FANDOM


2:45 a.m.

Sono profondamente addormentato, mia figlia di sette anni, Mandy, è addormentata nella sua stanza, o almeno così credo.

Ero nella mia fase REM quando sento un urlo agghiacciante che mi risveglia all'istante, proveniva dalla camera di Mandy.

Preoccupato corro lungo il buio corridoio e grido a Mandy di aprire la porta.

Poi solo silenzio...

Dopo circa 30 secondi Mandy apre tranquillamente la porta con il pigiama strappato come se fosse stata coinvolta in una lotta. "Che diavolo sta succedendo?" dissi.

"Jeff si è intrufolato nella mia stanza e mi ha chiesto se ero stanca, io gli ho detto di no e lui allora mi è saltato addosso come un pazzo!"

Jeff.. quel nome mi ricorda qualcosa... ma certo!

È da un po' che Mandy mi dice che nei suoi sogni c'è un certo Jeff che gioca con lei, e mi ricordo anche che per Mandy è il suo amico immaginario, non sapevo cosa pensare in un primo momento, dopotutto Mandy ha solo sette anni e si sa, i bambini hanno molta immaginazione.

Io sono un tipo piuttosto scettico ma giuro su Dio che questa volta ero davvero spaventato.

La mattina dopo giro su alcuni canali, poi vado su breaking news a sentire le notizie, quando ad un tratto il TG manda questo servizio.

"Attenzione il famigerato serial killer Jeff è nella nostra tranquilla Brookfield! tutti i residenti sono pregati di mettere misure di sicurezza supplementari"

"MADRE DI DIO!!!" dissi a voce alta, in quello stesso momento mi sembrò di essere osservato, ho sentito tutte quelle storie... Jeff, go to sleep... vaffanculo tutto!

Quel giorno più tardi Mandy tornò a casa piangendo, gli chiesi perché piangeva ma lei andò in camera sua senza darmi risposta. Mentre saliva le scale le cadde un foglietto dalla tasca, lo presi in mano e mi si raggelò il sangue leggendo quelle righe.

C'era scritto "Ci vediamo stasera."

Quella notte per sicurezza andai a dormire armato con un piede di porco. Ho cercato di rimanere sveglio, crollai verso l'1:00 ma fui svegliato un'ora dopo, stavolta niente urla, solo un forte scoppio. Allora impaurito mi armai del piede di porco ed a metà corridoio Mandy urlò, dopo alcuni tentativi di aprire la porta con il piede di porco, la aprii a calci.


Jeff the killer these eyes by snuffbomb-d57vkdy.jpg

Ciò che vidi fu spaventoso, Mandy senza vita per terra e un ragazzo con dei pantaloni neri e una felpa bianca sporca di sangue. Stavo per attaccarlo quando lui alzò lo sguardo e vidi la sua faccia. Spaventato mi cadde il piede di porco per terra, e il killer mi fu addosso. Fu in quel momento che il killer parlò e disse:

"Torna a dormire."



La polizia allertata dai rumori entrò, Jeff pugnalò un agente al petto dopo di che corse via verso il corridoio. Un poliziotto tentò di intercettarlo all'ingresso, Jeff gli si buttò addosso e lo ferì al volto procurandogli una ferita simile alla sua, però non così profonda.

Scappò approfittandosi del buio visto che l'altro agente lo lasciò andare per soccorrere il suo collega.


Io sono ancora vivo ma questo non mi ridarà mia figlia.


Ormai quella frase è un'ossessione...


"Torna a dormire."


391.jpg









Go to sleep.ogg
Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale