FANDOM


Roseville è la città con maggiore crescita demografica di tutta la California, ha un'economia stabile e improntata sul commercio, soglia di povertà bassissima.

Si potrebbe definire il "sogno americano".

Ma ieri, mentre girovagavo su internet in cerca di qualcosa da leggere, mi sono imbattuto in un articolo che mi ha colpito.

È tratto dal Roseville and Rocklin Today, giornale locale della cittadina, e risale al 28 novembre del 2009.

"È stato trovato oggi, dietro la Stazione Ferroviaria, un senzatetto privo di vita. Il suo nome è sconosciuto. La polizia locale esclude la possibilità di morte per ipotermia e sospetta un caso di omicidio, poiché il cadavere era completamente privo di sangue, ma la scena del crimine era intonsa."

Mi interessai subito al caso, e cercai maggiori informazioni.

Sempre della stessa testata giornalistica riuscii a trovare il seguito della storia, pubblicato il 4 dicembre 2009.

"La serie di efferati omicidi continua, e la polizia brancola nel buio. Ieri notte è stato rinvenuto, in un quartiere popolare, un operaio privo di vita, tale Jhonatan Smith, che si suppone stesse rincasando. Come per il precedente caso, anche questa vittima era completamente priva di sangue ma la scena era immacolata. Le ipotesi sono tante, e i più creduloni abboccano alla teoria del -vampiro-."

E così avanti per giorni e giorni, articoli sempre uguali, sempre lo stesso modus operandi, sempre lo stesso schema.

Finché non trovai questo.

Tratto dal Roseville and Rocklin Today, 17 febbraio 2010.

"Ieri l'ennesima vittima è stata rinvenuta priva di sangue in una baracca abbandonata; si chiamava Robert Thompson, impiegato del Wal-Mart. Il medico legale che segue il caso ha dichiarato -Tutte le vittime di questo efferato serial-killer hanno una cosa in comune; il gruppo sanguigno AB−, il più raro in America.- Ma cosa ancora più sconcertante è una lettera trovata accanto al corpo, lasciata forse a monito, dall'assassino.

-Siamo sette miliardi su questo grande pianeta, ma ci sono ancora delle persone che muoiono per una trasfusione mancante. Dio santo, in questo maledetto Stato addirittura le pagano! Ma no, umanoidi troppo pieni di se non darebbero mai via il loro prezioso, preziosissimo sangue. Solo quando una persona a voi cara subisce un incidente vi ricordate cosa sia la solidarietà; subito pronti a sacrificarsi per l'altro, quando questi è un proprio amico o familiare. Ma per tutti gli altri, chiudete gli occhi, vi dispiacete per lui, e ve ne andate. Siete esseri miseri e abbietti, cani che non hanno rispetto, e che non lo meritano. Io vi leggo, sapete? Pubblicatemi pure sul vostro giornaletto. Mi additate come mostro o vampiro, ma tra tutti io sono quello che più aiuta il prossimo, caro o no. Io sono l'eroe, voi i mostri.-

Dopo questa dichiarazione la polizia ha incentrato le indagini verso il Roseville Hospital, sospettando sopratutto di Edward Bennet, primario di Ematologia nello stesso ospedale. Il medico si è mostrato sicuro di se e ha fornito alibi per tutte le accuse, anche se si sospetta siano ingegnosamente fittizi. Sapremo dirvi di più in futuro."

Dopo di questo ho continuato a cercare e cercare, avere una risposta alle mie domande che sorgevano di continuo in testa, ma niente; non se ne trova più traccia. Sono riuscito a reperire solo un'informazione.

Edward Bennet è ancora primario, e le donazioni di sangue a Roseville si sono decuplicate, negli ultimi due anni.

Donazioni-sangue






Vota questo racconto:

Voto complessivo:

È necessario registrarsi e collegarsi dal browser per poter votare e visualizzare i risultati.