FANDOM


I membri del Trio Oscuro sono tra le figure più misteriose di Unima. Simili a dei Ninja, sono membri del Team Plasma, e sembrano essere tra i più fedeli servitori di Ghecis, dato che anche dopo la sconfitta del Team sono gli unici a rimanere fedeli agli ordini dei loro superiori. Sembrerebbe infatti che Ghecis abbia salvato loro la vita in passato. Saranno sempre loro a far evadere di prigione il loro capo dopo che questi viene arrestato.

Teoria vuole che dietro le loro maschere si celino gli apparentemente gioviali capipalestra di Levantopoli: Chicco, Maisello e Spighetto. A supporto di ciò vi sono una serie di interessanti coincidenze:

  • La città dei tre, Levantopoli, non è di fatto mai stata attaccata dal Team Plasma, malgrado in essa si trovi il Cantiere dei Sogni, verso il quale Ghecis mostra un certo interesse.
  • Al castello di N, contro i saggi del Team Plasma tutti i capipalestra della regione accorreranno in aiuto del protagonista, tutti... tranne Chicco, Maisello e Spighetto. I tre capipalestra non sono mai intervenuti attivamente per contrastare i piani del Team Plasma
  • Quando si chiederà ai tre capipalestra dell'incidente avvenuto al Cantiere dei Sogni due dei tre non ne parleranno, e l'unico che risponderà darà una risposta stranamente sbrigativa, come a voler cambiare discorso in fretta, per non rivelare qualcosa di scottante.
  • Nel primo incontro con il protagonista, Chicco e Maisello spuntano all'improvviso da dietro Spighetto utilizzando qualcosa di simile ad una tecnica di camuffamento Ninja, e ciò sembra ricollegarsi alla natura Ninja del Trio Oscuro.
  • Nel manga, il Trio Oscuro e i tre capipalestra vengono spesso mostrati nelle stesse pose; uno a braccia conserte, uno con le mani dietro la schiena e uno con le mani sui fianchi.
  • Sempre nel manga i tre indossano maschere raffiguranti Pansage, Panpour e Pansear, gli stessi Pokémon utilizzati dal trio di Levantopoli. Inoltre, il membro con la maschera di Pansage possiede un Basculin, esattamente come Spighetto nell'anime.

Mere coincidenze? O qualcosa di più?

Spesso, il volto di una persona è la sua vera maschera.

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.