FANDOM


Quando si è piccoli, si ha spesso paura del buio. Non possiamo vedere cosa si nasconde in esso, quindi potrebbero esservi tutti i generi di cose terribili, in agguato nell'abissale oscurità che non possiamo discernere. Generalmente ci copriamo e tremiamo sotto le nostre coperte, con la paura di qualsiasi cosa vi possa essere, lì fuori, a guardarci, col suo stomaco che ringhia, le fauci spalancate e la lingua grondante di saliva, semplicemente in attesa di mangiarci. Forse non ci sbagliavamo affatto, ma, avete mai pensato se ciò che ci spaventa rimanesse sempre con noi? Forse, quando qualcuno dice "avere paura della propria ombra", ci sarebbe davvero qualcosa di cui bisognerebbe spaventarsi.

Le ombre sono con noi sin da quando nasciamo. Infatti, tutti sono nati con un'ombra. Hai mai pensato al fatto che gli oggetti hanno un'ombra perchè l'oscurità che ci segue ovunque risiede accanto a queste cose? Abbiamo accettato le ombre come parte integrante della nostra vita. La luce cade su qualcosa e getta un'ombra su di essa, giusto? Giusto, sì, almeno per ciò che comunemente si crede. E se sin dal momento in cui noi lasciamo ci portassimo tutti dietro un'infinita oscurità? Considerando tutto ciò sotto una luce diversa, l'ombra può diminuire, o può crescere. Ma se la causa delle ombre proiettate da questi oggetti non fosse nient'altro che l'oscurità che noi ci portiamo dietro? Ti sarà capitato di notare, a volte, qualcosa di un ombra che sembra fuori posto. E se le ombre fossero dei demoni? E se le nostre ombre non fossero nient'altro se non demoni che noi siamo destinati a trascinare con noi sin dalla nostra nascita?

Nel buio che ci attrae verso il nostro sonno ristoratore, l'ombra consuma la nostra stanza e ci avvolge, e prende un piccolo sorso della nostra vita notte dopo notte, fino a quando non rimane nient'altro. Noi non invecchiamo. Il demone con il quale siamo nati consuma la nostre vita e ci lascia come una buccia, secca e vuota. Quindi, dimmi una cosa, adesso:

dormi ancora con le luci accese? Hai paura della tua stessa ombra?

21ki1s9
Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.