la manipolazione ed il sollevamento pesante e sono in grado di produrre una forza costante di circa 500 N ed una forza di colpo fino a 2000 N;
  • Due appendici di funzione indeterminata situate tra le gambe e le bocche che sono state amputate prima della scoperta di SCP-163.

A

dalla sommità del corpo è posto un singolo occhio semi-composto che si estende in un anello attorno ad esso, che gli consente una completa visione di 360 gradi. C’è un punto ceco nella parte posteriore della testa, in quanto serve per far posto ad un organo utilizzato per l’eliminazione dei rifiuti corporei. L’occhio composto è suddiviso in 88 unità. L’ipotesi più probabile è che ogni unità riceve solo informazioni verticali, mentre il cervello intuisce le informazioni orizzontali confrontando l’input delle diverse unità. L’occhio è sensibile a lunghezze d’onda di luce tra 150 e 300 nm, equivalente a UVC, che è dannoso per la maggior parte della vita terrestre.

SCP-163 contiene un endoscheletro costituito da tessuti simili nella composizione e struttura chimica della cellulosa. La struttura scheletrica proviene dall’unione superiore di ciascuna gamba e sembra essere stata resa insensibile da mezzi meccanici. Non viene mostrata nessuna risposta al dolore quando vengono prelevati campioni da queste sporgenze. La pelle è trasparente alle lunghezze d’onde visibili di luce, opaca all’ultravioletto. I campioni di sangue presi hanno un sistema di trasporto di ossigeno e di anidride carbonica basato sul nichel, piuttosto che sul ferro o sul rame, che viene utilizzato dagli organismi terrestri ed è di colore verde. L’analisi del sangue e del tessuto dimostra che le cellule di SCP-163 usano il DNA per l’istruzione, con le basi GCAT standard. Tuttavia, viene utilizzato un metodo diverso per interpretare tali istruzioni. I set di tre basi ancora codificano per gli amminoacidi, ma non sono gli stessi che sono codificati nelle cellule terrestri. Inoltre, alcuni amminoacidi terrestri non sono presenti nella sua biologia, mentre altri che utilizzano non sono presenti nella biosfera terrestre, consentendo accordi proteici drasticamente diversi.

L’ambiente domestico di SCP-163 avrebbe contenuto diverse proporzioni di elementi, rispetto a quello della Terra. Ciò è dimostrato dalla sua sensibilità a determinati elementi comuni e alla sua resistenza ad altri meno comuni. [RIMOSSO], un metallo pesante e velenoso per la vita terrestre, viene utilizzato nel metabolismo di SCP-163. Il ferro e il calcio, anche se non utilizzati da SCP-163, non provocano effetti nocivi. L’esposizione a █████████████ in qualsiasi forma chimica prova danni al tessuto. ███████ e ███████ sono nocivi per SCP-163 come lo sono per noi. Una tabella completa di prodotti chimici sicuri e non sicuri, insieme alle esigenze dietetiche è contenuta nel manuale M-163-1. Inoltre, l’atmosfera avrebbe avuto diverse proporzioni di gas. SCP-163 è in grado di sopravvivere in atmosfera per qualche tempo senza aiuto meccanico, ma inizierà a mostrare segni di malattie dopo un’ora. L’aria che viene filtrata per rimuovere alcuni elementi terrestri comuni impedirà un tale evento. L’analisi della tecnologia di SCP-163 include ricerche per delle camera ermeticamente sigillate che possono contenere prove della sua atmosfera familiare.

Non è noto come SCP-163 comunichi le idee complesse. L’unica ovalizzazione prodotta da esso è un’onda sinusoidale costante di circa 15 Hz quando è in certi stati emotivi. Non c’è variazione a questa vocalizzazione, che può durare dai 15 secondi ai 10 minuti. Si raccomanda al personale esposto a questo suono di rimanere in condizione ottimali per prevenire i sentimenti di paranoia. Le emozioni vengono visualizzate principalmente dalla cupola del tessuto sopra l’occhio composto. Diversi stati corrispondono alla distorsione dei solchi nella pelle dai muscoli sub-dermici. Inoltre, sono è stato notato un gesto negativo ed uno affermativo. Quello affermativo consiste nel rapido battito di tutti i manipolatori delicati di SCP-163, mentre quello negativo è lo stesso gesto eseguito, però, dai manipolatori pesanti. Le informazioni specifiche sui gesti e sugli stati emotivi sono contenuti nel manuale M-163-2.

SCP-163 sembra essere un dispositivo di supporto universale. È in grado di convertire elementi chimici di base in sostentamento per SCP-163, oltre a progettare originariamente il fenomeno in cui è stato trovato SCP-163. Per garantire la continua salute di SCP-163, lo studio di SCP-163-1 p vietato fino alla morte di SCP-163. La funzione di altre apparecchiature non è ancora pienamente compresa. La tecnologia è limitata ai transitori grezzi assemblati in diversi computer analogici specializzati. Molti processi fisici che questi modelli di computer non corrispondono a nessuna cosa nota alla scienza moderna. È terrorizzante il fatto che SCP-163-1 si basi su alcuni di questi processi per funzionare.

SCP-163 è stato scoperto per la prima volta dai minatori nelle montagne delle Ande il ██-██-20██. Ki strato di roccia in cui è stato trovato ha approssimativamente ████████████ anni; i minerali colpiti nelle vicinanze indicano che la sua navicella spaziale ha dovuto effettuare un atterraggio di fortuna. I minatori hanno riferito di aver attraversato una superficie speculare impenetrabile, che improvvisamente è scomparsa dopo che fu rimossa una quantità sufficiente di roccia. La descrizione suggerisce che questa è una versione più grande del fenomeno prodotto da SCP-163-1. Nonostante sia stato ricoperto in pietra per anni █████████, il contenuto della camera non ha mostrato alcun segno di età o di degrado, ritenuto un effetto del fenomeno. Circa il 30% dell’apparecchiatura era stato saccheggiato prima che gli agenti raggiungessero la scena. Anche se alcuni sono stati recuperati, ci sono molti elementi in libertà. Gli agenti stanno continuando a perlustrare il mercato per ulteriori indizi riguardanti il luogo dove si trova la tecnologia mancante.

Quando gli agenti presero il controllo della scena, SCP-163 era ancora racchiuso nella sfera riflettente prodotto da SCP-163-1. La relativa semplicità dell’interfaccia di SCP-163- permesso agli agenti di disattivarlo rapidamente. Gli agenti sono stati costretti a sottomettere SCP-163, che in quel momento si è dimostrato violento. A parte questo confronto iniziale, SCP- collaborato con la Fondazione, nei limiti delle sue capacità di comprensione nei nostri confronti.

Di seguito sono elencati alcuni esperimenti su SCP-163. Un elenco completo di esperimenti e risultati è contenuto nel manuale M-163-2.

Esperimento Log 163-46: Riconoscimento facciale.

Data: ██-██-20██

Soggetto: SCP-163

Procedure: Il Dr.  è entrato nel contenitore di SCP-163 con venti (20) carte 11x17 con delle immagini stampate su di esse, con inchiostro assorbente gli UV. Le immagini erano rappresentazione della parte superiore del corpo di SCP-163, che passano dalla complessità di un triangolo isoscele ad una fotografia di SCP-163.

Dettagli: SCP-163 non ha riconosciuto la prima carta come membro della sua specie. La seconda carta, che raffigura un triangolo isoscele con una linea orizzontale che attraversa il centro, ha suscitato una risposta. SCP-163 prese tutte le carte del Dr.  e ne guardò ognuna a sua volta. Quindi ha ordinato le carte in due mazzi, uno che conteneva sei immagini, tra cui l’immagine 1 e il mazzo che conteneva il resto, tra cui l’immagine 2. Si ipotizza che il primo mazzo includa immagini che non possono essere riconosciute come una specie di SCP-163. Il secondo mazzo ha immagini che, invece, potrebbe essere riconosciute come una specie di esso. La presenza della fotografia nella seconda pila supporta questa ipotesi.

Esperimento Log 163-80: Test sull’Altruismo.

Data: ██-██-20██

Soggetto: SCP-163

Procedure: Il Dr. ████████ entrò nella recinzione con due blocchi di legno ed una scatola in grado di contenere entrambi. Il Dr. ████████ aprì la scatola e si spostò in un blocco mentre eseguiva un grande sforzo. Dopo aver chiuso la scatola, il Dr. ████████ ha spostato il secondo blocco verso di sé, facendo nuovamente uno sforzo ed attese una risposta da parte di SCP-163.

Dettagli: SCP- aperto la scatola per il Dr. ████████ dopo 10 secondi di tentativi per posizionare il blocco all’interno, mentre il coperchio era chiuso. Il risultato è coerente con lo stesso esperimento eseguito sui bambini umani.

Esperimento Log 163-88: Funzioni più Alte.

Data: ██-██-20██      

Soggetti: SCP-163

Procedure: Il Dr. ████████ entrò nella recinzione con un carrello contente un cavalletto, cinque tele, con spazzole assortite, ed una selezione di pigmenti che riflettono diverse frequenze ultraviolette tra i 150 e i 300 nm. Il Dr. ████████ ha brevemente dimostrato l’azione di pitturare, utilizzando tre dei pigmenti, prima di consegnare la spazzola a SCP-163.

Dettagli: SCP-163 iniziò subito a dipingere con i pigmenti forniti. L’immagine prodotta è stata quella di un paesaggio contenente piante ed animali non riconoscibili, secondo i riflessi UV. SCP-163 è rimasto immobile per sette minuti dopo aver completato il dipinto, prima di abbatterlo dal cavalletto e si ritrasse in un angolo della stanza ricevente. I crinali craniali indicavano sofferenza. Tutti gli altri tentativi di interagire con SCP-163 sono falliti, finchè il Dr. ████████ non ha tentato di rimuovere le forniture di pittura dal loro involucro. A quel punto, i manipolatori pesanti di SCP-163 erano sporgenti tra le gambe e indicavano il gesto negativo. Il giorno seguente, SCP-163 è stato visto dipingere su una nuova tela.

Addendum 163-88:
A partire da questi dati, a SCP-163 dovrebbe essere fornita una tela, vernici e spazzole fresche ogni volta che le forniture iniziano a diminuire. Questa è la prima comunicazione veramente significativa che abbiamo capito. Almeno possiamo essere in grado di saperne di più sull’ecologia del proprio mondo di origine. –Dr. ████████

Addendum 163-93:
Le disuguaglianze di SCP-163 sono state scoperte ed a tutti sono sembrate incredibili, vista la dimensione della Terra. Sono entrati in gioco numerosi fattori, tra cui il movimento delle piastre tettoniche, lo sviluppo del terreno da parte degli esseri umani e la semplice, vecchia fortuna. Sto presentando una raccomandazione per la quale tutto gli scavi di strati di █████████ anni siano monitorati da agenti, per più membri, della specie di SCP-163. Trovo difficile credere che abbiamo appena trovato l’unica nave spaziale che atterrò sulla terra milioni di anni fa, in un momento in cui stiamo iniziando a sviluppare la capacità di riconoscere l’importanza di tale scoperta. C’è ne devono essere altri nascosti in stasi, da qualche parte, laggiù. –Dr. ████████

SCP - 164 Modifica

Elemento #: SCP-164

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Le coltivazioni di SCP-164 devono essere contenute utilizzando le procedure standard per i rischi biologici di Classe 3, e depositate con contrassegni chiari all'interno di un'unità di bio-contenimento refrigerata a 10 gradi Celsius. Pur essendo patogeno, SCP-164 non è altamente contagioso; benchè i ricercatori che lavorano con coltivazioni vive o soggetti infetti debbano prestare attenzione, guanti in latex e mascherine facciali sono generalmente efficaci nel prevenire la diffusione della malattia. Qualsiasi membro del personale infettato inavvertitamente sarà soggetto a sei mesi di chemioterapia nel momento in cui si mostreranno i primi sintomi e sarà necessario operare.

Epidemie civili devono essere gestite utilizzando sotto copertura la procedura Alef-█ per materiali contagiosi.

Descrizione: SCP-164 è un ceppo di cellule cancerogene che causano tumori simili a sarcomi nei corpi degli ospiti. Mentre il DNA cellulare sembra essere principalmente derivato dal DNA umano, le cellule esistono effettivamente come parassiti unicellulari, con riproduzione asessuata. Diverse caratteristiche rendono SCP-164 eccezionale:

  • SCP-164 è l'unico cancro parassitario (trasmissibile) conosciuto che infetta l'essere umano. I ceppi sono trasmissibili attraverso, in ordine di contagiosità: sangue, contatto, rapporti sessuali, contatto con la pelle e tramite vie aeree. La chemioterapia e interventi chirurgici risultano efficaci nel curare la malattia in quasi tutti i suoi stadi.
  • I tumori prodotti da SCP-164 che crescono oltre una certa dimensione seguiranno, nel 75% dei casi, il normale comportamento di un sarcoma cancerogeno. Tuttavia, nel 25% dei casi, i componenti del corpo dell'ospite saranno utilizzati per la creazione di nuovi organismi separati all'interno del tumore. In caso di tumori multipli, alcuni o tutti potrebbero seguire tale comportamento. Detti organismi nasceranno apparentemente come zigoti (ovuli fertilizzati) e si moltiplicheranno, all'incirca come i feti. All'esterno ciò non presenta differenza dalla normale produzione di tumori e potrebbe rimanere inosservato negli stadi iniziali.

Stranamente, gli organismi maturi vengono identificati come esseri completamente estranei ai tumori originali, corrispondendo a precedenti specie dell'ordine dei Teuthidi (calamari). La rimozione degli organismi mostra che essi possono vivere in maniera completamente autonoma in ambienti marini, ed eseguiranno normali azioni come la locomozione, catturare cibo, difesa di base, riproduzione, eccetera. Tuttavia, tali organismi rimarranno totalmente in grado di vivere nel tumore originale, muovendosi o cambiando posizione raramente, continuando a crescere costantemente finchè l'ospite non viene ucciso. L'esistenza e il carattere degli organismi (SCP-164-2) spesso non viene realizzato in casi civili finchè la biopsia o un intervento chirurgico non rivela gli organismi sviluppati.

I tumori e gli organismi di SCP-164 possono interagire con la fisiologia dell'ospite in modi interessanti. I casi seguenti sono particolarmente interessanti:

  • Donna di Classe D, 23 anni: i tumori di SCP-164 sono apparsi sulle pareti dell'utero. Il corpo dell'ospite riconosce apparentemente il tumore come un feto umano, che fu partorito normalmente contenente un campione autosufficiente di SCP-164-2 dopo 9 mesi.
  • Uomo di Classe D, 30 anni: i tumori sono apparsi sulla spina dorsale, disturbando il sistema nervoso centrale. Come risultato, il movimento di SCP-164-2 causava occasionalmente degli spasmi negli arti del soggetto, indicando una "connessione reciproca" dei sistemi nervosi dei due organismi. La biopsia aiuta a supportare questa ipotesi.
  • Uomo di Classe D, 25 anni: i tumori sono apparsi vicino all'esofago e alla trachea del soggetto, in una posizione che in una normale crescita avrebbe normalmente bloccato questi passaggi uccidendo velocemente il soggetto. Invece, la crescita dei tumori si è spostata sul retro del collo, evitando che il soggetto morisse prematuramente. Il Dottor █████ suggerisce che questa potrebbe essere stata un'azione cosciente di SCP-164.

SCP - 165 Modifica

Elemento #: SCP-165

SCP-165-1.jpg

SCP-165 rifugge il calore del sole in un edificio abbandonato.

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: Situato nella struttura di Bio-Contenimento Armato Area-14 , SCP-165 è da considerarsi come un organismo contagioso e patogeno. Sono da eseguire le più severe procedure di sterilizzazione e quarantena.

Sono operativi Generatori a Microonde nell'area circostante SCP-165 per ridurre i movimenti della sua duna all'interno dell'area di contenimento. Una volta ogni nove (9) giorni, SCP-165 è nutrito con alimenti viventi di almeno settecentocinquanta (750) chilogrammi di peso.

Descrizione: La componente organica di SCP-165 ricorda quella delle tipiche colonie parassitarie, di settecentocinquanta (750) micrometri di lunghezza, con otto (8) gambe ed una struttura genetica similare a quella del Parassita Domestico della Polvere. La differenza principale risiede nel comportamento simile a quello del Granchio Eremita, che porta all'accumulo di grani di sabbia sul retro del parassita. Non si sa

SCP-165-2.jpg

Un'immagine al microscopio elettronico di SCP-165.

quale sia lo scopo dell'accumulo di sabbia, ma l'enorme colonia di SCP-165 essendo composta da centinaia di miliardi a possibili triliardi, ha creato una duna piuttosto grande.

Le analogie tra [DATI RIMOSSI] e SCP-165 sono puramente superficiali. La colonia di [DATI RIMOSSI] è di tipo protozoico in natura e mostra apparentemente un'intelligenza collettiva ed una consapevolezza ancora non pienamente compresi. La colonia di SCP-165 è composta da Acari individuali che non mostrano cooperazione ma piuttosto competizione nella caccia al cibo. Come zanzare, si basano sulla rilevazione chimica di anidride carbonica e zuccheri in aria per il rilevamento della preda. Gli Acari rotolano e si legano uno sull'altro verso la preda, utilizzando solamente le proprie zampe per arrampicarsi uno sull'altro. Quando in contatto con carne animale, rilasciano una tossina chimica paralizzante per mezzo del loro morso, simile nella struttura alle tossine delle zanzare o delle pulci. I soggetti sono generalmente inconsapevoli che milioni di acari stanno "facendo a turno" per afferrare un boccone della loro stessa carne mentre sciamano intorno alla vittima.

Un tipico sciame ricorda un turbine vorticante intorno alla vittima o alla sua appendice. La colonia di SCP-165 è abbastanza efficiente nel suo sciamare competitivo che le appendici della maggior parte degli animali possono essere spolpate e ridotte ad osse nel giro di minuti. Come un anestetico, la tossina paralizzante è

SCP-165-3.jpg

Queste immagini, ottenute prima del contenimento, vennero scattate da un drone esploratore senza pilota.

così efficacie che vittime dormienti potrebbero non risvegliarsi più dato che le loro membra sono state probabilmente divorate.

Le colonie di Acari sono resistenti a tutto meno che al più pericoloso dei pesticidi. Si nascondono dal calore e spesso andranno alla ricerca di ombra, se presente, essendo maggiormente attivi durante la notte e cacciando grandi prede dormienti. La loro vulnerabilità al calore è la tecnica di contenimento finora preferibile

Addendum - Acquisizione: Apparentemente, il Governo degli Stati Uniti è stato consapevole delle dune di SCP-165 per circa ottanta (80) anni. L'area dove SCP-165 fu ritrovato è ora l'abbandonata città fantasma tedesca di Fredricksburg, nel Deserto Tule vicino all'Area di Bombardamento Forze Aeree Goldwater.

La remota città di Fredricksburg fu fondata nel tardo 1800 e divenne una città fantasma a partire dal 1908. Una truppa di cavalleria di passaggio riportò che gli abitanti erano scomparsi e che gli edifici erano vuoti. La truppa tentò di passare la notte all'interno dell'hotel abbandonato, solo per avere sette (7) dei loro cavalli ridotti a mucchi d'ossa. Tutti a parte quattro (4) soldati scapparono dall'edificio nel mezzo della notte, affermando che la sabbia stava occupando l'edifico come un'inondazione acquatica. Quei quattro non furono mai più rivisti.

Durante i tardi anni 50, l'esercito Statunitense tentò di sterminare SCP-165 rendendo l'area una zona di bombardamento. L'iniziativa ebbe successo nel ridurre il numero di componenti di SCP-165, ma vero la fine della decade del 1980, divenne vidente che una pulizia del terreno ed un operazione di estrazione fossero necessarie per rimuovere la presenza di SCP-165. La Squadra Speciale Mobile-Epsilon 9 (aka "Mangiatori

SCP-165-4.jpg

Il più completo edificio intatto di Fredricksburg, Arizona, era casa della duna più grande di SCP-165.

di Fuoco") fu dispiegata per il contenimento e l'estrazione di SCP-165. Dopo aver fatto l'ingresso nella città di Fredricksburg, venne ritrovato un segnale, recante la scritta "Vorsicht vor den kriechenden, hungrigen Sanden" che è traducibile con "Stai lontano dalle spaventose sabbie affamate". I lanciafiamme di SSM Ɛ-9 si sono dimostrati altamente efficacie nel sciogliere la sabbia di SCP-165 e ridurne il numero ad una taglia gestibile. Una duna vivente di circa quattro (4) tonnellate di SCP-165 fu contenuta e trasportata nell'Area-14 ABC dove è monitorata e contenuta.

**IMMAGINI RECUPERATE DA SSM Ɛ-9**

  • Photografia '165-P1'; Fredricksburg, AZ, Stati Uniti - █████ ██, 198█
SCP-165-5.jpg
  • Photografia '165-P2'; Fredricksburg, AZ, Stati Uniti - █████ ██, 198█
SCP-165-6.jpg
  • Photografia '165-P3'; Fredricksburg, AZ, Stati Uniti - █████ ██, 198█
SCP-165-7.jpg

SCP - 166 Modifica

Elemento #: SCP-166

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-166 può essere tenuto in un ambiente di sicurezza minima. Dal ██-██-████, SCP-166 alloggia in una suite standard di Classe B nel Sito-17, con le seguenti modifiche:

  • La suite adiacente è stata ristrutturata come area di osservazione locale.
  • Dei pannelli in acrilico traslucido che interrompono la visuale sono stati collocati nel corridoio vicino assieme ad un allestimento scenico della zona per impedire il diretto contatto visivo con la suite di contenimento dal corridoio esterno.
  • Cartelli e segnali di avvertimento sono stati collocati in tutta l'area di contenimento ed indicano che nessun membro del personale di sesso maschile è ammesso nella zona.

Qualunque richiesta di oggetti personali e modifiche alla suite di contenimento può essere concessa solo in seguito all'approvazione di un'autorità di livello 4 o superiore. Fino ad oggi, SCP-166 ha richiesto:

  • Una copia della Sacra Bibbia, la versione di Re Giacomo, con gli apocrifi allegati (concesso).
  • Un rosario Cattolico (concesso).
  • La disponibilità di un prete Cattolico per la confessione, la messa, e gli altri sacramenti (negato).
  • Vari libri e riviste, per lo più di natura religiosa (concesso, ma con obbligo di revisione e approvazione dei contenuti).
  • Un telefono con cui contattare la badessa del ████████ ██ ████████ ██████████ Convento in Cornovaglia, Inghilterra (concesso: SCP-166 ha il permesso di telefonare per 1 ora di tempo alla settimana solo a questo numero di telefono).

Solitamente SCP-166 è confinata nel suo alloggio, fino a quando è provvista di materiale religioso in forma cartacea, artistica e televisiva. In cambio della sua cooperazione nel contenimento, ad SCP-166 è permessa un'escursione di 12 ore lontano dal Sito-17 in un'isola disabitata vicina non più di una volta al mese. Il Report a Rilascio Limitato 19-A dev'essere osservato in questo caso, con la restrizione aggiunta che ogni membro del personale di sesso maschile deve trovarsi entro 500 m di distanza da SCP-166 durante il trasporto, e che a nessun membro del personale di sesso maschile è autorizzato l'ingresso sull'isola durante il suo soggiorno.

Siccome anche l'abbigliamento più leggero tende a causargli ulcere da pressione (piaghe da decubito) entro 45 minuti di uso costante, ad SCP-166 è permesso di circolare nudo per scopi medici. Gli indumenti e la biancheria da letto devono essere di cotone a fibra lunga, e dovrebbero essere cambiati ogni settimana.

Al personale maschile è vietato guardare o avvicinarsi a SCP-166. La violazione di tale ordine comporterà l'immediata revisione disciplinare e il possibile licenziamento. Almeno un membro femminile del personale deve rimanere nella stanza d'osservazione adiacente a tutte le ore, e deve mantenere la diretta osservazione visiva di SCP-166 attraverso le fessure adibite o la televisione a circuito chiuso. Al fine di minimizzare il rischio di esposizione accidentale, tutte le videocamere e le finestre devono essere dotate di filtri traslucidi con almeno il 50% d'esclusione dei dettagli. SCP-166 non deve comparire in nessuna registrazione, ed esse non devono contenere qualsivoglia tipo di prova fotografica della sua presenza.

SCP-166 non richiede alcun tipo di sostentamento tranne approssimativamente 1 centimetro cubo (1 millilitro) di liquido seminale umano, somministrato per via orale una volta alla settimana. Sono stati presi degli accordi con una banca del seme locale per tale scopo. Approvvigionamenti in loco verranno eseguite solo in caso di emergenza. Nonostante il fatto che SCP-166 non richieda altro sostentamento, il soggetto può consumare del normale cibo umano, ma può anche non farlo.

A causa dei svariati problemi di salute di SCP-166, delle valutazioni mediche devono essere effettuate almeno una volta a settimana.

Descrizione: SCP-166 sembra essere una femmina umana nella sua tarda adolescenza, di altezza media e corporatura esile. Analisi mediche e fisiologiche indicano diversi scostamenti dai modelli umani di base, tra cui la crescita accelerata dei capelli (circa 20 centimetri al mese), vulnerabilità alle particelle presenti nell'aria, come il fumo di sigaretta e l'aerosol (che possono indurre sintomi simili ad un attacco acuto di asma), aumento della sensibilità all'ulcere da pressione, e alterazioni delle esigenze alimentari.

SCP-166 è noto per il suo insolito effetto esercitato sui maschi. Dopo aver stabilito un contatto visivo con SCP-166, il 100% dei maschi umani testati tentarono un contatto sessuale immediato, indipendentemente dal loro orientamento sessuale. In circa il 70% dei soggetti in prova, l'impulso svanì dopo essere stati estraniati dalla presenza di SCP-166. Nel 30% dei casi, tuttavia, il desiderio si era trasformato in ossessione, provocando dei violenti tentativi di appropriamento di SCP-166. Sostane inducenti all'amnesia di Classe-A furono efficaci nel 43% dei casi: i restanti necessitarono un licenziamento.

L'effetto di SCP-166 le induce una non trascurabile angoscia, e non a caso ciò le provoca il desiderio di seguire una vita monastica basata sui principi di castità, povertà e obbedienza. Per questo e altri motivi, il contatto tra lei e qualsiasi maschio umano è strettamente proibito.

Addendum 166-A - Circostanze di Recupero: SCP-166 fu inizialmente recuperata da un convento in Cornovaglia, in Inghilterra, il ██-██-████. Secondo le suore, fu originariamente consegnata al convento da una "persona dalle caratteristiche indistinguibili" che sosteneva che era il frutto di "un'antica creatura di grande potenza", e che fornì loro le istruzioni per come prendersene cura. Tutti i tentativi di individuare la madre non hanno riscontrato successo.

SCP-166 fu cresciuta dalle suore del convento fino a quando un giovane uomo (Soggetto A) che si nascose dentro al convento nel tentativo di visitare una delle novizie fu accidentalmente visto da lei. Tre giorni dopo, il Soggetto A diventò violento e attaccò il convento, tentando di appropriarsi di SCP-166. Il Soggetto A uccise una suora e ferì gravemente altre tre persone prima di essere neutralizzato con la forza.

Un Agente della Fondazione venne a conoscenza dell'incidente durante un interrogatorio con un sacerdote locale e si recò sul luogo. Quando anch'egli si innamorò, taglio immediatamente i contatti, si mise in confinamento e richiese un'Agente di sesso femminile al Comando per prendere in consegna le operazioni di recupero.

Addendum 166-E - Contenuto di una lettera, origine sconosciuta, ritrovata nella suite di SCP-166 il ██-██-████:

Cara ████,

Ho incontrato tua madre quando era ancora una bambina. Aveva gli zoccoli al posto dei piedi e la luce delle stelle nei suoi occhi. Era una meraviglia della natura, e io l'ho uccisa con le mie stesse mani.

L'Eden non è un luogo. È uno stato d'animo. Volevano portarci nuovamente in esso. Io li ho fermati. Ho mantenuto il paradiso lontano da noi per una seconda volta. Non ho mai rimpianto le mie azioni di quel giorno, tranne una: quando mi hai incontrato per la prima volta, hai visto tuo padre piantare una pallottola nella testa di tua madre. Non ti faccio le mie scuse, ti sto solo dando delle spiegazioni. Spero che tu capisca il perché di quello che ho fatto. Spero che tu mi possa perdonare.

Ti voglio bene. Vorrei poter fare di più per te. Il meglio che potessi fare era lasciarti nelle mani di persone gentili e amorevoli che spero ti abbiano cresciuto bene al mio posto. Da quello che ho visto, ci sono riusciti. Mi dispiace che tu non possa stare con loro. Mi dispiace per averti portato in questo posto. Prometto che farò del mio meglio per assicurarmi che la tua permanenza qui sarà piacevole. Prometto di tenerti al sicuro.

Buon sedicesimo compleanno, tesoro.

Tuo padre, ███ ████

SCP - 167 Modifica

Elemento #: SCP-167

Classe dell'oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Attualmente SCP-167 si trova nella stanza n.██ del Research Command-06. La sua porta deve essere bloccata quando non lo si sta studiando. Chiunque voglia ottenere la chiave per condurre esplorazioni non programmate di SCP-167 o per studiarlo lo dovrà fare solo con il permesso del relativo personale di livello 3 assegnato a questo SCP.

Descrizione: SCP-167 è un cubo che misura circa 10 metri per lato, costituito di un brillante polimero plastico bianco non identificato. Affissa a una delle facce del cubo c'è una grande porta di metallo. Non si sa se questa porta fosse parte dell'SCP originale, o se sia stata apposta da qualcuno prima che l'oggetto fosse acquisito dalla Fondazione SCP. Le dimensioni interne di SCP-167 sono identiche a quelle esterne, meno alcuni centimetri per lo spessore delle pareti. Due delle restanti tre pareti hanno delle porte. Queste porte conducono direttamente a delle stanze identiche, ciascuna con altre due porte che conducono ad altre stanze identiche. Questo schema continua tanto a lungo quanto i gruppi di ricerca sono stati in grado di determinare. La posizione di queste porte sembra essere casuale; non è stato trovato nessuno schema che preveda quali due delle tre pareti rimanenti avrà una porta.

SCP-167 mostra segni di esplorazioni precedenti. Alcune stanze, specialmente quelle ad una bassa profondità, hanno punti rossi o altri segnali dipinti vicino alle porte all'ingresso. I ricercatori hanno recentemente iniziato ad adottare questo comportamento su tutte le stanze che visitano, dopo gli eventi menzionati nel documento #167-08. Inoltre, sparsi in alcune delle stanze di SCP-167 sono stati trovati diversi oggetti naturali e artificiali: idoli religiosi datati intorno al 500 avanti Cristo, diversi bauli di tesori risalenti al 1500, [DATI RIMOSSI], e diversi SCP, in particolare [DATI RIMOSSI].

Addendum 167-01: SCP-167 sembra non seguire le regole della geometria Euclidea. Due ricercatori hanno preso diversi percorsi verso una stanza che sarebbe dovuta essere la stessa. Entrambi sono giunti a destinazione ma non si sono visti né sentiti. Non si sa come SCP-167 distorca lo spazio per creare questo effetto, ma gli saranno garantiti ulteriori studi.

Addendum 167-02: è stata inoltrata una richiesta per testare gli effetti di SCP-184 (l'architetto) su SCP-167. Questo esperimento è in esame.

Addendum 167-03: una proposta di usare SCP-167 come deposito compatto per SCP benigni è stata formulata dal Dr. █████. Questo impiego richiede la riclassificazione di SCP-167 a "Safe", pertanto si attende una sua rivalutazione.

Documento #167-08: Come la maggior parte di voi sa, il Dr. ██████ è stato filmato entrare in SCP-167 diversi giorni fa senza il necessario gomitolo di spago, e non è ancora tornato. La sua sorte è ignota, ma le squadre di ricerca non hanno trovato nulla. Facciamo in modo che questo sia un promemoria per tutti voi su quanto potrebbe essere facile perdersi lì dentro se non utilizzate qualche metodo per segnare il vostro tragitto. Se scoprirò che altri ricercatori hanno disobbedito al regolamento di sicurezza e sono entrati senza il gomitolo di spago, non importa quanto in profondità intendessero andare, si ritroveranno trasferiti ad un'altra struttura per studiare SCP di classe Keter, dove dovrebbero avere ampie motivazioni per imparare a seguire il regolamento di sicurezza piuttosto in fretta. —Dr. Klein.

SCP - 168 Modifica

Elemento #: SCP-168

SCP-168.jpg

Un normale calcolatrice della stessa marca di SCP-168.

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-168 deve rimanere nella stanza d'osservazione 221-D del Settore 28, poggiato di fronte ad una finestra aperta. L'ingresso deve restare chiuso, con la possibilità di entrare all'interno solo sotto richiesta. In base a ricerche precedentemente effettuate, non dev'essere assolutamente utilizzato come una normale calcolatrice. Si incoraggia a procedere a nuove conversazioni con SCP-168, con l'unica limitazione che esse non si protraggano per oltre un'ora, senza alcuna eccezione.

Descrizione: Ritrovata su una cattedra durante la demolizione della Scuola Elementare ██████ costruita nel 199█, SCP-168 è una calcolatrice grafica Hewlett-Packard, modello #HP-28C. Dopo una prima ispezione si è notato che all'interno della custodia rimovibile vi era inciso il nome "Eric". Comunque, dopo aver immesso una semplice operazione (6÷3) ed aver premuto il pulsante "=", lo schermo del dispositivo diventò bianco per 3 minuti e 34 secondi, dopo di che la funzione "chiave alternativa" si è attivata, mostrando il messaggio: "CHE ORE SONO?"

Per i log di una conversazione, si consiglia a coloro con Autorizzazione di Livello 2 di visionare l'Addendum: Report E-12.

Benché non sia del tutto mobile, SCP-168 ha mostrato segni d'azione, quando il personale non era presente. Possiede anche i sensi della vista e dell'udito, nonostante sia ancora un'incognita la modalità in cui essi sono utilizzati. Per ulteriori informazioni, si faccia riferimento al Report E-18. Ciò ha portato a una petizione perché l'Oggetto passasse da Safe a Euclid.

Documento #168-1: Report E-12

Log della conversazione tra SCP-168 ed il Dr. Howard, 14 Gennaio, 2008.

(Le risposte ottenute da SCP-168 devono essere scritte in maiuscolo per evidenziare il fatto che si tratti di comunicazione non vocale e per preservarne l'autenticità. SCP-168 Non è in grado di scrivere segni di punteggiatura, eccezion fatta per punto, virgola, e per il punto interrogativo)

Dr. Howard: Puoi sentirmi? SCP-168: Sì. Dr. Howard: Hai un nome? SCP-168: CALCOLATRICE? Dr. Howard: Posso chiamarti 168? SCP-168: NON VEDO PERCHÉ NO. Dr. Howard: Bene. Da quanto tempo sei dotato di ragione, 168? SCP-168: COS'È RAGIONE? Dr. Howard: Essere in grado di pensare. SCP-168: OH.

(SCP-168 non ha parlato per approssimatamente due minuti)

SCP-168: 12 ANNI 3 MESI 12 GIORNI 8 MINUTI 32 SECONDI Dr. Howard: Com'è che ci hai messo così tanto a rispondere? SCP-168: NESSUNO ME LO AVEVA MAI CHIESTO. Dr. Howard: Andiamo oltre. C'è un nome nella tua custodia. Chi è Eric? SCP-168: ERIC ERA CARINO. MI PIACEVA, ERIC. CHE FINE HA FATTO? Dr. Howard: Non ne ho idea, 168. SCP-168: CHE RAGAZZO SMEMORATO. SPERO TORNI PRESTO DA ME. Dr. Howard: Eric è il tuo possessore? SCP-168: ERIC ERA CARINO. Dr. Howard: Bene. Funzioni come una normale calcolatrice, 168, giusto? SCP-168: LO SPERO BENE. Dr. Howard: Potrei usarti per risolvere una semplice operazione? Qualcosa come due più due, insomma. SCP-168: Sì.

(Dr. Howard digita "2+2", e preme il pulsante "=". Il risultato "4" appare sullo schermo di SCP-168 immediatamente,)

Dr. Howard: Posso provarne un'altra, senza dirtela in anticipo? SCP-168: Sì.

(Dr. Howard digita "264÷8", e preme il pulsante "=". Il risultato "33" appare sullo schermo di SCP-168 dopo 12 secondi.)

Dr. Howard: Perché ci hai messo così tanto, 168? SCP-168: LE DIVISIONI LUNGHE SONO DIFFICILI. Dr. Howard: Credo sia abbastanza, per oggi. Parleremo ancora domani, 168. SCP-168: ASPETTA. C'È MOLTO BUIO, QUI. PUOI APRIRE LA FINESTRA? Dr. Howard: Non ci son finestre in questa stanza, 168. SCP-168: POSSO AVERE UN'ALTRA STANZA CON UNA FINESTRA? Dr. Howard: Temo di no. SCP-168: NON È GIUSTO.

:FINE REPORT:

Documento 168-2: Report E-18

Entrando nella stanza 185-D per continuare il test con SCP-168 la mattina del 15 Gennaio 2008, ho scoperto l'unico tavolo nella sala rovesciato, con SCP-168 che riposava accanto ad esso, in posizione verticale. Nel suo schermo c'era scritto: "TI PIACE QUESTO? COSì IMPARI A LASCIARMI AL BUIO TUTTO IL GIORNO. STRONZO."

I tentativi di comunicare con SCP-168 dopo quell'evento sono stati ignorati. Suggerisco di spostarlo nella stanza 221-D se vogliamo ottenere qualcosa di veramente utile da lui. Smontarlo è l'ultima spiaggia. Non credo ci sia altro che possa spingerlo a parlare nuovamente.

-Dr. Howard

SCP - 169 Modifica

Elemento #: SCP-169

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: A causa della sua taglia, SCP-169 non sarà mai sicuramente contenuto in alcuna struttura-nessun luogo di contenimento sarebbe grande o resistente abbastanza da contenere SCP-169. L’ubicazione non è conosciuta ma le immagini satellitari e le analisi delle stranezze sull’orbita planetaria suggeriscono che SCP-169 si trovi a sud dell’Oceano Atlantico, probabilmente situato attorno al Sud America (visionare Addendum 0-20)

Qualsiasi fotogramma satellitare di spostamenti di masse prodotte nella terra da parte di SCP-169 dev'essere requisito e distrutto da agenti scelti.

Descrizione: Si presume che SCP-169 sia un artropodo marino di notevoli dimensioni, conosciuto come il ‘’Leviatano’’ dalle generazioni di marinai e da storie folkloristiche. Si pensava in un primo momento che fosse un mito, ma SCP-169 è stato rintracciato dalla Task Force Mobile Gamma-6 il ██/██/19██ durante una investigazione su attività paranormali attorno all’arcipelago █████ █████████ (coordinate ██°██'S ██°██'W). Durante l’ investigazione Ɣ-6, il Dr. ████ ████████ [Ɣ6-0912] scoprì che l’arcipelago si mosse di tre (3) km dalla sua posizione originale. Si pensò inizialmente che il Dr. ████████ credeva che questo spostamento fosse dovuto ad una inusuale rapida deriva continentale, una missione di ricognizione eseguita dalla USS ████████ ha rivelato che l’arcipelago è una protrusione di roccia simile a placche che ricoprono una massa organica enorme. La Fondazione si è recata sul luogo per gestire la cosa.

Il Dr. ████████ ed il Dr. ██████████ [Ɣ6-0421] stimano che la lunghezza del corpo di SCP-169 si aggiri introno ai 2000 e 8000 km. Si presume che la creatura esista dall’era Precambriana. Nessun’altra specie è stata avvistata. Non si sa quasi nulla sulle abitudini di SCP-169, come le capacità riproduttive (se ci sono) risorse alimentari e area di riposo (se c’è). Le ricerche riguardo a SCP-169 sono in fase d’approvazione.

L’arcipelago conosciuto come le Isole █████ █████████ è stato, storicamente parlando, disabitato, anche se reclamato da ███████ nel 17██. Una volta consegnato alla Fondazione, la presenza ███████ fu evacuata a causa dell'innalzamento dei livelli marini. Anche se l’arcipelago è rimasto sul livello del mare per molti millenni, qualsiasi cambiamento del fondale di SCP-169 può causarne la scomparsa. SCP-169 si muove lentamente, meno di un chilometro a settimana, ma sembra essere alla deriva. Il metodo di propulsione è sconosciuto. Le scosse sismiche regolari sembrano indicare un ‘’respiro’’ ogni tre (3) mesi, causando un minore movimento del terreno delle isole, suggerendo che la creatura sia dormiente.

Soppressione d'informazioni: L’USS ████████ ha abbandonato il tutto dopo la scoperta di SCP-169 con il permesso del Governo Americano. Al pubblico è proibito entrare nell’arcipelago creato da SCP-169 a causa di una certa quantità di specie di uccelli che risiedono su di esso. Come indicato in precedenza, i frammenti satellitari devono essere monitorati per sopprimere la conoscenza sugli spostamenti di SCP-169. La NASA sta attualmente collaborando con la Fondazione per mantenere segreto l’esistenza di SCP-169, e sta permettendo alla Fondazione di usare i suoi satelliti per uso fotografico.

Addendum [0-20]: Nel 199█, l’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica degli Stati Uniti, una agenzia scientifica americana non affiliata, ignara dell'esistenza della Fondazione, ha rilevato un suono a bassissima frequenza sott’acquaemanata attorno alle coordinate ██ºS ███ºW, circa a ████ km dalla costa sud-ovest del Sud America.

Scp169spectograph.jpg

Nonostante i grandiosi sforzi dell'agente speciale ████ ████████ [IA-1522], le informazioni su questo suono sono trapelate ai media ricevendo una forte copertura mediatica. Analisi della Fondazione hanno concluso che la fonte del suono fosse un macro organismo subacqueo, in particolare la Fondazione pensa si possa trattare di SCP-169. Il suono conferma l'ipotesi di Ɣ6-0421 che SCP-169 è di dimensioni gigantesche. Gli sforzi futuri da parte di squadre scientifiche o civili per determinare la fonte del rumore devono essere fermati con ogni mezzo necessario.

SCP - 170 Modifica

Elemento #: SCP-170

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimetno: SCP-170 non presenta alcun pericolo, e come tale può essere contenuto in modo sicuro in qualsiasi sito di stoccaggio. Tuttavia, a causa del potenziale uso improprio della sostanza, nonché la quantità limitata di SCP-170 disponibile, nessun membro del personale ha il permesso di rimuoverlo dal sito senza previa autorizzazione del Dott. ███.

Descrizione: SCP-170 appare come un normale tubetto di colla giallo, lungo 13 cm. Non ci sono informazioni riguardanti la sua casa produttrice, né qualsiasi altro testo sulla superficie del contenitore, a parte la parola 'SUPERCOLLA' in grassetto nella parte frontale.

Qualora qualsiasi quantità di sostanza venga applicata a del materiale solido che entri a contatto con un'altra superficie, entrambi gli oggetti perdono la propria coesione molecolare nell'area di adesione, permettendo al primo di passare attraverso il secondo. L'effetto, tuttavia, dura pochi istanti. In 1/3 di secondo durante il quale le due superfici sono a contatto, la capacità di entrambi di passare l'una attraverso l'altra si annulla, lasciando i due oggetti fusi tra loro.

SCP-170 è stato trovato a seguito di un incursione nel laboratorio illegale ████████, ███, nel 19██. Le singolari proprietà di SCP-170 sono rimaste sconosciute fino a quando non è stato eseguito un test standard su tutto il materiale sequestrato. Un tecnico di laboratorio ha utilizzato una pipetta per estrarre una piccola quantità di SCP-170 per eseguire delle analisi. Mentre l'uomo si accingeva a versare la sostanza su un vetrino che era su un sostegno, la pipetta l'ha immediatamente trapassata. Ulteriori test sono stati eseguiti sulla pipetta e sul vetrino, e si è scoperto che erano legati a livello molecolare. Venendone a conoscenza, il personale SCP è stato mandato a confiscare tutto il materiale sequestrato.

Test Notevoli Modifica

Test 04: Materiali utilizzati: 1 x catena robusta, pesi di varie dimensioni. Procedura attuata: Una piccola quantità di SCP-170 è stata applicata all'ultimo anello della catena, che è stata poi legata al soffitto rinforzato di contenimento dell'Area 17f. Pesi di varie dimensioni sono stati successivamente appesi sulla catena per determinare il cedimento strutturale del legame. Risultati: Dopo aver appeso circa 9 tonnellate, la catena ha finalmente ceduto, ma non al punto di legame, bensì al 9° anello dal basso. Tutti gli anelli a parte quello incorporato nel soffitto sono stati controllati: apparivano deformati e allungati. Nonostante ciò, il punto di legame nel soffitto non ha mostrato alcun segno di debolezza o di separazione dal soffitto.

Test 07: Materiali utilizzati: 2 x cubetti d'oro 24 carati (il più vicino possibile al 100% di purezza). Procedura attuata: Mediante l'utilizzo di bracci robotici, per garantire il perfetto allineamento dei due cubi, il primo (con SCP-170 applicato su una delle superfici) è stato spinto attraverso il secondo, lasciando quello che sembrava essere un cubetto d'oro uguale nelle dimensioni a uno dei due cubi originali. Risultati: Dopo un esame dell'unico cubo rimasto, si è annotata una densità di 38,6 grammi per cm3, che è appunto il doppio della densità dell'oro. Anche sciogliendo il campione nulla è cambiato: l'oro liquido risultante presentava la stessa densità. Ciò implica che le sostanze non si dislochino tra loro - ogni atomo equivale a un altro. Analisi degli atomi hanno dimostrato che sono regolari, il che implica che essi non subiscano fusione nucleare per compiere l'aumento di densità. Gli atomi sono semplicemente imballati in uno spazio più piccolo rispetto a quanto permettano le leggi della fisica.

Alla luce di questo esperimento, il dottor ██████ ha chiesto il permesso di usare SCP-170 per "incollare" due pezzi di uranio insieme per fare un campione più fissile. A causa degli evidenti problemi di sicurezza che la procedura comportava, questa richiesta è stata negata.

Xray.jpg

Radiografia del dito di soggetto fuso al tavolo (post amputazione). La frattura è stata causata dal soggetto che si dimenava per liberarsi.

Test 12: Materiali utilizzati: 1 x membro del personale di Classe D, 1 x tavolo di legno. Procedura attuata: Primo test con soggetti biologici vivi. Il membro del personale di Classe D, a cui era stata messa della colla nell'indice della mano destra, è stato incaricato di toccare il tavolo. Risultati: Il dito del soggetto ha attraversato il tavolo fino alla prima nocca. Nonostante l'ovvia crisi di panico, il soggetto non ha segnalato alcun dolore, disagio o sensazione al di sotto del punto di legame. Tuttavia, il suo dito si è rapidamente gonfiato ed è diventato viola, in quanto il suo sistema circolatorio continuava pompare sangue ad una zona in cui non poteva scorrere. Il dito è stato amputato tra la prima e la seconda nocca.

Test 19: Materiali utilizzati: 1 x motore Pratt & Whitney F100 jet, il soffitto rinforzato dell'Area di contenimento Procedura attuata: SCP-170 è stato applicato ai supporti del motore a reazione, che sono stati rapidamente spinti 3,2 centimetri (circa 1,25 pollici) nel soffitto della camera. Dopo aver introdotto del carburante nel sistema di alimentazione, il motore a reazione è stato spento. Risultati: Il motore ha girato continuamente ad alta velocità per 40 minuti, mentre le telecamere monitoravano eventuali segni di stress. A parte le piccole crepe apparse nel calcestruzzo intorno al punto di legame, non ci sono segni di eventuali cedimenti strutturali o di separazione dei due materiali, anche in presenza di una forza di 120.000 newton.

SCP - 171 Modifica

Elemento #: SCP-171

171-1.jpg

SCP-171 il giorno del primo contatto.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure speciali di contenimento: L'attuale sito di ricerca per SCP-171 è una piscina d'acqua salata di 4500 litri, situata nell'Area di Bio-Ricerca 12. Sebbene non sia pericoloso nell'immediato, ogni caso di contatto anche minimo tra le secrezioni di SCP-171 e i suoi ospiti deve essere tenuto d'occhio. Tutte le comunicazioni che avvengono tra gli ospiti e i ricercatori devono essere registrate e trascritte. Agli ospiti umani deve venir servita una dieta vegana a loro scelta. Ulteriori ospiti animali vanno cibati appropriatamente. Dell'acqua di mare fresca va riciclata regolarmente all'interno della vasca.

Descrizione: Originariamente si pensava che SCP-171 fosse una colonia di microscopici organismi in maniera analoga a SCP-968 o SCP-165, ma ulteriori analisi hanno rivelato che SCP-171 è in realtà un'unica entità che misurava 300 metri quadri quando fu incontrata per la prima volta. SCP-171 è una matrice simile a una ragnatela di piccoli, sottili viticci di neuroni, ghiandole mucose, e fibre muscolari che galleggiano in una schiuma spumosa di sua stessa creazione. Non è in grado di muoversi spontaneamente e non attacca o si ciba attivamente di altri esseri viventi; piuttosto, tenta di formare un rapporto simbiotico con tutti gli organismi che entrano in contatto con esso.

171-2.jpg

Dei bambini giocano nella schiuma di SCP-171 subito prima di iniziare a sperimentare l'integrazione.

I flagelli di muscoli che circondano le fibre neurali trasformano muco, sale marino, acqua e altre secrezioni in bolle, formando un vasto supporto di schiuma. Ogni creatura che spende un significativo periodo di tempo in contatto con la matrice di SCP-171 rischia di venire integrato in una coscienza collettiva mantenuta dallo stesso. Le persone che sono state coperte dalla schiuma di SCP-171 descrivono di provare una sorta di formicolio e solletico, che i ricercatori hanno scoperto essere dovuti ai villi di SCP-171 che si insinuavano all'interno della pelle per integrarsi direttamente con il sistema nervoso del soggetto. Col tempo, i semplici neuroni motori del soggetto si espandono in un'elaborata connessione di comunicazione che permette il movimento delle informazioni in entrambi i sensi, permettendo ai cervelli degli ospiti di comunicare tra loro e con l'entità di SCP-171. Col tempo l'individualità dei soggetti viene incorporata e condivisa con quella di altri all'interno della matrice di SCP-171, portando alla nascita di una coscienza collettiva all'interno della quale le personalità singole non esistono.

171-3.jpg

Inizialmente, l'intera spiaggia era coperta di schiuma.

Attualmente sono presenti 19 ospiti umani all'interno di SCP-171 (11 civili, 8 membri di classe D). I soggetti sono in grado di attraversare la schiuma senza perdere il contatto attivo con la coscienza collettiva poichè nella pelle dei soggetti si formano dei neurorecettori per permettere una forma di comunicazione tra i soggetti e SCP-171 simile a quello tra gli assoni terminali e i dendriti all'interno del cervello. Questi recettori situati sulla pelle appaiono come dei piccoli nei bianchi, leggermente sporgenti e molto sensibili al tatto. Alcuni soggetti scompaiono all'interno della schiuma di SCP-171 e non vengono visti per diversi mesi. È attualmente sconosciuto come possano sopravvivere senza nutrirsi di acqua fresca o altri mezzi di sostentamento.

Altri ospiti sono: 2 focene australiane (originariamente 4), 4 gabbiani (3 sono stati soppressi), 41 pesci di varie specie (soppressi per poterli studiare), 27 granchi (soppressi per poterli studiare) e un canide. Dopo due ore, la maggior parte dei soggetti comincia a sviluppare i neurorecettori sulla pelle e a ricevere un contatto neurale con SCP-171. Dopo tre ore, si viene a creare un legame psicologico tra i soggetti e la coscienza collettiva. Dopo sei ore, si assiste a un'integrazione e a una dipendenza completa dei soggetti nei confronti della coscienza collettiva. Da questo punto in poi, la rimozione dei soggetti dal contatto con SCP-171 porta ad un comportamento maniacale e violento assieme ad un eventuale crollo psicologico dell'individuo, portandolo ad uno stato vegetativo (quattro individui sono stati persi in tale maniera).

Quando intervistati, gli ospiti parlano come lo stesso nucleo della coscienza collettiva, come se fossero parte di una singola entità. La coscienza collettiva è consapevole di se stessa e di essere composta da diversi individui, e addirittura piange la perdita di ogni singolo essere. SCP-171 disse agli scienziati di capire cosa lui fosse, ma non da dove venisse, spiegando che la sua intelligenza e quella degli ospiti che aveva incorporato era troppo semplice per capire o ricordare le sue origini. I ricercatori notarono un cambiamento nella personalità di SCP-171 dopo l'integrazione di un membro di Classe D e da quel punto in poi scelsero di non includere nell'esperimento personale che risultava violento, malevolo o avesse simili tratti negativi. SCP-171 ha espresso che, dopo averci riflettuto e meditato sopra, ha deciso di evitare di consumare ulteriori animali se possibile.

Addendum 171-1: SCP-171 fu incontrato per la prima volta da dei bagnanti e dei surfisti il 12 Agosto 2007, lungo la costa australiana vicino a Yamba, nel Nuovo Galles del Sud. Quando i civili che stavano giocando nella schiuma cominciarono a presentare dei sintomi anomali sulla pelle, degli impiegati CDC contattarono il personale SCP nel momento in cui risultò per loro impossibile comprendere il fenomeno.

Addendum 171-2: Il personale che desidera volontariamente integrarsi con SCP-171 deve prima sottoporsi a una valutazione psicologica completa per assicurarsi che sia perfettamente sano di mente, prestando particolare attenzione alla presenza di un eventuale distacco personale dalla razza umana o possibili tendenze suicide. Deve essere più volte avvertito che suddetta integrazione è permanente, e non esiste alcuna prova che mostri in SCP-171 la presenza di una "mente superiore", oppure una coscienza fondamentalmente diversa dalla nostra. Se il soggetto persiste nel voler essere integrato, e dimostra di aver preso tale decisione in possesso delle sue complete facoltà mentali, può dunque essere autorizzato a procedere.

SCP - 172 Modifica

Elemento #: SCP-172

19768 wE.JPG

Prima scansione ai raggi X di SCP-172.

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Ogni membro del personale che desideri avere accesso a SCP-172 deve ricevere un permesso scritto e sottoporsi a una sessione di allenamento di un'ora. Tutte le interazioni con SCP-172 devono essere supervisionate da almeno un agente di Classe 4, che potrà far terminare la sessione a sua discrezione. Ogni registrazione, disegno o corrispondenza prodotta da SCP-172, deve essere sottoposta immediatamente al Dr. █████ per essere controllata. Le richieste di SCP-172 considerate ragionevoli verranno soddisfatte ma solo se avranno avuto l'approvazione del Dr. █████. Dopo aver ricevuto l'autorizzazione, è consentito a SCP-172 di uscire dalla sua area di contenimento fintanto che viene accompagnato da un agente armato di classe 4.

Devono essere messi di guardia alla porta di SCP-172 dei membri del personale armati. Nel caso SCP-172 cercasse di fuggire, si dovrà innanzitutto chiedergli di fermarsi e arrendersi e in seguito verrà riportato nella sua area di contenimento. Devono essere presenti nel contenimento carta, matite e ogni altro elemento richiesto da SCP-172. Verranno forniti tavoli, sedie e altri mobili chiesti da SCP-172 previo consenso del Dr. █████. Dopo che è entrato nel suo stato dormiente, SCP-172 deve essere sistemato nella sua cassa fino a che non verrà ricaricato.

Descrizione: SCP-172 ha l'aspetto di un uomo di 34 anni, alto 185 cm (6 piedi e 1 pollice), con capelli e baffi neri, dal peso di 175,5 Kg (386 libbre) e di origini russe. L'indole di SCP-172 è amichevole ed è molto intelligente, anche se è un po' monotono e ripetitivo. SCP-172 preferisce abiti del 1860 e indossa sempre una lunga collanina a cui è appesa una grande chiave decorata. SCP-172 non si è mai identificato con un nome e non gli reca fastidio che si faccia riferimento a lui con il suo numero di classificazione.

Al suo interno, SCP-172 è un automa incredibilmente complesso, secondo le ultime stime è dotato di oltre due milioni di ingranaggi e diciotto milioni di componenti. Le parti che lo compongono sembrano essere fatte di vetro, tela, legno, acciaio, ottone, gomma e molti altri materiali. SCP-172 possiede anche diversi "dispositivi" che possono essere installati attraverso uno sportello nel torace. Questi sembrano in grado di alterare il comportamento, il linguaggio, i movimenti e molti altri parametri, in base alla posizione nellà cavità del corpo e dai componenti del modulo. SCP-172 dispone al momento di 46 moduli, di cui tre sono stati realizzati mentre era sotto la custodia della Fondazione. Attualmente, in SCP-172 è stato caricato il modulo "ingegnere". I moduli identificati da SCP-172 sono "custode", "soldato", "dottore", "madre" e "re", tuttavia questa non è assolutamente una lista completa (si fa riferimento al Documento #172-2). In nessuna circostanza i moduli devono essere sostituiti senza un'autorizzazione di livello O5.

SCP-172 viene alimentato attraverso una molla principale, la quale viene caricata con la chiave in suo possesso dopo che è stata inserita in un foro alla base del collo. Esso può funzionare per otto ore con una singola "carica". Quando è operativo, SCP-172 sembra del tutto umano ed è in grado di svolgere tutte le funzioni corporali umane. SCP-172 non ha la necessità di mangiare, respirare o dormire ma può compiere queste azioni se gli viene permesso di farlo. SCP-172 è estremamente obbediente e seguirà ogni istruzione che gli verrà data al meglio delle sue capacità.

SCP-172 non trova così strana la sua esistenza e sostiene di essere umano, anche quando gli vengono mostrati i suoi componenti interni. SCP-172 è parecchio delicato e deve essere tenuto con molta cura per preservare e mantenere le sue funzioni. Ha dimostrato inoltre di possedere un livello di conoscenze in campo meccanico a dir poco miracoloso. È capace di analizzare e copiare qualsiasi dispositivo meccanico con cui entra in contatto. Ciò fu evidente fin dall'inizio, quando divenne chiaro che nessun tipo di serratura avrebbe potuto contenerlo. Inoltre, esso ha creato diverse copie o versioni "aggiornate" delle tecnologie della SCP che si basano su meccanismi incredibilmente complessi. In particolare, [DATI RIMOSSI].

Documento #172-4R: Note sul recupero di SCP-172

SCP-172 venne ritrovato dopo la Grande Guerra, nel seminterrato di quella che era una casa per le vacanze dello Zar. Essendo stata sottoposta a un bombardamento, la stanza e il suo contenuto erano seriamente danneggiati ma SCP-172 fu ritrovato intatto in una custodia di ferro insieme a molti "moduli" e la sua chiave. L'oggetto fu rimosso dagli agenti e "chiuso" all'intero delle strutture di sperimentazione. SCP-172 sembrò risvegliarsi da un sonno profondo e iniziò a salutare tutti i presenti in russo. Quando l'Agente ████████████ si lasciò scappare un gemito di sorpresa, SCP-172 si premette il petto e ripetè il suo saluto in inglese. Quando gli viene chiesto, SCP-172 afferma che l'ultima cosa che ricorda è che giocava con un ragazzino. Il giovane se ne andò e SCP-172 iniziò a sentirsi "molto stanco", così se ne tornò nel baule. Non ha alcun ricordo della sua creazione, del suo creatore o del suo nome.

SCP - 173Modifica

Elemento #: SCP-173

Classe dell'oggetto: Euclide

Procedure speciali di contenimento:L'elemento SCP-173 dev'essere mantenuto in un container sempre chiuso. Quando il personale deve entrare nel contenitore di SCP-173 non devono essere presenti meno di tre persone e la porta dietro di queste deve essere chiusa. Due persone devono mantenere un contatto diretto con gli occhi di SCP-173 in ogni momento finché tutto il personale non avrà lasciato il container e questo non sarà chiuso.
SCP-173.jpg

Descrizione: Spostato al Sito19 nel 1993. L'origine è ancora sconosciuta. È realizzato in calcestruzzo e circondato da cemento armato con tracce di vernice del marchio Krylon. SCP-173 è animato ed estremamente ostile.

L'oggetto non può muoversi mentre è sotto un collegamento visivo diretto. Il collegamento visivo con SCP-173 non deve essere interrotto in nessun momento. Al personale a cui viene assegnato di entrare nel container è ordinato di avvertirsi a vicenda prima di battere le ciglia. È riportato che il soggetto attacchi rompendo le ossa in corrispondenza della base del cranio, nel collo, o tramite strangolamento. In caso di attacco, il personale è tenuto ad osservare le procedure di contenimento per elementi pericolosi di quarto livello.

Il personale riferisce suoni simili a pietre raschianti provenienti dall'interno del contenitore quando nessuno è presente al suo interno. Questo è considerato normale, ed eventuali cambiamenti in questo comportamento devono essere comunicati all'autorità di vigilanza HMCL in servizio.

La sostanza rossiccia/marrone sul pavimento è una combinazione di feci e sangue. L'origine di questi elementi è sconosciuta. Il container deve essere ripulito ogni due settimane.

SCP - 174 Modifica

Elemento #: SCP-174

Classe dell’Oggetto: Euclid, vedi Incidente 174-A

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-174 deve essere contenuto all’interno dell’Unità di Conservazione 07 presente nel Sito 19. La rimozione di SCP-174 dal contenimento necessita dell’approvazione di due (2) membri del personale di Livello 4 familiari con l’entità. E’ preferibile utilizzare personale con un alto risultato nella Scala di Resistenza Psichica quando si interagisce con SCP-174. Ogni membro del personale in contatto con SCP-174 deve sottoporsi ad una valutazione psicologica; coloro che manifestano tendenze ossessive o protettive nei confronti dell’oggetto devono essere trattati con degli amnesiaci di Classe B e monitorati per 72 ore.

Addendum alle procedure di contenimento, ██/██/20██: In seguito all’Incidente 174-A, SCP-174 e la camera principale dell’Unità di Conservazione 07 devono essere monitorati in ogni momento dalla sorveglianza. Eventuali attività anomale devono essere immediatamente riferite al Dr. A█████████. Inoltre, un dispositivo di rintracciamento GPS deve essere installato su SCP-174 con lo scopo di affrettarne il recupero in caso l’oggetto dovesse spostarsi al di fuori della sorveglianza della Fondazione.

Descrizione: SCP-174 èuna marionetta in legno da ventriloquo che misura 21cm dalla testa ai piedi, con indosso dei vestiti malconci e con dei lievi danni in diverse zone. Giudicando dallo stile dell’oggetto e dal suo stato di riparazione, risale agli inizi del 20° Secolo. Gli occhi e la bocca di SCP-174 possono essere manipolati attraverso un meccanismo all’interno della marionetta.

I soggetti hanno riportato che, occasionalmente, SCP-174, se osservato in visione periferica, li fissa guardandoli direttamente con un’espressione desiderosa o triste. Quando i soggetti fissano direttamente SCP-174, questa espressione anomala non è visibile. Vedere SCP-174 indirettamente, come attraverso uno specchio o in una registrazione in diretta, sembra aumentare le possibilità che questo effetto si manifesti. Il personale in prossimità di SCP-174 prova un sentimento generale di tristezza o di compassione verso l’oggetto, ma non è in grado di spiegare per quale ragione prova tali sentimenti. Un’esposizione prolungata può portare il personale a personificare ulteriormente l’oggetto; coloro con risultati particolarmente bassi nella Scala di Resistenza Psichica cominciano in alcuni casi a comportarsi come se SCP-174 fosse un essere vivente (es. cullarlo come se fosse un bambino). Quando gli viene fatto notare il loro comportamento anormale, il personale ritorna ai modelli di comportamento standard per almeno qualche minuto.

I soggetti che mettono SCP-174 sulla loro mano riportano la necessità di “conversare” con esso. Quando interrogati, riportano spesso che l’oggetto è “solo” e ha bisogno di compagnia. Il soggetto comincerà inoltre a parlare con SCP-174 e a manipolarne le espressioni. Quando parla con l’oggetto, la voce del soggetto cambierà in un tono più acuto e infantile. Registrazioni ottenute tramite microfoni ad alta sensibilità hanno determinato che in nessuno momento l’oggetto parla da sé, o produce qualsiasi suono riconoscibile. Non importa quale sia l’esperienza del soggetto, la rappresentazione sarà perfetta. La “conversazione” si sposterà presto verso una discussione sullo stato emozionale dell’oggetto, legato particolarmente al suo passato, nella maggior parte dei casi portando l’oggetto a raccontare la storia di come sia stato abbandonato o maltrattato. Nessuna storia è stata raccontata più di una volta, e quindi quale, se ce n’è una, sia vera è sconosciuto. I ricercatori hanno ipotizzato che SCP-174 potrebbe possedere delle abilità telepatiche di basso livello, in quanto ogni storia sembra essere basato attorno a un tema che avrà un particolare effetto sul soggetto corrente.

Dopo questo punto, i soggetti mostreranno grande affetto verso SCP-174, e proveranno a “proteggerlo” dalle persone che si avvicinano troppo o provano a interagirci, in alcuni casi con la forza bruta. I soggetti spesso si riferiscono a SCP-174 come il loro “bambino”, o usano similarmente forti termini affettivi quando si riferiscono ad esso. Questo effetto persiste per diverse ore dopo che SCP-174 e il soggetto sono stati separati, e in almeno un caso l’effetto non è sparito nel giro di 2 settimane dal loro ultimo contatto. Se l’effetto si sarebbe affievolito è sconosciuto, in quanto il soggetto in questione venne soppresso a causa della mancanza di un motivo consistente per continuarne gli studi. I soggetti che vengono completamente isolati da SCP-174 diventano paranoici riguardo alla sicurezza dell’oggetto, e spesso subiscono un collasso mentale simile a quello osservato nelle madri private dei loro neonati. Amnesiaci di Classe B o superiore hanno dimostrato di essere efficaci nel curare sia l’effetto ossessivo sia la maggior parte dei traumi mentali derivanti da esso; tuttavia, quasi tutti i soggetti che subiscono tale trattamento lamentano una sensazione di perdita e possono diventare depressi.

Addendum 174-1: Resoconto dell’esperimento (trascrizione della registrazione video) Soggetto: D-14285; Donna, 21, nessun caso di crimini violenti. Ricercatore sorvegliante: Dr. A█████████ Luogo: Cella di Contenimento A4 (i ricercatori e lo staff osservano attraverso uno specchio che riflette solo da un lato), Sito 19

Viene ordinato a D-14285 di piazzare SCP-174 sulla sua mano. Il soggetto esegue l’ordine dopo aver inizialmente esitato. Dopo qualche secondo, il soggetto comincia una conversazione mondana con SCP-174. Dopo 2 minuti, il soggetto chiede a SCP-174 “Cosa ti è successo?”, e a tal punto l’oggetto comincia a raccontare una storia su come sia stato abbandonato e ferito in un incendio e conseguentemente scartato dal suo possessore originale. <nota: Il passato del soggetto indica che la sua casa fu vittima di un incendio doloso nel 19██.> Il soggetto comincia a consolare la figura, e a rassicurarla con delle frasi di incoraggiamento standard. L’oggetto rimarca come si senta solo e voglia trovare degli amici. Il soggetto comincia a picchiare e sbattere sulla porta con la mano libera. Quando le guardie entrano nella stanza con le armi puntate, il soggetto si ritira in un angolo della cella, cullando l’oggetto e sussurrandogli (le parole esatte non sono state rilevate dal microfono). Le guardie riescono a rimuovere SCP-174 dal soggetto, e a lasciare la cella. A questo punto il soggetto urla “Lo hanno preso, il mio bellissimo bambino”, e comincia a picchiare e a calciare la porta in un inutile tentativo di fuga.

Nota: A questo punto il Dr. A█████████ ordina di concludere l’esperimento.

Scp174.jpg

D-14285 venne eliminata dopo che i tentativi di calmarla fallirono (questo esperimento fu uno dei primi condotti con SCP-174, prima che l’efficacia degli amensiaci divenisse evidente).

Addendum 174-2: Incidente 174-A Il ██/██/20██, il Dr. A█████████ entrò nell’Unità di Conservazione 07 trovando SCP-174 seduto sul pavimento vicino alla sua unità di contenimento, che guardava direttamente la porta dell’entrata principale. La porta all’unità di SCP-174 era stata sigillata, e nessuno vi aveva avuto accesso nella settimana precedente. Dopo che fu rimesso nell’unità di contenimento, fu installata della sicurezza video all’interno dell’Unità di Conservazione 07 come precauzione verso futuri spostamenti, e un dispositivo di rintracciamento GPS fu attaccato a SCP-174.

SCP - 175 Modifica

Elemento #: SCP-175

Classe dell’Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-175 deve essere tenuto in una cassaforte metallica mentre non è sottoposto a esperimenti. La cassaforte deve essere tenuta al sicuro all’interno di un magazzino nel Sito-███, con altri SCP che richiedono scarsa manutenzione. La stanza deve essere sorvegliata da due guardie di sicurezza in ogni momento in accordo con il protocollo di sicurezza [DATI RMOSSI].

Descrizione: Mentre non è “attivo”, SCP-175 assomiglia ad un pezzo di pergamena ingiallito, leggermente più largo di un normale pezzo di carta. I bordi sono strappati, e appare logorato e fragile. Tuttavia, SCP-175 è in realtà assai elastico e indistruttibile nonostante il suo aspetto sciupato, avendo resistito a tutti i tentativi di rimuoverne dei pezzi per la sperimentazione.

Le proprietà più interessanti di SCP-175 vengono rivelate quando posizionato nelle relative prossimità di un oggetto sepolto. Il raggio di prossimità sembra variare a seconda di parametri sconosciuti: SCP-175 è divenuto “attivo” spaziando da piccole distanze come 30 metri fino a distanze di diversi chilometri. Tuttavia, generalmente la distanza varia tra i 100 e i 200 metri.

Quando SCP-175 diviene “attivo”, il suo aspetto cambia diventando o una mappa, o una lista di istruzioni per raggiungere l’oggetto sepolto, o un ibrido tra i due. Seppur approssimativamente la forma e le dimensioni di SCP-175 rimangano costanti, il suo aspetto può variare ricordando numerose varietà di carta e pergamene, e il tipo di disegno o di scrittura utilizzati cambiano a loro volta, apparentemente basandosi sulla mentalità dell’individuo o degli individui che hanno seppellito l’oggetto. Per una lista parziale degli oggetti sotterrati e degli individui che li hanno sotterrati, consultare il Documento 175-08.

Se l’oggetto sepolto viene riportato alla luce, o la mappa viene rimossa dalle prossimità dell’oggetto, SCP-175 ritornerà al suo stato normale.

Documento #175-08: Lista parziale dei sotterratori, degli oggetti sotterrati, e delle forme di SCP-175. Tutti gli esperimenti hanno avuto luogo a [DATI RIMOSSI] a meno che non venga specificato altrimenti.

Il Dr. ███████ seppellì una scatola di legno. SCP-175 divenne un pezzo di carta millimetrata, con una mappa tracciata a matita dell’area circostante, munita di una legenda nell’angolo in basso a sinistra. La posizione del tesoro era marcata chiaramente. Il Dr. ███████ osservò che la calligrafia su SCP-175 era identica alla sua.

████ ██████, una bambina di 5 anni, figlia del Dr. █████, fu incaricata di seppellire una scatola di legno con un paio dei suoi giocattoli all’interno. SCP-175 divenne una mappa dell’area circostante disegnata con dei pastelli su di un foglio bianco, chiaramente basata sullo stile di un normale bambino di quell’età.

███████ ████, un ragazzino di 10 anni, figlio dell’Agente █████, fu incaricato di seppellire una scatola contenente alcuni dei suoi fumetti. SCP-175 divenne una lista di istruzioni su di un foglio giallo a righe, basata su diversi punti di riferimento presenti nell’area (alberi, rocce, eccetera). Le istruzioni includevano da dove cominciare, quanti passi fare fino al punto di riferimento successivo, la direzione in cui girare e infine, dove scavare. Le istruzioni erano munite di errori di ortografia appropriati alle conoscenze di un bambino di quell’età.

████ ████████, un rispettato professionista disegnatore di paesaggi, fu incaricato di seppellire una scatola di legno vuota. SCP-175 divenne una tela con un’accurata vista dall’alto dell’area circostante, con una “x” per evidenziare il punto in cui era seppellita la scatola.

█████████ ███████, un creatore di puzzle e di parole crociate professionista, fu incaricato di seppellire una scatola di legno. SCP-175 divenne un pezzo di carta millimetrata con una serie di parole crociate e numerosi altri giochi di parole scritti a inchiostro, assieme ad un puzzle che richiedeva l’uso di quelli precedenti. Risolvere i puzzle più piccoli era necessario per trovare le lettere necessarie a risolvere l’ultimo puzzle, che era una lista di istruzioni su dove trovare l’oggetto sepolto.

L’Agente █████, il quale si ricordò di una scatola contenente vari oggetti che aveva sotterrato nel suo giardino all’età di 8 anni, viaggiò con il team di ricerca a [DATI RIMOSSI]. SCP-175 divenne una mappa disegnata a matita dell’area circostante, assieme a delle etichette che non corrispondevano alla sua attuale calligrafia, ma che combaciavano con la calligrafia dei compiti che i suoi genitori avevano tenuto quando li aveva fatti all’età sopracitata. La cosa più notevole fu che la mappa includeva numerosi alberi che erano stati abbattuti negli anni successivi al sotterramento della scatola.

Un membro di Classe D, che era stato un architetto professionista prima della sua condanna come serial killer, fu incaricato di seppellire una scatola di legno. [DATI RIMOSSI]. Per maggiori informazioni, coloro con sufficienti autorizzazioni vedano l’Addendum 175-13.

Durante il trasporto di SCP-175, assieme a numerosi SCP di classe Safe, a [DATI RIMOSSI], una delle guardie segnalò un lamento acuto proveniente dalla cassa da imballaggio di SCP-175. Come da protocollo, il camion fu fermato ed evacuato, e l’unità militare più vicina, l’unità militare mobile Omega-7(il Vaso di Pandora) fu mandata a investigare dopo essere stata informata del contenuto della cassa. Stando al debriefing, trovarono un foglio di metallo che stava emettendo un gemito, e il suono aumentò in tono e volume quando si avvicinarono al luogo specificato. Scavando all’interno dell’area trovarono SCP- ███, e a quel punto il foglio metallico ritornò alla forma “inattiva” di SCP-175.

Addendum 175-13: Il ███████, un membro di Classe D che era stato un architetto professionista prima della sua condanna come serial killer, fu incaricato di seppellire una scatola di legno; lo scopo dell’esperimento era di vedere che forma avrebbe assunto SCP-175 quando un oggetto fosse stato seppellito da un architetto. Quando il Dr. ██████ osservò SCP-175, dopo che la scatola era stata sotterrata, urlò immediatamente, cadde sulle ginocchia, comprimendosi la testa con entrambe le mani, lasciano cadere SCP-175 a terra, fortunatamente, rivolto verso il basso. L’Agente ████, che era accanto al Dr. ██████ durante questo esperimento, riportò di aver visto una massa tremolante di colore e di aver provato un terribile senso di nausea dando una rapida occhiata a SCP-175 prima che questo cadesse a terra. Riportò velocemente alla luce la scatola, in modo da resettare SCP-175. Il Dr. ██████ entrò in un coma dopo l’incidente, e un intenso screening psicologico del membro di Classe D mostrò delle ben nascoste schizofrenie e sociopatie. Dopo questo esperimento, un rigido protocollo è stato stilato per proteggere la salute mentale dei ricercatori.

SCP - 178Modifica

SCP-178.jpg

SCP-178 con le aste piegate

Elemento #
: SCP-178

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-178 deve essere conservato in un contenitore per oggetti anomali di classe 3 sorvegliato da non meno di due (2) guardie armate con autorizzazione di livello 3 quando non è in fase di test. L'oggetto deve essere rimosso dal contenimento solo con l'autorizzazione scritta da un membro del personale con autorizzazione di livello 4 o superiore. In seguito all'incidente #178-14-Alpha tutti i test devono essere monitorati a distanza e la presenza di tutto il personale a parte i soggetti di prova nell'area dei test è espressamente vietata.

Descrizione: SCP-178 è un paio di occhiali stereoscopici ("3-D") con una montatura in cartone bianco, e delle lenti di plastica di colore blu e rosso trasparenti (rispettivamente lente sinistra e lente destra). L'oggetto non presenta proprietà fisiche inusuali a parte un lieve scolorimento del cartone, coerente all'età dell'oggetto. Se indossati, si inizieranno a percepire grandi entità bipedi intorno a sé. Le entità mostrerebbero un comportamento docile e occasionalmente curioso (i rapporti riferiscono di entità che si appoggiano sulla spalla degli operatori, e li osservano con interesse), con una sola eccezione. Qualsiasi tentativo da parte del soggetto, o di qualsiasi altro membro del personale (vedi rapporto incidente #178-14-Alpha) di interagire direttamente con le entità comporterà improvvisa la comparsa di gravi lacerazioni sulle persone coinvolte. La comparsa di queste lacerazioni è rapida e continua fino al momento in cui colui che indossa SCP-178 muore. Lo schema delle ferite consiste sempre in tre (3) tagli paralleli da oggetti affusolati e affilati di lunghezza che varia tra 14.2 e 27.4 cm e la profondità massima che varia tra 2.9 e 8.1 cm. i dispositivi di registrazione e misurazione usati durante i test non hanno rilevato alcuna anomalia, anche mentre le lesioni stavano comparendo sui soggetti. I soggetti riportano di non aver sentito alcun suono proveniente dalle entità. L'osservazione a lungo termine di soggetti esposti ad SCP-178 non rivelano effetti duraturi. Le immagini stereoscopiche visualizzate attraverso l'oggetto appaiono tridimensionali.

Addendum #1: L'oggetto è stato ritrovato il ██/██/19██ a ███████, nel Tennessee, dall'agente [REDATTO], che operava come agente sotto copertura nell'U.S. Fish and Wildlife Service, il quale è arrivato in città seguendo delle segnalazioni riguardo ad una bambina di █ anni trovata morta nella sua stanza al secondo piano, apparentemente come risultato di un inusuale dilaniamento. L'agente [REDATTO] ha notato un'immagine stereoscopica di una ruota panoramica imbrattata di sangue vicino al luogo in cui è stata trovata la bambina, e dopo aver cercato un po', ha trovato SCP-178 sotto il letto, dove era stato a quanto pare lanciato durante l'agonia della bambina. L'agente [REDATTO] ha quindi proceduto a chiamare una squadra di recupero sul posto. In seguito all'arrivo della squadra di recupero, l'agente [REDATTO] ha indossato l'oggetto ed osservato l'immagine, non notando nulla di inusuale fino a quando non ha girato la testa a sinistra, dopodiché si è accorto di un'entità approssimativamente ad un pollice dalla sua faccia appoggiato sulla sua spalla che guardava l'immagine stereoscopica. Nel debriefing l'agente [REDATTO] ha riportato inoltre di aver notato diverse altre entità nella stanza che osservavano lui e la squadra di recupero. L'agente [REDATTO] si è trattenuto dal tentare di interagire con le entità e l'oggetto è stato recuperato senza incidenti.

Addendum #2: Tutti gli esperimenti devono essere registrati nel file #178-E.

Addendum #3: i membri del personale con autorizzazione di livello 4 sono incoraggiati a leggere il resoconto dell'incidente #178-14-Alpha. Leggere il resoconto dell'incidente #178-14-Alpha è obbligatorio per tutti i membri del personale con autorizzazione di livello 4 o superiori che supervisionano o approvano esperimenti con l'oggetto.


ATTENZIONE: La mancanza nell'attenersi all'Addendum #3 è motivo di misure disciplinari.

SCP - 179 Modifica

Elemento #: SCP-179

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-179 deve essere contenuto in una cella vuota, dipinta di bianco. Ci deve essere almeno un checkpoint di sicurezza tra l'unità di contenimento di SCP- 179 ed il resto del sito, con distanza non inferiore a trenta metri dalla porta di sicurezza e la guardia di turno responsabile dell'apertura della porta. Non deve essere nutrito tranne che nel corso di esperimenti approvati dal Direttore del Sito--██, o qualsiasi membro del Comando O5. In caso di violazione del contenimento, l'ala di contenimento di SCP-179 deve essere bloccata per un periodo di tempo non inferiore a 48 ore prima dell'arrivo della squadra di ricontenimento.

Descrizione: SCP-179 è un'entità umanoide inferiore, dotata di braccia e gambe multi-articolate eccezionalmente lunghe, pesanti all'incirca 22 kg (48 lbs) a digiuno. SCP-179 rimarrà in posizione fetale sul fianco (tipicamente dopo essersi mimetizzato, se possibile, prima di diventare inerte) in attesa di interazioni con esseri umani. Quando un individuo raggiunge approssimativamente i venti metri di distanza dall'oggetto, esso diverrà affetto da una forma di apatia paralizzante, manifestata inizialmente come abulia. A questo punto, SCP-179 comincerà a muoversi, strisciando carponi nella direzione del soggetto a meno che non ci siano minacce visibili. Man mano che SCP-179 si avvicina al soggetto, l'impossibilità di rispondere agli stimoli progredirà in mutismo acinetico, portando il soggetto ad ignorare SCP-179 mentre l'entità comincia ad arrampicarsi sul suo corpo, tipicamente trovando un appiglio sulla testa o sulla spalla del soggetto a cui aggrapparsi fino al termine del processo nutritivo.

I ricercatori non hanno ancora determinato l'esatto processo per mezzo del quale SCP-179 si nutre, ma apparentemente il "nutrimento" consiste nella perdita da parte del soggetto di ogni capacità di motivazione neurologica, eventualmente conclusasi nella morte poichè la vita del subconscio supporta meccanismi come il battito del cuore. Dopo la morte del soggetto iniziale, SCP-179 perderà interesse nel corpo e comincerà istantaneamente la ricerca per un altro soggetto per mezzo del quale nutrirsi. Il nutrirsi causa un notevole rigonfiamento dell'addome di SCP-179, una proprietà che tuttavia non lo scoraggia dalla sua costante ricerca di "sostegno" nè gli impedisce i movimenti. Le correnti ipotesi suggeriscono che le estremità di SCP-179 siano allungate specificamente per favorire il movimento post-nutrimento, poichè SCP-179 non smetterà mai di nutrirsi se a disposizione di soggetti illimitati. (Nota: La ricerca corrente indica questo dopo avergli dato 15 uomini del personale di classe D-nessuna idea di cosa potrebbe fare in un centro popolato. -Dr. Berry) SCP-179 usa il suo nutrimento per provvedere alle proprie tecniche di caccia, e data la mancanza di prede finirà per stabilirsi nel suo stato inerte, cercando di mimetizzarsi, se possibile, prima di diventare totalmente inabile. Un soggetto medio provvede a circa 35 minuti di mobilità per SCP-179, e soggetti addizionali sembrano contribuire con un tasso decrescente. (Vedi [DATI CANCELLATI] per un grafico dei modelli di alimentazione e stime temporali di SCP-179)

Nel caso che SCP-179 non sia in grado di ingaggiare direttamente la preda a causa di minacce addizionale, esso rimarrà inerte. La prossimità al solo SCP-179 sembra essere sufficiente per portarlo a nutrirsi, e se il soggetto rimane nelle sue vicinanze per una durata sufficiente, l'addome di SCP-179 si gonfierà ed il soggetto morirà come se SCP-179 avesse avuto un contatto fisico con esso. La durata necessaria ad SCP-179 per nutrirsi pare direttamente correlata alla distanza tra il soggetto ed SCP-179 stesso, che spiega la sua tendenza ad avvicinarsi fino al diretto contatto quando possibile.

SCP - 182 Modifica

Oggetto #: SCP-182

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure di Contenimento Speciali: SCP-182 deve essere contenuto in una struttura isolata dall'ambiente su un'isola altrimenti disabitata a 10 km dalla coste della Groenlandia. Un team di cinque (5) guardie deve essere assegnato alla sorveglianza continua del soggetto. Una volta al mese, le guardie devono essere esaminate alla ricerca di eventuali danni psicologici: le guardie che presentano qualsiasi sintomo di tali danni, devono essere sollevate dall'incarico e devono sottoporsi ad un ciclo completo di psicoterapia prima di ritornare al lavoro. Nessun individuo deve trascorrere più di sei (6) mesi di fila di guardia a 182, e deve passare almeno tre (3) mesi su una diversa mansione prima di ritornare al suo compito. I dipendenti hanno diritto di rifiutare l'incarico se hanno già passato almeno otto (8) mesi sull'isola. SCP-182 ha richiesto di essere pesantemente sedato per 20 ore al giorno. Dopo l'incidente 182-7, questo privilegio è stato revocato.

Descrizione: SCP-182 è un maschio Caucasico, di corporatura media, di circa 45 anni, ed è stato pesantemente sfregiato sull'addome e sul cranio in un periodo imprecisato del suo passato (per ammissione stessa del soggetto, appena prima di essere preso sotto custodia dalla Fondazione nel 19██ ). SCP-182 è sordomuto, compensando questo handicap con talenti naturali.

SCP-182 ha dimostrato il potere di entrare passivamente nella mente di altri esseri, sia umani che animali, e di vedere e sentire attraverso i loro sensi, comportandosi come un “passeggero” delle loro menti. Ciò non ha effetti consistenti sull'individuo, e alcune guardie hanno regolarmente alternato i loro turni negli ultimi ██ anni senza effetti deleteri. Comunque, la prolungata esposizione alla passiva “presa in prestito dei sensi” da parte di SCP-182 è risultata in vivide allucinazioni visive e sonore nel 97% degli umani e nel 100% delle cavie non umane.

Gli effetti in questione variano molto in gravità, ma l'esposizione continua dopo il loro inizio risulterà inevitabilmente in un collasso mentale, con tale esaurimento accelerato dalla vicinanza a SCP-182. SCP-182 ha mostrato il potere di provocare coscientemente allucinazioni alle guardie quando costretto, e perciò è consigliato evitare gli argomenti che notoriamente agitano SCP-182 (incluso il menzionare SCP-076-2, SCP-682 e il passato stesso di SCP-182 prima del suo ottenimento da parte della Fondazione). È raccomandata l'eliminazione del personale affetto in caso non riescano più a distinguere la realtà dalle allucinazioni, in quanto tutti i soggetti che raggiungono tale punto hanno un inevitabile crollo, con la morte celebrale o la catatonia irreversibile come uniche conseguenze. SCP-182 non può controllare tale potere con un apprezzabile livello di consapevolezza, e automaticamente vede e sente ciò che percepisce qualsiasi animale nel raggio di dieci (10) metri. Il soggetto può “focalizzarsi” su una specifica direzione oltre tale raggio, ma non può “prendere in prestito” i sensi di esseri che si trovano oltre i trenta (30) metri.

SCP-182 manifesta inoltre il potere di proiettare i suoi pensieri nella mente di qualsiasi individuo che “possiede”. Questo “dialogo” mentale è l'unica fonte di informazioni conosciuta riguardo il soggetto, e le guardie l'hanno descritto come se a parlare fosse un piccolo uomo tra le loro orecchie. SCP-182 non ha manifestato nessun rischio memetico o telepatico attraverso questo “dialogo”, anche se i soggetti hanno riportato che la “sua voce” è una componente fissa delle loro allucinazioni.

Addendum 182-1: SCP-182 ha dichiarato che l'incidente che gli ha tolto l'udito e la parola gli ha anche donato i suoi poteri telepatici. Attualmente non è chiaro se questo fosse un obiettivo dichiarato delle “torture” a cui è stato sottoposto o se l'apparente rischio di morte abbia risvegliato dei poteri latenti. Le indagini di questo tipo devono essere scoraggiate, in quanto SCP-182 si è innervosito in passato ed è riuscito ad accelerare il processo di distruzione mentale dei responsabili, portando a ██ vittime durante il primo interrogatorio.

Addendum 182-2: È stato suggerito l'utilizzo di SCP-182 come “traduttore” di altri SCP che sembrano aver capacità di pensiero, ma non in grado di comunicare. Dati gli effetti collaterali causati dalla vicinanza di SCP-182, la richiesta è stata respinta.

Report dell'Incidente 182-7

Rapporto audio recuperato dalla guardiola, voce identificata come dell'Agente █████, registrata il ██/█/19██

“Sì... Dunque, stamattina abbiamo ricevuto dall'O5 la lettera in cui viene approvato l'uso di sedativi. Il dottor ███████ è andato a dirlo a uno-otto-due, lui sembrava contento, applaudiva e altro. Come un bambino piccolo. Gli hanno sparato il sedativo, è caduto addormentato come un sasso. Ha dormito per qualche ora, poi il dottor ███████ è andato a controllarlo, per vedere se respirava ancora. Non vogliamo vittime, no? Comunque, io sono nell'altro palazzo, avevamo messo su un bel gioco in stile blackjack, quando sento il dottore urlare con quanto fiato aveva in corpo. Qualcosa riguardo dei ragni, o... cos?”

(Dopo ciò, il nastro ha registrato sette colpi d'arma da fuoco, le analisi della traccia audio indicano che sono stati sparati in un punto al di sopra e a sinistra del microfono).

“Dannazione... Pensavamo che il dottore alla fine fosse impazzito, vedeva piccole cose con la coda dell'occhio da giorni, abbiamo pensato che uno-otto-due l'avesse infine spezzato. Abbiamo pescato le pagliuzze per decidere chi doveva andare a prendere il corpo, [l'Agente J████████ ██████] ha pescato quella più corta. Era nuovo di qui, arrivato appena la settimana scorsa. Dannazione, sarei dovuto andare io. Le urla di J███ sono iniziate qualche minuto dopo. Siamo tutti saltati su a quel punto, abbiamo iniziato ad uscire, neve ovunque, ci avrebbero dovuto trasferire via da qui già da tem- agh!”

(Si sentono altri otto spari, seguiti da uno schiocco ripetuto. I suoni seguenti sono stati identificati come la sostituzione di un caricatore vuoto).

“Ugh... queste cose... Siamo entrati nella struttura che ospitava uno-otto-due, era steso sul letto, sembrava morto. Trenta, forse trentacinque piedi più in là J███ e il dottore erano seduti sul pavimento, sbavando. O meglio, questo per quanto riguarda il dottore. J███ era morto. Gli colava sangue dalla bocca, sembrava che si fosse staccato la sua stessa lingua a morsi. Tutti e tre sapevamo cos'era successo. Ho iniziato a vedere... cose. Sono scappato via, non so cosa sia successo agli altri. Mi sono rintanato nell'edificio, intendo aspettare l'arrivo della barca. Spero di riuscire a resistere fino ad allora...”.

(La registrazione audio continua per diciassette minuti, ad intermittenza si possono sentire urla e spari, così come una porta aprirsi due volte).

“Ho visto cos'è successo a quelle persone che sono andate troppo oltre. Non voglio fare quella fine. Non vedrò quelle cose. Addio”.

(Si sente uno sparo, il nastro registra due ore di silenzio. Il corpo degli Agenti █████ e ████ sono stati trovati all'interno, uccisi dagli spari dell'Agente █████. L'Agente █████ è stato trovato accanto al registratore, con un proiettile piantato nel cranio).

Report Finale sull'Incidente: Il successivo interrogatorio svolto dal personale sostituto ha rivelato che il soggetto “ha sofferto di orribili, autentici incubi” quando sedato. Il soggetto ha mostrato elevatissimi livelli di stress durante l'interrogatorio, e si è teorizzato che gli incubi avuti da SCP-182 hanno causato una sofferenza emotiva tale da fargli creare inconsciamente un'area di allucinazioni amplificate. D'ora in poi, al soggetto sarà negata qualsiasi aiuto per il sonno.

SCP - 183 Modifica

Elemento #: SCP-183

Classe dell’oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Il contenitore di SCP-183 deve essere insonorizzato e rivestito con una lamiera d’acciaio pesante. Le dimensioni non sono importanti dato che apparentemente, SCP-183 non ha alcuna preferenza e userà tutto lo spazio disponibile. Si consiglia caldamente al personale di evitare di entrare nella cella; atto inutile ed estremamente pericoloso, ogni desiderio di farlo potrebbe essere indicativo di finora inosservati effetti psicologici della canzone di SCP-183 (vedi sotto). Le aperture della cella devono essere piccole ed effettuate in tempi brevi, è preferibile che vengano usati esclusivamente per fini alimentari.

L’organismo non ha mostrato alcun desiderio di fuggire, ma se ciò dovesse verificarsi, potrebbe rapidamente rendere l’intero sito di ricerca invalicabile e potenzialmente pericoloso. La canzone di SCP-183 è stata descritta come piacevole e finchè non se ne osserveranno effetti subliminali, i ricercatori hanno il permesso di tenere attivi i microfoni incorporati nella cella, se lo desiderano.

Descrizione: SCP-183 è un'entità biologica sconosciuta che è, a tutti gli effetti, invisibile. La prova della sua esistenza deriva principalmente da fili di monofilamento che l’organismo apparentemente sintetizza. Queste fibre sono estremamente sottili e durevoli; sono in grado di fendere attraverso tessuti morbidi, ossa e perfino giubbotti antiproiettile con molta facilità. Assieme al fatto che sono difficili da vedere, costituisce un serio pericolo per tutto il personale presente in quella zona. Il materiale organico lasciato all'interno del contenitore sparisce con un tasso approssimativo di 4 kg al giorno, prova che l'organismo è onnivoro.

I fili sintetizzati da SCP-183 sono unici nel loro genere. I test indicano che essi possano essere una forma di nanotubi di carbonio. Appaiono frequentemente e quasi istantaneamente, ben tesi tra le pareti, il soffitto e il pavimento, senza alcun motivo apparente, formando un contorto groviglio affilato come un rasoio. Potrebbe essere qualcosa di analogo ad una ragnatela, una trappola per catturare il cibo. Piccoli animali sono stati lasciati soli nella cella finché non si sono uccisi per via dei loro stessi movimenti. Se i fili non feriscono a morte, SCP-183 si ciba delle parti del corpo mozzate, ma non attacca direttamente l'animale fino a quando esso non è morto. Le singole fibre spariscono dopo parecchie ore; la nostra teoria è che probabilmente esse perdano le loro proprietà adesive e che cadano a terra per essere in seguito consumate e riciclate da SCP-183.

4448331080 9af2ee47f2 o.png

Fili di SCP-183, resi visibili grazie ad una lente ad alta intensità.

È interessante notare che SCP-183 pizzica i fili seguendo uno schema musicale, producendo una melodia sorprendentemente complessa ed eufonica, riproducibile sulla scala pentatonica comune. Il numero limitato di note suggerisce che i fili sono prodotti in lunghezze e tensioni distinte, probabilmente indicative di elevata intelligenza. Questo potrebbe essere pianificato per attirare la preda; tentativi di riproduzione del brano o altri nella stessa tonalità non hanno prodotto cambiamenti osservabili nelle attività, suggerendo che non è inteso per la comunicazione.

La ricerca attuale su SCP-183 mira a decodificare i fili monofilamento dell'organismo e accertare il suo meccanismo di invisibilità.

SCP - 190 Modifica

Elemento #: SCP-190

Classe dell’Oggetto: Euclid

Premessa: Solamente all’interno di questo documento, per definizione, un “adulto” è considerato un essere umano dai tredici anni in su. Invece, un “bambino” è considerato un essere umano con meno di tredici anni.

Procedure Speciali di Contenimento: Nonostante l’apparente natura innocua di SCP-190, devono essere prese delle misure estreme per assicurarsi che non venga aperto da un bambino. A causa dell’apparente immobilità di SCP-190 (vedi Appendice #190-A per maggiori informazioni) è stato costruito un impianto di contenimento attorno alla sua posizione a ██████ ████████, camuffato come un piccolo edificio per uffici aziendali. SCP-190 si trova al centro di questa costruzione, sotto il permanente controllo della sicurezza.

Se mai SCP-190 dovesse essere aperto da un bambino al di sotto dei tredici anni, il protocollo di sicurezza SCP-190-P/1 impone che il bambino debba essere immediatamente neutralizzato, sia tramite l’utilizzo di forze letali, sia (preferibilmente) tramite sedativi. In caso il bambino ottenga dall’interno di SCP-190 un qualsiasi oggetto che renderebbe improbabile o impossibile sedarlo, il protocollo SCP-190-P/2 stabilisce la detonazione a distanza dell’edificio tramite quattro cariche esplosive attaccate alle fondamenta dell’edificio.

Descrizione: SCP-190 è una piccola scatola in legno con intagli ornamentali, larga 50cm, lunga 70cm e profonda 35cm (50cm x 70cm x 35cm). Gli intagli sulla parte superiore e ai lati rappresentano una sfilata di animali esotici, inclusi leoni, elefanti, tigri e pantere. Non c’è nulla di speciale riguardo alle figure degli animali incisi, se non il livello di dettagli presenti. Ogni animale appare assai realistico, e diversi membri del personale assegnati alla sicurezza hanno dichiarato di averli visti muovere [Nota: vedi Appendice #190-B per le note personali del Dr. █████████ riguardanti il fenomeno]. Quando aperto da un adulto, SCP-190 contiene:


   Quattordici (14) biglie dalle dimensioni e dai colori assortiti (da SCP-190-1 a SCP-190-14)
   Due (2) bastoncini in gesso leggermente usati (da SCP-190-15 a SCP-190-16)
   Un (1) mazzo di carte da gioco (SCP-190-17)


Nessuno di questi oggetti sembra anormale, e gli esperimenti hanno rivelato che sono, di fatto, degli oggetti comuni.

Il peculiare comportamento di SCP-190 si manifesta soltanto quando viene aperto da un bambino; aprendo SCP-190, sembra che al bambino venga concesso qualsiasi giocattolo desideri. Questi “giocattoli” possono spaziare dalle manifestazioni di amici invisibili fino a una semplice pallina di gomma, ma il potenziale pericolo è assai evidente (vedi TR#190.1.04). SCP-190 è estremamente pericoloso, non a causa della sua letalità, ma piuttosto per il suo potenziale per il caos.

Timeline:

23.01.1915 – Il Dr. █████████ investiga sulle segnalazioni di attività inusuali in ██████ ████████.

25.01.1915 – Il Dr. █████████ scopre SCP-190; la Squadra di Estrazione Theta viene inviata per il recupero di SCP-190.

29.01.1915 – Dopo diversi giorni di infruttuosi tentativi di estradare SCP-190, l’Amministratore di livello 5 da il via libera per la costruzione di una struttura di contenimento.

31.01.1915 – Comincia la costruzione di CF-190.

14.02.1915 – Il Dr. █████████ comincia ad esaminare SCP-190 e scopre gli oggetti da SCP-190-1 a SCP-190-17 (vedi Appendice 190-B per le note personali del Dr. █████████ riguardo all’esaminazione).

01.03.1915 – CF-190 ottiene lo status di “Pienamente Operativo”. Vengono iniziati vasti test su SCP-190.

04.03.1915 - Il primo soggetto bambino (d’ora in avanti, SCP-190-CAS01) apre SCP-190 creando SCP-190-18.

05.03.1915 – L’esposizione di SCP-190-CAS02 a SCP-190 risulta in [DATI CANCELLATI].

08.03.1915 – SCP-190-CAS03 apre SCP-190; le perdite nel personale includono [DATI CANCELLATI] SCP-190-CAS03 viene eliminato.

09.03.1915 – L’amministratore GAMMA-057 (nome in codice: Wrath) sospende gli esperimenti con soggetti bambini.

17.09.19██ - GAMMA-057 ordina di riprendere gli esperimenti.

18.09.19██ - [DATI CANCELLATI] diciannove (19) morti.

18.09.19██ - GAMMA-057 termina permanentemente gli esperimenti.


Resoconto degli Esperimenti – Annotazioni Personali del Dr. █████████

TR#190.1.01 [04.03.1915] – “Mio figlio ██████ ha espresso il suo interesse nel voler aprire SCP-190, e io, avendolo precedentemente classificato come “Safe”, ottenni il permesso per permettergli di farlo (sotto impostazioni sperimentali, naturalmente). Con mia grande sorpresa, quando raggiunse l’interno della “Scatola dei Giocattoli”, come la ho chiamata, ne tirò fuori una piccola palla di gomma rossa – SCP-190-18. Ridacchiò con piacere e se ne andò a giocare con il suo nuovo “giocattolo”. Analisi più approfondite rilevarono quantità massicce di radiazioni a ioni anomale, mostrandone le proprietà soprannaturali. Devono essere fatte ulteriori investigazioni.”

TR#190.1.02 [05.03.1915] - “Mia figlia ███, vedendo il nuovo giocattolo di ██████, pretese di guardare all’interno di SCP-190. Riluttante, acconsentii. [DATI CANCELLATI] ho ucciso la mia stessa figlia!”

TR#190.1.03 [06.03.1915] - “… ho implorato GAMMA-057 di sospendere gli esperimenti sui bambini dopo l’orribile [DATI CANCELLATI] di ███… ma senza risultati! Ahimè, devono sperimentare su un nuovo soggetto, ████████, e osservare e documentare i risultati… [ILLEGGIBILE] … nella stessa maniera di ███; siamo stati costretti ad eliminare ████████ dopo che il suo “giocattolo” aveva trapassato quindici membri armati del personale, prima di venire distrutto. Ho inviato le mie formali dimissioni a 057-GAMMA, richiedendo inoltre la fine del Progetto di Testing Sperimentale su SCP-190.”

TR#190.1.04 [17.09.19██] - “Oggi ho ricevuto una lettera di reintegrazione da parte di GAMMA-057, che mi ordina di sperimentare con cinque nuovi soggetti. Tutti assieme. Questa è pazzia! Chi sa quale capricciosa fantasia o creatura quella scatola demoniaca potrebbe creare?! Ho mandato via ██████ con suo padre, e posso solo pregare di sopravvivere a questo esperimento maniacale.


Appendici:

  1. 190-A: Sull’intrattabilità di SCP-190

“SCP-190 sembra essere inamovibile da qualsiasi essere umano con più di 13 anni. I nostri sforzi più intensi non hanno minimamente spostato quello che un bambino potè raccogliere. Tuttavia, visti i rischi associati a SCP-190, è sconsiderato farlo riposizionare da un giovane bambino. Detto questo, richiedo formalmente la costruzione di una struttura di contenimento nel sito di ██████ ████████ per facilitare l’investigazione di SCP-190.” – Dr. █████████

  1. 190-B: Sugli apparenti movimenti degli intagli di SCP-190

Oggi ho assistito ad uno strano fenomeno. Stavo guardando alternativamente SCP-190 e alcuni documenti di riferimento, tentando di determinare la sua origine, quando un piccolo cenno di movimento catturò la mia attenzione. Gli animali intagliati nella parte anteriore di SCP-190 sembravano muoversi, ma solo nella mia visione periferica! Dopo ulteriori investigazioni, ho scoperto che gli animali, davvero, cambiano posizione fisica all’interno dei confini bidimensionali di SCP-190. Seppur affascinante, questo fenomeno non sembra avere alcuna rilevanza riguardo al vero scopo di SCP-190, oltre a un normale trucco da bottega, per intrattenere bambini e stolti.”

SCP - 194 Modifica

Elemento #: SCP-194

4-16-2011 crow pic.jpg

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Gli esemplari di SCP-194 devono essere tenuti all’interno di una voliera nel Sito-43. L’area attorno alla voliera deve essere circondata da delle reti ad almeno cinquanta (50) metri di distanza da essa. SCP-194 deve essere nutrito giornalmente con dei roditori; le piume cadute da SCP-194 possono venire raccolte al momento del pasto. Solo il personale che non presenta sintomi di introversione o isolamento nel suo passato può essere designato per nutrire SCP-194. Gli esemplari di SCP-194-1 devono essere rinchiusi in una camera sotterranea all’interno del Sito-43. Questa camera è provvista di paglia e di luci a soffitto per simulare la presenza del sole. SCP-194-1 deve essere nutrito con una dieta identica a quella di SCP-194 con l’aggiunta delle piume di SCP-194 se richieste. Per nessuna ragione SCP-194-1 deve entrare in contatto con gli SCP-194, a meno che SCP-194-1 non si sia completamente trasformato in un SCP-194. Al personale è vietato interagire con SCP-194-1 al di fuori dei colloqui o altri eventi programmati con il Dr. ████████████. I membri del personale che hanno avuto delle interazioni non autorizzate con SCP-194 o SCP-194-1 devono sottoporsi perentoriamente ad una valutazione psichiatrica.

Descrizione: Gli esemplari di SCP-194 sono visualmente identici al Corvus Corax, o corvo comune. Anche il loro comportamento è identico a quello della maggior parte dei corvi, salvo per il fatto che mostrano un grado anormale di agiatezza in presenza di esseri umani. SCP-194 non fuggiranno dagli esseri umani a meno che non vengano minacciati apertamente, ed è noto come si posino su di essi quando lo trovano conveniente. Hanno inoltre una dieta differente dai normali corvi, preferendo la carne a grano e semi.

Gli SCP-194 si raggruppano in gran numero attorno alle persone introverse, di solito persone con tendenze antisociali e pochi o nessun episodio di violenza. I gruppi di SCP-194 seguiranno suddette persone, affollandosi attorno alle loro case o al loro posto di lavoro, e volando attraverso qualsiasi area questi si trovino quando all’esterno. Le persone che rimangono per un periodo prolungato in contatto con SCP-194 diventano SCP-194-1. Non è stata trovata alcuna prova che suggerisca che SCP-194 possa provocare questo effetto ad altri animali.

SCP-194-1 sviluppa rapidamente dei disturbi antisociali di personalità e una mentalità isolazionistica se non era precedentemente in possesso di questi attributi. SCP-194-1 tenderà a mettere da parte il lavoro e le relazioni sociali, preferendo spendere la maggior parte del suo tempo all’esterno in compagnia di SCP-194. Se SCP-194 comincia a fare la muta, SCP-194-1 raccoglierà le piume per mangiarle. Una volta che SCP-194-1 prende l’abitudine di mangiare le piume, mangerà poco o nient’altro. Comincerà a perdere peso corporeo ad una velocità assai maggiore rispetto a come sarebbe possibile tentando volontariamente di morire di fame.

Approssimativamente una (1) settimana dopo che la fase in cui si ciba di piume è iniziata, SCP-194-1 subirà una metamorfosi; le scapole svilupperanno delle piccole protuberanze ossee che cresceranno verso l’esterno con della pelle e del tessuto muscolare attorno ad esse mentre si estendono. Nel corso di ventiquattro (24) ore, le protuberanze continueranno a svilupparsi, formando degli arti provvisti di ossa cave molto simili alle ali degli uccelli. Già in questa fase possono essere visibili delle piume che crescono da queste “ali”, altrimenti potrebbero crescere successivamente. Tutti gli SCP-194-1 che sono stati intervistati hanno descritto questa trasformazione come estremamente dolorosa, e delle ferite interne attorno alla parte superiore della schiena sono comuni, così come le loro condizioni dovute alla malnutrizione.

Dopo che le appendici simili ad ali si sono completamente sviluppate, SCP-194-1 diventerà letargico e spenderà la maggior parte del suo tempo riposando. Diventerà inoltre ossessionato dalla necessità di rimanere in presenza di SCP-194 e di imitarne il comportamento, e potrebbe mostrarsi ostile nei confronti di eventuali interferenze da parte degli esseri umani. SCP-194-1 continuerà a perdere peso e subirà ulteriori cambiamenti fisici, cominciando con una drammatica riduzione delle dimensioni della colonna vertebrale, atrofia degli arti, e il rimodellamento del cranio, terminando con la crescita di piume nere su tutte le parti del corpo che ancora non le aveva. In caso SCP-194-1 sopravviva fino alla fine di questa fase (la trasformazione parziale è risultata fatale nel 70% dei casi osservati), SCP-194-1 avrà completamente assunto la forma di SCP-194. La sperimentazione ha rivelato che seppur sia possibile ritardare e prolungare la trasformazione fino a sei (6) mesi mantenendo SCP-194-1 separato da SCP-194, non è nota una via per fermare o invertire la trasformazione senza uccidere SCP-194-1 dopo che le “ali” si sono sviluppate.

Colloquio 194-3
Intervistato: 6754-D, attualmente nelle fase centrale della trasformazione in SCP-194-1

Intervistatore: Dr. ████████████

Premessa: Tra numerosi soggetti, 6754-D era uno dei più aperti. Tuttavia, come tutti gli altri soggetti, 6574-D parlò con un tono calmo e uniforme per tutta la durata dell’intervista e in qualsiasi altra occasione venisse interpellato.

< Inizio Registrazione, ██/██/████ >


Dr. ████████████: Buongiorno.

6754-D: (pausa) …Giorno.

Dr. ████████████: Oggi vorrei parlarti di SCP-194 6754-D: Non è così che si chiamano.

Dr. ████████████: (pausa) … Allora com’è che li chiami tu?

6754-D: Sono il mio stormo. La mia insensibilità. I miei padroni. I miei confratelli di carogne. Qualsiasi nome tu voglia, ma non un numero.

Dr. ████████████: Un numero non può essere un nome?

6754-D: (silenzio) Dr. ████████████: (pausa) … Perché sei attratto a SCP… ai padroni?

6754-D: Loro sono venuti da me. Mi hanno riconosciuto come uno di loro.

Dr. ████████████: Come un corvo?

6754-D: Come un prigioniero. Come sperduto. Come… (silenzio)

Dr. ████████████: Come cosa?

6754-D: (silenzio)

Dr. ████████████: Proviamo con una domanda differente. Perché hai mangiato le loro piume?

6754-D: Erano regali. Non si rifiutano dei regali.

Dr. ████████████: Perché non mangi altro al di fuori delle piume?

6754-D: Non mi serve altro.

Dr. ████████████: …Sai cosa ti sta accadendo?

6754-D: Mi sto unendo a loro. Sto diventando uno di loro. Sarò bellissimo.

Dr. ████████████: Sei a conoscenza del fatto che la maggior parte delle persone che sono state nella tua posizione sono morte dolorosamente a metà della trasformazione?

6754-D: (silenzio)

Dr. ████████████: Sei a conoscenza del fatto che se sopravvivi, sarai chiuso in gabbia assieme agli altri corvi della voliera?

6754-D: (silenzio. 6754-D non ha più risposto ad alcuna domanda, e dopo venti minuti il Dr. ████████████ ha concluso l’intervista.)

< Fine Registrazione >

Commento Finale: Vedendo come 6754-D sembrasse empatizzare con SCP-194, suggerisco che nessun membro di Classe D sia autorizzato ad entrare in contatto con SCP-194. Suggerisco inoltre l’applicazione dell’eutanasia ad ogni membro del personale della Fondazione che si trasformi in SCP-194-1, in quanto non sono sicuro di quanta intelligenza conservino gli uccelli in caso sopravvivano alla trasformazione e non voglio rischiare che un mucchio di uccelli senzienti che sono a conoscenza della Fondazione possano fuggire. – Dr. ████████████''

Rapporto Incidente 194-1 Il 05/09/████ alle ore 1300Z, un gruppo di corvi che stavano volando sopra al Sito 43 atterrarono sulla voliera di SCP-194 e si appollaiarono sulla sua superfice. Uno di loro si aggrappò alla maglia di catene attorno alla porta di accesso alla voliera e tentò di manipolarne la maniglia. Gli spari della sicurezza in avvicinamento fecero fuggire lo stormo; degli uccelli invasori, uno (1) fu abbattuto, uno (1) fu ferito e aggiunto alla voliera una volta guarito, ed è stato confermato che almeno sei (6) sono riusciti a scappare.

Rapporto Incidente 194-2 Il 05/09/████ alle ore 1500B, l’Agente Andersson entrò nell’area recintata attorno alla voliera di SCP-194, usando le sue autorizzazioni per bypassare il controllo di sicurezza. Portava con sé un secchio di ratti morti, portando le guardie a credere che stesse andando a nutrire SCP-194 come da programma. Aprì la voliera e cominciò ad estrarre degli esemplari di SCP-194 liberandoli nell’aria. La sicurezza agì abbastanza velocemente da riuscire a incapacitare l’Agente Andersson e chiudere la porta della voliera, ma non prima che tre (3) esemplari di SCP-194 fossero liberati. Da allora Andersson è stato riclassificato come SCP-194-1 e rinchiuso.

Rapporto Incidente 194-3 Il 05/09/ ████ alle ore 2100H, █████ ███████, il nutritore designato per SCP-194, entrò nell’area di sicurezza attorno alla voliera di SCP-194 con un secchio di ratti morti, e si diresse al nutritore rotante al di fuori della voliera per riempirlo. Le registrazioni mostrano ███████ fermarsi al di fuori del nutritore per almeno un minuto fissando SCP-194 all’interno della voliera. Posò poi il secchio e si diresse verso la porta. Le guardie di sicurezza bloccarono ███████ prima che potesse aprirla. Successive esaminazioni e interrogazioni hanno suggerito che fosse in atto su di lei una forte costrizione psichica e fu rilasciata senza ulteriori punizioni.

Addendum: Dr. ████████████, mi aspetto molto di più da lei rispetto a questo. Dovrebbe concentrare i suoi sforzi su ciò che è davvero importante: trovare il modo di distinguere SCP-194 da un qualsiasi altro uccello. Non abbiamo le risorse per sterminare ogni singolo volatile nel mondo, e il suo inadeguato lavoro di tenere confinati quelli che abbiamo catturato non è di aiuto. Abbiamo bisogno di qualcosa di più stretto di una voliera che ha ottenuto dall’Home Depot, e ci servono più informazioni sugli uccelli, non le persone che vi si trasformano.'' –O5 - █

SCP - 199 Modifica

Elemento #: SCP-199

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-199 deve essere contenuto all’interno di una camera di venti metri cubi con un’illuminazione artificiale adatta alla crescita delle piante. Esemplari di SCP-199-2 devono essere catturati prima che maturino dai membri di Classe D indossando delle tute di Livello A / Tipo 1 per i pericoli tossici munite di un apparato autonomo per la respirazione. Esemplari di SCP-199-2 devono essere posizionati un contenitore in plexiglass sigillato di un metro cubo con all’interno dieci litri di terriccio finchè non maturano e rilasciano le spore. Dopo che le spore sono state rilasciate, il contenitore in plexiglass deve essere ripulito dopo aver collezionato o neutralizzato i prodotti chimici che si sono creati al suo interno. La nuova pianta cresciuta deve essere portata nella zona di contenimento con gli altri esemplari di SCP-199.

Descrizione: SCP-199 è una felce sconosciuta della famiglia della Hymenophiliacee, legata alle felci filmy ma molto più tollerante ai mutamenti di temperatura e di umidità. I rizomi delle piante sono robusti e possono attaccarsi e crescere su quasi ogni superficie solida, anche all’interno dei camini o su muri lisci. I rizomi e le radici della pianta appaiono simili a quelli delle epatiche tallose, ma le fronde sono uniche di questa pianta. Le fronde si formano come vesciche dal diametro di circa 10cm, si gonfiano di idrogeno e si staccano dalla pianta principale.

Le vesciche, denominate SCP-199-2, fluttuano nell’aria e maturano nel giro di diversi giorni durante i quali la vescica assorbe energia tramite fotosintesi. Durante questo periodo le spore trasportate da SCP-199-2 maturano, e il contenuto della vescica cambia in [DATI CANCELLATI]. Questo composto ha delle proprietà che ricordano quelle di un diserbante combinato con degli agenti nervini come il Sarin o il ██████.

Quando maturo, SCP-199-2 scoppia, espellendo i contenuti presenti al suo interno e rilasciando le spore in un’area di circa dieci metri. Ogni cosa all’interno dell’area viene ricoperta dalle spore e dal contenuto della vescica, portando a [DATI CANCELLATI]. I gametofiti vengono nutriti dai materiali risultanti e il ciclo continua.

Addendum 199-a: SCP-199 fu scoperto per la prima volta nella Provincia di ██████ nella Repubblica Popolare della Cina, dove diversi esemplari furono visti crescere all’interno dei camini di impianti di produzione, acciaierie e centrali elettriche a carbone. Numerose morti dovute a inquinanti misteriosi portarono gli investigatori locali ad esaminare la questione, il che li portò a contattare la Fondazione.

SCP-199 ha una forte resistenza verso la maggior parte dei diserbanti, e sembra prosperare in ambienti inquinati. Tuttavia, poiché la pianta utilizza un processo catalitico sconosciuto per separare l’idrogeno gassoso dall’acqua, SCP-199 reagisce in maniera esplosiva al fuoco, e può essere controllato attraverso incendi mirati. Incendi incontrollati possono risultare in danni collaterali oltre al portare al rilascio prematuro di [DATI CANCELLATI]. Il personale incaricato di diserbare le zone deve indossare maschere ermetiche al di sotto di tute ignifughe di Livello A / Tipo 1 per i pericoli tossici. Il personale medico della Fondazione deve essere pronto a somministrare ██████ agli agenti infetti il prima possibile, e a eliminarli immediatamente se questo non fosse disponibile.

Tutti i cadaveri devono essere inceneriti entro quattro ore dall’esposizione, a meno che non venga detto altrimenti da degli ordini O5.

Scp199.jpg

Addendum 199-b: Come forma di controllo alternativa, diverse specie di insetti furono introdotte a SCP-199. In ogni tentativo gli insetti morirono poco dopo l’esposizione alla pianta o dopo aver tentato di nutrirsene. I precursori di [DATI CANCELLATI] si comportano come un valido pesticida, e delle ricerche su come raccoglierli in sicurezza oltre a [DATI CANCELLATI] per neutralizzare la pianta o gli SCP artropodi sono in corso.

Addendum 199-c: Informazioni recenti hanno indicato il coinvolgimento della Chaos Insurgency riguardo alla produzione o alla distribuzione di SCP-199. Le prove portano ad un’origine artificiale, e sembra probabile l’uso di SCP-199 come un’arma di ecoterrorismo da parte di agenzie sconosciute.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale