FANDOM


Prima del trattamento ogni notte era un inferno, mi sdraiavo sul letto e rimanevo ad occhi spalancati, senza che il sonno arrivasse, a volte passavo uno o due giorni sveglio di fila prima di riuscire a riposare, e avevo anche cominciato ad avere visioni, cominciavo a vedere oggetti distorti, sentire voci, l'insonnia mi stava rendendo pazzo, poi dopo i controlli tutto sembrò tornare alla normalità.

L'unica cosa strana di questi farmaci è che prima di addormentarmi, spesso mi davano allucinazioni e, senza riuscire ad alzarmi dal letto per il potente effetto soporifero, mi sembrava quasi di vivere situazioni reali, mentre in realtà ero stordito nel letto senza essere in grado di muovermi. Al mattino uguale: prima di svegliarmi completamente, ero preso d'assalto da allucinazioni di ogni genere, variavano da situazioni di vita quotidiana a temi horror; il tutto non so da cosa dipendesse, ma credevo che fosse tutto frutto della mia immaginazione, l'importante era che riuscivo a riposare la notte.

Con il tempo l'effetto delle medicine ha cominciato a fare meno effetto, e ci mettevo di più per addormentarmi; a causa della tolleranza che danno questi tipi di farmaci, cominciai a prenderne una dose maggiore senza il consenso del medico, e le allucinazioni continuarono e si resero più realistiche: vedevo me stesso uccidere o torturare altre persone, corpi mutilati o io che venivo torturato o inseguito da mostri di ogni genere...

Dopo un lungo periodo di tempo, l'effetto dei farmaci si annullò completamente, ma le visioni rimasero e peggiorarono: vedevo mostri la sera, ombre nella mia stanza da letto. Cominciarono a venirmi i primi dubbi che qualcuno o qualcosa avesse voluto comunicare con me fin dall'inizio...

Ore 1:12 AM

"Ora sono qui nel mio letto al buio, solo la fioca luce dei lampioni dalla finestra aperta illumina un minimo la mia stanza, non ce la faccio più, voglio ritornare a dormire, prendo la scatola di farmaci e mi prendo dieci volte la dose consentita e aspetto."

Ore 2.00 AM

"Le pillole sembra stiano cominciando a fare effetto, mi sento stanco, ma aspetta, comincio a vedere tutti gli oggetti della mia camera cominciare a contorcersi, vedo un qualcuno o qualcosa entrare dalla finestra, ma sono solo allucinazioni, mi ripeto; intanto quell'essere passa attraverso il vetro e si dirige verso il mio letto... ma non posso muovermi, ho gli arti paralizzati, oramai tutto è distorto, sono solo allucinazioni, continuo a ripetermi! Gli oggetti cominciano a non avere più i contorni, la mia vista è coperta da un filtro grigio scuro, le ombre cominciano a muoversi più velocemente, non stanno ferme, quella cosa di forma umanoide si trascina giù per il pavimento, si trascina lentamente, mentre tutte le ombre danzano in aria urlando cose incomprensibili dalle loro bocche distorte, la mia mente è frastornata da quelle urla, quella cosa si arrampica sul letto e striscia sulle coperte venendo lentamente verso di me, mi si avvicina, mi guarda fisso in volto con i suoi occhi dalle orbite vuote, si fa sempre più vicina, d'improvviso mi sento mancare il respiro. Aiuto, vi prego!"

1111

Soggetto: Leonard Butler

Ora del decesso: 2.36 AM

Causa del decesso: Arresto cardiaco provocato da overdose di psicofarmaci




Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.