FANDOM


DGoynqfXoAAXVl1

La testa disegnata da Adam.

"Dear David" (Caro David - tradotto) è lo spettro di un bambino, che tormenterebbe Adam Ellis, un illustratore di New York dall'estate del 2017. Adam ha deciso di raccontare la sua esperienza su Twitter.

RaccontoModifica

Dall'estate del 2017, l'appartamento di Adam Ellis sarebbe infestato dal fantasma di un bambino morto, come lui stesso ha riportato su Twitter dal 7 Agosto 2017, e la presenza sarebbe maligna. Da quanto riportato da Adam, il bambino fantasma vuole ucciderlo. Inizialmente il fantasma compariva nei suoi sogni, ma Adam si accorse che da quella data si era materializzato anche nella sua casa. I casi da lui riportati sono realmente inquietanti, e lui stesso ha spiegato che quando lo vide la prima volta era paralizzato (Adam soffre spesso di paralisi del sonno), mentre il bambino si trovava ai piedi del letto. Il bambino aveva una testa di proporzioni gigantesche, ammaccata su un lato. Il bambino era su una sedia a dondolo, ma poi si alzò, avvicinandosi sempre di più al letto di Adam, paralizzato. Quest'ultimo riuscì a muoversi pochi istanti prima che lo spettro raggiungesse il suo letto, ed iniziò a gridare. Dopo questa vicenda, Adam disegnò la testa del fantasma e la pubblicò su Twitter. Fece un sogno in seguito in cui una ragazza gli chiese se avesse incontrato "Dear David". Quando lui le chiese chi fosse, la donna rispose che lui l'aveva visto e non solo; gli raccontò infatti che il fantasma appariva solo a mezzanotte, e lui avrebbe potuto rivolgergli solo due domande se avesse invocato il fantasma pronunciando le parole "Dear David". Non avrebbe mai dovuto fargli una terza domanda, altrimenti "Dear David" lo avrebbe ucciso. Adam sognò nuovamente lo spettro. Era seduto sulla sedia a dondolo, e lo fissava nel letto. Adam, incuriosito e spaventato al contempo, decise di rivolgergli la prima domanda. "Come sei morto?" disse Adam. E il bambino rispose "In un incidente, in un negozio." Adam quindi gli porse la seconda domanda. "Caro David, cosa accadde nel negozio?", e David disse "Mi fecero cadere uno scaffale sulla testa". Nonostante fosse spaventato Adam gli rivolse una terza domanda "Chi spinse lo scaffale?". Ma David non gli rispose. Adam si rese conto di avergli posto la terza domanda, ma prima che qualcosa potesse accadere, si svegliò.

Adam si documentò su Google per trovare informazioni riguardo alla morte di un bambino in un negozio, ma non trovò nulla. Tuttavia seguirono due settimane tranquille, nelle quali non accadde più nulla. Nel condominio dove abita Adam, si liberò l'appartamento al piano superiore, e vi si trasferì. Passarono all'incirca due mesi, nei quali David non apparve più. Ormai Adam l'aveva quasi dimenticato. Ma la pausa rese le cose più agghiaccianti: per quattro notti, i suoi gatti si posizionavano alla porta di ingresso della casa, a mezzanotte esatta. La quinta notte, quella del 7 Agosto, Adam, agitato, spiò dallo spioncino e vide qualcosa muoversi. Adam accese la luce esterna ed aprì la porta, ma quando lo fece i suoi gatti percepirono una presenza e si agitarono in modo alquanto strano. David era entrato in casa, l'aveva rintracciato. Adam continuò a scrivere Tweet, dicendo che avrebbe tenuto informati i suoi followers sulla vicenda. 

5a08e87f24959 ghost 1 5a08e87acb0ab

Il 9 Agosto, uno dei suoi gatti tornò davanti alla porta a mezzanotte precisa, fissando qualcosa. Era già la sesta notte. Adam spiò dallo spioncino, vide qualcosa fuori, scattò una foto ma non vide nulla. Decise allora di aprire la porta per vedere se ci fosse realmente qualcosa, scattando una nuova foto. Nella foto pubblicata si vede come una macchia scura, tra il corrimano e le scale, ed Adam chiuse la porta a chiave, col lucchetto. Quindi andò a letto, ma il suo gatto miagolava davanti alla porta. Il 10 Agosto scrisse nuovi tweet, nei quali annunciava che non era successo nulla, ma aveva comunque deciso di installare un sistema di videosorveglianza, che si attivava quando sentiva dei rumori, proprio davanti alla porta, per notare comportamenti insoliti. 

L'11 Agosto, quindi, Adam ispezionò le registrazioni e notò che ve ne erano 33. Le prima 30 erano vaghe ed indefinite, mentre 3 erano piuttosto interessanti. Nella prima si sentono delle dita schioccare, e si sente un solo passo. Questo era molto strano, perché Adam non si era alzato quella notte. La seconda invece presentava un rumore elettronico di sottofondo. Nella terza, Adam sentì un altro schiocco, ed il suo stesso gemito durante la notte. Erano state registrate tutte tra le due e le tre di notte.  Nei mesi a seguire, il fatto divenne sempre più spaventoso: in due foto si vede il fantasma di David, con la testa deforme, come descritto dallo sfortunato Adam. 

Le ultime foto, ritraggono David sul letto di Adam, e una inquadra la sua testa. La più terrificante lo mostra a pochi passi da Adam, che dorme nel suo letto. 
DQ5V9ShW0AA9nwf

SpiegazioniModifica

Adam lavora per BuzzFeed, una famosa azienda nel campo delle informazioni virali, e secondo molti l'ha fatto solo per farsi pubblicità o per fare un esperimento sociale.