FANDOM


Rebecca L. Felton

Allysonn

La storia che mi piacerebbe raccontarvi si svolge a Londra nel 1843, per precisione avviene tutto in una notte fredda e cupa del 23 Ottobre. Eliot Adams, è questo il nome del ragazzo che visse questa inquietante vicenda...

Bisogna però precisare, primi che inizi la storia, che Eliot non aveva del tutto la coscienza pulita, anzi, questo piccolo furfante per vivere profanava le tombe dei cimiteri più isolati di tutta Londra, tranne quella notte.

Infatti, Eliot, venuto a conoscenza della morte di un'importantissima donna nel campo della politica, ovvero Allysonn Harris, si fiondò senza pensarci al Cimitero di Highgate, nel cuore di Londra... tempo due giorni per progettare il furto e sarebbe andato tutto secondo i piani di Eliot.

Arrivò a quel cimitero all'una di notte, come previsto da programma, e si avviò frettolosamente alla lapide dell'anziana signora, una volta disseppellita la bara, e aperta a "suon di piede di porco" si intascò tutto il bottino seppellito giorni prima insieme all'anziana, dall'argenteria, a pietre preziose e infine anche bellissime spille decorate interamente a mano... ma solo una cosa colpì al cento per cento l'attenzione del ragazzo, ovvero un preziosissimo anello in oro bianco, tempestato di diamanti, infilato al dito del cadavere... il giovane non resistette e provò senza esitare a sfilare quel bellissimo gioiello dalle dita,oramai fredde e nere del cadavere. 


Liste Ces-lieux-cauchemardesques-que-lon-adore-parcouri 3768

Eliot dovette però asportare l'intera mano del cadavere, dato che provando a tagliare il singolo dito avrebbe rischiato di danneggiare l'anello.E così iniziò a tagliare..sentendo la carne lacerarsi e le ossa frantumarsi nettamente sotto quella lama,quasi sentendo il dolore che avrebbe potuto provare la signora se fosse stata ancora in vita. In quel momento.una volta asportata la mano fredda e viola di quella povera signora, Eliot risalì di corsa sulla carrozza per trottare a casa.

Sulla strada del ritorno però Eliot notò una figura molto inquietante e incappucciata, accostata sul ciglio della strada, incuriosito il giovane decise di accostare e chiese alla strana figura se avesse bisogno di un qualche tipo di aiuto...

La figura si rivelò essere una donna, dalla sua voce molto fievole e rauca, chiese al giovane un passaggio. Eliot pur essendo un ladro, non esitò a dire di sì a quella povera signora e la fece salire a bordo.

Subito la signora iniziò a dare indicazioni un po' confuse sul luogo in cui Eliot avrebbe dovuto portarla...

"Giri a destra, ora risalga per quella collina... e infine si fermi qui" esplicò la signora... "ecco, siamo arrivati" disse sempre con voce molto debole.

Eliot rimase un po' perplesso dato che il luogo in cui aveva portato la signora era il Cimitero di Highgate, dove nemmeno un'ora prima aveva profanato la tomba di Allysonn, ma non ci fece troppo caso sul fatto di aver portato una perfetta sconosciuta all'ingresso di un cimitero. Così Eliot scese dalla carrozza e si avvicinò allo sportello per facilitare la signora...

Ella però essendo molto debole chiese un aiuto nel scendere dalla carrozza, Eliot senza esitare le porse la mano per offrirle il suo aiuto...

"Mi dia la mano signora" disse Eliot...

Best-Movie-Ghosts-Demons-Dead-Silence-Mary-Shaw

"Ma la mia mano ce l'hai tu!"






Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.