FANDOM


Ciao a tutti, ecco la vostra amica Kyo. Uhm, non sono abituata a questo. Mi scuso per il nervosismo. Non sono molto sicura su come dirvelo. Voglio dire, questo post sarà un po' buttato giù di punto in bianco, ma voglio perlomeno parlare, scrivere, o raccontare in qualunque altro modo, ciò che è successo per i fan che, come me, amano Hetalia. È stata un' esperienza interessante, ma preferirei non ricordarla e continuare la mia vita.

Comunque, è accaduto qualche tempo fa, prima che iniziasse la scuola. Ma forse dovrei andare ancora più indietro a quando è davvero iniziato. È stato quando "Hetalia: Axis Power" era in pieno svolgimento; la seconda stagione faceva ancora furore nel fandom, e ogni lunedì trasmettevano nuovi fantastici episodi. 

Mia sorella ed io eravamo entrambe molto coinvolte nella serie, un'occasione più unica che rara dato che noi due non condividiamo gli stessi interessi. Oh certo, cercavo di entrare nelle cose in cui era coinvolta, in modo che potessimo avere un motivo per uscire insieme, ma questa era la prima volta in cui fu lei a prendere parte in un mio interesse senza che dovessi fare qualcosa per convincerla. Era veramente bello. Considerando che era ancora sconosciuto nella nostra piccola città, era ancora più bello, anche solo per avere qualcuno con cui parlarne.

1000px-Bootlegaph

Il DVD di "Hetalia" di cui vi parlerò

Io e lei facevamo i cosplay insieme, guardavamo gli episodi, acquistavamo i gadget ufficiali, conoscevamo tutto e anche qualcosa in più. Anche se lei poteva sempre permettersi di comprare più roba di me, dato che aveva un lavoro. Ad un certo punto, ha acquistato una copia illegale del DVD di Hetalia in modo che potesse guardare gli episodi in qualsiasi momento (una foto che ho postato qui l'ho scattata grazie alla fotocamera di mia madre prima che la vendesse la settimana successiva), ovviamente tutti gli episodi erano scaricati dai siti internet che li hanno sottotitolati. Ho guardato un paio di episodi con lei, ma alla fine mi bastava vederli on-line, così l'ho lasciato vedere a lei.

Circa due o tre giorni dopo aver preso il DVD, cominciò a comportarsi in modo strano, è l'unico modo in cui posso descriverlo. La sua passione verso l'intera serie di Hetalia cadde di colpo, mise da parte la roba e i suoi cosplay di Hetalia e ne vendette persino una parte. Quando provai a chiederle cosa era successo, lei mi disse che non voleva parlarne, al punto da lanciarmi occhiatacce se solo nominavo la serie. Mi è dispiaciuta la sua perdita di interesse nell'argomento, rovinò in parte quel legame fraterno che ci aveva legate, in quel momento pensavo che fosse cresciuta per questo genere di cose oppure che avesse trovato di meglio a cui interessarsi. Questa teoria si è rivelata ancor più corretta quando lei ha iniziato a leggere "Homestuck" subito dopo, per avere qualcosa da fare.

Ora è qui che tutto si fa più strano, è passato un po' da allora, probabilmente un mese o giù di lì. Non so perché, forse per una telefonata del mio migliore amico, mi era venuta voglia di guardare alcuni episodi riguardanti il caro Italia. Però al momento internet era in manutenzione, perché mio padre stava cambiando operatore di telefonia e quindi fu tutto un po' un casino, quindi ho deciso di cercare quel DVD di Hetalia che mia sorella aveva preso.

Mi ci è voluto un po', ma alla fine l'ho trovato, nascosto nella parte posteriore del mobile, non sapevo esattamente perché lei lo avesse messo lì, ancora non lo sapevo. La copia illegale del DVD non si presentava così male; c'era come copertina un'illustrazione, fatta da un fan, dei personaggi principali versione chibi, infantili, intorno al mondo, con il titolo in alto, anche il disco portava una "fan art" stampata sopra. Ho inserito il DVD nel lettore nella mia stanza e ho deciso di cercare un episodio davvero divertente, magari quello in cui Romano appare per la prima volta.

Come sono andata sull'opzione 'Seleziona Episodio', ho trovato qualcosa di veramente strano tra le puntate n. 23 e 24, per chi non lo sapesse, l'episodio 23 è quello dove si vedono Liechtenstein e Svizzera, e il 24 è la conclusione del ciclo delle vicende dell'Asse sull'isola. Ma ce n'era un altro, e stranamente accanto ad esso non vi era un titolo, e nemmeno che numero fosse o cosa riguardava quell'episodio. Ma non era il fatto che fosse senza titolo ad aver catturato il mio interesse, quanto piuttosto l'anteprima di esso. Rappresentava Italia sorridente, che guarda verso l'alto, intontito ma soddisfatto (i suoi occhi in realtà erano aperti!), con gli occhi scintillanti e sullo sfondo qualcosa che sembrava sabbia, come se fosse sdraiato su una spiaggia. 

Questo mi faceva ribollire di curiosità, perché era qualcosa di nuovo! Avevo voglia di scoprire novità quando mi appassionavo a qualcosa! Forse questo era un capitolo nascosto, un episodio extra di cui non sapevo nulla! Mi morsi il labbro, tremando per l'eccitazione, e sapevo di averlo tutto per me. "Aspetta solo che lo scoprano i miei amici!", pensavo. Sarei stato più informato di chiunque altro! Certo, ora che mi guardo indietro, mi pento di averlo guardato.

Senza pensarci due volte, ho cliccato il tasto 'seleziona' sul mio telecomando per guardarlo. L'animazione del titolo era apparsa come sempre, la grande orchestra a tutto volume per un paio di secondi per poi mostrare il katakana giapponese di 'HETALIA' con 'Axis Powers' di seguito. Poco dopo, passò alla panoramica dell'isola con le potenze dell'Asse ancora bloccate lì. Giappone e Germania erano seduti contro la sagoma di un albero, mentre Italia era sdraiato nella sabbia, prendendo il sole con quell'espressione buffa e un po' scema sul suo volto.

Ora, prima di continuare, ho letto storie come questa su di episodi perduti di cartoni animati (storie alle quali non avevo creduto fino ad allora, onestamente), e so che la maggior parte erano di pessima qualità, ma questo non era male. Certo non era il massimo come qualità, aveva la grafica sgranata di qualcosa che è stato scaricato abusivamente da un sito e masterizzato su un disco, ma nonostante tutto, come ho detto prima, non era male. Il suono era appena un po' ovattato, niente di straordinario. Naturalmente, questo in seguito rese tutto un po' più inquietante, quando fu tutto più chiaro. Ma ci arriverò presto.

Tornando all'episodio, mentre Italia stava prendendo il sole in giacca e pantaloncini, la scena di spostò su Germania e Giappone, che sembravano entrambi un po' in ansia, se non addirittura preoccupati. E poi iniziarono a parlare. E qui sorsero due problemi. Uno, non c'erano i sottotitoli, così non avevo idea di cosa stessero dicendo, e due, le loro voci erano quelle di coloro che li avevano doppiati nella serie. Vedere quel filmato originale mi sorprese tantissimo, anche se ero un po' scocciata del fatto che non c'erano i sottotitoli. Beh, fintanto che Hiroki Yasumoto (il doppiatore di Germania) continuava a parlare, ero comunque felice.

I due sembravano discutere di qualcosa di serio, Germania si stringeva lo stomaco di tanto in tanto per il dolore, mentre Giappone annuì e si mise anche lui una mano sullo stomaco. La mia ipotesi era che avessero finito il cibo e che stessero morendo di fame. Quello poteva essere il problema necessario per iniziare la puntata, ma era solo l'inizio e pensai che probabilmente avrebbero trovato un modo divertente per procurarsi il cibo! Proprio in quel momento Italia, che stava correndo lungo la riva del mare, lì chiamò. Fece un cenno, e loro due salutarono senza entusiasmo prima che l'altro tornasse a giocare nell'acqua sotto il sole.

Non l'avevo notato prima, ma l'unico suono in sottofondo erano le onde dell'oceano, niente di strano, ma questo dava sicuramente un'atmosfera seria al tutto, soprattutto quando l'attenzione era fissa sui paesi affamati e preoccupati per il loro destino. Ma ad ogni modo ero troppo contenta di questo bellissimo nuovo episodio per avere dubbi. Non mi importava nemmeno che io non ne capissi la maggior parte, per lo più mi interessavano le loro azioni.

Le nazioni sono state in silenzio per un po', prima che Giappone chiedesse qualcosa. Germania lo guardò scioccato e quasi gridò, prima di essere messo a tacere dallo stato insulare, sussurrando invece. "Wow, cosa stava pensando Giappone?" ho pensato. Poi Giappone ripeté l'affermazione in un tono più tranquillo e più chiaro, senza staccare gli occhi di dosso ad Italia in acqua. Per qualche istante i due hanno discusso la questione, ovviamente parlavano di Italia, ma ben presto i due annuirono. In quel momento, anche se era solo per pochi secondi, Germania fece la faccia più triste che abbia mai visto, come se da un momento all'altro stesse per scoppiare a piangere, cercando di nasconderlo. Onestamente io me la facevo sotto a vedere quell'espressione, anche se per poco, e a questo punto mi domandai ancora di più cosa si fossero detti i due!

La scena cambiò, era calata la notte, le tre nazioni erano rannicchiate attorno al fuoco per scaldarsi, anche se il calore delle loro giacche sembrava sufficiente. Come al solito, Italia dormiva accanto al falò, lasciando le altre due nazioni ai loro pensieri. Ancora una volta si sentì solo il rumore delle onde dell'oceano che si infrangevano contro la costa in sottofondo, come se i due fossero in silenzio, anche se poco dopo la ripresa li inquadrò mentre si facevano un breve cenno.

All'unisono, i due si alzarono, dirigendosi verso Italia e lo presero con molta attenzione, senza svegliarlo. A questo punto ero molto confusa, che cosa volevano fare? Stavano cambiando la posizione del loro accampamento? In silenzio, trascinarono il ragazzo presso la sponda dell'oceano mentre dormiva e lo misero a faccia in giù, Giappone mise le mani sopra la sua testa in modo da tenerlo sott'acqua. Subito dopo Italia cominciò a dimenarsi, le bolle scoppiavano furiosamente in acqua accanto alla sua testa, con Giappone che lo premeva con forza mentre Germania guardava dall'altra parte con gli occhi chiusi, mordendosi il labbro.

Mentre accadeva tutto ciò, la mia bocca era socchiusa. Giappone e Germania stavano affogando Italia?! Perché?! In questo inspiegabile momento di follia, ho riconosciuto le parole "Gomenasai, Itaria" di Giappone, che significa "Mi dispiace, Italia." Ma che diavolo...?!

Passarono circa quindici secondi, ma mi sembrò di aver visto morire per un tempo infinito la povera nazione. Gli arti di Italia caddero con un tonfo in acqua, le bolle cessarono. L'atto era compiuto. Ma perché?! Giappone e Germania presero Italia, ormai annegato, e lo riportarono a riva, ponendolo accanto al fuoco. Mentre Germania si mise in disparte, a fissare il fuoco, come se stesse contemplando ciò che avevano appena fatto, Giappone sfoderò la spada e si inginocchiò accanto al cadavere, togliendosi la giacca e mettendola in disparte. Con uno sguardo quasi angosciato, Giappone fece un respiro profondo prima di fare un'incisione, dalla base del collo giù fino all'ombelico, un taglio profondo per permettergli di aprire del tutto la pelle, rivelando gli organi insanguinati della nazione ormai morta.

Alla vista di questo ho dovuto mettere in pausa l'episodio, sentendomi abbastanza stordita e confusa. Non potevo credere a quello che stavo vedendo. Voglio dire, ho letto e ho guardato roba cruenta di Hetalia, ma vederlo in stile Studio Deen, e doppiato con le voci originali (se è falso allora chiunque l'abbia fatto è un artista incredibile), era troppo surreale per me. E mentre la TV era in pausa, ho avuto una buona occasione di guardare le interiora di Italia (Dio, suona assurdo detto così), ed era così reale. Non che sembrasse una ripresa dal vero, ma era come se l'artista avesse fissato l'anatomia interna di una persona per ore, disegnando ogni piccolo dettaglio per renderlo realistico a sufficienza.

Volevo smettere di guardare, volevo scappare ed abbandonare  la TV con dentro il DVD. Ma ero troppo coinvolta, e dovevo vederlo fino alla fine. Sapevo che mi avrebbe perseguitata per il resto della mia vita, se mi fossi fermata qui. Dopo aver fatto una breve pausa per bere un po' d'acqua, ho premuto il tasto play sul mio telecomando per riprendere quell'orrore.

Immediatamente sono stata accolta dal suono della mano di Giappone, mentre scivolava nel corpo d'Italia per tirarne fuori uno degli organi, sembrava il fegato (disegnato in modo così dettagliato era difficile confonderlo). Giappone sospirò, tagliando i lembi di tessuto connettivo con la sua spada e sistemando il pasticcio dell'organo insanguinato sulla giacca dell'altro, lì distesa, prima di infilarle di nuovo dentro e mettere da parte i reni. Mentre Giappone cercava altro da tirar fuori, Germania prese dei bastoni appuntiti che doveva aver raccolto in precedenza e affondò la punta in ciascuno degli organi preparati da Giappone. Con un sospiro addolorato, mise a cuocere gli spiedini di organo sul fuoco, una cosa che nemmeno potevo immaginare.

Ancora una volta, dopo un lasso di tempo apparentemente lungo, Germania prese il fegato ormai cotto dal fuoco e diede uno dei reni a Giappone, le cui braccia erano ancora imbrattate di sangue. Entrambi erano in silenzio davanti al fuoco e Giappone mormorò "Itadakimasu" ed entrambi diedero un grande morso agli spiedini. Mi sento ancora strano quando penso di aver guardato quella scena, ma quella sensazione di testa vuota svanì rapidamente, non appena sentii qualcosa che mi fece trasalire.

".... Doitsu? ... Nihon? ..."

Entrambi furono sconvolti, l'obiettivo si spostò verso Italia, squartato, il quale era ancora vivo. Che cosa? Come era sveglio?! Lo avevano annegato! O era solo svenuto? Diamine, non ero nemmeno sicura di quello che stava succedendo, e sembrava che gli altri due non ne avessero idea. Germania e Giappone hanno cercato di spiegare il loro gesto, ma Italia cominciò ad essere terrorizzato, capendo lentamente quello che stava accadendo. E cominciò a urlare, di dolore, di paura, di tristezza, non riuscivo nemmeno io a capire che emozione stesse provando. Era assurdo sentirlo così, sembrava quasi che fosse il doppiatore a provare davvero un dolore lancinante. 

Germania e Giappone andarono verso di lui, cercando di tranquillizzarlo. Si misero tutti a gridare insieme, facendo una grande confusione, ma alla fine fu Germania che urlò a tutti di stare zitti, scuotendo Italia per cercare di tranquillizzarlo, dopodiché gli tirò il ciuffo per farlo smettere. A questo punto avrei dovuto ridere, ma ero quasi sul punto di piangere.

Tumblr m3lo7v6eFm1qiennuo1 400

Germania cerca di confortare Italia mentre Giappone prende gli organi - screenshot realizzato da Fia

Germania parlò, cercando di apparire forte e di spiegare loro la situazione. Da quello che avevo capito non c'era più cibo, così avevano intenzione di mangiare Italia siccome era il più debole. Però era una nazione, giusto? Erano tutti la personificazione di nazioni! Perché dovevano ricorrere a questo? Era per questo che Italia si era svegliato? 

Ben presto, Italia fece un cenno di comprensione, gemendo per il dolore e per la paura. Farfugliò qualcosa, fermandosi in un accesso di tosse, mentre il sangue colava giù per il mento. Ora era il turno di Giappone a parlare, sembrava cercare di consolarlo con un tono rassicurante. E dopo il suo piccolo discorso, Italia annuì ancora una volta prima di guardare verso il basso, visto che la Germania stava stringendo stretta la sua mano. Con un altro cenno della nazione tedesca e giapponese, Giappone tornò a frugare nel corpo di Italia, che in qualche modo continuava a vivere, tirando fuori la milza, tagliandola via e mettendola da parte. 

Italia quasi urlò, la sua voce ridotta a una sorta di miscuglio di pianto e singhiozzi. La ripresa tagliò ad una scena in cui Germania gli teneva forte la mano. L'inquadratura strinse sull'espressione accigliata di Germania, che diede un sguardo al lavoro di Giappone prima di ricominciare a parlare, richiamando l'attenzione di Italia. Parlò per un po', cercando di sorridere, e anche Italia sorrise. Per una volta nella serie tenne gli occhi ben aperti per rivelare le iridi color miele, e lo chiamò con l'epiteto che era solito usare, 'capitano'. 

Poi ci fu un salto e presto, gran parte degli organi giaceva sulla giacca d'Italia. Tra le cose che potevo riconoscere c'erano l'intestino, il pancreas, la vescica, praticamente tutto, tranne cervello, polmoni e cuore. Giappone si asciugò la fronte con un braccio, sporcandosi accidentalmente con il sangue, prima di infilzare gli organi con i bastoni e posarli vicino al fuoco. Si voltò verso Germania, che stava ancora tenendo la mano di Italia. Poi si chinò sopra quest'ultimo per guardarlo più da vicino, e Italia sembrava aver perso di nuovo conoscenza, con gli occhi leggermente lucidi e lo sguardo vuoto, fisso verso l'alto, con un piccolo sorriso sul volto.

Tumblr mj4m71Uo3A1qf0z8wo2 1280

L'ultimo sorriso di Italia

Questa inquadratura era proprio quella mostrata nel menu. Giappone alzò lo sguardo verso Germania, vedendolo accigliato, i suoi occhi azzurri lucidi grondavano di lacrime mentre cercava ancora di convincersi a dimenticare l'accaduto. Giappone posò una mano sulla sua spalla, mormorando qualcosa di apparentemente confortante, causando un cenno d'intesa e un sospiro da parte di Germania. Giappone aggrottò leggermente la fronte, dopodiché gli si mise accanto, afferrando la mano libera, ormai senza vita, dell'italiano e stringendola leggermente. Disse qualcosa a Germania prima di controllare il fuoco dove gli organi stavano cuocendo. Germania si voltò verso il fuoco per un momento prima di alzare gli occhi al cielo, dove lo sguardo di Italia stava fissando, la ripresa panoramica si sposto pian piano verso l'alto, oltre le stelle finché lo schermo divenne tutto nero.

E poi è partito l'episodio successivo. Proprio così, niente titoli di coda o altro. L'episodio si è chiuso con una nota criptica, o ottimista. Non ne ho idea.

Avrei voluto fare degli screenshot sul mio computer, ma qui il disco si rifiuta di partire per qualche ragione, e non ho una buona macchina fotografica per scattare una foto chiara. La mia amica Fia è stata così gentile da ottenere due fermo-immagine per me, anche se il disco non ha funzionato sul suo computer abbastanza da fare altro. Ma preferisco non guardarlo di nuovo. Può non sembrare così orribile mentre lo leggerete, ma credetemi quando vi dico che per un po' non sono riuscita a guardare Hetalia. Però non ho lo stomaco debole come mia sorella, amo ancora la serie e continuerò ad amarla.

Ma da allora, mi rifiuto di guardare tutti gli episodi dell'anime. Preferirei un episodio cruento realizzato dai fan, piuttosto che quelli ufficiali.


Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.