FANDOM


Conoscete l'Action Replay?

Gli Action Replay sono delle cartucce ideate da una società d'informatica inglese chiamata Datel. Lo scopo delle cartucce era quello di ampliare l'esperienza di gioco, fornendo al giocatore numerosi codici per ottenere vite infinite, sbloccare livelli bonus ed accedere allo script del gioco. La società iniziò a produrre cartucce negli anni ottanta e mise in commercio il primo modello di ActionReplay per il Commodore64. La società produsse cartucce per ogni console e con l'arrivo della sesta generazione, la Datel mise in commercio il primo Action replay in compact disk, permettendo così all'azienda di soddisfare la domanda e produrre codici per tutte le console future, portatili e non. Coloro che possedevano un action replay, avevano accesso ad un enorme elenco di titoli, e per ogni gioco c'era una serie di codici. Ad ogni codice corrispondeva un tipo di trucco. Inoltre, il software permetteva di guardare all'interno dello script del gioco, così da poter interagire con mappe, suoni e altre caratteristiche non incluse nella versione definitiva.

Ed è proprio di questo che vorrei parlarvi. Tutti i videogiochi presenti sul mercato affrontano, prima del test, il debug. Il debug permette agli sviluppatori di migliorare la qualità del prodotto, così da poter superare il collaudo. Durante la procedura, i programmatori rimuovono, cambiano o aggiungono elementi nel gioco, che siano nemici, powerup o quant'altro. Gli elementi rimossi dall'area, tuttavia, rimangono all'interno del gioco. L'Action Replay fa si che il giocatore possa visualizzare il debug mode e gli oggetti non utilizzati nel gioco. L'essere venuto a conoscenza di questa opzione, mi ha portato ad acquistare diversi action replay, uno per ogni console in mio possesso. Per chi è nell'ambiente della programmazione, non è nulla di eclatante. Ma l'idea di sbirciare all'interno di un videogioco, mi stuzzicava particolarmente.

Spinto dalla curiosità, incominciai ad utilizzare l'action replay per tutti i miei vecchi giochi. Tuttavia, l'Action replay non poteva essere aggiornato e quindi il numero dei trucchi rimaneva limitato. Così, mi procurai da internet altri trucchi non presenti nell' Action replay. Ogni trucco aveva un nome preciso, il gioco a cui era destinato e il codice da inserire. La mia attenzione, però, si concentrò su un codice per Pikmin chiamato "LEFT ALONE", ossia "Lasciato solo".

Left alone code

Mi procurai il codice e dopo averlo copiato su un blocco note, spensi il pc e mi diressi verso il Gamecube. Inserii il disco dell'action replay nel lettore, poi inserii l'apposita card, venduta insieme al cd, nello slot2 del Gamecube e avviai la console. Quando apparve il menu, selezionai il titolo "Pikmin", nell'elenco non c'era il codice "LEFT ALONE", così aprii l'interfaccia numerica e inserii il codice. Dopo di che, resettai il Gamecube. Giunto al menù iniziale, inserii Pikmin e lo avviai.

Pikmin fu il primo titolo per Gamecube che acquistai, chissà cosa ci sarà all'interno del programma di gioco... La finestra dell'action replay mi mostrava che il trucco era attivo. Selezionai la mia partita e attesi il caricamento. Avviata la partita, ritrovai Olimar, il protagonista del gioco, nell'area principale. Dopo aver familiarizzato coi comandi di gioco, esplorai l'area intorno. Mentre mi muovevo, notai un particolare che non ricordavo. Al centro dell'area di gioco, c'era qualcosa.

Mi avvicinai e mi accorsi che era un Pikmin. Solo che, differentemente dagli altri, era di colore nero e non era animato. Rimasi fermo per qualche secondo, poi cominciai a muovermi. Mi accorsi che lo sguardo del Pikmin misterioso era rivolto verso di me, allora provai a girargli intorno e lui girava su se stesso, continuando a guardarmi. Decisi di andarmene. Abbandonai l'area e mi incamminai, insieme ai miei Pikmin. Dopo alcuni secondi, sentii un suono simile... ad un grido. Mi fermai, e mi guardai attorno. Inizialmente, non capii da dove potesse venire. Tornai indietro, nel punto da dove avevo iniziato.

Il Pikmin misterioso era scomparso.

Aprii il menù e uscii dal gioco. Tornato al menu, ricaricai di nuovo la mia partita. Riavviato il livello, mi accorsi che il Pikmin era ancora lì a fissarmi. Rimasi lì per diversi secondi, lui continuava a guardarmi, immobile. Allora mi spostai in un altra area, e dopo aver abbattuto un nemico coi miei Pikmin, sentii di nuovo lo stesso gridolino. Tornai di nuovo indietro, e il Pikmin era nuovamente sparito.

Decisi di spegnere la console e di rimuovere la card dallo slot2. Riavviai il Gamecube, questa volta senza i trucchi attivati. Caricai la mia partita e appena il caricamento terminò, lo stomaco incominciò a stringersi. Il Pikmin era ancora lì, a fissarmi.

Non era possibile, non vi era alcun trucco attivato! Come poteva essere lì?! Ripetei la stessa cosa che avevo fatto in precedenza: rimasi lì insieme a lui per diversi secondi. Anche i miei Pikmin erano lì ad osservarmi. La cosa incominciò ad inquietarmi. Ad un tratto, la musica cessò. Dal vano cd provenne un rumore metallico e il gioco si interruppe. Dopo qualche secondo, apparve la schermata di errore del Gamecube e il disco smise di girare.

Riavviai la console. Questa volta il gioco non partì subito, ma venni reindirizzato nel menu del Gamecube. Selezionai la casella "gioca" e la console mi segnalò l'assenza del cd dal lettore. Tolsi il cd e lo rimisi, ma nulla da fare. Dopo svariati tentativi, la console lesse finalmente il disco e avviai Pikmin. Riselezionai la mia partita. Nell'area di gioco, insieme a me e ai miei Pikmin, c'era ancora quello strano pikmin... a fissarmi. Ero sconcertato. Anche perché, questa volta, non era stata caricata la musica di gioco. Mi mossi, e il pikmin continuava a fissarmi. Mi allontanai ancora dall'area di gioco, e quando il pikmin nero fu scomparso dallo schermo, si sentì di nuovo il gridolino. Appena tornai indietro, per constatare la sparizione del misterioso pikmin, la partita terminò e apparve di nuovo la schermata di errore. Spensi la console, presi il cd e lo osservai. La superficie non presentava alcun graffio o macchia. Riprovai di nuovo, e la cosa si ripeté.

Ero incredulo. Non era possibile. Senza la card dell'action replay, non dovrebbe esserci alcun trucco attivato. Riavviai e feci ripartire il gioco una decina di volte, ed ogni volta la partita si interruppe. Se fossi rimasto insieme al Pikmin misterioso, la partita sarebbe cessata dopo circa un minuto. Se invece me ne fossi andato, si sarebbe sentito un grido e il Pikmin sarebbe scomparso. Poi, dopo una manciata di secondi, il gioco si sarebbe interrotto. In altre parole, quel misterioso codice aveva danneggiato il mio salvataggio.

Allora, presi la decisione di eliminarlo definitivamente. Ci avevo giocato per ore, sarebbe stato un peccato eliminarlo ma, ormai, non avevo scelta. Eliminata la mia partita, decisi di iniziarne una nuova. Dopo il video dell'atterraggio, il gioco partì e...

...non è possibile. Il Pikmin nero era ancora lì... a fissarmi. Ero paralizzato. Che cosa stava succedendo? Mi avvicinai al Pikmin nero e decisi di interagire con lui. Premetti il tasto A e la telecamera si avvicinò al misterioso Pikmin. Un box di dialogo, con una frase in giapponese  probabilmente pronunciata da Olimar, apparve in alto. Poi, il gioco si interruppe di nuovo e riapparve la schermata di errore.

Provavo una strana sensazione... ero sconvolto. "Pikmin" si era rovinato. Anche se avessi riprovato, appena avessi abbandonato l'area in cui vi era il Pikmin misterioso, si sarebbe sentito il grido e il gioco si sarebbe interrotto. Ero scioccato. Se solo non avessi usato quel codice...

Cercai su internet informazioni sul codice "Left Alone", ma non trovai nulla. Andai nel sito dove mi ero procurato il codice e cercai dei commenti a riguardo, nulla. Evidentemente, ero l'unico ad averlo. Allora inviai un messaggio all'amministrazione del sito. Il mio inglese non era un granchè, ma sperai ugualmente che mi rispondessero. Attesi un giorno, ma non ricevetti nessuna risposta. Allora gli reinviai il messaggio. Ricevetti un messaggio da un admin: mi aveva inviato un link. Appena lo aprii, rabbrividii.

Website page1

Ero entrato in un oscuro sito giapponese. Esplorai la pagina, era piena di immagini del Pikmin misterioso, accompagnate da commenti postati da visitatori. Molte delle immagini erano dei disegni e raffiguravano il Pikmin nell'atto di piangere. Ricaricai la pagina e, con l'aiuto di un traduttore automatico, riuscii a leggere le frasi nel sito.

Da come ho capito, il sito si chiamava "No, you're not alone." ossia "No, non sei solo." ed era considerato da coloro che lo frequentavano una sorta di "santuario" dedicato al "Hoki sa reta pikumin", ossia "Il Pikmin Abbandonato". Inoltre, molti dei messaggi pubblicati erano dedicati a lui, come se fosse una creatura vera. La pagina era immensa, e c'erano tantissime immagini raffiguranti il Pikmin. Più scorrevo la pagina, più i post erano vecchi. Dopo decine, se non centinaia di messaggi, giunsi finalmente al primo post datato 2002. Il post era una foto che ritraeva Olimar con in braccio il Pikmin nero. Sotto l'immagine, c'era scritto, come il nome del sito, "No, you're not alone",

Non ne sono sicuro, ma credo di aver compreso.

Il Pikmin abbandonato era in realtà il primo modello di Pikmin. Doveva essere il primo Pikmin con cui Olimar avrebbe dovuto interagire, poi i programmatori decisero che doveva essere il Pikmin rosso ad apparire per primo. Sarà per questo che il pikmin è nero, non erano state create delle textures per lui. Durante la progettazione, venne rimosso ogni suo riferimento, ma non era stato cancellato totalmente. Infatti, risiede ancora nello script del gioco. Quando Olimar interagì con lui, gli chiese se era solo. Questo lo scoprii esplorando il sito del pikmin abbandonato. Si, il pikmin era solo. Infatti, appena sarebbe stato lasciato indietro, questo avrebbe emanato un grido e sarebbe scomparso. Ciò è dovuto al fatto che, non essendo stato programmato per seguire il giocatore, sarebbe costretto dallo script di gioco a "morire", scomparendo automaticamente dallo scenario. Lo stridulo emanato dalla creaturina era in realtà il primo suono che venne utilizzato dai programmatori, durante la fase beta, per la morte dei Pikmin... poi sostituito da un altro.

Riattivando quel codice, era come se avessi attivato una caratteristica originaria del gioco, occultata alla vista di tutti. Facendo ciò, tuttavia, ho mandato in crash l'intero software,  causando al gioco un danno permanente. Ero particolarmente legato a quel gioco, ma scoprire quella cosa... mi ha portato ad averne paura.

Tuttavia, era come se avessi saputo da sempre che Pikmin nascondesse qualcosa. Quando ci giocavo avevo l'impressione che, nel profondo, poteva esserci un segreto. Infatti collezionavo ogni cosa, e mi impegnai a completare il gioco al 100%, salvando tutti i Pikmin ad ogni missione. L'esistenza di quel sito è dovuta al fatto che quel pikmin è rappresentato da un concetto concreto: solitudine, malinconia, abbandono. Un'entità fragile, lasciata al suo destino. La solitudine, la tristezza e in particolare, la morte, sono argomenti molto vicini alla cultura nipponica. Non a caso esistono decine di forum e blog frequentati da persone intenzionate a suicidarsi. Molti di questi siti sono celati alla vista di tutti e quello in cui sono entrato, è uno di questi.

I giocatori hanno personificato la loro malinconia nell' "Hoki sa reta pikumin". Esso rappresenta per loro un individuo in cui potersi specchiare, prima della decisione definitiva di togliersi la vita.

Shijeru Miyamoto, nella sua opera, ci ha voluto insegnare il valore della collaborazione e dell'amicizia in un mondo ostile e pericoloso. Chi è da solo, senza nessuno che lo aiuti, è perduto. Il Pikmin abbandonato ne è un esempio. Egli rappresenta l'individuo abbandonato a se stesso, in attesa del momento in cui porrà fine alla sua esistenza.

Pikmin abbandonato1

by FlesCurtis & KeynineLox

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale