FANDOM


A Gjoberdik, piccolo villaggio bulgaro di pescatori, all’alba di Capodanno ognuno, in casa, chiude le tende e trattiene il respiro per mezzo minuto. Tutto accade dopo il folleggiare della notte della Vigilia, i bambini guardano perplessi i genitori, e si rifugiano nel loro rassicurante abbraccio.

L’anno scorso la campana ha suonato 25 volte in questo piccolo lasso di tempo. La chiesa più vicina, in ogni caso, è a circa 30 miglia da lì. In quei 30 secondi, non si troverà nessuno in strada, e persino gli uccelli smetteranno di cinguettare.

Una coppia, proprio l’anno scorso, è uscita, fortemente scettica riguardo a questa tradizione ultracentenaria. Quest’anno, la misteriosa campana ha suonato 27 volte.

400365 305907289449917 171417729565541 898192 1868126374 n








Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.