FANDOM


E così nello spazio silente e senza tempo il Caos Strisciante mi condusse, aldilà degli ultimi grappoli di astri pallidi e freddi che dell'universo segnano il confine, aldilà del Tempo, aldilà della Materia stessa di cui è costituita la realtà. Fino a che il Tutto non fu che Caos informe e senza Ragione. Là, nelle tenebre morte bestemmiava ingiurie senza senso il Signore del Tutto e del Niente, biascicava di cose vedute in sogno, di visioni non comprese. Tutt'intorno a Lui, l'orgia di una corte aliena, che al suono di innumerevoli cimbali diabolici intonava una folle nenia e folli anch'essi danzavano allo stridulo lamento di flauti fatati che tra artigli strani venivano orrendamente torturati: vomitavano note senza senso alcuno che, intersecandosi e sovrapponendosi tra loro, regalano ad universi fragili e momentanei assurde leggi fisiche a guidare una vita inutile e fugace.

«Io sono il Suo Angelo»

Disse il demone. E con un colpo fracassò la testa del Blasfemo Sultano.

394750 306556379385008 171417729565541 900709 290024193 n.jpg
















Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale