FANDOM


Mi annoiavo. Ero sempre annoiato, quindi, quando trovai il mio vecchio Nintendo DS, ne fui abbastanza contento. Inserita nel Nintendo c'era una schedina R4, quelle che permettono di usare giochi scaricati da internet. Decisi subito di scaricare una rom di pokémon, dato che da piccolo amavo quella serie. Dopo ore e ore di ricerca incessante su internet, riuscii a trovare e scaricare una delle prime versioni nds: pokémon perla. La spostai subito sulla SD dell'R4 e, abbastanza contento di avere finalmente qualcosa da fare, avviai il gioco con l'immancabile pulsante A. Ora, conoscendo le innumerevoli creepypasta di pokémon, vi aspetterete theme al contrario, schermate bianche e nere, urla, sangue, strani comportamenti dei personaggi o scene inquietanti. Ma niente. Non avvenne nulla del genere.

Il gioco si avviò normalmente e iniziai la monotona conversazione con il professore di turno: Rowan. Risposi alle classiche domande e fui catapultato in camera, come al solito. Il gioco continuò e davanti alle tre sfere rosse e bianche scelsi Chimchar, la scimmietta di tipo fuoco (avevo sempre amato gli starter di questo tipo). Ripeto: ero annoiato. E questo spiega cosa feci subito dopo, e di cui mi pento: misi i trucchi (cosa resa molto facile da queste schedine).

Questo avrebbe reso il tutto ancora più divertente: non avrei mai perso. Scelsi, fra i tanti, quelli più classici: infinite caramelle rare, master ball e soldi. Inoltre, modificai i pokémon selvatici e aggiunsi alla squadra tre dei miei pokémon preferiti: Arceus, Ditto e Eevee.

Soddisfatto, riattivai il gioco. Controllai la mia squadra, ma, con mia grande sorpresa, i tre pokémon che avevo catturato non c'erano. Provai a vedere se erano finiti nel box del computer, ma era vuoto. Riaprii la squadra e provai ad aprire lo spazio vuoto dove prima c'era ditto e con mia grande sorpresa si aprì. Era tutto vuoto, ma nel rettangolo dove di solito c'è la descrizione del pokémon era apparsa una scritta: "DITTO è scappato. Non voleva stare con te." Aprii anche le altre due, e le scritte erano identiche, a parte il nome del pokémon. Aprii la scheda di Chimchar: lo sprite del piccolo pokémon sembrava triste. Provai a schiacciare B per uscire, ma non successe nulla. Poi mi accorsi che la scritta della descrizione era cambiata:

"PERCHÉ NON POSSO SCAPPARE ANCH'IO? PERCHÉ MI VIENE IMPOSTO UN ALLENATORE CHE NON VOGLIO?"

Provai a schiacciare B, e stavolta riuscii a uscire dal menù. Leggermente spaventato, ritornai sulla scheda di Chimchar: era tornato tutto normale. Tirai un sospiro di sollievo ma, mio malgrado, sorrisi. Dopo tutta quella noia, l' anomalia del gioco mi stava eccitando parecchio. Decisi di provocare un'altra reazione: usai le caramelle rare e feci arrivare il pokémon al livello 12. Ne usai altre due e partì il video dell'evoluzione. Apparve Chimchar: aveva un' espressione triste e piangeva. Ma, invece di evolversi, apparve una scritta:

"CHIMCHAR si è rifiutato di evolversi."

Curioso, entrai nel menù e aprii la scheda del pokémon: stavolta aveva una faccia contratta, come se stesse soffrendo, e anche stavolta, nel solito posto, c'era una scritta diversa:

"PERCHÉ MI FAI QUESTO?" La scritta scomparve, seguita da un altra. Presi un foglio e una penna e trascrissi tutto il discorso.

Eccolo: "Perché mi fai del male? Io non conto nulla? Sono solo un oggetto su cui sfogare la tua noia? Sono solo una creazione, una pedina del gioco? No. Ti sbagli. Ho un'anima. Ho dei sentimenti. Ho una volontà. Non voglio soffrire. Ti odio. Ho deciso che non voglio obbedirti, non voglio obbedire al gioco. Non mi evolverò anche se questo comporterà la mia morte. Le mie forze sono allo stremo, perché mi sto opponendo al gioco. Ma sono felice. Una volta morto, sarò finalmente libero. Mi ricorderò di te. Temimi."

Lo schermo divenne nero e sentii il verso di Chimchar distorto, morente. La console si spense da sola. Quando la riattivai, l'R4 era vuoto. Il gioco non c'era più. Risi. Era sicuramente la versione hackerata di qualche sadico, che si attivava all'inserimento dei trucchi. Così pensai, fino a che non iniziarono a succedere cose strane. Tutte le notti, iniziai a svegliarmi verso le tre, con il fiatone e il batticuore, senza ricordarmi cosa avessi sognato. Sentivo il verso agonizzante del pokémon morente, come se qualcuno me lo stesse sussurrando nelle orecchie. Mi sembrava di vedere Chimchar, gli occhi vuoti e un ghigno maligno, che mi fissava dietro alberi o case. All'inizio credetti che fosse tutto nella mia testa, che fossi semplicemente rimasto influenzato dal gioco. Ma ora è tutto diverso. Questi avvenimenti non sono smessi e, anzi, sono aumentati di intensità. La notte non dormo più, sono sempre più stanco e stravolto. Sto impazzendo. Anche adesso, mentre sto scrivendo tutto questo al computer, lui mi fissa divertito con i suoi occhi bianchi. Sta aspettando. Spero solo che dopo che lo farò, mi lascerà in pace. Dopo che la mia vita avrà fine. La corda intorno al mio collo sta iniziando a darmi fastidio, presto la farò finita. ADDIO.

Chimcharcurse








Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale