FANDOM


Aprì la porta ed entrò di corsa dentro.



Era bagnato fradicio, vista la tempesta che fuori imperversava. Non aveva nemmeno portato un ombrello con sé.

Forse perché, quando era uscito, non stava piovendo ed era assorto nei suoi pensieri.



Si tolse la giacca, la posò e prese della legna; la portò al camino e, dopo aver sistemato i pezzi, li accese.



A quel punto, stanco per la corsa, si lasciò sprofondare sul divano di fronte al camino. Era sul punto di addormentarsi, quando l'occhio gli cadde su un oggetto sul tavolino a fianco al divano.


Era una piccola cornice.


Una piccola cornice che conteneva una foto.



Nella foto vi erano raffigurati un uomo e una donna che sorridevano mentre abbracciavano un bambino.

Anche il bambino sorrideva, ma il suo sorriso era più arcuato ed era più riconducibile ad un ghigno.



La fissò per un po', dopodiché li lasciò sul tavolino e portò le mani sulla pancia, chiudendo gli occhi.






Cominciarono ad affiorare ricordi.



Sorrise.



Ricordi dei suoi genitori.



Il sorriso si inarcò, le guance si ritrassero, quasi tutti i denti furono visibili. Il suo non era più un sorriso.




Ricordi di come li aveva uccisi.

Retrato-4.jpg







Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale