FANDOM


11vkytu

Foto scattata da una telecamera notturna

ll Matamloth è una raccapricciante creatura, un ibrido tra una cavalletta e un uomo. C'è chi dice sia dotato di ali, chi invece afferma che più probabilmente sia in grado di arrampicarsi sulle pareti. Molti testimoniano infatti di essersi svegliati nel cuore della notte e aver scorto un'orribile figura fuori dalla finestra, increduli della cosa, per il fatto che abitavano a piani elevati.

La maggior parte dei testimoni afferma che il Matamloth appaia con un corpo d'uomo, decadente e scheletrico, delle ali sulle schiena e una testa da cavalletta. Tuttavia alcuni dicono di aver visto un "insetto con la testa di uomo". Sembra comunque che il Matamloth sia in grado di spostarsi su due zampe in posizione eretta e che raramente possa emettere dei suoni agghiaccianti simili a parole.

Non si hanno molti avvistamenti nelle città, men che meno nelle metropoli. Pare che il Matamloth si aggiri per i piccoli centri abitati, le periferie o le zone di campagna. È ricorrente nelle testimonianze l'accenno dell'assenza della Luna nel momento dell'avvistamento. Si desume quindi che il Matamloth possa manifestarsi maggiormente nelle notti di novilunio.

Ma il fatto più inquietante è che si verificano strane morti o misteriose sparizioni in coincidenza con l'apparizione del Matamloth. È stato notato infatti che alcune persone sono decedute poco prima dell'avvistamento del Matamloth. Un uomo nel 1920 venne colpito da un fulmine durante la notte, pur essendoci cielo sereno. Poco dopo un gruppo di ragazzi disse di aver visto una creatura disumana, simile ad un insetto, allontanarsi dal luogo dell'incidente per scomparire tra gli alberi lì vicino.

Si parla anche di casi in cui furono ritrovati corpi privi di lingua, bulbi oculari o altre parti del corpo; cadaveri carbonizzati o estremamente pallidi, come privi di sangue. Alcune volte è perfino capitato che custodi di cimiteri, dopo aver avvistato il Matamloth aggirarsi tra le lapidi, abbiano trovato tombe profanate e bare aperte, prive dei defunti.

Non conosciamo appieno i poteri del Matamloth. Possiamo dedurre dalle testimonianze che sia in grado di volare o almeno compiere grandi balzi. Ciò gli permette di coprire grandi distanze in poco tempo. Inoltre viene descritto come un abile arrampicatore, capace di muoversi senza emettere il minimo rumore. Non si sa se il Matamloth sia il diretto responsabile di queste morti o sia solo un "araldo", il premonitore di strane morti o di fatti inspiegabili causate da entità ben più oscure e potenti.

Testimonianze Di seguito sono riportate le testimonianze degne di nota riguardanti il Matamloth:

Carìoca, Brasile, anno 1843. "Avevamo fatto scalo in questo piccolo porto a causa di un'improvvisa tempesta, e per sicurezza decidemmo di restare là per almeno quattro giorni. La sera del quarto giorno John Habbin disse di aver avvistato una strana creatura al limitare della giungla, ma non gli diedimo troppo peso, del resto tutti i componenti dell'equipaggio sapevano con che gusto beveva. La mattina successiva, mentre ci accingevamo a ripartire, notammo che non si trovavano né il commodoro Hugues né il mozzo Bentham. Li cercammo per tutto il giorno, ma l'unico risultato fu che trovammo per terra il crocifisso che Hugues era solito portare al collo. Stavamo quasi per rinunciare quando il marinaio Haas trovò un piede di Bentham, riconoscibile dal tatuaggio che aveva sul calcagno."

Saint-Flour, Sud della Francia, anno 1874. "Era una sera strana, l'assenza di luna conferiva un'aura spaventosa al paese. Rientravo a casa quando lo vidi. Comparve da un lato della strada, sotto ad un lampione. Un essere mostruoso, nulla di umano di sicuro: aveva il corpo di un uomo e la testa di una locusta. Ma rimase poco allo scoperto; subito scomparve dietro agli alberi. Veloce rientrai in casa e chiusi porte e finestre. Il giorno dopo uscii e vidi, legato ad un albero, il corpo di un uomo privo di braccia e gambe."

Ballingeary, Sud Irlanda, anno 1897 "Come ogni sera dovevo fare il giro del cimitero prima di chiudere il cancello. Avevo quasi finito, quando all'improvviso vidi una strana figura, simile ad una grande cavalletta, scomparire dietro ad una tomba. Chiesi chi fosse, ma non ricevendo nessuna risposta mi avvicinai tremante. Davanti a me trovai una tomba scoperchiata. Non c'era nulla al suo interno. Il defunto era scomparso, così come la misteriosa figura."

Sangre Grande, Trinidad, anno 1907, "Io stavo dormendo nella mia camera, quando vidi qualcosa passare alla finestra. Mi affacciai immediatamente, e vidi un guizzo che scivolava verso il cimitero. Lo seguii curioso, e quando arrivai al cimitero vidi molte tombe scoperchiate e prive dei loro ospiti. Non vennero trovate nemmeno le bare."

Santa Rita, Nord Argentina, anno 1939 "Io e mia moglie stavamo dormendo quando ad un tratto fummo svegliati da uno strano rumore. Sembravano dei lamenti, erano agghiaccianti. Presi il fucile e aprii la finestra. Non riuscivo a vedere molto perché c'era poca luna. Ad un tratto però udii in rumore provenire dal tetto. Non feci in tempo a sollevare lo sguardo che un essere mostruoso mi comparve davanti agli occhi. Era raccapricciante, aveva un corpo tra quello di un uomo e quello di un insetto. Mi partì un colpo. Non so se colpii la creatura o la spaventai solamente, per fortuna però si allontanò dalla finestra e non fece più ritorno."

Havre, Nord Montana, anno 1956 "Ieri notte giravano strane voci in paese. C'erano delle persone che sostenevano di aver visto una creatura dal corpo d'un uomo e la testa d'insetto volare vicino ai campi di grano appena fuori città. Inoltre stamattina è stato trovato il corpo di una donna privo di vita nel suo giardino sotto casa. La cosa inquietante è che era priva di lingua e gli occhi sembravano essersi disciolti."

Jabiru, Nord Australia, anno 1977 "Jabiru è sempre stato un paese tranquillo. Ieri notte invece accadde qualcosa di inspiegabile. Stavo guidando verso casa mia, non ero ancora entrato in paese. Mancavano circa 10 km quando alla mia sinistra scorsi nell'oscurità una strana figura, corpo d'insetto e volto umano, che volava al fianco della mia auto. Aveva gli occhi fissi su di me, accelerai. Giunto all'ingresso del paese la creatura demoniaca scomparve. Mai ero stato tanto spaventato in vita mia. Ma sembra non sia stato l'unico quella notte. Pare che anche altri siano stati testimoni dell'apparizione di quel mostro."

Devils Lake, North Minnesota, anno 1983 "Ero uscito con mio figlio per pescare. Avevamo preso diversi pesci e visto che l'ora si era fatta tarda decidemmo di accamparci in zona, mangiare e poi tornare a casa. Mentre caricavamo le ultime cose in macchina abbiamo scorto un essere mostruoso vicino alla riva del lago, volare sopra una grande imbarcazione. Sembrava un uomo ma la testa era quella di una cavalletta. Corremmo via senza perdere tempo. Il giorno seguente sentimmo alla radio che sul lago era stata trovata una barca priva di equipaggio o passeggeri. A bordo rinvennero solamente una mano, probabilmente di una bambina."

San Juan, Argentina, anno 1987 "Abito a Casciònes, un paesino alle pendici delle Ande, non molto lontano dalla metropoli di San Juan. In quel periodo c'erano stati molti strani avvistamenti, e alcune persone erano sparite nel nulla. Fu una sera sul finire dell'estate che lo vidi. Ero uscito per andare a buttare un sacco della spazzatura, quando lo vidi su di un cassonetto. Sembrava un uomo, ma non aveva nulla di umano. Restai fermo lì per alcuni secondi, poi mi voltai e corsi più veloce che potevo a casa. Il giorno dopo mia madre mi disse che Rafaela, la figlia del nostro vicino, era sparita nel nulla. Mia sorella Angela era così disperata, erano amiche del cuore. Mi faceva stare male vederla in quel modo, così mi offrii volontario per le ricerche. Io e il padre di Rafaela ritrovammo il corpo non lontano dal paese. Dio, quanto vorrei non averlo visto. Era irriconoscibile. Sembrava che fosse stata messa in una fornace. Gli occhi erano sciolti, mentre la pelle era abbrustolita come quella di un maiale con cui si fa la porchetta. A mia sorella preferii dire che le avevano sparato in testa, piuttosto che farle sapere come era veramente morta."

Ladismith, Sud Africa, anno 2001 "Abito da sola, sono ormai anni che mio marito è scomparso. È sparito nel nulla, durante una notte. Una notte senza luna, come quella di ieri. Dormivo nel mio letto quando improvvisamente sentii rumori provenienti della cucina. Pensai fosse un ladro, presi il taser e scesi giù. Come accesi la luce mi trovai davanti un essere raccapricciante. Sembrava un insetto gigante però aveva dei lineamenti umani. Sparai. La creatura evitò gli elettrodi e corse via urtandomi. Mi rialzai subito e corsi dalla mia vicina. Dormii da lei quella notte. La mattina dopo venne trovato appena fuori città il corpo privo di vita di mio marito. Era praticamente carbonizzato e la pelle in alcuni punti presentava strane macchie bianche."

Zirndorf, Germania, anno 2004, "Sono il guardiano notturno di un'azienda di pneumatici fuori Furth, vicino a Norimberga. Una notte, mentre facevo la mia ronda nel parcheggio, vidi una strana figura aggirarsi tra le macchine. Pareva un uomo, ma aveva le fattezze di un insetto. Appena gli puntai la torcia addosso, quello si dileguò. Il giorno dopo venne ritrovata una coppia sparita la sera prima. Al ragazzo mancava un occhio e tutti gli arti, mentre la ragazza era completamente irriconoscibile, tanto era ustionata."

Saco, Montana, anno 2010, "Mentre chiudevo il mio negozio, vidi una strana cosa arrampicarsi su un palo della luce. Sembrava una cavalletta, ma era enorme. Lanciai un urlo, e quella subito andò via. Quattro ore dopo fu rinvenuto un busto umano, privo di qualsiasi segno che potesse farlo riconoscere."

Caranapatuba, Brasile, anno 2014, "Ci stavamo recando in barca verso Humaita per festeggiare il capodanno assieme ai miei cugini. Era sera, ma pensavano di arrivare prima di mezzanotte. Ad un tratto, mentre io guidavo il motore della barca, José puntò la sua lampada contro qualcosa, che subito sparì nel folto della giungla. José giurò che era una cavalletta gigante. Non ci badammo più per tutta la sera, ma alcuni giorni dopo venimmo a sapere della sparizione di almeno otto membri della tribù dei Chubachuna. Tre di loro vennero ritrovati il mese scorso, ed erano conciati malissimo. A tutti mancavano occhi e lingua, e sembravano essere stati bruciati."

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale