FANDOM


Per fare in modo che tutto vada come dovrebbe, memorizzate attentamente ciò che state per leggere. Un errore potrebbe costarvi la sanità mentale o, se siete più fortunati, la vita.

Perché tutto funzioni, deve essere inverno. La temperatura in casa vostra deve essere di circa 20º, se possibile anche più bassa. Entrate in bagno. Le porte e le finestre devono essere chiuse; non è importante che siano chiuse a chiave, basta che non siano socchiuse. Posizionatevi di fronte allo specchio. State tranquilli, non vi succederà nulla. Appannate il vetro e appoggiate il palmo della vostra mano dominante, in modo da lasciare l’impronta. Aspettate che scompaia, poi accendete una candela e mettetela davanti allo specchio. Da questo punto in poi, non potrete più tornare indietro. Se volete ripensarci, fatelo ora. Se avete cambiato idea, spegnete semplicemente la candela e uscite. Potete tranquillizzarvi: non correte alcun pericolo. Se avete deciso di continuare, voltatevi. Qui, le strade si dividono.

Se avete una doccia con i lati scorrevoli, tale da impedirvi di vedere nitidamente al di fuori, dovrete soltanto entrarvi e aprire l’acqua alla massima temperatura. Non interrompete il flusso finché la fiamma della candela rimarrà normale. In breve dovrebbe formarsi una coltre di vapore sempre più spessa, ma voi concentratevi solo sulla candela. Quando la fiamma si spegnerà, chiudete gli occhi e uscite.

Se non avete una doccia o se essa è provvista solo di una tendina, riempita la vasca da bagno con acqua il più calda possibile e immergetevi. Non curatevi della candela, il vostro scopo è addormentarvi. Tranquilli, non annegherete. Quando vi risveglierete saranno passate alcune ore e l’acqua sarà più fredda, sfruttatelo a vostro favore in modo da capire se vi siete davvero addormentati. Tenete gli occhi chiusi e uscite dalla vasca.

In entrambi i casi, aprendo gli occhi, per alcuni secondi non vedrete nulla a causa del vapore. Lentamente, esso si diraderà e allora lo vedrete. Avrà l’aspetto di un essere umano comune, ma il suo corpo è composto di vapore e non riuscirete a cogliere i dettagli della sua figura. Indosserà una specie di tunica. E sembrerà brillare di una luce tenue. Non perdete tempo a osservarlo, ne avrete tutto il tempo più avanti. L’unica cosa cui dovrete prestare attenzione è il suo sesso. Molto probabilmente sarà del vostro stesso sesso, ma potrebbe capitare che sia di quello opposto. Anche qui, la vostra reazione dovrà essere un po’ diversa.

Se sarà del vostro stesso sesso, dovrete inchinarvi leggermente. A questo punto, la creatura v’inviterà a guardarla, aggiungendo: “Nessuno dovrebbe inchinarsi di fronte a me.” Voi dovrete presentarvi dicendo il vostro nome, cognome, data e luogo di nascita. Aggiungete che era da tempo che volevate incontrarlo e che sareste lieti di prendere parte al suo gioco. Fatto ciò, tendetegli la mano con cui avevate toccato lo specchio.

Se voi siete uomo e lei donna, dovrete guardarla in volto e sorridere nel modo più dolce possibile. Dovrete conquistarla con un solo sorriso. Anche se non riuscirete a vederla chiaramente, capirete se lei vi sorriderà in risposta. Se ciò dovesse accadere, inginocchiatevi e tendetele la mano che avete poggiato sullo specchio, dicendo che le sareste eternamente grato se acconsentisse a farvi partecipare al suo gioco.

Se voi siete una donna e doveste ritrovarvi di fronte un uomo, mantenete la calma. Fate un passo indietro e dite: “Ho commesso un errore, la prego di perdonarmi.” Lui annuirà e la nebbia si diraderà. Avete appena scampato un grave pericolo, poiché per una donna è molto rischioso interagire con un maschio di quelle creature. Se siete ancora decise a proseguire, aspettate almeno una settimana e ritentate, probabilmente avrete maggiore fortuna.

In ogni caso, ricordate che dovete sempre rivolgervi alla creatura dandole del lei e che non dovete mai, per nessun motivo, offenderla. Se lo faceste, le vostre possibilità di sopravvivere sarebbero nulle.

Nel caso in cui l’entità non dovesse accettare, caso estremamente raro, semplicemente scomparirà. Non vi farà del male, ma neppure accetterà che voi disturbiate un altro di loro. Molto probabilmente, tuttavia, vedrete la sua mano avvicinarsi alla vostra e stringerla. Sentirete una sensazione fredda ma piacevole che si diffonde dalla mano in tutto il corpo. Il vostro patto è siglato. Ora agite rapidamente, il tempo a vostra disposizione è poco. Spostatevi di fronte allo specchio; esso sarà completamente appannato e potrete leggervi una parola nella vostra lingua, come se qualcuno avesse scritto con un dito. Leggetela e memorizzatela. Quella parola apparentemente priva di significato è il nome della creatura con cui avete appena stretto un patto. Sarà complicata, ma non supera mai i 7 suoni di lunghezza, quindi dovreste riuscire a ricordarla. Non dimenticatela e, ancora più importante, non annotatela in nessun modo se non nella vostra mente. Avrete appena il tempo di leggerla prima che essa scompaia insieme alla creatura. Ora il gioco è iniziato e sta tutto nelle vostre mani.


Non vi sarà dato sapere le regole precise del gioco. Ecco ciò che posso dirvi a proposito:

· Gli unici due partecipanti siete tu e la creatura.

· Iniziando il gioco, tu e la creatura vi siete uniti; non siete una sola entità, ma una parte di te si trova ora dentro di essa e viceversa. Ognuno di voi può comunicare per via telepatica con l’altro in ogni momento, condividendo le informazioni.

· La creatura si trova sempre, in ogni momento, intorno a te sotto forma di una nebbia; a causa di ciò, alle persone che non ti osservano direttamente apparirai come offuscato, salvo sembrare del tutto normale quando si concentreranno su di te.

· La creatura non interverrà in nessun evento della tua vita se non sotto tua esplicita richiesta; tuttavia tu non sei il suo padrone e potrebbe benissimo rifiutarsi di fare ciò che le chiedi.

· Chiedere alla creatura il suo nome o informazioni su cos’è o da dove proviene sarà inutile, verrete del tutto ignorati.

· Spesso, soprattutto nei primi giorni di gioco, la creatura ti farà domande su ciò che ti circonda e sulle altre persone; la sua è semplice curiosità, quindi sii sempre il più sincero possibile.

· Il gioco dura finché uno dei partecipanti decide di terminarlo o fino alla tua morte.

Più tempo rimarrete insieme, più è probabile che la creatura cominci ad annoiarsi. Non lo dirà mai esplicitamente, ma potresti intuirlo comunque. Stai attento, perché potrebbe decidere di porre fine al gioco. Il gioco può finire in vari modi:

· Se la creatura sarà molto annoiata o dovesse convincersi che la state sfruttando, oppure se siete troppo insistenti in una richiesta, o se il vostro comportamento sarà ritenuto troppo sbagliato, essa potrebbe separarsi da voi. A questo punto, nulla vi può salvare. Essa dirà: “Mi hai deluso molto.” e allungherà una mano. Morirete decapitati meno di un secondo dopo. Non farà neppure male, quasi.

· Se sarete rimasti insieme per anni prima che essa si annoi, lo vedrete allontanarsi di qualche passo da voi. Comincerà a parlare e la sua voce sarà triste. Il discordo sarà simile a questo:

“Siamo rimasti insieme a lungo e mi sono divertito moltissimo insieme a te. Purtroppo ora devo andare.” Voi dovrete rispondere “Te ne vai di già?” e lui riprenderà a parlare.

“Sì. Mi dispiace tanto, ma…” Interrompetelo e dite soltanto “Capisco.”

Esso si volterà e vi abbraccerà, poi svanirà nel nulla. Sentirete di aver perso un amico, ma non è così. Ogni volta che vi trovare circondati dalla nebbia, aguzzate la vista: lui sarà lì, ad un passo da voi. E, qualche volta, vi sembrerà di sentire la sua voce nella vostra testa sussurrare parole lontane.

· Se, per qualsiasi motivo, vorrete finire il gioco, dovrete soltanto pronunciare il suo nome. Esso vi apparirà di fronte, leggermente preoccupato. Ditegli, nel modo più rattristato possibile, che vorreste terminare il gioco. Lui cercherà di farvi cambiare idea, ma ben presto si arrenderà. Avvicinatevi a lui e mormorate che vi dispiace. Lo vedrete chinare il capo e sparire. Da quel giorno vi capiterà di sentire un suono simile a singhiozzi sommessi nella vostra testa e, ogni volta vi troverete nella nebbia, sentirete il suono di un pianto. Sperate che non sia il vostro.

· Se riuscirete a farlo restare con voi per tutta la vostra vita, nel momento in cui starete per morire lo vedrete accanto a voi, in silenzio. All’improvviso inizierà a piangere e le sue lacrime cadranno su di voi, scomparendo con un piccolo sbuffo. Continuerà a piangere fino a essere consumato dalle sue stesse lacrime. Lo sentirai sussurrare qualcosa e scomparire, poi perderai i sensi. Ti risveglierai circa due giorni dopo. Qualsiasi ferita o malattia vi stesse portando alla morte starà lentamente guarendo. Vi ha donato la sua vita, non sprecatela.

Se volete sapere che cosa vi dirà nell’istante prima di scomparire… beh, c’è soltanto un modo per scoprirlo, non credete?

Mist01









Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale