FANDOM


Entrai in possesso di quella cartuccia per GBA circa 2 anni fa.


Il gioco si chiamava : "Mario e Luigi Superstar Saga" famosissimo gioco per Game Boy Advance, ovviamente era stato piratato ed hackerato a giudicare dall'aspetto dell'etichetta e della scarsa qualità della plastica della cartuccia.

Mi avviai verso casa mia tutto entusiasta del gioco appena comprato. Non ricordo come mi procurai quella cartuccia. Non l'avessi mai avviata.
Mi sedetti sul letto, inserii il gioco nella piccola console. Dopo la schermata iniziale comparve improvvisamente la valigia del menu dalla quale uscirono le seguenti opzioni: "nuova partita-impostazioni-mariobross-MORTE". Impressionato dalle scritte appena uscite premetti subito sul tasto "MORTE", il gioco si bloccò e fui costretto a riavviarlo.
La schermata si comportò come prima, ma questa volta scelsi l'opzione "nuova partita" poiche le altre portavano al collassamento del gioco.




Caricai un nuovo file di salvataggio. Il filmato iniziale cominciò. Il video era pieno di interferenze, l'audio era assordante e si riusciva  a malapena a vedere lo svolgere dei fatti del gioco. Subito pigiai i tasti alla rinfusa e lo schermo divenne nero di colpo. Dopo alcuni secondi mi ritrovai a controllare Toad, esso era nella casa di Mario, feci un giro tra i letti e i comodini, dopodichè annoiato mi diressi verso la porta, a quel punto pigiai il tasto "A" e subito comparve un fumetto della parte bassa dello schermo sul quale vi erano scritte le seguenti parole: "Come ha potuto farlo?". Il gioco si bloccò e, visto che non vi fu modo di continuare, spensi il GBA e abbandonai quel gioco maledetto.



Lo ritrovai qualche mese fa in un cassetto che non usavo da anni e desideroso di riprovare un po' di paura decisi di continuarlo. Inserii come sempre il gioco nella console e aspettai il caricamento, avviai il salvataggio e con mia grande sorpresa mi ritrovai a controllare Mario. Esso era di schiena e davanti a lui imponeva un lungo corridoio. Avanzai senza timore (non mi ci volle molto a capire che quello era il castello di Peach), giunsi fino al trono di Peach, mi avvicinai a lei, pigiai il tasto "A" come logico e compare un fumetto con la scritta "STOP".                        Il gioco si interruppe improvvisamente e fui costretto a riavviarlo.

Fu tutto come prima, mi avviai lungo il corridoio e quando giunsi davanti al trono mi accorsi che la principessa giaceva senza vita per terra. Poichè non vi era più nulla da fare tornai sui miei passi e fu in quel momento che vidi per la prima volta la faccia di Mario (poichè il corridoio era dritto non ho mai avuto occasione di voltarmi per vedere la sua faccia). Egli aveva le pupille completamente bianche, prive di quel punto nero che sarei stato felice di vedere. Mi spaventai talmente tanto che lasciai cadere il GameBoy a terra... questo si spense da solo.


Lo riavviai per la terza volta...



Questa volta quando avviai il salvataggio mi ritrovai nel borgo di Fagiolandia. Il luogo era distrutto come la prima volta che ti rechi lì nel gioco originale, la musica era sempre stordente, il personaggio che controllavo era sempre Mario. Mi apprestai a esplorare tutto il regno di Fagiolandia ma poichè Luigi non era presente non potei raggiungere la maggior parte dei luoghi.

Dopo aver esplorato quasi tutto il regno scoprii che c'era un luogo raggiungibile senza l'aiuto di Luigi: Toadopoli. Mi diressi verso Val Sorriso e stranamente i portoni che nel gioco originale dovevano bloccare il personaggio erano aperti.


Raggiunsi Toadopoli senza alcun problema. Deserta anche questa. A un certo punto trovai un edificio nominato "Ambasciata di Pace" e con mio grande stupore vi trovai all'interno una moltitudine di Toad. Provai a parlare con loro ripetutamente ma il messaggio che mi veniva detto era sempre lo stesso "STOP". Continuai così per alcuni minuti finchè non notai una porticina su un lato del muro. Entrai e vi trovai due letti, su cui giacevano sia Luigi sia Peach tutti e due privi di vita. Intorno ad essi vi erano molti Toad, mi avvicinai a uno di loro e di colpo partì un video: i Toad si girarono e le scritte che apparivano nella parte bassa dello schermo erano le seguenti "UCCIDETELO" "È STATO LUI" "MALEDETTO" e come ultima ma non meno importante parola comparve "MORTE". La schermata si oscurò e con dissolvenza comparve nel mezzo dello schermo la scritta "Sei morto".   



Il gioco collassò e mi ritrovai come un idiota a guardare lo schermo nero della console.


StopMario

"STOP"

Decisi per un'ultima volta di riavviare il gioco. Accesi il GBA, apparve lo schermo del titolo, ma questa volta invece delle sonore parole "NINTENDO" usci soltanto un gemito. Arrivato al menù "valigia" rilessi le opzioni, riguardai crucciato l'opzione "MORTE" e decisi di schiacciarla. Quello che mi comparve davanti agli occhi fu raccapricciante: la faccia di Mario giaceva in primo piano su uno sfondo di sangue, egli non aveva pupille, i suoi occhi bianchi mi fissavano e notai, proprio un secondo prima che il gioco crashasse, che erano ricoperti di lacrime.




Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale