FANDOM


Nell'Illinois, una casa produttrice di giocattoli cominciò a vendere bambole "realistiche" per le aspiranti madri. Apparentemente, però, quando la madre dava alla luce il vero bambino, allora la bambola avrebbe cominciato a piangere. Neanche il "cullare" la bambola serviva a a farla smettere, ed era impossibile zittirla senza scuoterla violentemente. Infine, i neogenitori dovevano colpire più volte il bambolotto per farlo smettere, e i colpi divenivano sempre più forti e violenti. L'unica cosa che sembrava far zittire il bambolotto era lo spaccare la sua testa contro il muro per distruggere l'agognato meccanismo che gli permetteva di frignare. In più di un'occasione, comunque, i vicini chiamarono le autorità per segnalare atti di violenza sui neonati, e quando la polizia giungeva sul posto, poteva trovare solo i resti insanguinati di un infante sparsi su muro e pavimento. Nella maggiore dei casi la madre non riusciva a capire il perché dei poliziotti, semplicemente diceva d'essersi "liberata dello stupido bambolotto", mentre, tra le braccia, cullava un pupazzo dalle fattezze di un neonato.

47592 173187929388521 171417729565541 349537 6196870 a



Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


NarrazioniModifica

Bambolotti01:19

Bambolotti

Narrazione di Creepypasta&Stuff

"Bambolotti"01:37

"Bambolotti"

Narrazione di RealityCreeps

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale