FANDOM


Io sono Jack. Il mio vero nome, non Qualcuno90Nessuno.

Ho letto molte Creepypasta che parlavano dei riflessi e degli specchi.


Ogni volta che mi guardo allo specchio, mi rivolgo al mio riflesso e dico: "Tu chi sei?"

Lo faccio sempre. Ogni singola volta.

Non vado a dormire mai presto, al minimo ci vado alle 23:00 fino ad arrivare alle 01:00.

E anche lì dico la solita frase.

Mi metto nel letto... ma non dormo.​

Non so neanch'io il perché...

Forse per l'emozione di sentire il proprio riflesso dire qualcosa nello specchio, o magari, per la paura di ritrovarselo davanti appena svegli.

Ma sono le 03:00 e ho la curiosità di vedere se c'è qualcosa.


Niente. Riprovo a dire la frase.

Sento un rumore in camera mia, e mentre giro la testa, per una frazione di secondo mi sembra che il mio riflesso sia cambiato. Riguardo lo specchio e vado in camera mia.

Per fortuna non c'è nessuno...




Mentre dormo, sogno che nello specchio c'è qualcuno... mi dà la mano e mi porta nel suo mondo... al contrario.

Sempre la stessa solfa. Una giornata di tentativi... secondo me funziona di più di notte.


A mezzanotte mi metto davanti lo specchio... e dico sottovoce...:

"Per favore... dimmi chi sei...Tu... chi... sei...?!


Il riflesso sembra aver fatto un sorrisino. Però, niente.


Torno a dormire.


Mi sono stufato. Non voglio più dire la frase... non voglio più vedere il "me dello specchio".

Ormai passo delle giornate intere a fare dell'altro. Ma arriva la notte.


Io vado a dormire. Ma mi sveglio dopo neanche 20 minuti... perché sento qualcosa provenire dallo specchio, una voce, che mi dice di venire... poi sembra piangere.


Io vado dallo specchio, impaurito ed emozionato allo stesso tempo.

Vedo il mio riflesso, lui sorride, ma da lui, ovvero nello specchio, casa mia è in fiamme.

La sua mano esce dallo specchio, mi prende per la gola... ha delle unghie affilatissime... darebbe filo da torcere a Freddy Krueger. Mi solleva, intanto quelle mannaie che ha sulle dita me le infilza di poco nella gola, sapevo che poi mi avrebbe ucciso.Ha un sorriso maniacale e gli occhi completamente vuoti, neri... ma cerco di non farmi prendere dal panico.

Gli domando per l'ultima volta: "Tu chi sei?"

E lui, con una voce demoniaca, mi rispose:


"Sono il tuo riflesso."

The man in the mirror.jpg










Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale