FANDOM


-Se fossi un cannibale, cosa indosseresti per cena? La pelle della vittima della cena precedente.


Me lo chiesero su quel blog, "Cannibal Cafe", ma se la gente sapesse realmente il genere di cose che mi saltano in mente, probabilmente verrei rinchiuso. Anzi, togli il probabilmente, verrei rinchiuso. Ma nessuno sembrava darmi peso, lo interpretavano come uno "scherzo goliardico"; perché? Le mie fantasie stanno diventando sempre più morbose, pericolosamente morbose. E la colpa è solo vostra. Non mi avete fermato in tempo.

Quella bambina, così dolce, così carina, così tenera... avrà avuto solamente dieci anni. Stringere le mie mani contro il suo collo mi ha dato una sensazione di potere fuori dal comune, ma sentire la vita fuggire da lei... non mi bastava. Doveva essere mia, spiritualmente e carnalmente.

Dopo aver abusato del piccolo corpicino senza vita, mi diressi in cucina per cuocerne le carni. Fu lì che entrò la polizia per perquisire la casa. Gli stessi agenti potranno confermare; li diressi all'armadio nella camera da letto, dove ella riposava.

Vostro onore, come potete capire la colpa non è mia, ma vostra, del vostro ritardo e incompetenza.

"Pena di morte?" A malincuore l'accetto... ma vorrei dire un'ultima cosa. Sapete che non sono l'unico, vero?

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.