Fandom

Creepypasta Italia

Cenere

2 590pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti8 Condividi

Quanto segue è una trascrizione di alcune pagine di un diario bruciato rinvenute accanto ai resti di Angela S. Yorke. La polizia è entrata nell’appartamento della signorina Yorke, al 113 di Cherry Lane, il 28 luglio, dopo che la donna era stata segnalata come scomparsa da qualche giorno. L’interno dell’appartamento era stato devastato da un incendio, nonostante i vicini non avessero visto alcuna fiamma proveniente dalla casa della donna. Nell’angolo della camera da letto è stato trovato un mucchio di cenere che è stato poi identificato tramite analisi dentali con il corpo della signorina Yorke. In quella che una volta era stata la sua mano c’era un vecchio diario bruciacchiato, che apparentemente avrebbe scritto nel tempo precedente alla sua scomparsa. Gli esperti non sono stati in grado di determinare le cause dell’incendio, né la ragione per cui l’unica parte danneggiata era una parte degli interni e perché l’esterno ed altre stanze non fossero stati toccati. Tentando di risolvere il mistero, il diario è stato sottoposto a restauro, nel tentativo di ricostruire e copiare le pagine più importanti. Il diario di Angela Yorke: Copertina [Fronte e retro danneggiati da bruciature che hanno eliminato ogni traccia di scrittura] Copertina anteriore interna [Angela Yorke ha scritto una piccola nota in un angolo] E vviva! Finalmente sono nella casa nuova, sono così eccitata! Inizio il nuovo lavoro lunedì. Ho comprato questo diario per provare a me stessa, quando sarò una vecchia decrepita, che ce l’ho fatta. Ce l’ho fatta tutta da sola in questo mondo di merda. Quindi, congratulazioni ragazza! Ce l’hai fatta per davvero! Per sempre tu(a), Angela S. 2 Luglio Sono troppo stanca per scrivere tanto. Io, Susan, Hillary e Andre abbiamo passato tutto il giorno nei boschi. A un certo punto ci siamo perse, ecco perché siamo tornate così tardi. Comunque, penso che sia stata una giornata fortunata; abbiamo trovato una casetta vicino al torrente. Ci siamo un po’ spaventate, all’inizio, ma Susan ha detto che, stando alle indicazioni, non avrebbe dovuto esserci e che probabilmente avevamo solo trovato la casa di qualche vecchio cacciatore. Domani torniamo tutte insieme per esplorarla, chissà che non finiamo sul giornale locale, se raccogliamo un po’ di informazioni! Intanto, dovrei curarmi queste orribili vesciche che ho sul tallone. Credo di aver bisogno di un nuovo paio di stivali. 3 Luglio Che giornata strana…ci abbiamo messo un sacco di tempo a trovare il sentiero che abbiamo accidentalmente imboccato ieri. Quando poi abbiamo ritrovato il posto dove avrebbe dovuto esserci la casetta…non c’era più. Al suo posto, un mucchio di cenere sparpagliato tutto il prato. Ci abbiamo frugato dentro per trovare qualche indizio, ma tutto ciò che sono riuscita trovare sono pezzi di legno marcito e chiodi mezzo sciolti. Susan ha trovato una bambola completamente bruciata, salvo per gli occhi di vetro blu. La cosa ci ha spaventate non poco. Poi, Andre ha rovistato in un altro mucchio, e ci ha trovato un dente. A quel punto siamo tornate di corsa al sentiero principale. All’ombra della boscaglia la nostra immaginazione ha corso un po’, ma non appena abbiamo rivisto la luce del sole abbiamo capito che molto probabilmente avevamo di nuovo sbagliato strada e abbiamo ipotizzato di esserci imbattute nelle rovine di un’altra casa bruciata eoni fa. Tuttavia, pensare adesso, nella mia camera, a quel sentiero di legno bruciato, mi mette i brividi. 4 Luglio Che giornata di merda. Il lavoro è stato una rottura, sono tornata a casa incazzata nera col capo, pronta a buttarmi a pesce sul divano per guardare un po’ di TV spazzatura, quando mi sono improvvisamente accorta di qualche impronta nera sul mio tappeto. Mi sono spaventata, finché non ho capito che provenivano dalle mie scarpe. In qualche modo, ho sparso cenere su tutto il pavimento e non me ne sono neanche accorta. Pensavo di aver tolto quella robaccia dalle mie scarpe camminando! Cazzocazzocazzocazzo. Inoltre, mentre mi stavo rilassando nella vasca, ho notato delle brutte macchie nere fra le dita dei piedi. Non sono riuscita a rimuoverle completamente, ma la cosa non mi preoccupa più di quanto faccia il tappeto. Ho dato fondo a tutta la mia riserva di solventi, ma nulla sembrava funzionare. Dovrò comprarne uno più potente domani, e pulire quel tappeto prima che arrivi la proprietaria della casa. ‘Fanculo ai tappeti bianchi! 5 Luglio Che fottuto casino. Ho comprato il solvente tutta contenta e convinta di vendicarmi contro quelle cazzo di macchie scure. Per tutta risposta, come testimonianza dei miei sforzi su TUTTO il pavimento del salotto c’è una disgustosa ed enorme sgommata nera. Ma vaffanculo. Magari dovrei chiamare Susan e Hillary per chiedere se hanno lo stesso problema. Sono troppo incazzata per scrivere oltre. 6 Luglio C’è qualcosa di strano in quella macchia. Non ne sono sicura, ma mi sembra che si sia allargata. Ci sono alcune macchie più scure al centro; quando ne ho toccata una, si è sgretolata sotto le mie dita. Credo che la cenere stia sciogliendo il tappeto. Ho passato il resto della serata a cercare su internet cose come “acido polverizzato” o “reazioni dei depositi di carbone agli idrossidi”. Che palle. E come se non bastasse, quel tiranno del mio capo vuole che gli finisca un grosso progetto entro venerdì, quindi non avrò il tempo materiale di pulire sino al prossimo weekend. Peggio che mai, ho ancora le macchie sui piedi e le mie amiche non mi rispondono al telefono. P.S.: Mi sono appena accorda che un po’ di quello schifo mi è rimasto sulle dita, e ora ci sono impronte scure su TUTTI i muri. E che cazzo! 7 Luglio [La pagina è in gran parte distrutta] …………………………………………………………………………………………. ……………………………………………………………………………………………………………….. ………..cchia si sta ingrandendo, ma……………………………………e il capo si aspetta che io faccia……………………………………………….ma in realtà me ne potrebbe fottere di meno, ma non mi rende il lavoro più semplice, data la mole di documenti di cui devo occuparmi contemporaneamente. E l’assenza di Susan non è che aiuti molto, ma sarebbe carino da parte sua se mi chiamasse, dato che mi sto accollando anche la sua parte. Per coronare questa settimana di merda, qualc……………………………………………………………la accendo e si vede solo statico, con dei crepitii strani in sottofondo. Chiamerei la propriet………………………………………se vedesse il tap…………………………….mente mi caccerebbe a calci in culo. Inoltre, qualsiasi sia quella cazzo di sostanza chimica, mi sta facendo male ai piedi; la pianta è bianchiccia, mi prude un sacco e perde pezzi, ma non ho tempo per andare dal d……………………………………………….né per scr………………………………………………. 8 Luglio [Un grosso foro impedisce di comprendere la parte centrale della pagina] Oddio, che razza di spavento mi sono presa aprendo la porta. Qualsiasi cosa sia in quella fuliggine sta mangiando i pavimenti e le pareti. Le macchie stanno attaccando tutto il pavimento . C’è carbone ovunque, la casa puzza come un rogo così ho aperto la finestra. Uno sbuffo di vento troppo forte è entrato e ha sollevato una nuvola di polvere che ha coperto tutto, me compresa. Mi sono chiusa in camera da letto, che è l’unica stanza ancora intatta, e ho preso la rubrica. Ho provato a chiamare di nuovo Susan, ma tutto ciò che si poteva sentire dall’altro lato era uno strano crepitio. Poi ho…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………cumenti brucia………………………………………………………………………………………………………………..vuto abbastanza di questo schifo, domani salto il lavoro e vado a chiamare la polizia personalmente. Dopo che mi manderanno qualcuno per pulire la mia casa, che ormai è UNA FOTTUTA TRAPPOLA CHIMICA, andrò dal dottore a farmi controllare i piedi; mi fanno un male cane, e una brutta bruciatura nera striata di bianco mi sta distruggendo entrambi i pollici. Ho paura. P.S.: Non riesco a dormire; sento come il crepitio del fuoco provenire dal soggiorno…ma è estate, e la casa non ha un camino. 9 Luglio Ho paura. Non ho idea di che cosa cazzo stia succedendo. Mi sono svegliata, stamattina, e fuori era tutto buio. Pensavo che il dolore alle gambe mi avesse fatto svegliare prestissimo, ma guardando l’orologio mi sono accorta che erano le nove di sera. Come diamine ho fatto a dormire per un giorno intero? Volevo però andare comunque alla centrale di polizia. Quando ho lasciato la mia stanza da letto, sono quasi svenuta. Tutto il soggiorno era bianco e nero. Grandi macchie di carbone tappezzavano i muri e si sgretolavano da essi. Mentre camminavo, grossi pezzi di intonaco incenerito mi cadevano in testa. C’era un terribile odore di carne umana e capelli bruciati. Mi sono messa in macchina e sono partita, ma un po’ di tempo dopo mi sono persa. Rimanevo sempre nel mio quartiere; come cazzo ho fatto a perdermi in così poco spazio? Ho continuato a guidare nel buio, sperando di incontrare qualcosa di familiare. Quando mi sono arresa e ho incominciato a piangere, mi sono accorta di essere di nuovo davanti casa. I palazzi erano sempre lì. Ho imboccato una via a caso e ho accelerato, ma tornavo sempre davanti casa mia. Non importa quanto veloce andassi, mi ritrovavo sempre lì. Dopo aver guidato per ore ed ore, è finita la benzina e mi sono arresa. Una volta entrata in casa, l’orologio segnava appena le dieci. Che diavolo sta succedendo? Mi prudono le dita, ho delle macchie nere sui polpastrelli. Non riesco a mettermi in contatto con nessuno, la cenere ha danneggiato il telefono. Vorrei dormire, ma non riesco per via del crepitio. È come se qualcuno avesse acceso il fuoco in casa. 10 Luglio [Pagina bruciata] 11 Luglio [Angolo della pagina bruciato] ……………………………………………………………….ltimi due giorni sono rimasta in camera a fissare il vuoto; oltre la porta………………………………………..fuoco, ma ogni qual volta andavo a controllare c’era solo cenere volante. È tutto bruciato; il divano non è altro che un mucchietto di cenere, e la TV si sta sciogliendo. Ho dovuto prendere del cibo in frigo, e giuro di aver visto una specie di mano di cenere tentare di afferrarmi le caviglie, prima che il vento la spazzasse via. Le bruciature stanno arrivando in camera da letto: ormai la porta è semidistrutta, bruciata. Ma non ci sono fiamme, né calore. Ho perso la sensibilità ai piedi, e quando li tocco sono secchi e perdono pelle. Mi scricchiolano le mani, e mi fanno un male cane. Il crepitio ora si è diffuso anche nei muri, e si fa più forte… e giurerei di aver sentito qualcuno urlare. 12 Luglio [Pagina bruciata] 13 Luglio [Numerosi danni all’interno della pagina] Non riesco a scappare. Insieme al resto della casa si è bruciata quasi tutta la camera da letto. Mi sono svegliata stamattina………………………………………………………cchio di cenere ai piedi del letto. Fissandola più attentamente, ci ho visto dentro una faccia, e ghignava……………………………………………………………………………………………………….rsa in soggiorno e mi sono rannicchiata in un angolo. Sono rimasta lì finché non mi sono addormentata. Quando mi sono svegliata, c’era una mano grigia sulla mia spalla, e ho visto con la coda dell’occhio che c’era qualcosa che mi fissava. Ho urlato, ed è scomparsa. Ma la forma di una mano era……………………………………………………………..a spalla. Sono corsa fuori, e non m’importava dove sarei finita. …………………………………………………………………………………………… Quando sono caduta per la stanchezza mi sono accorta di essere tornata nella foresta. La casa…………………………………………………C’era della luce arancione che usciva dalle finestre, e fumo nero dal camino. Ho strisciato verso di essa, e da dentro proveniva quell’odioso suono. …………………………………………………….cuno che gridava. Improvvisamente, mi sono trovata di fronte alla porta. Una volta aperta, un soffio di vento …………………………………………………………tato dentro. La porta si è chiusa alle mie spalle. L’interno della casa……………………………………………………………….in fiamme. Ero paralizzata sul pavimento di legno a fissare le fiamme che si diffondevano intorno a me e consumavano tutto. Qualcuno mi ha pr……………….le spalle. Girandomi, ho visto un c…………………………………….rrampicarmisi addosso. Aveva la pelle annerita, strisce di liquido rosso che gli colavan………………………………………………………………..raccia. Mi ha guardato con un volto urlante, con le fiamme che gli danzavano intorno alla testa, gli occhi che si consumavano, la lingua……………………………………………………………… L’ho calciato via e l’ho guardato mentre si frantumava. La casa stava bruciando intorno a me, finché non è crollata appena ho tentato di uscire……………………………………………………………………..nere è scomparsa mi sono guardata int…………………………………….. Ero di nuovo nel mio appartamento. Una pila di cenere a form………………………………………………………………………po giaceva ai miei piedi. Mi sono chiusa in camera, per quanto possibile………………………………………….. 14 Luglio C’è qualcuno in soggiorno. 15 Luglio [Pagina bruciata] 16 Luglio [Pagina bruciata] 17 Luglio [Pagina bruciata] 18 Luglio [Pagina danneggiata] Ho di nuovo provato a scappare. Quando ho lasciato l’appartamento ho visto una figura grigia venirmi incontro in soggiorno. Sono scappata…………………………………………………………………………………………………..tte. La casa di legno era di nuovo lì. Non ho voluto entrarci, ma qualc……………………………………………….dagli alberi. Tutto si è incendiato e la creatura urlante mi ha attaccato. Ho chiuso gli occhi e ho atteso che finisse. Le bruciature sul mio cor…………………………………no diffuse ovunque tranne che sul viso. Fa così male…………………………………………………………………………………………b…………………………………………….o……………. ……………rta. 20 Luglio [Pagina molto danneggiata] Co……………………………..tto……………………………………………………….sto? ……………………………………………………………………….PERCHÉ……………………………………….E…. A…………………………………………………O! …………………………………………………………………………………………………………………….RTE……………… 21 Luglio [La pagina consiste in una sorta di mappa del bosco dietro casa della signorina Yorke. Parecchi sentieri sono tracciati, e in rosso è segnato un punto: “La casa di legno”. Nonostante le numerose ricerche, nulla di ciò che è stato segnato sulla mappa è stato rinvenuto] 22 Luglio Posso solo starmene distesa nella cenere. A volte vedo quella forma strana gironzolare per il soggiorno. Mi stanno cadendo le gambe. Voglio solo morire… 23 Luglio [Nessun aggiornamento] 24 Luglio [Nessun aggiornamento, solo uno schizzo grossolano di un volto maligno, e sopra una grande scritta: “È NELLA CENERE”] 25 Luglio [Pagina quasi illeggibile data la scrittura. Gli esperti suggeriscono che sia stata scritta tenendo la penna in bocca] Mi è caduto un braccio. Così, come se fosse uno stuzzicadenti. Mi sto rompendo, e mi sento la testa annebbiata. Ma almeno il dolore sta svanendo. Qualcosa mi sta guardando dall’angolo della stanza. Pensavo che stesse sorridendo, ma a guardarci meglio ha solo le labbra bruciate. Non riesco a muovermi. Me ne sto qui sul pavimento a guardare il soffitto che crolla, e strane creature di cenere e ossa che strisciano sui muri. 26 Luglio [Pagina quasi illeggibile] Io, Angela Sylvia Yorke, giuro, come mia ultima volontà e testamento: Che tutti i miei ben………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………e……………………………………………………………………………………a……….. ……………………………………………………………………………………………………………….. ……………………………………………………………………………………………………. [Sfortunatamente, una grande bruciatura a forma di impronta ha distrutto il contenuto di quello che in teoria dovrebbe essere il testamento della signorina Yorke. È interessante come l’impronta sia in realtà più grande della mano della donna. A causa del deterioramento del cadavere, però, non è possibile verificarlo con certezza] [Le pagine rimanenti sono bianche o bruciate] Due giorni dopo l’ultimo aggiornamento, la polizia ha rinvenuto il cadavere carbonizzato di Angela Yorke. Su richiesta della proprietaria dell’immobile, un’impresa di pulizie è stata chiamata a pulire l’appartamento pericolante dopo che l’indagine è stata chiusa per mancanza di prove. Molto è stato il tempo dedicato alla ricerca di “Susan” e delle altre persone menzionate nelle pagine del diario, ma con scarsi risultati. Non è stata inoltre trovata la causa dell’incendio. Aggiornamento: Il diario si è disintegrato nell’archivio delle prove, lasciando una piccola bruciatura sulla mensola dove era stato appoggiato. Il personale sanitario non riesce a rimuovere la macchia.


Cenere.jpg


Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale