FANDOM


Oggi è stata una giornata piuttosto stancante. Ancora mi sfugge il senso di convocare queste riunioni infinite, se poi non si conclude mai niente. Stavolta l'abbiamo tirata per le lunghe, è tardi ma c'è ancora abbastanza tempo prima che chiuda la metropolitana.

Ad aspettare ci siamo solo io e, seduti su una panchina, un ragazzo con la giacca di pelle, che sorseggia birra da una lattina, e un distinto signore sulla cinquantina con un cappotto beige e un cappello grigio, che legge un libro di cui non riesco a vedere bene la copertina. Ognuno se ne sta per conto suo. Guardo il mio orologio. Passeggio sulla banchina, avanti e indietro. Ho bisogno di muovermi, sono rimasto seduto per troppo tempo. Del treno ancora nemmeno l'ombra. Guardo in fondo al tunnel. Comincio lievemente a spazientirmi, anche l'uomo solleva lo sguardo dal libro, accenna uno sbuffo.

Sento del vento provenire dal tunnel alla mia sinistra. Finalmente. Vedo una luce arancione illuminare il tunnel. Sento uno stridio e un sibilo acutissimi, sempre più forti. Non è il normale rumore di un treno in arrivo, è molto fastidioso. E angosciante. Quello che vedo arrivare subito dopo è impossibile.

È un treno, ma non è come gli altri. I vetri della cabina di comando sono rotti. È pieno di ammaccature e spuntoni metallici sporgono ovunque. È imbrattato con scritte illeggibili e graffiti tracciati con qualcosa che sembra vernice rossa... O forse sangue. Solleva un inferno di scintille, come se avesse delle lame al posto delle ruote. Passa veloce ma vedo chiaramente cosa, soprattutto chi c'è dentro. Mani, centinaia di mani che battono sui finestrini, vedo dei volti terrorizzati e doloranti affacciarsi, alcuni sono rabbiosi. Sento urla provenire da dentro. Sembra ci siano delle fiamme all'interno, sento un'ondata di calore bruciarmi il viso per un attimo.

Impiega qualche secondo a sparire nel tunnel alla mia destra. Ma io l'ho visto! So che cosa ho visto!

Fisso terrorizzato il binario vuoto.

Sento una mano sulla spalla... È l'uomo con il soprabito beige.

"Ragazzo, si sente bene?" Mi chiede.

"Lo ha visto anche lei?"

"Visto? Visto cosa?"

Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.
Un ringraziamento alla Wiki tedesca per questa funzione.


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale